Jane Austen, LaEffe celebra la scrittrice a 200 anni dalla scomparsa


Il prossimo 18 luglio si celebra il duecentesimo anniversario della scomparsa di Jane Austen, scrittrice britannica importantissima nel panorama della narrativa preromantica.

Il prossimo 18 luglio si celebra il duecentesimo anniversario della scomparsa di Jane Austen, scrittrice britannica importantissima nel panorama della narrativa preromantica. Conosciuta per i suoi capolavori come ad esempio “Orgoglio e Pregiudizio“, “Ragione e sentimento“, “Emma”, la Austen sarà celebrata da LaEffe (canale 139 di Sky).

La rete dedica alla scrittrice una programmazione speciale.

Si parte infatti oggi 15 luglio con il premio Oscar Colin Firth che ricopre il ruolo del misterioso “Mr. Darcy” nella miniserie “Orgoglio e Pregiudizio” diretta da Simon Langton. Ad interpretare la protagonista Elizabeth Bennet c’è l’attrice Jennifer Ehle che per questa parte ha vinto il riconoscimento di miglior attrice ai premi Bafta del 1996.Sempre in quell’anno orgoglio e pregiudizio vinse anche l’Emmy Awards per i migliori costumi.  LaEffe questa sera propone la miseria a partire dalle 18:10.

È la volta subito dopo di “Ragione e sentimento” che andrà in onda in due date differenti: la prima parte è in programma venerdì 28 luglio, la seconda ed ultima parte sette giorni dopo venerdì 4 agosto. L’appuntamento questa volta è in prima serata alle 21:10.

Orgoglio e Pregiudizio” e “Ragione e sentimento” sono due dei più noti romanzi della Austen grazie anche alle numerosissime trasposizioni cinematografiche che i romanzi hanno avuto nel corso degli anni.

Orgoglio e pregiudizio

Ricordiamo che in Inghilterra Jane Austen è considerata un vero e proprio mito, al punto che ci si prepara a celebrare questo anniversario con lo stesso entusiasmo con cui i sudditi di Elisabetta II hanno celebrato William Shakespeare e Charles Dickens.

L’amore che gli inglesi hanno per la Austen è dovuto non solo alla grande presenza nelle sale cinematografiche con le trasposizioni dei suoi romanzi, ma anche alle tantissime rappresentazioni teatrali che hanno avuto i suoi racconti.

Orgoglio e Pregiudizio” ruota intorno alla famiglia Bennet che ha 5 figlie. Tra queste c’è Elizabeth, la vera protagonista della storia, una ragazza di carattere assennato e ragionevole contrariamente alle sue sorelle che, ad eccezione di Jane la prima, hanno dato molte preoccupazioni ai genitori. L’attenzione della Austen si fissa anche sulla signora Bennet, una donna molto frivola che ha un solo pensiero fisso: cercare mariti per le proprie figlie. Quando un ricco scapolo si trasferisce nei pressi della loro abitazione, la signora Bennet si industria per far conoscere le prime due figlie al miliardario ed al suo amico. Da qui una serie di eventi successivi che porteranno naturalmente all’happy ending finale: il matrimonio di Elizabeth con il signor Darcy.

ragione e sentimento

In “Ragione e sentimento“, ambientato nella Gran Bretagna del 1800, la scrittrice racconta le vicende di Elinor, Marianne e Margaret, figlie del defunto Henry Dashwood che alla sua morte, lascia tutto il suo pattimonio all’unico erede maschio. Alle figlie femmine non rimane che sperare in un buon matrimonio. Le ragazze scopriranno presto che dovranno barcamenarsi tra ragione e sentimento per il raggiungimento della felicità.

Il testo è stato più volte rimaneggiato e adattato sia per il piccolo che per il grande schermo. “Ragione e sentimento” ebbe un enorme successo e fu addirittura tradotto in francese quando la stessa Austen era ancora in vita. Un privilegio riservato a pochi.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Jane Austen, LaEffe celebra la scrittrice a 200 anni dalla scomparsa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*