Rai Storia Monica Guerritore direttore per un giorno


L'attrice e regista ha scelto il palinsesto che va in onda il 7 giugno. Omaggio a Ezio Bosso.


Oggi la programmazione di Rai Storia è affidata a Monica Guerritore. L’attrice e regista è direttore per un giorno del canale free del digitale terrestre di viale Mazzini dedicato ai grandi eventi storici e culturali.

Rai Storia Monica Guerritore direttore per un giorno

La Guerritore che ha iniziato la carriera a soli sedici anni con la regia di Giorgio Strehler, ha selezionato un palinsesto con importanti programmi musicali, culturali, teatrali e con pellicole del grande cinema made in Italy. Il tutto all’interno del progetto Domenica con ideato da Rai Storia che affida, ogni domenica, la propria programmazione ad un grande personaggio della cultura, dello spettacolo, dell’arte coniugata a 360 gradi.

Prima di lei ci sono stati, ad esempio, Roberto Bolle e Pupi Avati. Adesso l’attrice coccolata da grandi registi come Sandro Bolchi, Vittorio De Sica e De Lullo, si mette alla prova in un ruolo a dir poco inedito. E l’incarico che le è stato affidato lo ha accettato con grandissimo piacere. Anzi, come lei stessa ha dichiarato “mi sono affrettata a confermare. Temevo magari che potessero cambiare idea”.

Così oggi, dalle 9.00 del mattino fino a mezzanotte, è la protagonista di “Domenica con” su Rai Storia.

Ha scelto con cura il suo palinsesto con moltissimi richiami all’arte dello spettacolo di cui è stata una delle rappresentanti più significative.
Il racconto lungo 15 ore, fino a mezzanotte inoltrata, inizia dagli anni Settanta e continua fino a oggi, in un alternarsi emozionante tra storia e cronaca, cinema e teatro, arte e vita privata.

Infatti è in palinsesto anche un piccolo frammento di “Scene da un matrimonio” di Ingmar Bergman nella versione televisiva del 1997.

La pièce fu molto importante nella sua carriera. Siamo ai tempi della fine del rapporto con Gabriele Lavia, allora suo marito oltre che interprete e regista della stessa pièce.

Il palinsesto di Monica Guerritore

Regista lei stessa della sua Giovanna D’Arco, la Guerritore ha realizzato un palinsesto all’insegna di musica e bellezza “per tirare fuori i film, gli spettacoli, le opere d’arte e i momenti che hanno fatto di me quel che sono”, dice emozionata.

Ecco la successione degli eventi:

Si inizia con la leggenda di Narciso e l’omaggio al grande musicista e compositore Ezio Bosso, recentemente scomparso. La Guerritore ha selezionato il commovente “In her name, the sea name” firmato proprio da Bosso.

Due gli appuntamenti con il grande cinema: in prima serata, “Le vite degli altri” di Florian Henckel von Donnersmarck.

Nel day time pomeridiano  va in onda “La prima notte di quiete” di Valerio Zurlini del 1972.

Non manca un tributo a Strehler, anche con le Canzoni della mala di Ornella Vanoni.

Inoltre, Valentina Cortese è presente con lo spettacolo teatrale Il giardino dei ciliegi.

Sarah Ferrati è Ecuba, in un frammento de Le Troiane, diretta da Vittorio Cottafavi nel 1967.

Mariangela Melato è Cassandra nell’Orestea di Luca Ronconi del 1975.

Anna Magnani è presente nella miniserie Tre donne del 1971.



0 Replies to “Rai Storia Monica Guerritore direttore per un giorno”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*