Connect with us

TV Book

Vip e letteratura il TV Book: l’iniziativa del nostro sito

Redazione

Pubblicato

il

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Niente gossip, cronaca rosa, promozione di show e fiction. Ma un colloquio più intimista e personale che l’autrice del testo, Lidia Lombardi, ha documentato con grande professionalità. Stimolando i 25 protagonisti su terreni poco battuti dai media tradizionali, l’autrice ha centrato l’obiettivo di mostrare il lato inedito e inesplorato dei nostri Vip: la loro educazione letteraria. Il professor Mario Morcellini, Prorettore alla Comunicazione dell’Università di Roma La Sapienza ha curato la prefazione.

Vip e letteratura è il titolo della rubrica settimanale che, dallo scorso gennaio, ospita le riflessioni dei protagonisti della tv, su classici e libri. E’ stata ideata  in sintonia con le finalità della testata giornalistica: avvicinare i lettori alla cultura intesa nelle variegate sfaccettature umanistiche e scientifiche.

Si è così evidenziata la parte forse più nascosta di personaggi che spesso finiscono sulle cover di settimanali in rosa  per ben altri motivi. Questo è il primo dei tv book del settore. Noi continueremo nelle nostre interviste, perché vogliamo che la cultura sia parte integrante della nostra testata giornalistica.

Maridacaterini.it non ha mai consesso nulla al gossip e alle polemiche gratuite, non ha mai accettato i compromessi del facile trash giornalistico per conquistare qualche lettore in più. Abbiamo cercato di realizzare un approccio informativo, corretto e rispettoso dei nostri lettori e dei personaggi sui quali accendiamo quotidianamente i riflettori.

Nelle nostre cronache e riflessioni giornaliere ci siamo occupati di musica impegnata, di arte, di scienze, di divulgazione, non solo di reality, di fiction e di show che pure sono sempre al centro delle attenzioni.

Abbiamo sempre esercitato una critica obiettiva e soprattutto costruttiva, finalizzata al miglioramento della qualità televisiva che rappresenta la ragione per la quale la testata giornalistica è nata. Abbiamo avuto sempre come guida l’imparzialità, andando alla ricerca di quanto di positivo c’è nel mondo della tv. Ma abbiamo anche denunciato la facile rincorsa all’audience, i piccoli e grandi ricatti per catturare un solo spettatore in più.

Ed è su questa strada che continueremo insieme alla squadra di giornalisti e collaboratori che rappresenta la nostra forza.

Il libro in formato digitale è disponibile al seguente link


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TV Book

I 60 anni della tv: l’iniziativa del nostro sito

Marida Caterini

Pubblicato

il

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nostro è un lungo excursus che inizia con Mike Bongiorno nello storico pomeriggio del 3 gennaio 1954 e si conclude ai giorni nostri con Fiorello, in un ideale ricongiungimento di due grandi protagonisti del piccolo schermo appartenenti a generazioni differenti. Dalla primitiva black and white tv fino all’era tecnologica di oggi, il cammino è solo apparentemente lungo. Attraverso i programmi che vi proponiamo, possiamo assistere all’evolversi della storia, della società e del costume: la tv ha trasformato la quotidianità degli italiani, l’ha arricchita di nuovi incentivi, ha realizzato l’unione e forse anche la riappacificazione linguistica di una nazione suddivisa in “piccoli staterelli dialettali”.

Dal 3 gennaio 1954, dall’Italia rudimentale e agricola che ancora non guardava al boom economico, all’Italia della iper tecnologia che consente di fruire della tv attraverso tablet e smatphone, il cambiamento è stato epocale. Noi lo ripercorriamo grazie al collega Giancarlo Leone che, da Arrivi e partenze il primo programma in assoluto della tv made in Italy, ha rivisitato la storia delle 45 trasmissioni principali della nostra tv targata Rai. Ne ha messo in evidenza la genesi, ne ha raccontato lo schema (il termine “format” era ancora lontano da venire) e i protagonisti, ha svelato spesso episodi singolari e curiosi legati ai singoli programmi e ai protagonisti.

Siamo convinti che si può guardare positivamente al futuro televisivo solo conoscendo il passato. Perciò la nostra iniziativa è rivolta al più vasto target di lettori e alle varie generazioni che, grazie al piccolo schermo, hanno vissuto emozioni e conosciuto l’intrattenimento e il varietà declinati nella maniera più classica e positiva.

Il lungo viaggio durato 60 anni è inframmezzato da interviste, notizie di eventi e manifestazioni finalizzate sempre alla celebrazione della kermesse. Arricchiscono il contenuto e ne evidenziano il significato.

L’iniziativa attuale segue le due precedenti, dedicate rispettivamente alla prima edizione di The Voice e alle ricette dello Chef Circiello pubblicate lo scorso anno e sempre fruibili sul sito.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

TV Book

I 90 anni della Radio: l’iniziativa del nostro sito

Marida Caterini

Pubblicato

il

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nostro sito celebra l’anniversario e, in occasione delle festività di fine anno, offre ai lettori il tv book “I 90 anni della Radio”, scaricabile gratuitamente e scritto da Giancarlo Leone.

Vi troverete i principali programmi che hanno rappresentato una pietra miliare nel settore dello spettacolo e dell’informazione, dell’intrattenimento e della divulgazione scientifica. Protagonisti personaggi che si sono formati professionalmente alla Radio e hanno accompagnato la quotidianità di intere generazioni, giungendo fino ad oggi pieni del medesimo interesse e della stessa valenza culturale.

Il percorso del tv-book, attraverso le trasmissioni, documenta l’evoluzione del costume  e della società, delle mode e delle politiche negli anni,In quest’ottica, i 90 anni della Radio assumono un significato ancor più vasto e abbracciano i cambiamenti dell’intera Europa. Attraverso i  programmi che la Radio mandava in onda, si avvertivano già quei fermenti che, dal lontano 1924 in poi, avrebbero portato agli sconvolgimenti dell’Europa e modificato gli assetti politici.

Anche il linguaggio cambia. E lo si avverte. Dalla cara frase di saluto Miei cari amici vicini e lontani dell’indimenticato Nunzio Filogamo alla Radio Mamma di Rosario Fiorello,  Da I quattro moschettieri a Un giorno da pecora, da Il gambero all’Edicola Fiore, la Radio si evolve e il linguaggio si adegua al trascorrere del tempo e alla metamorfosi della vecchia società.

La creatività degli autori ha rappresentato una costante nella lunga vita della Radio. E molti personaggi, prima di arrivare in tv, hanno espresso il meglio della loro verve proprio in programmi radiofonici. Renzo Arbore con Alto gradimento e Fiorello con Viva Radio2, rappresentano solo due esempi, come si scoprirà attraverso il nostro tv-book.

I 90 anni della Radio vuol porsi come uno strumento di informazione sempre disponibile, una maniera per avvicinare alla Radio di un tempo quei giovani che oggi  la ascoltano sul web grazie alle nuove tecnologie.

 


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

TV Book

Domenica in tv – come eravamo un anno fa

Redazione

Pubblicato

il

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La domenica, il telecomando è il padrone assoluto, protagonista di zapping intensivo che apre lo schermo su persone comuni protagoniste di casi di cronaca, su personaggi noti, su siparietti familiari. La domenica è il luogo deputato dei telespettatori che si ritrovano a scegliere tra Paola Perego, Barbara D’Urso e Massimo Giletti.

Tendenzialmente si tende ad accantonare i particolari di quanto è accaduto in un anno di tv domenicale. Restano ricordi sfumati, legati a particolari personaggi oppure a particolari situazioni. Pochi, ad esempio, ricorderanno la discussione sopra le righe, sfociata in lite, tra Paola Perego e Nina Moric in un cupo pomeriggio di Domenica in. Un momento talmente imbarazzante e trash da evocare le atmosfere del contenitore concorrente di Canale 5.

È stato un anno di tentativi, di esperimenti, quasi tutti falliti. Uno per tutti il talent show proposto da Domenica in da settembre a dicembre del 2014. Un clamoroso flop accantonato subito e certamente non riproposto nella nuova edizione.

Barbara D’Urso ha imperversato con le sue faccette tra cinquanta o forse mille sfumature di retoriche e chissà quanto finte, emozioni. Politica, attualità, cronaca nera, gossip, mini reality con i Vip in studio: un variegato teatrino di argomenti e personaggi. Un teatrino nel quale tutti sono bellissimi e bravissimi. Ci viene spacciato per sublime il più inquietante sottobosco televisivo.

Una tendenza che ha fatto proseliti puntando sulla curiosità morbosa e sul voyeurismo. E, dinanzi agli ascolti, tutto passa in secondo piano. Gli inserzionisti sono stati i veri protagonisti della passata stagione domenicale in tv.

L’Arena di Massimo Giletti non ha fatto eccezione: il giornalista ha rincorso il facile populismo, ha trattato argomenti di facile presa sul publico. Si è fatto paladino dei cittadini. Come la D’Urso, dall’altra parte dello schermo.

Questo Tv- book non è la semplice riproposizione delle nostre recenti domeniche televisive.

Vuole essere un mezzo di consultazione e di documentazione su quanto è accaduto nella passata stagione. Le domeniche televisive sono raccontate nei particolari e commentate una per una. A distanza di un anno riflettere su quanto è accaduto significa ripensare agli errori commessi e porre le basi per costruire il futuro nel rispetto del telespettatore.

Un invito a chi si occupa di tv.

 

Scarica il TV Book


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it