Connect with us

Cultura - programmi culturali in TV

Meraviglie la penisola dei tesori – dal 4 gennaio su Rai 1 con Alberto Angela

Torna Alberto Angela con quattro nuove puntate nel programma che celebra i gioielli artistici e architettonici del nostro paese

Pubblicato

il

Meraviglie la penisola dei tesori – dal 4 gennaio su Rai 1 con Alberto Angela
Torna Alberto Angela con quattro nuove puntate nel programma che celebra i gioielli artistici e architettonici del nostro paese
Condividi su

Alberto Angela torna su Rai 1 con la terza stagione di Meraviglie – la penisola dei tesori. L’appuntamento è per sabato 4 gennaio in prima serata su Rai 1.

Meraviglie la penisola dei tesori Alberto Angela

Meraviglie la penisola dei tesori – dal 4 gennaio su Rai 1 anticipazioni

Le meraviglie di Alberto Angela tornano con quattro puntate che terranno compagnia ai telespettatori nel prime time del sabato. Già dal secondo appuntamento si scontrerà con il colosso di Canale 5 C’è posta per te. Come sempre Alberto Angela conduce i telespettatori tra i siti riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità. Il programma è un viaggio nelle meraviglie artistiche e naturali del nostro paese.

Alberto Angela si occupa di tutte le epoche e ne descrive cultura, stile, monumenti architettonici e tesori artistici. Il suo viaggio propone ancora visite nei principali castelli medievali, agli edifici rinascimentali, alle piazze barocche. Naturalmente il salto nel passato parte addirittura dalla preistoria.

I telespettatori potranno guardare e ammirare con tecniche digitali particolari le magnifiche cupole della Basilica di San Marco, le straordinarie tombe di Paestum, e i labirinti del Palazzo Reale di Torino.

Roma verrà celebrata in tutte le sue bellezze a partire dalla Fontana di Trevi. Molte sono anche le location di Firenze, a partire dal Palazzo Vecchio, per poi percorrere in un excursus verso sud la Grotta Azzurra di Capri e l’Etna.

Leggi anche --->  Sentieri, dal 1° aprile su Rai 1 alla scoperta dei sentieri italiani

Meraviglie la penisola dei tesori Rai 1

Meraviglie la penisola dei tesori – le altre meraviglie italiane

Ci sono molte meraviglie italiane che crediamo di conoscere. Invece ne abbiamo una visione soltanto superficiale. Alberto Angela cercherà di penetrare nella vera e propria essenza di ogni capolavoro mostrato. Farà rivivere attraverso filmati, anche realizzati per l’occasione, personaggi come il Bernini, il Vasari, il musicista Vincenzo Bellini e il pittore Bronzino. Con questo nome era conosciuto il pittore italiano Agnolo Bronzino, vissuto a metà del 1500.

Come è già accaduto nelle edizioni precedenti, accanto ad Alberto Angela ci saranno attori che lo aiuteranno a raccontare le bellezze dei posti dove si fa tappa. I telespettatori incontreranno, tra gli altri, Fabio Troiano, Aurora Ruffino, Francesca Cavallin, Remo Girone, Violante Placido, Massimo Bonetti e Giorgio Marchesi. Ogni tappa infatti e scandita dall’incontro con personaggi che sono legati a quei paesi e a quelle città.

Gli attori racconteranno anche le vite di molti protagonisti del passato. Tra questi Giacomo Casanova, Cristoforo Colombo, Papa Celestino Quinto ed Eleonora Duse.

Meraviglie – le guest star

Accanto a questi personaggi ci sono anche ospiti d’eccezione che vengono a dare la propria testimonianza su alcuni personaggi del passato e sui luoghi a loro cari. Tra guest star della terza stagione ci saranno: Roberto Bolle, Carlo Verdone, Luca Bizzarri, Lino Guanciale, Arturo Brachetti.

Una parte importante è svolta dalla musica, vera e propria coprotagonista delle Meraviglie di Alberto Angela. Intanto la colonna sonora è incentrata sulla migliore tradizione classica italiana. Vi anticipiamo inoltre che nella puntata dedicata alla Sicilia ci sarà un singolare spettacolo di danza allestito nei pressi dell’Etna su una distesa lavica di enormi proporzioni.

Leggi anche --->  Io e Lei, il racconto della vita di cinque grandi artiste: da martedì 14 febbraio su Sky Arte

Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura - programmi culturali in TV

Splendida Cornice 30 marzo, le rubriche e gli ospiti: Giuseppe Fiorello e il sindaco di Firenze

Nella puntata il sindaco di Firenze parla con la preside costretta alle dimissioni per aver mostrato il David.

Pubblicato

il

Splendida Cornice 30 marzo rubriche
Condividi su

Giovedì 30 marzo, in prima serata su Rai 3, è prevista la messa in onda di un nuovo appuntamento con Splendida Cornice. Il programma, come di consueto, è condotto da Geppi Cucciari ed è fruibile in diretta streaming dal sito di Rai Play.

Splendida-Cornice-30-marzo

Splendida Cornice 30 marzo, gli esperti

Splendida Cornice del 30 marzo è una produzione originale di Rai Cultura e della ITV – Movie. Il format originale è scritto dalla stessa Geppi Cucciari, in collaborazione con Luca Bottura. La regia, invece, è a cura di Alessandro Renna.

A Splendida Cornice del 30 marzo presenzia una band, diretta da NicolaBallo” Balestri. Confermata la presenza del divulgatore Roberto Mercadini, oltre che del professore di italiano Andrea Maggi, già docente del docu reality Il Collegio.

Come da tradizione del format è protagonista il pubblico in studio. Quest’ultimo, infatti, interviene per raccontare delle storie e vota in merito a dei temi di attualità. Attesi, inoltre, i competenti omonimi, esperti che spiegano in modo semplice dei concetti che, in apparenza, sono molto complicati.

Giuseppe Fiorello e Lillo Petrolo

Sono tanti gli ospiti che arricchiscono la puntata del 30 marzo di Splendida Cornice. In primis c’è l’attore Giuseppe Fiorello, che proprio nella giornata di ieri ha interpretato su Rai 1 il personaggio di Francesco Baracca nel film I cacciatori del cielo. Fiorello, inoltre, ha di recente esordito come regista cinematografico con la pellicola intitolata Stranuzzi d’amuri.

Leggi anche --->  Io e Lei, il racconto della vita di cinque grandi artiste: da martedì 14 febbraio su Sky Arte

Atteso, poi, Lillo Petrolo. L’interprete, a partire dal 6 aprile, è il protagonista del film Grosso guaio all’Esquino, visibile su Amazon Prime Video. È accolto anche Dario Nardella, sindaco di Firenze. Il primo cittadino dialoga con Hope Carrasquilla, preside della Tallahassee Classical School in Florida. Qui la professoressa di Storia dell’arte, di recente, ha mostrato ai propri studenti una foto del David di Michelangelo, ritenuto da uno dei genitori come  prodotto “pornografico”. Dopo le polemiche nate nell’istituto, la preside è stata costretta alle dimissioni.

Splendida Cornice 30 marzo ospiti

Splendida Cornice 30 marzo, gli ospiti

A Splendida Cornice ci si occupa dell’arte in tutte le sue varie manifestazioni, compresa la cioccolateria. In studio, infatti, c’è Ernst Knam, pasticcere e volto televisivo in quanto giudice di Bake Off Italia- Dolci in forno. Per il mondo della musica c’è il cantante Giovanni Truppi, lo scorso anno in gara al Festival di Sanremo con Tuo padre, mia madre, Lucia. Con lui il Piccolo Coro Angelico, laboratorio per ragazzi mirato alla ricerca vocale ed artistica.

Splendida Cornice del 30 marzo è arricchito dalla regista Alice Rohrwacher, fresca della nomination ai Premi Oscar per il miglior cortometraggio con Le pupille. Infine, ci sono la fumettista Josephine Yole Signorelli (in arte Fumettibrutti) e il compositore Enrico Gabrielli.


Condividi su
Continua a leggere

Cultura - programmi culturali in TV

Freedom-Oltre il confine 27 marzo, tappe e itinerario: la storia del Nilo e i segreti del Pantheon

Nel corso della puntata Giacobbo si reca in visita presso il Real Albergo dei Poveri di Napoli.

Pubblicato

il

Freedom-Oltre il confine 27 marzo
Condividi su

Lunedì 27 marzo, in prima serata su Italia 1, è prevista la messa in onda di un nuovo appuntamento con Freedom-Oltre il confine. Il programma, come di consueto, è condotto da Roberto Giacobbo. La puntata è fruibile in diretta streaming su Mediaset Play.

Freedom-Oltre il confine 27 marzo itinerario

Freedom-Oltre il confine 27 marzo, in visita in Egitto

A Freedom-Oltre il confine del 27 marzo prosegue il viaggio del conduttore in Egitto. Questa volta un focus è proposto sui segreti che sono celati dal Nilo, fiume lungo oltre 6 mila km e vitale sin dall’età della pietra per la cultura egizia. Lungo le sue sponde, infatti, è presente una rigogliosa vegetazione, che da secoli permette il sostentamento della popolazione.

Il team di Freedom-Oltre il confine, durante la puntata del 27 marzo, ripercorre un tratto del fiume a bordo della feluca, imbarcazione tipica del luogo. Nella traversata cerca di comprendere il perché il Nilo abbia rappresentato l’anima della cultura dell’Antico Egitto. Inoltre, il conduttore si avventura all’interno del Nilometro di Roda. Un tempo, la struttura permetteva di monitorare le piene del fiume e capire se l’anno sarebbe stato produttivo o meno.

Cremona e il Pantheon di Roma

A Freedom-Oltre il confine del 27 marzo Giacobbo si reca a Roma, nel Pantheon. La sua volta ha un’origine antichissima, in quanto costruita ben 9 mila anni fa. Nello stesso tempo, però, è modernissima, essendo la cupola in calcestruzzo più grande del mondo. Il conduttore spiega le tecniche di costruzione, oltre che il motivo della presenza del famigerato buco di nove metri posto al centro.

Leggi anche --->  Io e Lei, il racconto della vita di cinque grandi artiste: da martedì 14 febbraio su Sky Arte

L’itinerario del programma tocca la città di Cremona. Qui, Giacobbo sale i 502 gradini che lo portano nella cima del Torrazzo, a 112 metri di altezza. Le telecamere, dopo aver ottenuto dei permessi speciali, raccontano la storia e le caratteristiche dell’orologio astronomico della facciata dell’edificio. La peculiarità dello strumento è che, oltre a minuti ed ore, segna anche le fasi lunari e le eclissi.

Freedom-Oltre il confine 27 marzo tappe

Freedom-Oltre il confine 27 marzo, il Real Albergo dei Poveri

Durante Freedom-Oltre il confine è dato spazio alla travagliata storia del Real Albergo dei Poveri di Napoli. È uno dei palazzi storici più grandi esistenti in Europa, contando oltre 100 mila quadrati. Costruito a metà ‘700, il complesso è stato costruito con l’obiettivo di utilizzarlo a favore della fascia di popolazione più povera.

Infine, a Freedom-Oltre il confine del 27 marzo è previsto un servizio dal Museo Ambrosiana di Milano. La struttura, articola in un labirinto di corridoi, ospita al proprio interno una Pinacoteca, una Biblioteca e un’Accademia. Tanti i reperti storici presenti: tra questi i guanti di Napoleone e una ciocca di capelli di Lucrezia Borgia.


Condividi su
Continua a leggere

Cultura - programmi culturali in TV

Linea Verde 26 marzo, itinerario e attività: viaggio in Maremma

Nel corso della puntata sono visitate le bellezze del comune di Massa Marittima, in Maremma.

Pubblicato

il

Linea-Verde-25-marzo
Condividi su

Domenica 26 marzo, dalle ore 12:20 su Rai 1, è prevista la messa in onda di un nuovo appuntamento con Linea Verde. Il programma è condotto, come di consueto, da Peppone Calabrese e Beppe Convertini. La puntata è fruibile in diretta streaming dal sito di Rai Play.

Linea Verde 25 marzo Maremma

Linea Verde 26 marzo, la Maremma

Linea Verde del 26 marzo è ambientato in Maremma, territorio molto importante situato in Toscana, tra le province di Livorno e Grosseto. La zona è decisamente ricca di storia ed è popolata sin dal tempo degli Etruschi. Questi, infatti, hanno compreso subito l’importanza dell’area, in primis per il vantaggio sbocco sul mare per il commercio in tutto il Mediterraneo.

Il viaggio dei conduttori a Linea Verde inizia presso il Golfo dei Baratti, a non molta distanza da Livorno. L’intera zona è ricca di tumuli di epoca etrusca. Sul finire degli anni ‘80, poi, gli studiosi hanno rinvenuto in fondo al mare un relitto risalente al II secolo a.C. Gli esperti hanno rinvenuto nell’imbarcazione una sorta di valigetta primitiva di pronto soccorso, contenente dei resti di medicinali romani. Su tutti un collirio composto da un mix di zinco, grassi animali, amido e cera d’api.

Leggi anche --->  Io e Lei, il racconto della vita di cinque grandi artiste: da martedì 14 febbraio su Sky Arte

Gli scavi minerari

A Linea Verde del 26 marzo, inoltre, è proposto un focus sugli scavi minerari, che sin dall’antichità hanno rappresentato un’attività tipica della Maremma. Anche in questo caso sono gli Etruschi che, per primi, hanno compreso le potenzialità del territorio, abbondante specie di rame e argento. Tali minerali erano trasformati attraverso dei forni fusori in oggetti con utilizzi vari. Molte comunità, con le miniere, hanno vissuto una vita particolarmente difficile, permettendo però lo sviluppo economico delle terre.

Linea-Verde-25-marzo-tappe

Linea Verde 26 marzo, le bellezze di Massa Marittima

A Linea Verde del 26 marzo, inoltre, ci si occupa del settore legato all’allevamento. Ad esempio, la cultura casearia è stata importata qualche decennio fa dal popolo sardo, che ha trovato proprio in Maremma un clima e una tipologia di terra ideale per stanziarsi.

Infine, nel corso di Linea Verde del 26 marzo è dato spazio alle bellezze di Massa Marittima. Il comune, di poco più di 8 mila abitanti, è un vero e proprio gioiello del Medioevo. Ricca la storia che contraddistingue il centro, con la parte alta e quella bassa che offrono degli scorsi unici ed affascinanti. Tra le zone più importanti del borgo vi è la centrale Piazza Garibaldi, che deve il nome al condottiero che, proprio qui, si è fermato con i suoi uomini prima di raggiungere la costa e imbarcarsi.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement

ARCHIVIO

Marzo 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it