GF14, il percorso di Simone


La storia di Simone Nicastri, finalista, nella casa del GF14


“Anche un calcolatore ha un cuore”. La frase che Simone Nicastri, 25enne studente di matematica di Verbania, ha pronunciato nel momento in cui ha saputo di essere il primo finalista di GF14, racchiude la sua esperienza nel reality. Un po’ nerd, amante dei supereroi e degli scherzi, Simone sin dal primo giorno ha cercato di calcolare tutto e di portare avanti le sue strategie ma proprio Grande Fratello è riuscito più volte a sorprenderlo e a farlo emozionare, come quando ha ricevuto un videomessaggio da parte del papà, o quando ha potuto rincontrare la mamma (i due genitori si sono separati quando Simone era piccolo), o quando, appunto, gli ha fatto credere di essere eliminato, l’ha fatto entrare in studio e poi, in un “freeze” al contrario, con pubblico, opinionisti e conduttrice immobilizzati, gli ha consegnato una busta in cui gli svelava il suo vero destino.

E proprio allora, in uno studio silenzioso e surreale, Simone, che si è accorto di essere stato capito dal pubblico più di quello che pensava.   

Nella prima fase del gioco, Simone è stato in squadra con Rebecca, l’ex monaco benedettino diventato donna. I due, insieme, sono stati una della coppie più divertenti del reality: lui del nord, lei del sud, razionale lui, di cuore lei, schivo e restio ad aprirsi lui, super socievole lei, ma entrambi con una gran voglia di divertirsi.

Dalla missione come “Agenti Alfa e Omega”, della prima settimana, per dare sostegno ad Alessandro in Garage (solo loro sapevano della sua esistenza e che fosse l’ex fidanzato di Lidia), al segreto del fratello di Simone, Marco, entrato come Nicola e scambiato, grazie alla complicità dei due, per un ex compagno di monastero di Rebecca, dal bagnoschiuma messo nella vasca idromassaggio ai loro balletti, i due hanno regalato al pubblico e in Casa momenti esilaranti.

Ed è stato così quasi fino alla fine. Nonostante tra i due fosse nata un’amicizia profonda, che aveva dato vita anche a qualche scenata di gelosia, qualche giorno prima dell’uscita di Simone dalla Casa, qualcosa nel rapporto tra loro si è rotto. Rebecca non ha gradito alcune affermazioni di Simone sul suo conto e, per vendicarsi, nel gioco della sincerità ha utilizzato una confidenza che il ragazzo le aveva fatto per metterlo in difficoltà.

Simone si è sentito tradito e tra i due, fino a che Simone è rimasto in Casa, le cose non sono più tornate come prima. Ad allontanarli ancora di più, la presunta eliminazione di Simone. Durante la semifinale, però, i due hanno avuto l’occasione di confrontarsi e chiarirsi. Simone ha spiegato a Rebecca che si è sentito tradito: “non mi aspettavo che ti saresti vendicata, pensavo che certi bisticci fossero ormai a posto. Potrei tornare a essere amici, come prima, ma vorrei ti rendessi conto di quello che hai fatto, la cosa che mi ha fatto più male è che mi sono sentito tradito”.

Rebecca gli ha chiesto scusa.E, alla fine, si è detta disposta, in caso di vittoria, a dividere l’intero montepremi con Simone: “Sì, lo dividerei, perché siamo stati grandi. Non sono mai stata attaccata al denaro, ma al bene per gli altri sì”, ha detto ma è stata eliminata.

Oltre che con Rebecca, Simone, in Casa, aveva avuto qualche screzio anche con altri concorrenti. Diversi non hanno gradito i suoi atteggiamenti da calcolatore e nell’ultimo periodo lo scontro si era fatto piuttosto acceso con Alessandro che, infatti, ha esultato quando lo studente è uscito dalla Casa (non sapendo, però, che la sua destinazione era la finale…). Lo stesso Simone non ha apprezzato l’etichetta di “leader della Casa” che l’imprenditore romano si è dato.  

Simone è diventato molto amico, invece, di Kevin e di Federica, entrambi finalisti e in Garage con lui(insieme anche a Manfredi). Ed è stato proprio Simone a dare a Federica la notizia di aver conquistato la finale: “Sai qual è il bello della vita, della realtà, dell’universo? E’ che i conti tornano sempre, anche qui a GF, soprattutto quando li fai col cuore e tu li hai fatti bene… perché sei in finale!”. Conti e cuori, ancora. Un binomio, per Simone, ormai inscindibile.



0 Replies to “GF14, il percorso di Simone”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*