Connect with us

Sport

FIFA World Cup 2019 di Calcio Femminile | 18 giugno 2019 | Questa sera Italia – Brasile

FIFA World Cup 2019 di Calcio Femminile | 18 giugno 2019 | Questa sera Italia - Brasile. La nazionale italiana a caccia della terza vittoria consecutiva per garantirsi un'avversaria più agevole agli ottavi di finale. Partita in diretta dalle 20:30 su Rai1

Pubblicato

il

FIFA World Cup 2019 di Calcio Femminile | 18 giugno 2019 | Questa sera Italia - Brasile. La nazionale italiana a caccia della terza vittoria consecutiva per garantirsi un'avversaria più agevole agli ottavi di finale. Partita in diretta dalle 20:30 su Rai1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Italia arriva di slancio al confronto, dopo due vittorie contro Australia (1-2) e Giamaica (5-0) che le hanno garantito 6 punti e il passaggio agli ottavi di finale con una giornata di anticipo.

Ma la partita di questa sera sarà ugualmente importante. Una vittoria garantirebbe alla Nazionale italiana il passaggio del turno al primo posto, grazie al quale giocherebbe gli ottavi contro Cina o Nigeria. Avversarie più abbordabili di Norvegia, Germania e Francia, a cui si troverebbe di fronte in caso di sconfitta dcon tanti gol di scarto e contemporanea vittoria dell’Australia.

La formazione brasiliana non è considerata tra le più forti ai Mondiali, ma tra le sue fila ha giocatrici di talento come l’attaccante Marta Da Silva, nominata più volte ‘Migliore calciatrice al mondo’.


Potrebbe essere l’occasione giusta per tenere alto il ritmo ed alimentare ancora di più l’entusiasmo e la fiducia in vista della fase finale.

Per le calciatrici allenate da Milena Bertolini, quello francese si sta rivelando un mondiale ben al di sopra delle aspettative. L’Italia partecipa alla competizione dopo essere stata assente per molte delle sette edizioni precedenti e il suo percorso sembrava proibitivo, visto che la prima partita si giocava con l’Australia, tra le più forti nazionali al mondo. Nelle prime due uscite, al contrario, ha dimostrato di poter competere ad ottimi livelli.

Un riscontro sportivo a cui fa eco un seguito in decisa crescita tra i tifosi. Rai e Sky hanno organizzato una copertura senza eguali per un Mondiale femminile – comunque inferiore all’impegno profuso per quello maschile, specie nel caso della tv pubblica – ottenendo ottimi risultati dai dati Auditel.

Un’attenzione in evidente ascesa anche nel dibattito pubblico. Dalle discussioni sui social network alle pagine dei giornali, le ragazze della Nazionale hanno raggiunto una centralità insperata fino a pochi anni fa.

Le calciatrici se la sono guadagnata dimostrando sul campo di saper giocare un calcio di livello, coinvolgente ed emozionante quanto quello dei colleghi uomini, nonostante il movimento femminile abbia ancora bisogno di tempo per sviluppare progetti tecnici più strutturati, frenati a lungo dagli scarsi investimenti.

Restano da risolvere questioni come l’equiparazione degli ingaggi delle calciatrici a quelli dei calciatori. Non sono poche le calciatrici ad aver raccontato di essere state costrette a cambiare lavoro, perché pagate pochissimo anche da professioniste.

Inoltre, all’aumento dell’attenzione non è ancora corrisposto un racconto del tutto rispettoso delle specificità del calcio femminile e delle differenze di genere. Errori più o meno grossolani si leggono sui giornali e si ascoltano anche durante le telecronache, mentre tra i tifosi si sentono ancora considerazioni decisamente maschiliste e denigratorie.

La certezza, però, è che le calciatrici della Nazionale femminile stanno agguantando passo dopo passo quanto dovuto. Anche a suon di vittorie.

Solo un anno fa, la nazionale maschile ha mancato la qualificazione ai Mondiali ed ha vissuto uno dei suoi drammi sportivi più grandi di sempre. Dodici mesi dopo, quella femminile si è già garantita gli ottavi di finale, con prospettive lusinghiere anche per la fase finale.

Per buona pace di commentatori – come l‘ex calciatore Fulvio Collovati, sospeso per due settimane dalla Rai dopo aver detto di avere il voltasomaco ogni volte che sentie parlare di tattica le donne – che continuano a denigrare un movimento calcistico giovane ma in crescita costante.

C’è da scommettere che anche loro, questa sera, non riusciranno a far altro che prendere il telecomando per sintonizzarsi su Rai1 e tifare l’Italia.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sport

Sei Nazioni U20, su Sky Sport Collection dal 19 giugno

Tutte le anticipazioni sul torneo nel quale scendono in campo di azzurrini di rugby, in onda in diretta su Sky Sport.

Pubblicato

il

Sei Nazioni U20
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva Sei Nazioni U20. Il ritorno del Sei Nazioni di rugby su Sky Sport non è solo la gara dei “più grandi”, ma è anche la competizione riservata ai giovani rugbisti europei, talenti di oggi e campioni del futuro, pronti a dar vita da oggi in Galles al “Sei Nazioni U20”.

Sei Nazioni U20 calendario

Sei Nazioni U20, su Sky Sport Collection dal 19 giugno

Su Sky Sport è possibile seguire in diretta tutti i match dell’Italia, il primo oggi alle ore 21 contro la nazionale di casa, in onda su Sky Sport Collection e in streaming su NOW, con il commento di Moreno Molla e Andrea De Rossi.

Le nazioni partecipanti sono le stesse del classico Sei Nazioni, compresa l’Italia, che si appresta a disputare le cinque partite in programma.

Tutto in un solo posto, la bolla dell’Arms Park di Cardiff, che ospiterà il torneo fino a martedì 13 luglio, giorno in cui si disputerà l’ultima giornata.

Dopo quello di oggi contro il Galles, gli Azzurrini di Brunello affronteranno la Francia (il 25 giugno), la Scozia (il 1° luglio), l’Irlanda (il 7 luglio) e l’Inghilterra (il 13 luglio).

L’Irlanda è la detentrice del trofeo, conquistato nel 2019, mentre nel 2020 il torneo non si è concluso a causa della pandemia. Istituto nel 2008, il Sei Nazioni Under 20 ha in quella inglese la nazionale con più titoli in bacheca, ben 6.

Il Sei Nazioni U20 maschile sarà su Sky Sport anche nel 2022 e fa parte del recente accordo che Sky Italia ha chiuso con SNRL per la trasmissione dell’edizione 2022 del Sei Nazioni maschile e del Sei Nazioni femminile.

Il calendario completo delle partite dell’Italia

Ecco le partite dell’Italia al Sei Nazioni U20 di rugby, live su Sky Sport e in streaming su NOW

Sabato 19 giugno             ore 21                   Galles-Italia                                       Sky Sport Collection

Venerdì 25 giugno            ore 18                   Italia-Francia                                     Sky Sport Uno

Giovedì 1° luglio              ore 15                   Scozia-Italia                                      Sky Sport Action

Mercoledì 7 luglio            ore 15                   Italia-Irlanda                                     Sky Sport Action

Martedì 13 luglio              ore 15                   Inghilterra-Italia                               Sky Sport Action

(disponibili su Sky Go, anche in HD)


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Sport

 Europei a casa The Jackal su RaiPlay per il commento delle partite da venerdì 11 giugno

Tutte le notizie sul programma attraverso il quale il gruppo napoletano commenta le partite della competizione.

Pubblicato

il

Europei a casa The Jackal
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Europei a casa The Jackal è prodotto in esclusiva per la piattaforma digitale Rai. Con questo programma i The Jackal” tornano su RaiPlay. Il gruppo di videomaker napoletani sarà infatti protagonista di un appuntamento singolare in vista degli Europei di calcio.

Infatti Ciro, Fabio, Aurora, Fru, Claudia e Simone  racconteranno con ironia le partite di calcio in cui sono impegnate la Nazionale italiana e le altre 23 squadre.

 Europei a casa The Jackal su RaiPlay

Si inizia venerdì 11 giugno alle 21, quando l’Italia fa il suo debutto agli Europei contro la Turchia. Si prosegue mercoledì 16 giugno alle 21 (Italia-Svizzera) e domenica 20 giugno alle 18 per Italia-Galles.

Sono sette appuntamenti durante i quali i “The Jackal” seguiranno gli Azzurri guidati da Roberto Mancini e le altre partite di cartello nel prosieguo del torneo.

Il tutto con l’ironia e la leggerezza che contraddistinguono il gruppo comico napoletano che commenta ogni match come un classico appuntamento tra amici, insieme davanti alla tv per sostenere la loro squadra del cuore. Il programma è aperto a tutti, anche ai non tifosi.

C’è chi segue il calcio, chi non ne capisce nulla ma crede di essere un esperto, chi invece vuole solo stare in compagnia. Con un occhio alla partita ed uno ai social, i “The Jackal” accolgono attorno al loro divano, di volta in volta, amici ed ospiti VIP sempre nuovi, senza risparmiarsi ovviamente in commenti e reazioni davanti alle azioni di gioco più emozionanti.

Il commento di Elena Capparelli

Queste le parole di Elena Capparelli direttore di RaiPlay

“Per noi il ritorno dei The Jackal in esclusiva su RaiPlay è una vera festa. Regalare al nostro pubblico un racconto leggero e ironico su un evento così atteso come gli Europei di calcio, è un altro modo per fare il tifo per i nostri atleti e festeggiare tutti insieme questo lento riavvicinamento alla normalità”. 

Insomma una maniera per non far rimpiangere la Gialappa’s band.

Il programma andrà in diretta dal CPTV di Napoli.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Sport

Sogno azzurro dal 7 giugno su Rai 1

Tutte le anticipazioni sul programma che racconta la vita dei giocatori della nostra Nazionale in vista degli Europei di calcio

Pubblicato

il

Sogno azzurro Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sogno Azzurro è la docu-serie in quattro puntate che racconta il cammino fatto dalla Nazionale Italiana per arrivare all’Europeo la cui data di inizio è il prossimo 11 giugno. A fare da narratore c’è l’attore Stefano Accorsi. Sogno Azzurro è il primo progetto della Direzione Sviluppo Nuovi Format in collaborazione con Direzione Creativa. Dopo Notte azzurra ecco un altro evento più continuativo nel tempo.

Sogno azzurro dal 7 giugno su Rai 1

Dal 7 aI 10 giugno, alle ore 20.30 su Rai 1, per la prima volta i telespettatori entrano nella sfera privata degli Azzurri a Coverciano. Grazie a un accordo con la Figc, (Federazione italiana gioco calcio) per 10 mesi le telecamere hanno seguito i giocatori della Nazionale e tutto lo staff. Li hanno ripresi durante gli allenamenti, negli spogliatoi, nel corso delle riunioni tecniche e in momenti di relax.

Il racconto ha come protagonisti i calciatori, il Commissario tecnico Roberto Mancini, i suoi assistenti e le principali figure che ruotano intorno alla Nazionale. Presenti anche le voci dei giornalisti Rai che da anni seguono gli Azzurri. E quelle di calciatori e allenatori entrati nella storia del calcio italiano. Tra questi Gigi Buffon, Arrigo Sacchi, Marcello Lippi e Antonio Conte.

L’obiettivo principale delle quattro puntate è documentare la rinascita di una squadra che ha dovuto riconquistare l’amore del pubblico dopo la garnde delusione della mancata qualificazione ai Mondiali del 2018.

Le puntate

La prima puntata si sofferma sulla creazione del gruppo. Si documenta come Mancini abbia dato un nuovo spirito alla Nazionale, aiutato da uno staff formato prevalentemente da ex calciatori della Sampdoria, amici e compagni di una vita.

La seconda puntata è invece incentrata sui problemi, le paure e gli ostacoli che il gruppo ha affrontato ed è stato costretto a superare. Si parla di infortuni, assenze e complicazioni legate al Covid, che hanno coinvolto anche i calciatori e lo staff della Nazionale.

Nella terza puntata viene messo in luce il delicato rapporto tra i giocatori della Nazionale, la stampa e i tifosi. Il pensiero va indietro nel tempo, in particolare alle vittorie mondiali nell’82 e nel 2006, per arrivare fino a oggi, l’epoca dei social e dell’interazione senza filtri.

La quarta e ultima puntata si concentra sul decisivo momento della vigilia, raccontando tramite la viva voce dei calciatori della Nazionale, e dei componenti dello staff tecnico, i modi per affrontare la tensione che precede le partite fondamentali, tra allenamenti, emozione e piccoli atti scaramantici.

Il racconto coniuga, dunque, vita pubblica e privata della Nazionale di Mancini uniti ad alcuni momenti storici delle Nazionali del passato. Un modo per conoscere i ragazzi che stanno dietro i campioni. In maniera che dal prossimo 11 giugno, data di inizio dei Campionati europei, ognuno potrà dire di conoscerli un po’ meglio, anche fuori dai campi da gioco.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it