Mondiali Russia 2018 | il palinsesto Mediaset | conferenza stampa


La conferenza stampa dell'offerta Mediaset per i Mondiali Russia 2018.


Milano. Si tiene oggi la conferenza stampa delle reti Mediaset per la presentazione del palinsesto televisivo dedicato ai Mondiali di calcio 2018 che partono in Russia dal 14 giugno.Tutte le 64 partite della Coppa del Mondo FIFA 2018 saranno visibili per la prima volta sulla tv commerciale italiana, ma anche sul web. Mediaset propone ai suoi telespettatori l’evento sportivo in maniera gratuita e in esclusiva. “Russia 2018”, inoltre, sarà fruibile in diretta anche sulle reti spagnole del Gruppo Mediaset.

Seguiamo insieme la conferenza con tutte le dichiarazioni degli intervenuti.

Ben trovati a questo appuntamento unico esordisce Nicola Savino in conferenza stampa. Questo sarà il mondiale più bello di sempre.

È il primo mondiale col var, sottolinea il direttore Alberto Brandi. “Abbiamo contribuito alla selezione dei tredici arbitri. Siamo emozionatissimi: il mondiale è la ciliegina sulla torta. 64 partite tutte in dirette e in HD per un unico programmatore in chiaro. 1000 ore di programmazione distribuite sulle quattro reti, con un canale ad hoc Mediaset Extra Mondiale come se fosse una sorta di Grande Fratello del Mondiale. Cinque studi a Milano e due a Mosca tra cui uno in centro”.

Si passa alla presentazione dei programmi previsti

Dalle h 8 alle 10.45 tocca al portiere Dario Donato con “Fifa World Cup” su Mediaset Extra Mondiale
Dalle h 11.15 alle 12.20 su Italia1 “Casa Russia” con Monica Bertini.

Dalle h 13 alle 13.40 sempre su Italia1 “Sport Mediaset” condotto da Mikaela Calcagno

Subito dopo il Tg sia su Canale5 che su Italia1 Giorgia Rossi condurrà il live.
Le partite saranno distribuite su Italia1 e Canale5.
Alle h 22, su Italia1, non poteva mancare l’edizione speciale di “Tiki Taka” con Pierluigi Pardo, il quale sarà accompagnato da Andrea Pucci. Il comico scherza subito dicendo: “sono un po’ spaesato perché non vedo collocazione per la D’Urso”.

Tra gli opinionisti Ferri, Zanetti, Corradi, Ferrara, Rossi.

Ma non potevano mancare Sandro Piccinini, Massimo Callegari e Antonio di Gennaro tra le voci principali.
“Non c’è l’Italia, ma ci sono dei grandi campioni come Ronaldo per cui lo spettacolo è assicurato“, viene sottolineato.

La grande squadra di talent in cui troviamo Cito Ferrara e company è capitanata da Arrigo Sacchi e viene ipotizzato che la favorita per la vittoria sia la Spagna.

A loro si aggiungono Riccardo Ferri e Bernardo Corradi e loro ipotizzano, invece, che possano vincere Francia e Argentina.
145 presenze nella nazionale di cui è stato capitano…naturalmente è Javier Zanetti, il quale alla domanda su chi vincerà il mondiale afferma l’Argentina, ma confessa che non sarà semplice. Lui fa parte della spedizione (costituita da più di cento persone) che sarà inviata in Russia.

Alessio Conti è già in collegamento dallo stadio e rivela che nel pallone c’è un microchip interno che rileverà la velocità.

Un consiglio per la valigia di Zanetti: si va dalle infradito agli stivaloni impellicciati e il sole sorge alle 3’45 per cui si dormirà poco.
Tra le novità scopriamo la voce Play, che guiderà nell’innovazione tecnologica Mediaset. Per i televisori c’è una grande novità: durante tutte le partite si potrà scegliere, tramite telecomando, tra varie funzioni compresa quella di far ripartire dall’inizio un programma. Il tutto è definito Tv Aumentata, bastano un telecomando e un televisore connesso a internet.
Per tablet e smartphone si possono vedere tutte le partite in diretta e on demand con un video player immersivo e interattivo, scegliendo persino tra cinque telecamere diverse durante la diretta.

I mondiali però non sono soltanto calcio, ma anche intrattenimento per tutta la famiglia.

Dopo le prima partite, il 15 ci sarà uno show intitolato “Balalaika – Dalla Russia col pallone”, con la padrona di casa Ilary Blasi, la quale viene ironicamente presa in giro dall’immancabile Gialappa’s Band.
“Il programma sarà bipolare”, ci racconta la conduttrice.Si parlerà un po’ di calcio, ma avremo giochi, talents tra cui ambasciatori della musica italiana in Russia e intrattenimento. Ci saranno trentadue tifosi in rappresentanza delle squadre. Il primo giorno di Balalaika è previsto Ronaldo visto che la prima puntata è preceduta da Spagna-Portogallo”.

Ad affiancare il volto storico delle Iene un altro personaggio che possiede tra le qualità principali l’ironia. Ci riferiamo ovviamente a Diego Abatantuono. 

A chiudere il team arrivano Belen Rodriguez e il mago Forrest.
Sembrava finita, ma non è così perché in “Balalaika” tornano Ciro Ferrara, Monica Bertini e Elena Tambini.
Sul palco salgono: Paolo Calvani  direttore comunicazione Mediaset, Fedele Confalonieri – direttore dei contenuti Sport Mediaset, Marco Paolini – direttore generale palinsesto Mediaset, Stefano Sala – amministratore delegato Publitalia e l’ad Mediaset Piersilvio Berlusconi.
Esordisce proprio quest’ultimo: “avere i mondiali ci rende orgogliosi, siamo sicuri che li tratteremo come non si è mai visto sia in termine di programmo che di tecnologie. Vogliamo che siano spettacolari e allegri

Mondiali 2018 | la conferenza stampa | le domande

Avete stretto un accordo con Sky ed è molto affascinante come aspetto...

P. Berlusconi: per quanto ci riguarda quello è il futuro, la pay è un pezzettino del nostro lavoro. Ci teniamo a offrire contenuti accessibili.
Il raggiungimento di questi accordi commerciali ha disteso senz’altro i rapporti con Sky.
C’è qualche dato che potete fornire sulla raccolta pubblicitaria?
P. Berlusconi: Come speravamo, i mondiali saranno un evento destinato a generare margine, ma non voglio dare cifre specifiche.
Tra la Coppa Italia e questi mondiali c’è stata una grandissima differenza tra costi e ricavi.
Non siete riusciti a prendere la Coppa Italia, siete preoccupati dell’offerta che seguirà?
P. Berlusconi: noi saremo pronti a cogliere tutte le opportunità che si presenteranno anche in termini di contenuti sportivi. Abbiamo sempre trovato il modo di avere lo sport. Siamo orgogliosissimi della nostra redazione sportiva. Innegabilmente siamo in una fase di passaggio e studio non avendo ancora pronti dei diritti su grandi eventi sportivi.
Totti potrebbe fare qualche sorpresa nel corso del programma di Ilary Blasi?
I. Blasi scherza dicendo: deve tenere i bambini.
P. Berlusconi: lo sogniamo.
Temete gli ascolti non essendoci l’Italia?
Marco Paolini: pensiamo che sarà con ascolti alti visto che per la prima volta sarà tutto visibile gratuitamente.

Ci viene spiegato che su Mediaset Premium ci saranno anche le repliche delle partite.

Perché non ci sarà il 4k?
P. Berlusconi: lavorando nell’ordine delle priorità abbiamo dato la priorità all’interattività visto che poi ancora in pochi possono riceverlo. Tutto è visibile in hd.
Piersilvio Berlusconi, può ribadire la linea di Premium?
In generale noi abbiamo presentato un piano in cui c’era una trasformazione denominata digital transformation. Con o senza calcio lo sapremo a breve, ma ci impegneremo per i nostri abbonati. Per il futuro sono previsti cinema e serie in un’ottica di utilizzo di device digitali.
La conferenza stampa di “Un anno mondiale” si conclude qui. L’appuntamento è al 14 giugno.



0 Replies to “Mondiali Russia 2018 | il palinsesto Mediaset | conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*