Sapiens puntata 29 febbraio – Tozzi e Il pianeta delle piante


La terza puntata del programma di divulgazione scientifica si occupa delle piante e della loro sopravvivenza al caldo e al freddo.


Terza puntata questa sera, sabato 29 febbraio, su Rai 3 di Sapiens con sottotitolo Il pianeta delle piante. L’appuntamento è alle 21:45 dopo la conclusione de Le parole della settimana con Massimo Gramellini. Lo scopo di questa puntata è di scoprire se esiste un pianeta delle piante differente da quello degli esseri umani.

Sapiens puntata 29 febbraio – la scoperta delle piante intelligenti

Il conduttore è geologo Mario Tozzi in questa puntata di Sapiens cerca di capire se le piante sono davvero intelligenti e se sono in comunicazione tra di loro fino a formare un grande Wood Wide Web. Insomma come se fosse una enorme rete simile ad Internet.

Mario Tozzi si occupa poi del problema della deforestazione globale e spiega i motivi per i quali le foreste devono essere difese e protette.

Il viaggio del geologo e primo ricercatore CNR, punta l’attenzione sulla singolare capacità del mondo vegetale di sopravvivere ai cambiamenti climatici.

Insieme a Tozzi c’è il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso. Spiegherà come le piante siano in grado di propagarsi anche negli ambienti più ostili e come sappiano risolvere da sole i problemi di sopravvivenza. Riescono ad avere la meglio persino in seguito ad una esplosione nucleare, oppure ad una ricaduta radioattiva.

Per dare una visione esaustiva e completa di tutte queste possibilità, Mario Tozzi si reca in Norvegia. Insieme a lui i telespettatori potranno visitare la foresta primaria di Kautanger. Qui tra fiordi e montagne sopravvive ancora un ecosistema ultramillenario. A comporlo sono animali, piante, funghi che si sono adattati a vivere a temperature estreme.

Sapiens puntata 29 febbraio sulle piante

Mario Tozzi in Tunisia e nel deserto del Sahara

Il geologo si reca adesso nel Nord Africa, in Tunisia, passando così dal freddo glaciale alle temperature infuocate. In particolare ai margini del Sahara parlerà delle cosiddette Oasi di montagna. Scopriremo che per poter continuare a vivere ogni palma ha bisogno di 400 litri di acqua al giorno. Mario Tozzi cercherà di spiegare come possibile reperire in pieno deserto una quantità di acqua così elevata.

Mentre infatti le palme da appartamento hanno bisogno di piccole quantità di acqua, nel deserto non è così. Ricordiamo che nei luoghi con alte temperature, come ad esempio le zone con clima tropicale e subtropicale, la vegetazione è composta soprattutto da Palme. In quelle zone rappresentano un elemento importantissimo anche per l’economia locale. Basti pensare ad esempio alla Palma da cocco che permette di ricavare moltissime sostanze alimentari e fibre vegetali.

Documentari e inchieste

La parte principale del programma è rappresentata dai documentari, dalle inchieste e dai servizi realizzati sui luoghi di cui si parla di puntata in puntata. Mario Tozzi in ogni appuntamento cerca di dimostrare che la scienza può essere accessibile a tutti attraverso un racconto rigoroso ma interessante. Inoltre a coinvolgere i telespettatori contribuisce una grafica avvolgente ed innovativa che li introduce all’interno dei fenomeni di cui si parla.



0 Replies to “Sapiens puntata 29 febbraio – Tozzi e Il pianeta delle piante”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*