Connect with us

Film in tv

Il Sindaco del Rione Sanità film Rai Movie – trama, cast, finale

Il film racconta l'eterna lotta tra bene e male in un contesto malavitoso campano. Ed è la versione cinematografica dell'opera teatrale di Eduardo.
Biagio Esposito

Pubblicato

il

Il sindaco del Rione Sanità film Rai 3
Il film racconta l'eterna lotta tra bene e male in un contesto malavitoso campano. Ed è la versione cinematografica dell'opera teatrale di Eduardo.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Sindaco del Rione Sanità è il film proposto questa sera da Rai Movie. Si tratta della pellicola del 2019 riadattata in chiave moderna e ispirata all’omonima opera teatrale di Eduardo De Filippo. In particolare è strettamente legata alla rappresentazione teatrale del 2017 per la regia di Mario Martone.

Il sindaco del Rione Sanità film attori

Il Sindaco del Rione Sanità – regia, protagonisti, dove è girato

Lo stesso Martone ha poi curato anche la regia del film tv che arriva in prima visione televisiva su Rai 1. Ed è stato anche lo sceneggiatore insieme a Ippolita di Majo.

Protagonisti sono Francesco Di Leva nel ruolo di Antonio Barracano e Massimiliano Gallo che interpreta Arturo Santaniello. Nel cast ci sono Roberto De Francesco, il dottore e Adriano Pantaleo, ovvero Catiello

Le riprese si sono svolte per buona parte in Massa di Somma, comune italiano della città metropolitana di Napoli, in Campania, il più piccolo dei Comuni del Parco Nazionale del Vesuvio. La villa è in via Gramsci.

La produzione è della Indigo Film per Rai Cinema. Le musiche sono del giovane rapper napoletano Ralph P.

Il sindaco del Rione Sanità film dove è girato

Il Sindaco del Rione Sanità – trama del film

Il film di forte attualità, capace di raccontare l’eterna lotta tra bene e male. Rispetto all’opera di Eduardo, ha una nuova anima concettualmente vicina a serie come Gomorra, grazie anche alle musiche.
La trama ha come protagonista Antonio Barracano, “Il Sindaco” del Rione Sanità”, uomo d’onore che sa distinguere tra “gente per bene e gente carogna”. Con la sua carismatica influenza e l’aiuto dell’amico medico, amministra la giustizia secondo suoi personali criteri, al di fuori dello Stato e al di sopra delle parti. Chi “tiene santi” va in Paradiso e chi non ne tiene va da Don Antonio, questa è la regola.

La storia inizia con la moglie di Don Antonio Barracano assalita da uno dei loro rottweiler. Inoltre, quasi contemporaneamente, due amici malavitosi, ‘O Naite ‘O Palummiello, ingaggiano una sparatoria per motivi di lavoro che si conclude col ferimento del primo.

L’altro lo porta alla villa di Barracano. Qui, un dottore, alle dipendenze del padrone di casa lo medica e gli fa attendere l’arrivo di Barracano. Questi è una figura temuta e rispettata proveniente dal rione Sanità, dove è noto come “il Sindaco”. Si occupa di dirimere le liti e amministrare la giustizia secondo i propri criteri, attraverso metodi anche brutali.

Quando don Antonio si sveglia, il dottore gli chiede il permesso di lasciare il lavoro per andarsene in America, stanco delle violenze e dei malavitosi che ogni giorno è costretto a curare; il Sindaco, tuttavia, gli nega questo permesso poiché ha bisogno che lui sia sempre a sua disposizione e gli lascia intendere che se realmente lo lasciasse gli renderebbe la vita impossibile.

Il finale del film

Quando gli si presenta disperato Rafiluccio Santaniello, il figlio del fornaio, deciso a uccidere il padre, Don Antonio riconosce nel giovane lo stesso sentimento di vendetta che da ragazzo lo aveva ossessionato e poi cambiato per sempre. Il Sindaco decide allora di intervenire per riconciliare padre e figlio e salvarli entrambi.

La recensione

La versione cinematografica de Il Sindaco del rione Sanità è stata attualizzata da Mario Martone. Il regista ha reso più moderna la commedia edoardiana, restando fedele il più possibile al testo drammaturgico originale. Le piccole variazioni che si è concesse non stridono e restano ben inserite in tutto il contesto dell’opera.

Inoltre, rispetto all’interpretazione classica di Eduardo, il Sindaco del rione Sanità è notevolmente più giovane. Di Leva ha solo 40 anni, mentre Eduardo ne aveva almeno venti in più. Dunque una fisicità maggiore e maggiore energia. Ma anche maggiore violenza. Eduardo era un esempio di tranquilla saggezza popolare, Di Leva ha  un rapper e la corposità di un bodyguard.

Il sindaco del Rione Sanità film finale

Il Sindaco del Rione Sanità – cast attori e personaggi

  • Francesco Di Leva: Antonio Barracano
  • Massimiliano Gallo: Arturo Santaniello
  • Roberto De Francesco: il dottore
  • Adriano Pantaleo: Catiello
  • Daniela Ioia: Armida
  • Giuseppe Gaudino: Vicienzo ‘O Cuozzo
  • Gennaro Di Colandrea: Pasquale ‘o Nasone
  • Lucienne Perreca: Rituccia
  • Salvatore Presutto: Rafiluccio Santaniello
  • Viviana Cangiano: Immacolata
  • Domenico Esposito: Gennaro
  • Ralph P: ‘O Palummiello
  • Armando De Giulio: ‘O Nait
  • Daniele Baselice: Peppe Sciusciù
  • Morena Di Leva: Geraldina
  • Ernesto Mahieux: Luigi

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Film in tv

Solo io e te film Tv8 – trama, cast, finale

Due presentatori di televendite devono affrontare la prova più difficile della loro carriera tenendo a bada il loro amore.
Angela Grimaldi

Pubblicato

il

Solo io e te film Tv8
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tv8 propone oggi il film dal titolo Solo io e te. Si tratta di una pellicola di genere sentimentale con incursioni nella commedia romantica.

La produzione è degli Stati Uniti d’America, la durata è di un’ora e 30 minuti e l’anno in cui il film è stato realizzato è il 2020.

Solo io e te film attori

Solo io e te film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Paul Ziller. Personaggi principali sono Terry Carpenter e David Crabtree interpretati rispettivamente da Alexandra Breckenridge e Robert Buckley. Nel cast anche Lisa Chandler ovvero il personaggio di Emmy.

Le riprese si sono svolte in Canada, in particolare a Victoria nella Columbia Britannica. La produzione è della Crown Media Productions in collaborazione con Hallmark Channel che ha proposto il film per la prima volta negli Stati Uniti il 22 febbraio 2020.

Il titolo originale è Love in Store.

Solo io e te film dove è girato

Solo io e te – trama del film in onda su Tv8

La trama è basata su due presentatori di televendite, Terry Carpenter e David Crabtree. Lavorano ambedue sul canale SHC aka Shopping Home Channel. Hanno un carattere professionale molto diverso e sono differenti anche nel modo in cui affrontano il proprio lavoro.

A Terry piace essere sempre a conoscenza delle caratteristiche del prodotto da reclamizzare. David invece si occupa soltanto dei suoi slogan e accusa Terry di essere noiosa perché ha sempre un’aria di perfezione.

Terry a sua volta accusa David di volersi porre sempre come migliore amico del telespettatore. Intanto la star dell’emittente, Sharon St. Clair, sembra che debba avviarsi verso la pensione. La fondatrice di SHC che ospita soprattutto gli sport in prima serata, sta per abbandonare l’emittente. Lei e il consiglio di amministrazione dovranno decidere chi sarà la sostituta o il sostituto per le fasce orarie più redditizie. Ma si cerca anche il nuovo capo dell’azienda.

Terry e David sono nella lista dei candidati. Poiché ognuno ha una maniera e uno stile differenti, la stessa Sharon suggerisce che i due inizino a condividere alcuni segmenti delle televendite. Il fine è di attirare in quella fascia oraria tutti gli spettatori che parteggiano per Terry o per David.

Inoltre Sharon si basa soprattutto sulla competizione che viene innescata tra i due, e che porta audience in quelle determinate fasce orarie.

Il finale del film

Entrambi vogliono riuscire e sperano di essere giudicati i migliori. Ma molto presto quella sottile linea tra odio e amore che si è instaurata tra i due, si trasforma in un vero e proprio sentimento, man mano che i due cominciano a conoscersi meglio. Dovranno fare i conti con il proprio orgoglio e la voglia di essere necessariamente i primi.

Solo io e te film finale

Solo io e te – il cast completo

Di seguito il cast del film Solo io e te e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Alexandra Breckenridge (Natale fuori città) – Terrie Carpenter
  • Robert Buckley – David Crabtree
  • Lisa Chandler – Emmy
  • Jackée Harry – Sharon St. Clair
  • Carlo Marks – Noah
  • Naika Toussaint – Hillary
  • Holly Elissa – Linda
  • Jake Ennis – Eric
  • Dion Riley – Frank
  • Fiona Vroom – Savannah
  • Eric Gustafsson – Jordan
  • Anita Brown – Maura
  • Jenny Mitchell – Suzan

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Film in tv

Doppio gioco film Cielo – trama, cast, finale

La vicenda raccontata ha come sfondo il conflitto nordirlandese. Al centro una giovane donna dinanzi a due scelte difficili.
Anna Keller

Pubblicato

il

Doppio gioco film Cielo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cielo propone oggi il film dal titolo Doppio gioco. Si tratta di una pellicola di genere thriller con atmosfere drammatiche.

La produzione è tra Irlanda e Regno Unito, è datata 2012 ed ha la durata di un’ora e 28 minuti.

Doppio gioco film attori

Doppio gioco film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di James Marsh. Protagonisti principali sono Colette McVeigh e Mac interpretati rispettivamente da Andrea Riseborough e Clive Owen. Nel cast anche Gillian Anderson nel ruolo di Kate Fletcher. I telespettatori italiani conoscono Gillian Anderson per il suo ruolo di Dana Scully nella serie televisiva cult X-Files.

Le riprese si sono svolte a Dublino, in Irlanda, nonostante la storia raccontata sia ambientata a Belfast capitale dell’Irlanda del Nord.

La produzione e della BBC Films in collaborazione con Element Pictures e con Lipsync Productions.

Doppio gioco film dove è girato

Doppio gioco – trama del film in onda su Cielo

La trama si svolge a Belfast negli anni ’70. Protagonista è una bambina chiamata Colette McVeigh. Un giorno durante gli scontri a causa del conflitto nord-irlandese, il piccolo fratellino cade vittima nel corso di un incidente.

Il conflitto nord-irlandese segna così in maniera determinante la vita di Colette. Infatti la sua famiglia decide di legarsi all’IRA organizzazione militare nata dai volontari irlandesi. Da questo momento la sua vita cambia radicalmente. Trascorrono 20 anni e Colette oramai è diventata una giovane donna anche di grande fascino e appeal. Ma è soprattutto una madre. Proprio a causa del suo coinvolgimento con l’organizzazione, viene rapita dalla Polizia.

I servizi segreti britannici, autori del rapimento, la mettono dinanzi a due alternative. La prima è finire in carcere per i prossimi 25 anni, lasciando così solo e abbandonato il figlio di 10 anni. La seconda è diventare una spia per gli stessi servizi segreti. Naturalmente Colette non ha alternativa. Decide così di collaborare e in questo compito viene affiancata da un agente di nome Mac.

Il finale del film

Quando i suoi compagni decidono di realizzare un attentato, per Colette rappresenta l’opportunità di entrare in azione. Non è facile tuttavia per Colette guardare al suo futuro. Infatti da una parte ha paura di finire in carcere, ove mai si scoprisse la sua mancata collaborazione con i servizi segreti. Dall’altra teme in maniera enorme la vendetta dell’IRA qualora venisse identificata. Una situazione davvero imbarazzante dalla quale riuscirà ad uscire molto difficilmente.

Doppio gioco film finale

Doppio gioco – il cast completo

Di seguito il cast del film Doppio Gioco e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Andrea Riseborough (La battaglia dei sessi): Colette McVeigh
  • Clive Owen: Mac
  • Gillian Anderson: Kate Fletcher
  • Aidan Gillen: Gerry
  • Domhnall Gleeson: Connor
  • Bríd Brennan: madre
  • David Wilmot: Kevin Mulville
  • Stuart Graham: Ian Gilmour
  • Martin McCann: Brendan
  • Michael McElhatton: Liam Hughes

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Film in tv

La parola alla difesa film Top Crime – trama, cast, finale

L'investigatore belga deve risolvere un caso assolutamente incomprensibile: un imputata che da innocente va incontro con serenità al suo destino.
Anna Keller

Pubblicato

il

La parola alla difesa film Top Crime
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Top Crime propone oggi il film dal titolo La parola alla difesa che fa parte del ciclo dedicato all’investigatore privato Hercule Poirot,nato dalla penna di Agatha Christie.

Si tratta di una pellicola di genere giallo della durata di un’ora e 34 minuti. La produzione è della Gran Bretagna e l’anno in cui è stato realizzato è il 2003.

La visione è consigliata ad un pubblico adulto e ai minori accompagnati.

La parola alla difesa film attori

La parola alla difesa film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di David Moore. Protagonista principale nel ruolo di Hercule Poirot è David Suchet. Nel cast anche Elisabeth Dermot Walsh e Rupert Penry-Jones nei ruoli di Elinor Carlisle e Roddy Winter.

Le riprese si sono svolte in Gran Bretagna, in particolare a Dorney nel Buckinghamshire. La produzione è della A+E Networks in collaborazione con Agatha Christie.

Il titolo originale è Sad Cypress. Il romanzo è stato pubblicato per la prima volta in Inghilterra nel marzo del 1940. La particolarità è che è stato il primo libro della serie ispirata a Poirot, ambientato in un’aula di tribunale. Con la presenza di avvocati e testimoni vengono esposti i fatti alla base dei quali c’è la soluzione data da Poirot al caso in esame.

La parola alla difesa film dove è girato

La parola alla difesa – trama del film in onda su Top Crime

La trama ha come protagonista Elinor Carlisle nipote della ricca signora Laura Welman. La giovane viene accusata e condannata per l’omicidio di Mary Gerrard, dama di compagnia dell’anziana zia e figlia del defunto giardiniere della casa.

La ragazza infatti era morta improvvisamente dopo aver mangiato delle tartine avvelenate con morfina. Il fatto era avvenuto durante una colazione alla quale erano presenti soltanto due persone. La prima è la stessa Elinor Carlisle, la seconda un’anziana infermiera che godeva di ottima reputazione.

Tutte le prove raccolte dagli investigatori interessati al caso conducono alla stessa Elinor. Ma c’è un dato che spiazza tutti nel corso delle udienze in tribunale: la grande tranquillità con cui l’accusata affronta la giuria e va incontro al suo destino.

A questo punto entra in gioco Hercule Poirot che viene invitato a far luce sul misterioso omicidio. Soprattutto viene chiesto a Poirot di capire alcuni dati assolutamente incomprensibili.

Il finale del film

Il primo essenziale evento è il continuo proclamarsi innocente dell’imputata che, però, non si ribella.

Elinor Carlisle infatti non ammette mai di essere colpevole né di sentirsi una semplice vittima delle circostanze. Tutto fa presupporre che stia nascondendo qualcosa oppure stia dando copertura a qualcuno.

Alla fine naturalmente Poirot troverà il colpevole ed Elinor Carlisle viene prosciolta da ogni accusa.

La parola alla difesa film finale

La parola alla difesa – il cast completo

Di seguito il cast del film La parola alla difesa e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • David Suchet (Il ritratto di Elsa Greer) – Hercule Poirot
  • Elisabeth Dermot Walsh – Elinor Carlisle
  • Rupert Penry-Jones – Roddy Winter
  • Kelly Reilly – Mary Gerrard
  • Paul McGann – Dottor Peter Lord
  • Phyllis Logan – Infermiere Hopkins
  • Marion O’Dwyer – Infermiera O’Brien
  • Diana Quick – Mrs. Welman
  • Stuart Laing – Ted Horlick
  • Jack Galloway – Marsden
  • Geoffrey Beevers – Seddon
  • Linda Spurrier – Mrs. Bishop

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it