Alessio Boni da La Catturandi a In un posto bellissimo


Tutte le anticipazioni sulle serie tv e le pellicole di cui è protagonista Alessio Boni


 Sarà protagonista sul piccolo schermo della serie Di padre in figlia con la regia di Riccardo Milani e di La Catturandi, altra serie prevista a novembre sempre su Rai. In attesa di riprendere a teatro Il Visitatore, grande successo della passata stagione, Alessio Boni sceglie l’opera prima di Alfredo Fiorillo il thriller psicologico Respiri, per tornare al cinema con un personaggio del tutto differente dal tormentato Andrea protagonista del secondo film di Giorgia Cecere dal titolo In un posto bellissimo. Il debutto della Cecere alla regia era avvenuto con Primo incarico.

 Ruoli a 360 gradi in tv e al cinema per l’attore. Nella serie Di padre in figlia sarà l’esponente di una famiglia produttrice di grappa che si trova a vivere le trasformazioni sociali e l’emancipazione femminile in un periodo di tempo lungo 40 anni.

In La Catturandi, sempre per Rai1 Alessio Boni sarà uno dei personaggi principali della serie che è stata definita La nuova Piovra di Rai1. La tradizionale guerra tra Stato e Mafia viene raccontata dal punto di vista della squadra La catturandi, il fiore all’occhiello della Polizia.

In un posto bellissimo

In Un posto bellissimo, Alessio Boni interpreta invece un marito distratto che da alla moglie (Isabella Ragonese) e al figlio (il piccolo Michele Griffo) solo un affetto e un’attenzione superficiali.

“I rapport a due, specie in provincia” dice Boni, “sono privi di verità. La coppia diventa come due abili pattinatori su una lastra di ghiaccio e non ti chiedi più che cosa ci sia sotto. Tra due persone ci si riconosce in 30 secondi ma non basta una vita per conoscersi davvero”.

Per Alessio Boni il suo posto bellissimo è una condizione interiore. “Ricordo una gita in montagna, ero giovane, mi sentivo amato e coccolato. Dopo venti anni sono tornato ed era terribile perchè la mia condizione interiore era differente. Quindi si può stare male e bene dovunque, anche su un tram”.

Nella crisi della coppia Andrea e Lucia ( la Ragonese)  si inserisce la vicenda di un giovane egiziano Feysal, venditore ambulante che apre gli occhi ai protagonisti sulla paura che abbiamo di tutto qunto è diverso da noi. “Gli occhi di brace di questo ragazzo ci ricordano la paura del diverso, degli eccessi delle posizioni contro i disadattati di cui ci sono esempi soprattutto in qualche zona del nord2, sottolinea l’attore.

{youtube}2b8Q5IdbU6U{/youtube}

“Mi è piaciuto molto adagiarmi totalmente al mondo femminile di Giorgia Cecere. Ha scardinato alcune piccole certezze e mi ha fatto capire che si può anche sbagliare, anzi ben venga. My way, a modo mio, non a caso ho fatto il giro del mondo” conclude Alessio Boni.

Completo grigio chiaro, camicia bianca, capelli ricci e barba incolta: inconsueto look per l’attore che così dice sorridendo: “scendo adesso dalla barca”. Un look che alla fine assomiglia a quello proposto nella miniserie Il ritorno di Ulisse andata in onda lo scorso inverno sempre su Rai1. Boni interpreatva proprio il protagonista.



0 Replies to “Alessio Boni da La Catturandi a In un posto bellissimo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*