Pechino Express 6, puntata del 19 settembre: fuori gli Egger


Seconda puntata di Pechino Express 6-Verso il Sol Levante, questa sera su Rai 2. L'appuntamento è alle 21.20, sempre con la conduzione di Costantino Della Gherardesca.


I viaggiatori dell’adventure game sono pronti  per una nuova tappa, ancora nelle Filippine. A vincere lunedì scorso, la coppia degli Amici composta da Gugliemo Scilla e Alice Venturi.

Seguiamo la puntata in diretta.

 

La seconda tappa parte da Manila, in compagnia dei campioni di yo-yo acrobatico. Una disciplina esportata in tutto il mondo.

Manila è formata da 16 città, per 636 chilometri quadrati: i chilometri della tappa saranno 178, fino a Pulilan, luogo della prova vantaggio e, infine, l’arrivo a Bagac. Il conduttore consegna subito la busta nera agli Amici.

160 le lingue parlate nel Paese, ma la più diffusa è il Tagalog. Per iniziare, i concorrenti dovranno completare un cruciverba per impararne alcune parole: il cruciverba inoltre, viene indossato da uno dei componenti che si trasforma in uomo-sandwich. Naturalmente bisogna chiedere agli abitanti del posto: Caporali e Amici partono per primi, avendo vinto le prove della prima tappa.

La seconda missione è una festa di compleanno: comprare un regalo, indicato di volta in volta, da acquistare al mercato. Si va dunque alla ricerca di un passaggio.
La dimensione sconfinata della città spaventa i concorrenti. Ciascuno conosce sia il nome del festeggiato che il dono desiderato: l’oggetto va perciò trovato nel caos del posto. Anche seguendo le indicazioni delle persone, il compito si rivela difficile.

Stesso problema quando bisogna raggiungere la favela in cui vive il festeggiato. Per farlo però, bisogna pedalare su un risciò. Gugliemo Scilla supera gli Egger, e il modello medita vendetta.

Nel vedere le condizioni di povertà estrema in cui vivono i festeggiati, le Caporali si commuovono. Le feste diventano un momento “doloroso”: le case di legno che si muovono, i tetti di lamiere colpiscono i viaggiatori. Intanto Amargo osserva che i vecchi si divertono più dei bambini; le telecamere inquadrano i volti dei piccoli, divertiti più che mai.

Le coppie si dimostrano interessate alla vita delle famiglie, cercando di capire come vivono. Ma è presto tempo di rimettersi sul risciò. Gli Egger litigano: la madre perde la mappa, perciò il figlio si sfoga urlando e piangendo. A un certo punto, i due rimangono a piedi.

Nel frattempo la corsa degli altri prosegue: i Modaioli aiutano gli Amici facendoli salire nel loro stesso veicolo. Si incontrano a bordo Egger e Maschi: Alessandro racconta lo “speronamento” subito da Scilla, storia di livore che fa sorridere Francesco Arca.

Eugenia e Agata, la coppia Figlia e Matrigna, senza volere ascolta lo sfogo di un autista, che racconta le privazioni e quante rinunce debba fare per crescere il figlio.
Costantino telefona: stop alla gara, è ora di scendere dai mezzi e cercare un tetto per la notte.
Scopriamo che Rocco ha paura dei polli: Arca lo prende in giro, viste le braccia muscolose e il fisico possente.

Come sempre, la sera si rivela il momento della giornata migliore: i concorrenti familiarizzano con la gente, conoscono le abitudini e le tradizioni del posto. Guidano la classifica Caporali e Amici, rispettivamente al primo e secondo posto; ultimi sono per ora i Modaioli. Siamo nell’area di Quezon City.
Si torna in strada, direzione Pulilan: solo le prime tre coppie arrivate, potranno sostenere la prova vantaggio.

Clubber, Caporali, Amici: sono loro a disputare la prova. La temperatura è di 38 gradi. Siamo nei campi di Pulilan: i concorrenti devono trainare dei carri, in una sorta di staffetta: il concorrente “a bordo” deve cercare in un pagliaio i pezzi che compongono la bandiera.

Vincono gli Amici, che scaleranno una posizione in classifica. Hanno anche un handicap da dare, pur non sapendo in cosa consista: scelgono di darlo a chi fa paura, cioè le Caporali. Antonella e Jill Cooper dovranno lavare Marilù, la vacca blu: ripartiranno con due posizioni di svantaggio.

Così, mentre le Caporali si divertono con Marilù, i compagni si godono una processione a Pulilan. Si tratta di una festa popolare di alto valore simbolico: i bufali vengono portati in processione, e se si inchinano davanti alla chiesa del patrono, allora il raccolto del padrone sarà abbondante.

Mano a mano, Costantino telefona alle coppie: bisogna lasciare la festa per rimettersi in viaggio.

Quando arriva sera, Clubber e Modaioli trovano alloggio nella stessa casa. Las Estrellas invece, chiedono ospitalità in una chiesa: non essendoci il parroco a cui chiedere, viene pagata loro una stanza d’albergo.
Le alte temperature mettono a dura prova la pazienza dei concorrenti. Gli Amici riescono a trovare dove dormire solo  a notte inoltrata, così come le Figlia e Matrigna. Stanchissimi, sia Gugliemo Scilla che Cristina Egger scoppiano in lacrime.

Il mattino seguente, la signora Cristina fa colazione con calma: il figlio la incalza a muoversi, ma lei si “sente serena”.

Manca ormai poco al traguardo della seconda tappa, fissato a Bagac. A Salaman Beach per la precisione.
Costantino svela la classifica, che già tiene conto della posizione di vantaggio guadagnata dagli Amici.

Vincono le Clubber, secondi gli Amici, poi Modaioli, Estrellas, Caporali. Ultimi i Maschi, penultimi gli Egger; non sono a rischio Figlia e Matrigna. Le Clubber candidano all’eliminazione gli Egger: la busta nera si rivela eliminatoria, perciò la corsa degli Egger si conclude qui. Di dispiaciuto c’è solo Alessandro, che se ne va sfuriando contro l’altezzosa madre.

Nello spot di presentazione della puntata di domani sera, Costantino della Gherardesca ha svelato l’arrivo, in corsa, di una nuova coppia. Si tratta dei #compositori, ovvero Achille Lauro e Boss Doms, rispettivamente rapper e dj e produttore romano.

Appuntamento a domani sera con la terza tappa.



0 Replies to “Pechino Express 6, puntata del 19 settembre: fuori gli Egger”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*