GF14, il percorso di Manfredi


La storia del concorrente finalista nel corso dei tre mesi di permanenza nella casa del reality


Il “Pippo Inzaghi” del rimorchio, in grado di fare “sempre goal”, che grazie a Grande Fratello ha “appeso gli scarpini la chiodo”. Domenico Manfredi, solo Manfredi per tutti, il seduttore di Bari, preparatore atletico e pr, fissato con il calcio e con le sue metafore applicate alla vita e alle donne, nella Casa di GF ha trovato l’amore, quello mai provato prima, con la “A maiuscola”, come ha detto lui.

A fare breccia nel suo cuore è stata Barbara, la ragazza di Viareggio laureata in Lettere, che si barcamena tra diversi lavoretti.

La scintilla tra i due è scattata già nei primi giorni, così come il primo bacio. Ma presto sono arrivate anche le prime tensioni: gli atteggiamenti da seduttore di Manfredi (e i complimenti rivolti alle altre ragazze della Casa), infatti, hanno infastidito Barbara, protagonista di diverse scenate di gelosia. Il corteggiamento di Manfredi, però, ha avuto la meglio e il fidanzamento tra i due è arrivato dopo un bel gesto d’amore del ragazzo: sul tavolo della cucina con il gessetto, proprio come si faceva a scuola, ha scritto “vuoi fidanzarti con me?”. Quattro le caselle per rispondere: “sì”, “no”, “forse ti chiamo”, “quando usciamo da GF”. Barbara visibilmente emozionata ha disegnato un cuoricino sul sì, ma non per questo le tensioni tra i due sono diminuite. Ma quando le ha confessato di essersi innamorato di lei, la ragazza non ha voluto credere alle sue parole, temendo che per lui non avessero valore. In un primo momento lui ci è rimasto male, ma poi Barbara ha deciso di giocarsela, fino a pronunciare anche lei il fatidico “ti amo”, rendendo felicissimo Manfredi.

I due hanno più volte avuto delle discussioni. Anche Manfredi si è mostrato geloso di Barbara e quando lei, in una catena di salvataggio, si è mostrata indecisa se salvare lui o Verdiana, per Manfredi è stato un duro colpo. L’amore tra i due, definiti da uno striscione passato sulla Casa con un aereo “belli come un goal al 90’”, però, ha avuto la meglio.

E la loro storia non ha risentito neanche dell’ingresso in Casa dell’ex fidanzato di Barbara, Livio, entrato con il nome di Francesco. E quando Livio ha detto a Manfredi: “io qui non mi sarei fidanzato”, Manfredi gli ha risposto: “io pure dicevo così, ma ho perso la testa”.

Quando è stata eliminata, Barbara è uscita dalla Casa felice, dicendo di aver già vinto.

Al di là della sua storia d’amore con Barbara, Manfredi ha cercato sempre di far divertire tutti in Casa con le sue battute e ha dispensato consigli sulle tattiche di seduzione, come le tre regole per “far cascare ai piedi una donna: fingersi amico, così abbassa le difese, farla ingelosire e fingersi geloso. A volte è stato rimproverato per la sua “pigrizia” nelle faccende domestiche, ma, negli ultimi giorni, si è dato molto più da fare, fino a commentare, mostrandosi in Confessionale con grembiule, guanti e l’occorrente per le pulizie: “questo è il triste epilogo di una carriera. Sono entrato da latin lover e sono finito a fare lo sguattero”.

Durante GF, però, è venuto fuori anche un lato più profondo e sensibile di Manfredi, come quando ha incontrato una ragazzina a cui, anni fa, ha salvato la vita mentre faceva il bagnino. E, dopo l’ultima nomination, non è mancata una riflessione sul suo percorso in Casa: “all’inizio avevo solo voglia di divertirmi, poi ho scoperto altre cose di me e sono riuscito ad aprirmi. Già questa è una vittoria”.

Durante la semifinale, Manfredi, è arrivato in studio convinto di essere stato eliminato e, parlando della sua esperienza nel reality, ha detto: “Era una prova di riscatto con tutta la famiglia”. E proprio mentre parlava dei genitori che, secondo lui, avevano spento la tv alla prima puntata, tutto lo studio è stato “freezato”, la mamma è entrata in studio, gli ha spiegato che erano orgogliosi di avere un figlio senza rimpianti e del suo comportamento e, prima di uscire, gli ha lasciato un pacchetto dicendogli: “vedrai che le cose non sono come sembrano”. Allo “stop freeze” Manfredi ha aperto il pacco e dentro ha trovato una maglietta con un messaggio speciale: da un lato c’era scritto “ex bomber”, ma dall’altro c’era scritto…“6 in finale!”.



0 Replies to “GF14, il percorso di Manfredi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*