Essere Franca Pino Strabioli su Rai 1 per i cento anni della Valeri


Pino Strabioli racconta la grande personalità dell'artista che ha attraversato il Novecento ed ha lasciato un'impronta indelebile.


Con il programma Essere Franca, Pino Strabioli racconta e celebra i cento anni di Franca Valeri. L’appuntamento è per il 30 luglio, in seconda serata, su Rai 1.

La grande attrice e sceneggiatrice italiana, di teatro e di cinema, classe 1920, il 31 luglio compie cento anni. E’ conosciuta ed amata per la sua lunga carriera sul piccolo e sul grande schermo oltre che a teatro.Ma ha avuto un ruolo importante nell’opera lirica. Infatti si è dedicata anche alla regia operistica

Pino Strabioli racconta l’incontro della Valeri con Toscanini

Pino Strabioli è la voce narrante del programma e, tra gli altri episodi, racconta l’incontro di una piccolissima Franca Valeri con il grande Arturo Toscanini. Aveva circa cinque anni Franca Valeri quando il padre un noto industriale che lavorava a Parigi, la condusse all’ultimo concerto del Maestro al teatro alla Scala di Milano. L’artista ricorda ancora che indossava un abitino color fucsia che il genitore le aveva portato proprio da Parigi. Era seduta nel palco di proscenio ed era emozionatissima. Fu in quella occasione che Franca si appassionò alla lirica

La Valeri non compare in questo speciale. E’ stata una sua scelta. Lei infatti si è rifiutata dicendo che non racconta la sua vita “perchè la conosco, l’ho vissuta, scritta, recitata. Le biografie non hanno particolare interesse, ci sono modi migliori per lasciare dei segni.”

A raccontarla ci ha pensato la figlia adottiva Stefania Bompadelli che, tra l’altro, ha riordinato le commedie della madre. E’ infatti stato pubblicato il libro Tutto il teatro per i tipi di Baldini e Castoldi che raccoglie l’intera attività teatrale della madre.

 Franca Norsa, in arte Franca Valeri, lascia a Strabioli il compito di svelare ai telespettatori la sua straordinaria esistenza. Sono 70 minuti di spettacolo puro, di cultura, di interviste a personaggi che hanno conosciuto la Valeri e desiderano omaggiarla.

Il programma inizia il 30 luglio venti minuti prima della mezzanotte. E quando le lancette segnano il passaggio al 31 luglio, giorno del compleanno,ecco una sorpresa per la Valeri. Un grande personaggio a lei molto legato, le augura un particolare Happy birthday.

Quella richiesta di Edith Piaf

Pino Strabioli racconta anche un altro episodio. Franca Valeri è stata molto nota anche il Francia. Un giorno incontra Edith Piaf che le chiede di scrivere una canzone per lei. La Valeri gentilmente declina l’invito. Si giustifica dicendo che le canzoni non erano il suo forte.

Grande protagonista in tutti i settori, dalla televisione alla radio, dal cinema al teatro, la Valeri ha conosciuto i grandi del Novecento. Attrice, autrice, regista, scrittrice, ha vissuto la guerra, le leggi razziali, è stata la prima donna comica. Indimenticabile la galleria di donne da lei create che sono passate attraverso decenni di cambiamenti mantenendo la loro credibilità.

Le testimonianze degli artisti

Sono molti gli artisti che rendono omaggio alla Valeri nel giorno del suo centesimo compleanno.

Danno la propria testimonianza Dacia Maraini, Serena Dandini, Sabina Guzzanti, Adriana Asti. E poi: Alessandro Gassmann, Christian De Sica, Tullio Solenghi, Flavio Insinna.

Un augurio particolare le rivolge Luciana Litizzetto ricordando quando la Valeri fu ospite al festival di Sanremo condotto da lei e Fabio Fazio.

Poi ci sono gli amici del cuore Urbano Barberini e Orsetta De Rossi. Interviene anche Lella Costa che, per omaggiarla, porta in scena un testo cult di Franca Valeri, “La vedova Socrate”.

A ricordare il suo amore per la lirica c’è Raina Kabaivanska, 



0 Replies to “Essere Franca Pino Strabioli su Rai 1 per i cento anni della Valeri”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*