Connect with us

Informazione

Fuori luogo, la diretta della prima puntata

Primo appuntamento con il programma condotto da Mario Tozzi su Rai 1
Francesco La Rosa

Pubblicato

il

Primo appuntamento con il programma condotto da Mario Tozzi su Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

{module Pubblicità dentro articolo} 

Mario Tozzi comincia raccontando in pillole la storia di Milano, raccordandola ai temi che tratterà questa sera. Parte in treno alla volta della città meneghina e continua a contestualizzarla parlando anche della situazione italiana: secondo i dati in suo possesso, la Lombardia è al primo posto nel consumo di suolo, direttamente collegato alla diffusione dell’edilizia.

fuori luogo 11 luglio mario tozzi

La prima tappa del viaggio del geologo è Rho, lì dove nel 2015 si è tenuto l’Expo. Alcune zone ora sono in dismissione, altre sono aperte al pubblico. Cosa fare di quell’area? Un’ipotesi è di fare di quel posto uno spazio dedicato alla ricerca scientifica avanzata. Lì incontra l’architetto Mario Cucinella, che immagina i possibili riutlizzi del luogo che ha ospitato l’esposizione universale. Parla della sua idea di città del futuro: “L’abbiamo già fatta, non dobbiamo realizzarne un’altra. È quella in cui costruiamo un nuovo sistema di relazioni tra le persone”, afferma.

fuori luogo 11 luglio cucinela

Dalla periferia al Centro direzionale della città, Tozzi riflette su come Milano si svia sviluppata in modo massiccio, soprattutto industrialmente, dopo il boom economico. La storia della capitale economica italiana ritorna a far capolino, soprattutto per capire come sia pian piano divenuta città di grande prestigio. Ciò grazie anche al contributo di grandi personaggi della scienza, come Leonardo Da Vinci, che visse a Milano per vent’anni. Ludovico il Moro chiese all’artista di realizzare un’opera nel Castello Sforzesco, all’interno della Sala delle Asse, attualmente in restauro. Il programma mostra alcune immagini dell’opera.

fuori luogo 11 luglio leonardo

Tozzi parla del sistema di comunicazione fluviale creato centinaia di anni fa: i navigli. Fino al 1888 resistevano ben 124 canali, una rete fittissima che permetteva di mettere in comunicazione la città anche con il mare. Un ottimo strumento per favorire anche il commercio e i relativi traffici. Tale rete fu determinante per il trasporto dei materiali necessari per costruire il Duomo.

fuori luogo 11 luglio duomo milano

Nell’800 Milano è uno dei porti fluviali più importanti d’Europa. Alla fine di quel secolo la progressiva industrializzazione portò ad un cambiamento della città, con l’apertura di fabbriche e la diffusione del tram. I navigli così persero la loro funzione di trasporto merci. Di lì a poco i primi intombamenti fino alla chiusura della cerchia interna dei canali nel periodo fascista. Una pagina della città così si chiuse: la Milano sull’acqua scomparve e fiumi e torrenti furono cancellati dal cemento. Confrontando immagini del passato (anche filmati dell’epoca) e del presente si comprende bene il mutamento che ha trasformato la città. 

fuori luogo 11 luglio tram

Negli anni ’60, complice l’immigrazione interna, la città cambiò volto. Nacquero nuovi quartieri soprattutto in periferia, proprio come raccontava Celentano ne “Il ragazzo della via Gluck”. È in quel periodo che Milano assunse il titolo di “capitale industriale d’Italia”. Il rovescio della medaglia di questo primato, secondo Tozzi, è stato il progressivo aumento dell’inquinamento.

Nel corso del suo viaggio, Tozzi incontra Gianni Rivera. L’ex calciatore arrivò a Milano diciassettenne e prova a ricordare com’era la città quando vi giunse da Alessandria, sua terra natìa. Inevitabile che si parli di calcio e di come anche questo sport sia mutato nel tempo, anche sotto l’aspetto sociale. 

fuori luogo 11 luglio rivera

Tra gli anni ’70 e ’80, il boom economico si esaurisce e molte fabbriche chiudono a causa della crisi. Le aree industriali sono state oggi riadattate, anche in residenze o atelier creativi. Tozzi è nel quartiere Bovisa, che porta i segni di quel periodo. Lo sanno bene i suoi abitanti: due di loro ricordano la Milano che fu, ormai cambiata definitivamente. Addirittura ammettono che non c’è più nemmeno la nebbia. A tal proposito, il conduttore spiega il formarsi di questo fenomeno meteorologico. 

fuori luogo 11 luglio milano bovisa

Si rimane sempre nel quartiere Bovisa: alcuni capannoni sono ora utilizzati per ospitare il Politecnico. In questo modo la zona è stata rivalutata come punto di aggregazione per gli studenti che si recano all’università.

Tozzi immagina la Milano del futuro, confrontandosi con gli studenti dell’Ateneo sotto vari aspetti che forniscono le loro ricette: un adeguato sviluppo delle telecomunicazioni (con la diffusione massiccia della banda larga), l’edilizia sostenibile (con strutture antisismiche), il ricorso maggiore al trasporto sul ferro (con meno inquinamento) e la crescita di spazi di aggregazione per le persone. Molto interessante il coinvolgimento dei giovani per provare a prospettare soluzioni concreti per la loro città. 

{module Pubblicità dentro articolo}

fuori luogo 11 luglio milano città futura

Termina qui la prima puntata di Fuori luogo. La prossima andrà in onda lunedì 19 luglio, alle 23.35, su Rai 1.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nasco a Napoli nel 1989, ma la mia città è San Giorgio a Cremano, la stessa di uno dei miei miti: Massimo Troisi. Gli studi mi hanno portato a Roma, dove mi sono laureato in Editoria multimediale e nuove professioni dell’informazione alla Sapienza. Sono giornalista pubblicista. Il varietà è il mio genere preferito, sia in tv che in radio. A ruota seguono serie tv e quiz. La mia passione è il Festival di Sanremo: da piccolo fantasticavo di cantare sul palco dell'Ariston, ora mi limito a sognare di condurlo!

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv 11 aprile 2021 tutti i programmi in onda

I programmi in onda sulle reti pubbliche e private, digitali e satellitari. Arriva Avanti un altro pure di sera.
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Stasera in tv 11 aprile 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 11 aprile 2021. La seconda stagione della serie La compagnia del cigno è all’esordio su Rai 1. Su Canale 5, finito Live non è la D’Urso, inizia Avanti un altro pure di sera. Tornano i due talk della serata festiva. Ecco la programmazione completa per i programmi in onda questa sera.

Stasera in tv 11 aprile 2021 programmi Rai e Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la fiction La Compagnia del Cigno 2. Due episodi. Il primo s’intitola, Il ritorno. Sono passati due anni dalla nascita della Compagnia e i ragazzi sono pronti ad affrontare nuove sfide. Al Conservatorio arriva un ex allievo, Teoman Kayà, maestro e violinista di fama, che deve dirigere l’orchestra preparata con passione da Luca Marioni (Alessio Boni).

A seguire, il secondo episodio, Verità nascoste. Irene sente che Luca le nasconde qualcosa sul rapporto con Teoman. C’è una frattura che divide i due maestri e che ha origini nel periodo in cui Irene era fidanzata con Teoman. I ragazzi sfruttano il tempo libero prima del concerto per aiutare Rosario a cercare il padre.

Su Raitre, alle 20.00, il talk show Che tempo che fa. Dagli studi Rai di Milano Fabio Fazio, affiancato da Filippa Lagerback e Luciana Littizzetto, conduce una nuova puntata del suo talk. Al Tavolo ritroviamo Nino Frassica, il mago Forest e Gigi Marzullo con le sue domande impossibili. Per contattare la redazione basta inviare una mail all’indirizzo: raitre.chetempochefa@rai.

Su Canale 5, alle 21.20, il quiz Avanti un altro! Pure di sera. Torna in prima serata, nella versione Vip, il divertente quiz condotto da Paolo Bonolis, affiancato come sempre da Luca Laurenti. Si parte con la sfida tra i reduci del GF Vip e alcuni opinionisti. Tra i protagonisti, Elisabetta Gregoraci, Patrizia De Blanck, Michele Cucuzza e Antonella Elia.

La7, Tv8, Real Time

Su La7, alle 20.35, l’attualità con Non è L’Arena. Massimo Giletti commenta con la ben nota carica polemica gli avvenimenti più caldi del momento. Nel mirino del conduttore, in particolare, le contraddizioni che hanno scandito finora la campagna vaccinale anti-Covid.

Su Tv8, alle 21.30, il reality Bruno Barbieri – 4 Hotel. Bruno Barbieri è in Tuscia, suggestiva zona tra Toscana, Umbria e Lazio per assegnare il titolo di miglior hotel-dimora storica. In gara l’Antico Borgo di Sutri, il Castello di Proceno, la Residenza Palazzo Fortuna e il Palace Hotel Relais Falisco.

Su Real Time, alle 21.25, il reality Ti spedisco in convento, con Suor Daniela. Prosegue il viaggio spirituale delle cinque protagoniste. Tra suore e ragazze si crea un rapporto sempre più forte, ma non tutte sono pronte ad aprirsi fino in fondo. Una di loro prende una decisione.

Stasera in tv 11 aprile 2021 i film in onda

Su Rai 4, alle 21.20, il film thriller del 2002, di Adrian Lyne, Unfaithful – L’amore infedele, con Diane Lane, Richard Gere. Una donna sposata viene travolta dalla passione per un uomo molto più giovane. Il marito, scoperta la verità, decide di affrontare il rivale, ma la situazione precipita.

Su Rete 4, alle 21.25, il film drammatico del 2012, di Robert Zemeckis, Flight, con Denzel Washington, Nadine Velazquez. Il pilota di linea William Whitaker (Denzel Washington) compie un atterraggio di fortuna salvando molte vite. Inizialmente viene acclamato come un eroe. Poi, però, finisce nel mirino della commissione d’inchiesta. Emerge infatti che al momento dell’incidente era sotto gli effetti di alcool e droga.

Su Italia 1, alle 21.20, il film fantastico del 2014, di Bryan Singer, X-Men – Giorni di un futuro passato, con Hugh Jackman. I mutanti stanno per socombere, braccati dalle Sentinelle create dal dottor Trask (Peter Dinklage) che minacciano lo stesso Magneto (Ian McKellen). Per garantire un futuro alla razza, il professor Xavier (Patrick Stewart) invia Logan (Hugh Jackman) nel passato a concordare una strategia con i giovani X-Men.

Su Iris, alle 21.00, il film drammatico del 2001, di Gillian Armstrong, Charlotte Gray, con Cate Blanchett. Durante la Seconda Guerra Mondiale la scozzese Charlotte Gray decide di trasferirsi in Francia per entrare nella Resistenza. La donna spera così di ritrovare il fidanzato.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film drammatico del 2008, di Mark Herman, Il bambino con il pigiama a righe, con Asa Butterfield. Un ufficiale nazista viene trasferito con la famiglia in campagna. Lì il figlioletto Bruno stringe amicizia con un bambino che però vive dietro una recinzione di filo spinato.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film drammatico del 2016, di Paul Verhoeven, Elle, con Isabelle Huppert. Michèle viene aggredita in casa da uno sconosciuto, ma non denuncia il fatto. Quando l’assalitore torna alla carica, decide di instaurare con lui una sorta di pericoloso gioco.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Linea bianca 10 aprile, Ossini a Cervinia in Valle d’Aosta

Tutte le notizie sulla tappa odierna del viaggio di Massimiliano Ossini che si trova a Cervinia in Valle d'Aosta.
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Linea Bianca 10 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Linea bianca con la puntata di sabato 10 aprile si trova a Cervinia, in valle D’Aosta. L’appuntamento è, come di consueto, su Rai 1 alle ore 14, con il conduttore Massimiliano Ossini. Al suo fianco Giulia Capocchi e Lino Zani, presente in tutte le puntate.

Linea bianca 10 aprile, Ossini a Cervinia in Valle d’Aosta

D’acque e di spiriti, la Piramide delle Alpi con questa frase significativa si apre la puntata. Le Alpi, in Valle d’Aosta, delineano contro il cielo un profilo in cui è facile riconoscere i “Giganti delle Alpi”. Tra questi il Monte Bianco (4.810 m), montagna scolpita nel granito e seconda in Europa solo all’Elbrus, del Caucaso. Poi il Monte Cervino (4.478 m), dalla caratteristica forma piramidale. Il Monte Rosa (4.634 m), seconda montagna delle Alpi per altezza. E Gran Paradiso (4.061 m), unico interamente compreso in territorio italiano con i suoi metri di altezza.

Siamo a quota 2513 metri sul livello del mare: su cima Fontana Fredda, meravigliosa balconata sul Cervino, si apre la puntata con il conduttore che ha abituato il suo pubblico alle grandi altezze.

Segue un momento di grandi emozioni per tutti, ma in particolare per Lino Zani che è stato la guida di Papa Giovanni Paolo II sull’Adamello. “Un Santo che amava la montagna e ne che sentiva la Sacralità” ha detto di lui. Siamo sull’Alpe Promindoz, proprio alla Chiesetta del Papa, dove il Pontefiace si ritirò in preghiera per benedire l’anno 2000, in compagnia di Paolo Papone, il parroco alpinista.

L’emozione di sfidare i propri limiti è a Perrer, in Valtournenche. Qui, sulla parete di ghiaccio, assistiamo ad una scenografica scuola d’arrampicata a cielo aperto per le guide alpine di Cervinia. Un’appassionante prova di coraggio anche per Giulia.

A Cheneil e al lago blu

Il brivido dello sci di velocità si prova a Cheneil, piccolo villaggio alpino semideserto sopra Cervinia. Qui ascolteremo le vittorie e trionfi di Valentina Greggio, campionessa del mondo del chilometro lanciato.

Dalle Gole del Gouffres des Bousserailles, scavate dal torrente Marmore, allo spettacolo del lago Blu: a Valtournenche, la magia di due modi diversi dell’acqua.

Tradizioni gastronomiche

Fra le tradizioni della zona, la preparazione del burro con il metodo arcaico dell’affioramento. E poi l’allevamento brado delle capre, la mungitura delle vacche, la produzione dei formaggi. Tutto questo a Crepin, in Valtournanche, dove viene documentata la passione per la propria terra e per le attività più antiche della montagna.

Poi Ossini spiega come deve essere un pasto completo e sostanzioso, da consumarsi nelle fredde giornate invernali. E per farlo si reca in un caratteristico rifugio, ai piedi del Cervino, con la signora Ulla, Ci viene spiegato, in particolare, il metodo preparazione della zuppa valpellinese, prelibato piatto della cucina Valdostana.

A fine puntata siamo a quota 3840 metri sul livello del mare, alla capanna Carrel, sulla via italiana del Cervino. Alla scoperta di una delle montagne più maestose delle Alpi.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021, tutti i programmi in onda

Tutti i programmi in onda sulle reti pubbliche, provate, digitali e della piattaforma satellitare.
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Stasera in tv 10 aprile 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021. Una miniserie riproposta rappresenta la contro-programmazione al talent Amici su Canale 5. Tornano le città segrete di Corrado Augias su Rai 3. Ecco nei dettagli tutti i programmi in onda sulle reti generaliste, digitali e satellitari.

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021 programmi Rai e Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la miniserie Sotto copertura con Claudio Gioè. Il commissario Michele Romano (Claudio Gioè) della Mobile di Napoli ha progettato un’operazione non autorizzata per arrestare il boss del crimine organizzato Antonio Iovine. Ma proprio quando la squadra è sul punto di effettuare il fermo, la Procura blocca tutto e il team è costretto a ricominciare da zero.

Su Raitre, alle 21.45, Città segrete. Prosegue il viaggio in Italia di Corrado Augias che stasera ci porta a Firenze. Non solo tra luoghi celebri, ma anche alla scoperta dei capolavori nascosti e di storie capaci di stupire e affascinare il telespettatore. Il conduttore spazia da Brunelleschi a Collodi, passando da Don Milani fino all’indimenticabile Gino Bartali.

Su Rai 5, alle 21.15, serata di prosa: Occident express (Haifa è nata per star ferma). Ottavia Piccolo e il drammaturgo Stefano Massini hanno raccontato alcune delle più acute emergenze civili. Come la storia di Haifa, una donna irachena che ha percorso 5000 km per sottrarre la nipote alla guerra.

Su Canale 5, alle 21.20, il talent Amici. Anche stasera nello studio del Serale vanno in scena sfide avvincenti, esibizioni e guanti di sfida presentati da Maria De Filippi. Questa edizione del popolare talent show, partita con il 28% di share, sta ottenendo un grande successo, addirittura superiore a quello registrato negli ultimi anni.

Su La7, alle 21.15, Eden presenta… Già annunciato, ma poi rimandato, va in onda il documentario “Punto di non ritorno” nel quale Leonardo DiCaprio discute con grandi personalità mondiali come Barack Obama e Papa Francesco sui rischi del cambiamento climatico

Su Real Time, alle 21.40, il docu-reality Vite al limite. Thederick ha basato tutta la sua vita sul cibo. Dipende solo da quello e, per dieci lunghi anni, è uscito solo per andare a comprare il gelato. Dopo un brutto spavento, però, ha deciso di cercare aiuto. Riuscirà il dottor Now ad aiutarlo?

Stasera in tv, sabato 10 aprile 2021, film in onda

Su Rai Movie, alle 21.10, il film drammatico del 2002, di Peter Kosminsky, White Oleander – Oleandro Bianco, con Michelle Pfeiffer. In prigione per aver ucciso l’amante, una donna vede la figlia adolescente passare da una madre affidataria a un’altra. E tutte, alla fine, sono peggio di lei.

Su Rete 4, alle 21.20, il film storico del 2011, di Jean Sagois, Bernardette: Miracolo a Lourdes, con Katia Miran, Michel Aumont. Lourdes, Francia 1858. Tra i mesi di febbraio e luglio, la Vergine Maria appare diciotto volte all’umile pastorella Bernardette Soubirous (Katia Miran). La giovane rivela la notizia, ma le autorità del paese inizialmente l’accusano di essersi inventata tutto. Ben presto, però, saranno costrette a ricredersi.

Su Italia 1, alle 21.20, il film d’animazione del 2019, di Josh Appelbaum, AndréNemec, Wonder Park. June è una bambina geniale e ricca di immaginazione che, depressa per la malattia che ha colpito la madre, si consola quando scopre in un bosco un favoloso parco divertimenti in disuso. Con l’aiuto di un gruppo di buffi animali parlanti, June decide di riportare la struttura al suo originale splendore.

Altri film in programma

Su Tv8, alle 21.30, il film drammatico del 1999, di Sydney Pollack, Destini incrociati, con Harrison Ford. Un poliziotto e una deputata scoprono casualmente che i rispettivi coniugi, morti in un incidente aereo, erano amanti da parecchio tempo. Tra i due nasce una relazione speciale.

Su 20 Mediaset, alle 21.00, il film di fantascienza del 2003, di Lana e Lilly Wachowski, Matrix Reloaded, con Keanu Reeve. Neo cerca di fermare “Matrix”, il programma di realtà virtuale che ha sostituito il mondo reale. Ma le macchine sferrano una controffensiva e si dirigono verso Zion, l’unica città umana rimasta.

Su Iris, alle 21.00, il film thriller del 1997, di Richard Donner, Ipotesi di complotto, con Julia Roberts. Jerry Fletcher, tassista nevrotico, vede complotti ovunque e si confida con Alice Sutton, l’affascinante viceprocuratore distrettuale. Ma le sue teorie non sono bizzarre come sembrano.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film commedia del 2002, di Alain Chabat, Asterix & Obelix – Missione Cleopatra, con Monica Bellucci, Jamel Debbouze. Cleopatra scommette con Cesare che riuscirà a costruire in tre mesi un palazzo a lui dedicato. Per realizzarlo l’architetto Nemerobis convoca i suoi amici galli.

Su La 5, alle 21.10, il film drammatico del 2016, di Udo Witte, Inga Lindstrom – Nuovi amori, con Nike Fuhrmann. Mentre il marito Stefan è sparito in Argentina, Luisa deve barare ai figli e si avvicina a Ben, uno scrittore. Ma un giorno Stefan torna a casa e suo padre cerca di ricomporre la coppia.

Su Cine34, alle 21.00, il film western del 1968, di Tonino Cervi, Oggi a me…domani a te, con Bud Spencer. L’indiano Bill Kiova recluta alcuni pistoleri per dare la caccia al bandito Elfego. Il criminale gli ha ucciso la compagna e lo ha fatto arrestare ingiustamente.

Film Sky

Su Sky Cinema Uno, alle 21.15, il film thriller del 2016, di Tate Taylor, La ragazza del treno, con Emily Blunt. Rachel viene licenziata a causa dei suoi problemi con l’alcool, dovuti alla separazione dal marito. Nonostante ciò, ogni mattina prende il treno e si reca a New York.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film biografico del 2020, di Giorgio Diritti, Volevo nascondermi, con Elio Germano, Oliver Ewy, Leonardo Carrozzo. La vera storia dell’artista Antonio Ligabue: dall’infanzia, particolarmente complessa, fino all’incontro con lo scultore Mazzacurati che lo convince a dedicare la sua vita all’arte.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it