Connect with us

Sport

Quelli della luna, ultima puntata con Baggio e Schumacher

Quelli della luna, ultima puntata con Baggio e Schumacher. Giampiero Mughini ha dedicato l'appuntamento finale alle storie di Michael Schumacher, Roberto Baggio, Zlatan Ibrahimovic, Alex Schwazer, Piero Mennea e Usain Bolt
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

Quelli della luna, ultima puntata con Baggio e Schumacher. Giampiero Mughini ha dedicato l'appuntamento finale alle storie di Michael Schumacher, Roberto Baggio, Zlatan Ibrahimovic, Alex Schwazer, Piero Mennea e Usain Bolt
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quelli della Luna ha chiuso così il primo ciclo di appuntamenti. Un programma con il titolo ispirato dal 50° anniversario del Primo sbarco sulla Luna, che ha voluto richiamare le lune piene e quelle storte dei campioni. Le grandi gesta e le difficoltà, le fortune e le disgrazie dei più grandi sportivi della storia.

Giampiero Mughini ha provato a portare sulle reti del Biscione un racconto dello sport di qualità e lontano dal chiacchiericcio frenetico, al contempo tenuto su binari accessibili. Gli ascolti, però, hanno messo nero su bianco, già dall’esordio, non poche difficoltà nel catturare il grande pubblico.

Di seguito, potrete ripercorrere il racconto in diretta dell’ultima puntata di Quelli della Luna.


“Il calcio moderno è abitato sempre più da omoni, prestanti, potenti, sempre meno da poeti. Come Roberto Baggio, con quel tocco con cui accarezava la palla, poesia”, dice Giampiero Mughini per introdurre il primo protagonista della serata.

Una carriera ad alti livelli accesa dalla rivalità tra Fiorentina e Juventus. “Il mio sogno era andare in campo per divertirmi e divertire”, racconta il fantasista veneto.

I giornalisti Siria Magri, Bruno Longhi e Luigi Garlando, invece, si concentrano sui suoi screzi con gli allenatori. Un talento fuori dagli schemi che spesso poco si conciliava con le rigide direttive di chi guidava le squadre in cui ha giocato. Dalle grandi come Juventus, Inter, Milan e Fiorentina, alla provincia con le maglie del Bologna e del Brescia.

Tecnica limpida, sopraffina, accompagnata da un’umiltà rara nel calcio. La sua è stata una grande carriera, frenata solo dai tanti infortuni. “Il rigore sbagliato nella finale dei Mondiali contro il Brasile è il rammarico che mi accompagnerà sempre nella vita”, continua il campione. Conclude raccontando della sua vita attuale, fatta di cose molto semplici, di una quotidianità ordinaria.

Non concede interviste facilmente, non ha un profilo social, è lontano dai riflettori. Nella sua ultima dichiarazione pubblica ha detto solo che sogna un mondo di gente più educata e perbene.

La seconda storia della serata è quella di Alex Schwazer. Un predestinato della marcia, tra i più promettenti giovani sportivi italiani. Oro olimpico a Pechino 2008, a 24 anni, la storia con la pattinatrice Carolina Kostner, il percorso verso le Olimpiadi del 2012 da star della nostra squadra. Poi, la positività all’EPO e la lunga squalifica.

In una conferenza stampa rimasta nella memoria degli appassionati per le sue lacrime, ammise le proprie colpe a capo chino. Subito dopo, arrivò l’inevitabile abbandono degli sponsor e quello di Carolina Kostner, ma il marciatore riuscì a ricominciare da capo.

Gli allenamenti con Sandro Donati – tra i più apprezzati al mondo per la lotta al doping – lo rimettono atleticamente in sesto nel giro di poco e arriva a Rio 2016 in gran forma e con tante vittorie nelle gare preparatorie. Propio a Rio, però, la doccia fredda: la seconda positività e un’ulteriore squalifica di otto anni, che di fatto mette fine alla sua carriera.

Un verdetto che lui e il suo allenatore tuttora rigettano come un complotto. I due hanno raccolto prove che suffragano la loro versione e a settembre ci sarà il pronunciamento finale dei Giudici sulla vicenda.

 

Michael Schumacher aveva già scritto la storia della Formula 1 quando subì un incidente sulle piste da sci di Maribel, il 29 dicembre 2013. Mesi in coma, poi uno stato semi-vegetativo ne hanno minato per sempre il ritorno ad una vita normale, anche se nell’ultimo anno e mezzo le sue condizioni hanno fatto segnare qualche piccolo miglioramento.

Ronny Mengo e Giorgio Terruzzi lo hanno seguito per anni negli autodromi, come giornalisti. Ora, ne ricordano con malinconia le vittorie e le straordinarie capacità, ammettendo con amarezza che il grande campione tedesco non esiste più per come lo abbiamo conosciuto tutti. Un uomo schivo, instancabile lavoratore e un pilota maniacale nella ricerca della perfezione.

Ma capace anche di slanci affettuosi e affabili, quando era lontano dai riflettori. Tra i più grandi di tutti i tempi.

Quelli della Luna prosegue con il mito di Marco Van Basten. Il “Cigno di Utrecht” arrivò al Milan nel 1987, quando era già considerato un campione, eppure Silvio Berlusconi lo pagò relativamente poco per le cifre di mercato.

Fece la storia del Milan e del calcio, ma fu costretto a ritirarsi nel 1995, a 31 anni non ancora compiuti, dopo sette operazioni alla caviglia. Un cruccio, visto che fu lui a volersi operare a tutti i costi la prima volta, scelta considerata l’inizio della fine per la sua carriera.

Kobe Bryant e Thierry Henry ne hanno parlato in un’intervista come del loro idolo, dello sportivo che li ha più ispirati. Ispirazione che valeva per tanti. Non a caso, pallone d’oro olandese è considerato anche l’autore del “gol del secolo”.

Pietro Mennea
è stato il più grande velocista italiano di tutti i tempi. Sulle piste di atletica è diventato indimenticabile non solo per i suoi record – alcuni dei quali ancora imbattuti – ma anche per la personalità.

Da Barletta (Bari) iniziò sfidando le auto di grossa cilindrata, mentre continuava a dedicarsi allo studio. Si è laureato quattro volte ed è stato anche Parlamentare.

“Quando corriamo, non siamo eroi, ma raccontiamo storie”, diceva l’indimenticato atleta pugliese. Lui che ha sopreso tutti per riuscire a correre veloce come solo gli atleti neri sembravano riuscire a fare.

A Quelli della Luna, adesso, è il momento di Zlatan Ibrahimovic. Il padre voleva da lui sempre la perfezione, gli chiedeva di fare il massimo per primeggiare e vincere il più possibile. Lo racconta Giampiero Mughini, che si sofferma sulle sue dichiarazioni sopra le righe e tutt’altro che modeste.

Altro talento indiscutibile, sempre in bilico tra genio e sregolatezza, che è riuscito a giocate nelle più grandi squadre europee. Lo hanno accolto sui loro campi Juventus, Ajax, Inter, Milan, PSG, Barcellona, Manchester United. Eppure, Ibrahimovic non è riuscito mai a vincere la Champions League. È questo l’unico neo di una carriera che ora lo vede come star strapagata del calcio nordamericano.

Lunatico, spocchioso, burbero, scontroso e ribelle, è riuscito ad imporsi con uno stile – non solo calcistico – unico. L’idolo dei propri tifosi, l’incubo di quelli avversari, ma in fin dei conti amato da tutti.

Quelli della Luna adesso corre in pista con Usain Bolt. Un nome che in inglese significa “fulmine” e che rimarrà per decenni quello dell’uomo più veloce al mondo, l’atleta più vincente alle Olimpiadi, la star più grande dell’atletica leggera.

Le sue potenzialità furono evidenti sin da piccolo, anche se voleva giocare a cricket. Già da adolescente volava sui 200 metri, ma in tanti pensavano che la sua altezza notevole lo avrebbe limitato nei 100 metri. Al contrario, il giamaicano è diventato il migliore di sempre. Da qualche anno ha abbandonato il suo sport, dopo aver vinto tutto. Però, nessuno si sente di escluderne un ritorno.

 

Zinedine Zidane è stato tra i più grandi campioni del calcio. Un fuoriclasse elegante, dalla tecnica immensa, timido dentro e fuori dal campo.
Si trasformò la sera della finale dei Mondiali di Germania del 2006, contro l’Italia. Rifilò una testata a Marco Materazzi sorprendendo tutti e chiudendo in maniera ingloriosa una carriera da incorniciare.

A Quelli della Luna provano a capire perché i giornalisti Pierluigi Pardo, Massimo Callegari e Mino Taveri. Oltre all’ex compagno di squadra alla Juventus, Gianluca Zambrotta.

Poteva essere una pagina in grado di offuscare quanto il francese aveva fatto da calciatore. Invece, la classe già dimostrata anche da allenatore, ha circoscritto l’ingloriosa testata  ad una parentesi.

L’ex velocista paralimpico sudafricano Oscar Pistorius era riuscito a compiere veri e propri miracoli in pista. Con due protesi al posto delle gambe, è ruscito a correre a velocità paragonabili a quelle di atleti normodotati, con i quali fu addirittura ammesso a gareggiare nel 2008.

Ha vinto tutto ciò che poteva vincere nelle paralimpiadi e nelle gare di categoria, diventando anche un importante innovatore in fatto di protesi.

Ma, nel 2013, uccise la fidanzata Reeva Steenkamp. Quattro colpi di pistola, sparati nella casa di Pretoria in cui convivevano. Pistorius ha sempre detto di aver sparato perché convinto che in casa ci fosse un ladro, una versione mai ritenuta abbastanza credibile. L’ex-campione sudafricano ora è in carcere e sta scontando una pena che scadrà nel 2026.

Nel frattempo, sulla sua personalità sono state avanzate ipotesi disparate. Qualcuno ha parlato di un possibile disturbo bipolare evidente già prima del fatto, altri di difficoltà con l’alcol o della complessa gestione dell’immagine pubblica, dopo esser diventato star planetaria. Secondo alcuni, persino la scelta della fidanzata era un’imposizione di consulenti che ne gestivano l’immagine, in una vita tutt’altro che agevole da questo punto di vista.

Quello sull’atleta sudafricano è l’ultimo racconto della serata.

 

“Il mio auspicio è che troviate la vostra via alla luce della Luna“: Giampiero Mughini saluta il pubblico così, con una citazione di Oscar Wilde.

L’ultima puntata di Quelli della Luna finisce qui.

Appuntamento conclusivo che ha confermato i punti di forza e le tante perplessità sul programma. Pensato e realizzato con pacatezza ed eleganza nel linguaggio, oltre che con un buon ritmo e un andamento piacevole, ha mostrato la corda in alcuni tratti fondamentali.

A cominciare dall’originalità. Senza scomodare i racconti di Sfide o alcuni, sparuti tratti di quelli di Federico Buffa,   Quelli della Luna paga la similarità nemmeno troppo velata con altre trasmissioni simili.
L’ultima in ordine di tempo è Rabona, di Andrea Vianello, su Rai3. Pur senza riscuotere grande successo, Rabona aveva comunque mostrato un taglio più interessante e peculiare, uno stile narrativo non rivoluzionario ma convincente.

Quello che è mancato alle quattro puntate di Mughini. Non c’è da puntare il dito su questa o quella caratteristica dello stile su cui si regge Quelli della Luna, ma c’è da registrare che mai o quasi il racconto è riuscito ad essere davvero accattivante.

Si poteva giocare la carta di una scelta meno scontata dei protagonisti, per quanto di primissimo piano? Forse sì. Come si poteva scegliere un linguaggio più favorevole alle dinamiche televisive, pur senza snaturare le particolarità di Mughini.

Oppure, si poteva puntare su materiali inediti e contenuti più interessanti. Invece, testi, interviste, video, commenti hanno aggiunto poco a quanto già ampiamente raccontato e visto su quei campioni. In alcuni casi, i filmati sono risultati addirittura poveri.

Quelli della Luna, dunque, chiude il primo ciclo di puntate senza debacle ma con più di un aspetto su cui è necessario lavorare.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sport

Serie A 29a giornata di Campionato su Sky e Dazn

Tutte le notizie e le anticipazioni sulle partite in calendario fruibili sui canale Sky e Dazn. Orari e telecronisti.
Alessio Biondi

Pubblicato

il

Serie A 29a giornata di Campionato Sky e DAZN
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sabato 3 aprile, appuntamento con la Serie A, in campo per la 29a giornata del campionato 2020/2021. Sky trasmette in esclusiva live 7 partite su 10 per ogni turno, anche in streaming su NOW. Una partita a turno sarà trasmessa in 4K HDR con Sky Q satellite. Qui il turno precedente.

Per i clienti Sky, le 3 partite a giornata di Serie A di DAZN saranno visibili su DAZN1, canale 209 di Sky, per i clienti che aderiscono all’offerta Sky-DAZN.

Serie A 29a giornata di Campionato su Sky e Dazn

Si inizia alle 12 con Alessandro Bonan a “Sky Calcio Show” con Gianluca Di Marzio, Giancarlo Marocchi, Marco Bucciantini e Giorgia Cenni. A Fabio Caressa e i suoi ospiti i commenti della giornata di campionato, dalle 22.45, “Sky Calcio Club”. In studio insieme a Stefano De Grandis e Dalila Setti, Beppe Bergomi, Sandro Piccinini, Luca Marchegiani e Alessandro Costacurta.

Per ogni giornata di campionato, aggiornamenti e news in tempo reale sulla Serie A anche sul sito skysport.it e sull’App Sky Sport. La visione della programmazione della giornata di Serie A è disponibile su Sky Go, anche in HD, e in streaming live su NOW.

Serie A 29a giornata di Campionato su Sky

 SABATO 3 APRILE

ore 12.30

Milan-Sampdoria  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet). Anche in 4K HDR con Sky Q satellite

telecronaca Federico Zancan; commento Massimo Ambrosini; bordocampo Peppe Di Stefano e Manuele Baiocchini

ore 15

Diretta Gol Sky Sport 251 (satellite e internet)

Sassuolo-Roma Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 252 (satellite e internet)

telecronaca Riccardo Gentile; commento Nando Orsi; bordocampo Giovanni Guardalà e Paolo Aghemo

Diretta Gol Andrea Marinozzi

 Napoli-Crotone  Sky Sport 253 (satellite e internet) e Sky Sport 484 (digitale terrestre)

telecronaca Dario Massara; commento Beppe Bergomi; bordocampo Massimo Ugolini

Diretta Gol Antonio Nucera

 Atalanta-Udinese  Sky Sport 254 (satellite e internet) e Sky Sport 485 (digitale terrestre)

telecronaca Andrea Marinozzi; commento Luca Pellegrini; bordocampo Massimiliano Nebuloni

Diretta Gol Daniele Barone

Genoa-Fiorentina  Sky Sport 255 (satellite e internet) e Sky Sport 486 (digitale terrestre)

telecronaca Davide Polizzi; commento Renato Zaccarelli; bordocampo Riccardo Re

Diretta Gol Paolo Ciarravano

 Benevento-Parma  Sky Sport 256 (satellite e internet) e Sky Sport Serie A HD (digitale terrestre)

telecronaca Riccardo Gentile; commento Nando Orsi; bordocampo Francesco Modugno

Diretta Gol Paolo Redi

 ore 20.45

Bologna-Inter  Sky Sport Serie A e Sky Sport Uno (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Maurizio Compagnoni; commento Daniele Adani; bordocampo Alessandro Alciato e Andrea Paventi

La programmazione Dazn

SABATO 3 APRILE

ore 15
Lazio-Spezia  
DAZN1 (canale 209)

 ore 15  

Cagliari-Verona  DAZN1+ (canale 212)

ore 18
Torino-Juventus  
DAZN1 (canale 209)


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Sport

Serie A 28a giornata di campionato sui canale Sky e su Dazn

28a giornata di Campionato sui canali sportivi della piattaforma satellitare Sky e su Dazn. Tutte le anticipazioni sugli orari e i telecronisti.
Alessio Biondi

Pubblicato

il

Serie A 28a giornata di Campionato Sky e DAZN
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Da oggi, venerdì 19 marzo, a domenica 21 marzo, appuntamento con la Serie A, in campo per la 28a giornata del campionato 2020/2021. Sky trasmette in esclusiva live sette partite su 10 per ogni turno, anche in streaming su NOW TV. Una partita a weekend sarà trasmessa in 4K HDR con Sky Q satellite.

Per i clienti Sky, le 3 partite a giornata di Serie A di DAZN saranno visibili su DAZN1, canale 209 di Sky, per i clienti che aderiscono all’offerta Sky-DAZN.

Serie A 28a giornata di campionato

Si inizia oggi con 23, insieme a Marco Cattaneo, Stefano De Grandis e Alessandro Costacurta.

Sabato, “Sky Calcio Live”, dalle 14, ritorna Marco Cattaneo, insieme a Paolo Condò, Matteo Marani e Alessandro Costacurta.

Domenica pomeriggio torna Alessandro Bonan alla guida di “Sky Calcio Show” con Gianluca Di Marzio, Giancarlo Marocchi, Marco Bucciantini e Giorgia Cenni, dalle 14. A Fabio Caressa e i suoi ospiti i commenti della giornata, nel programma della domenica sera, dalle 22.45, “Sky Calcio Club”. In studio Stefano De Grandis e Dalila Setti, con Beppe Bergomi, Sandro Piccinini, Luca Marchegiani e Paolo Di Canio.

Per ogni giornata di campionato, aggiornamenti e news in tempo reale sulla Serie A anche sul sito skysport.it e sull’App Sky Sport. La visione della programmazione della giornata di Serie A è disponibile su Sky Go, anche in HD, e in streaming live su NOW TV.

La programmazione sui canali Sky

VENERDÌ 19 MARZO

ore 20.45

Parma-Genoa  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Daniele Barone; commento Giancarlo Marocchi; bordocampo Marco Nosotti

SABATO 20 MARZO

ore 15

Crotone-Bologna  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Antonio Nucera; commento Luca Pellegrini; bordocampo Bruno Palermo

ore 18

Spezia-Cagliari  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Dario Massara; commento Renato Zaccarelli; bordocampo Marina Presello

DOMENICA 21 MARZO

ore 15

Diretta Gol  Sky Sport 251 (satellite e internet)

Juventus-Benevento   Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 252 (satellite e internet)

telecronaca Riccardo Gentile; commento Nando Orsi; bordocampo Giovanni Guardalà e Paolo Aghemo

Diretta Gol Andrea Marinozzi

 Sampdoria-Torino  Sky Sport 253 (satellite e internet) e Sky Sport 484 (digitale terrestre)

telecronaca Federico Zancan; commento Lorenzo Minotti; bordocampo Alessandro Alciato

Diretta Gol Geri De Rosa

ore 18

Fiorentina-Milan  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Maurizio Compagnoni Zancan; commento Massimo Ambrosini; bordocampo Peppe Di Stefano e Vanessa Leonardi

ore 20.45

Roma-Napoli  Sky Sport Serie A e Sky Sport Uno (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet). Anche in 4K HDR con Sky Q satellite

telecronaca Riccardo Trevisani; commento Daniele Adani; bordocampo Paolo Assogna, Angelo Mangiante e Massimo Ugoli

La programmazione DAZN  

DOMENICA 20 MARZO

ore 12.30            

Verona-Atalanta  DAZN1 (canale 209)

 

ore 15
Udinese-Lazio  
DAZN1 (canale 209)

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Sport

Serie A 27a giornata di Campionato su Sky e Dazn

Tutte le partite in calendario per la 27esima giornata di Campionato. Orari, telecronisti, dove vederle.
Alessio Biondi

Pubblicato

il

Serie A 27a giornata di Campionato Sky e DAZN
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Serie A torna da venerdì 12 marzo, a domenica 14 marzo per la 27a giornata del campionato 2020/2021. Dopo la scorsa settimana, Sky trasmetterà in esclusiva live 7 partite su 10 per ogni turno, anche in streaming su NOW TV. Una partita a weekend sarà trasmessa in 4K HDR con Sky Q satellite. Per i clienti Sky, le 3 partite a giornata di Serie A di DAZN sono visibili su DAZN1, canale 209 di Sky, per i clienti che aderiscono all’offerta Sky-DAZN.

Serie A 27a giornata di Campionato su Sky e Dazn

Studi e approfondimenti. Si inizia oggi con 23, insieme a Marco Cattaneo, Stefano De Grandis e Lorenzo Minotti.

Sabato, “Sky Calcio Live”, dalle 14, ritorna Marco Cattaneo, insieme a Paolo Condò, Matteo Marani e Alessandro Costacurta.

Domenica pomeriggio torna Alessandro Bonan alla guida di “Sky Calcio Show” con Gianluca Di Marzio, Giancarlo Marocchi, Marco Bucciantini e Giorgia Cenni, dalle 14. A Fabio Caressa e i suoi ospiti i commenti della giornata, nel programma della domenica sera, dalle 22.45, “Sky Calcio Club”. In studio Stefano De Grandis e Dalila Setti, con Beppe Bergomi, Sandro Piccinini, Fabio Capello e Paolo Di Canio.

Per ogni giornata di campionato, aggiornamenti e news in tempo reale sulla Serie A anche sul sito skysport.it e sull’App Sky Sport. La visione della programmazione della giornata di Serie A è disponibile su Sky Go, anche in HD, e in streaming live su NOW TV.

Serie A 27a giornata su Sky

VENERDÌ 12 MARZO

ore 15

Lazio-Crotone  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Maurizio Compagnoni; commento Nando Orsi; bordocampo Matteo Petrucci

ore 20.45

Atalanta-Spezia  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Riccardo Gentile; commento Massimo Ambrosini; bordocampo Massimiliano Nebuloni

SABATO 13 MARZO

ore 15

Sassuolo-Verona  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Antonio Nucera; commento Giancarlo Marocchi; bordocampo Marina Presello

ore 18

Benevento-Fiorentina  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Geri De Rosa; commento Luca Pellegrini; bordocampo Vanessa Leonardi

DOMENICA 14 MARZO

ore 15

Torino-Inter  Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 252 (satellite e internet)

telecronaca Riccardo Trevisani; commento Daniele Adani; bordocampo Paolo Aghemo e Matteo Barzaghi

ore 18

Cagliari-Juventus   Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet)

telecronaca Federico Zancan; commento Lorenzo Minotti; bordocampo Giovanni Guardalà

ore 20.45

Milan-Napoli  Sky Sport Serie A e Sky Sport Uno (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet). Anche in 4K HDR con Sky Q satellite

telecronaca Andrea Marinozzi; commento Luca Marchegiani; bordocampo Alessandro Alciato, Peppe Di Stefano, Massimo Ugolini

Programmazione su Dazn

SABATO 13 MARZO

ore 20.45            

Genoa-Udinese  DAZN1 (canale 209)

 DOMENICA 14 MARZO

ore 12.30            

Bologna-Sampdoria  DAZN1 (canale 209)

 ore 15
Parma-Roma  
DAZN1 (canale 209)


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it