Quarto Grado puntata del 29 settembre sull’omicidio Loris Stival


I conduttori tornano su due casi che hanno colpito profondamente l'opinione pubblica. Due delitti efferati compiuti con brutalità e premeditazione.


Questa sera, venerdì 29 settembre alle 21:15, Rete 4 propone un nuovo appuntamento con “Quarto Grado“. Il programma di approfondimento di cronaca nera condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero si occupa di due casi in particolare. Il primo riguarda l’omicidio del piccolo Loris Stival, il bambino di soli 8 anni ucciso a Santa Croce Camerina in provincia di Ragusa il 29 novembre del 2014.

 

È stata già condannata in primo grado a 30 anni di reclusione per avere ucciso il bambino con premeditazione e averne occultato il cadavere.

Quarto Grado questa sera approfondisce tutto quanto è accaduto da dopo la prima sentenza fino al processo di appello. In particolare martedì 3 ottobre la Panarello tornerà in aula perché si svolge la seconda udienza del processo di appello nei suoi confronti. In questa occasione si conoscerà la decisione della Corte sulla richiesta presentata dalla difesa per una nuova perizia psichiatrica sulla donna. Inoltre la difesa della Panarello ha anche richiesto un confronto all’americana tra la donna e il suocero indicato dalla stessa Panarello come suo amante e autore del brutale infanticidio.

Infatti la Panarello ha più volte sostenuto di aver tradito il marito con il suocero. E, una volta conosciuta la prima sentenza, ha dichiarato che se avesse potuto tornare indietro l’unica cosa che non rifarebbe è tradire il marito Davide con un’altra persona, tanto meno con il padre.

Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, insieme ai loro ospiti in studio, ripercorreranno tutto il tragitto che ha portato all’incriminazione di Veronica Panarello. La donna, che continua a professarsi innocente, ripete di dormire ogni notte con la canottiera del figlio e ribadisce di aver fornito agli inquirenti l’arma del delitto, il complice e il movente. Ma lamenta di non essere stata creduta. Vedremo questa sera come la donna si prepara a ritornare in tribunale.

Il secondo caso di cui i due conduttori si occupano è il delitto di Noemi Durini. La sedicenne di Specchia, provincia di Lecce, è stata uccisa dal fidanzato reo confesso Lucio di 17 anni. Gli inquirenti continuano ad indagare per accertare se ci siano complicità soprattutto da parte del padre del ragazzo. Le indagini non si sono mai fermate e si cominciano a delineare i contorni di una storia che purtroppo ha ancora aspetti oscuri.

L’omicidio della ragazza, che ha occupato tutti i contenitori televisivi di cronaca nera, ha avuto dei risvolti proprio negli ultimi giorni. Infatti un’amica di Noemi ha mostrato quali sono stati gli ultimi sms ricevuti dalla ragazza. E anche questi sono stati messi al vaglio degli inquirenti.

L’amica di Noemi Durini ha partecipato qualche giorno fa a Mattino 5 ed ha fatto un racconto davvero scioccante. La sera del 2 settembre Noemi aveva chiesto ad Elisabetta di incontrarla probabilmente per raccontarle tutto quello che stava accadendo. Le ragazze avevano preso appuntamento per il giorno successivo ma purtroppo non avevano fatto in tempo a vedersi. Infine, rivelerà Quarto Grado questa sera, l’autopsia sul corpo della giovane avrebbe confermato che Lucio prima di assassinarla l’aveva presa a pugni in faccia, un particolare che il ragazzo non aveva mai confessato.

Ricordiamo che, come in ogni puntata, rimane aperto il centralino al numero 02 30309010.



0 Replies to “Quarto Grado puntata del 29 settembre sull’omicidio Loris Stival”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*