Spot in tv | Alfa Romeo | Con la Giulietta B- Tech il piacere non ha fine


Analisi della nuova campagna pubblicitaria, dell ‘Alfa Romeo che punta sulla nuova auto per suscitare forti emozioni. Con la Giulietta B - Tech il piacere non finisce mai. Ma i metodi per comunicare tale messaggio non sempre sono corretti.


Sta andando in onda la pubblicità dell’Alfa Romeo in cui la casa automobilistica presenta il nuovo prodotto lanciato sul mercato: la Giulietta B – Tech.  

La casa automobilistica italiana vuole reinterpretare e rinnovare lo spirito dell’ Alfa Romeo mettendo in risalto il brivido alla guida di  un’automobile sportiva compatta.

Nello spot sono presenti immagini di sport estremi e di concerti ad alto volume che vengono accompagnate da una musica sempre più incalzante. Ogni frame evoca un tipo diverso di piacere: euforia, adrenalina e brivido. Messaggi discutibili in una società dove, soprattutto i giovani, cercando piaceri estremi, rischiano la vita.

La Giulietta B – Tech non viene presentata come un semplice mezzo di trasporto, ma come il luogo delle emozioni durature rispetto a quelle più effimere come l’ascoltare la musica. E mentre tutto il resto intorno al guidatore è destinato a calare di intensità, il piacere della guida può essere rinnovato all’infinito senza mai perdere di vigore e di potenza. Una potenza che viene quasi assimilata a quella dell’auto proposta.

La campagna pubblicitaria fa uso non solo di elementi musicali e sportivi ma anche dirichiami cinematografici. Vi riscontriamo persino un riferimento alle pellicole di Fast and Furious. La saga cinematografica nata nel 2001,che ha all’attivo già otto film,è diventata il simbolo del mondo delle auto e dell’alta velocità. Un vecchio modello di Giulietta, tra l’altro, era presente, nel 2013, in Fast and Furious 6, il sesto capitolo della saga.

Ecco l’analisi dello spot

Nella prima scena dello spot, mentre un musicista suona la batteria durante un concerto,la musica è inevitabilmente ad alto volume.

Viene poi inquadrato il pubblico numeroso che sta assistendo all’evento. L’immagine è accompagna da una frase: “Euforia: 7 secondi”.  

E’ la breve durata della sensazione che gli spettatori, raggruppati davanti al palco, provano di fronte allo spettacolo.

Successivamente la Giulietta B- Tech, dal carattere deciso e dallo stile italiano, sfreccia per strada.

Nella seconda scena, un giovane durante un giorno d’estate, si lancia in acqua da uno scoglio molto alto con un tuffo all’ indietro. La frase che accompagna il gesto è “Adrenalina: 5 secondi”.

Il messaggio è la maggiore brevità dell’emozione: due secondi in meno dell’euforia.

L’attore e comico statunitense Jerry Lewis, scomparso nel 2017, diceva che l’adrenalina è fantastica. E’ capace di eliminare il dolore e la demenza. Da qui è partita l’ispirazione per la nuova campagna pubblicitaria.

La terza scena invece riguarda il mondo circense. Una acrobata si esibisce in una perfomance estrema, aiutata da un collega. In questo caso il brivido dura solamente 3 secondi.

E’ la sensazione che dura meno di tutte.

La seconda parte dello spot è incentrata esclusivamente sulla vettura.

Vengono esaltati i dettagli estetici e tecnologici. L’auto, dal design deciso e lineare ,ha le finiture in nero lucido,cerchi in lega 18” neri ed è presente l’integrazione Apple Carplay per l‘Iphone.

Lo spot fa sorgere, nello spettatore, una domanda: “Chi ha detto che il piacere non possa durare?”

Il messaggio vuole dunque essere: con la nuova Alfa Romeo Giulietta B – Tech, “il piacere non ha fine”. Attenzione, però, i metodi attraverso cui viene comunicato tale messaggio, rischiano di diventare pericolosi per il pubblico più giovane.



0 Replies to “Spot in tv | Alfa Romeo | Con la Giulietta B- Tech il piacere non ha fine”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*