Povera Patria con Annalisa Bruchi su Rai 2 | la conferenza stampa


Povera Patria con Annalisa Bruchi su Rai 2 | la conferenza stampa. Tutte le dichiarazioni degli intervenuti e del direttore di rete Carlo Freccero


Prende la parola il direttore di rete Carlo Freccero: vorrei fare un piccolo riassunto del programma prima di iniziare la discussione. Voglio farvi conoscere i contenuti.

Poi Annalisa Bruchi presenta la giovane attrice comica a cui sarà affidata la copertina satirica: si tratta di Liliana Fiorelli.

Viene trasmessa la sigla.
Annalisa Bruchi: Avremo anche Alessandro Poggi. Ci sarà poi una veloce intervista nella prima puntata a Luigi Di Maio.

La conduttrice continua. Questo è un programma fatto da persone interne come Filippo Barone. Ogni filmato viene commentato con ospiti in studio e in ogni appuntamento c’è un editoriale firmato da Alessandro Giuli.

Prende la parola Giuli: per la prima puntata avremo un servizio molto particolareggiato che si occupa del signoraggio bancario. Vengono illustrate le ragioni per le quali il nostro paese non è proprietario della propria moneta e della propria Banca Centrale. Io non voglio assumere un punto di vista definitivo e non ci sarà nessun retropensiero complottista. Avremo in studio uno scambio di idee molto sereno.

Viene mandato in onda a questo punto un filmato dedicato al primo pentito di mafia nigeriana.

La Bruchi sottolinea che è una esclusiva di Povera patria: Sarà un’intervista fortissima con moltissimi dettagli anche molto forti realizzata da Valentina Noseda.

Cazzullo prende la parola: questo gruppo di lavoro nasce nel 2010 dai tempi di Fratelli d’Italia poi Freccero ci ha motivato ulteriormente ed ha trovato un titolo molto eloquente. La parola Patria infatti viene considerata quasi di estrema destra invece è molto bella ed io interviste persone che hanno una storia da raccontare. Spesso mi racconto anch’io.

Ci saranno anche molte interviste politiche. I temi sono naturalmente quelli dell’attualità.

Freccero: il programma è nato da 16 domande che ho scritto. Erano domande di carattere economico riguardanti l’Europa. I politici dovranno interagire dinanzi a queste domande cercando di rispondere. Povera patria fa parte del nuovo trend di informazione che sarà seguito da questa rete.

Tra gli ospiti della prima puntata ci saranno Salvini Savona e il cardinale Bassetti.

Freccero: gli è stata fatta una domanda su Adrian: non parlo di un programma della concorrenza, faccio i complimenti a tutti quest’anno L’offerta è davvero molto ricca è una TV rinnovata e ne sono davvero soddisfatto.

Poi: Sono molto fiero di come è stata gestita la serata di ieri con Ultimo tango a Parigi. In linea con il servizio pubblico. Parlare di altri programmi è scorretto. Il mio curriculm parla per me: sono per il pluralismo. Per l’informazione, Rai 2 avrà un programma condotto da Sortino ed uno riguardante il web. Povera Patria vuole rinvigorire la seconda serata in tv. Cominciamo alle 23, quando Bruno Vespa si affaccia su Rai1.

Continua Carlo Frreccero Povera patria è un titolo che suscita sofferenza. facciamo fatica a vivere la globalizzazione perché siamo diventati piccoli e contiamo molto poco. abbiamo vissuto La globalizzazione in maniera troppo esaltante ora ci ritroviamo un po’ storditi. E su Ultimo tango a Parigi preziosa sottolinea di aver conquistato il 5. 1 % di share una cifra che aumenta con l’uso dei videoregistratori il direttore non risparmia una frecciata alla Juventus il rigore sbagliato di Ronaldo.

Per quanto riguarda l’allungamento del Tg2, Freccero dice: ci stiamo lavorando e confermo che ci sarà.

Sulla previsione di share per Povera Italia dice: desidero portare avanti un mio modo di fare televisione ed è difficile cambiare in corsa quanto si è trovato sulla propria strada. E’ un’operazione molto difficile, potevo puntare sull’autunno ma sarebbe stato scorretto nei riguardi dell’azienda e di me stesso. Invece ho voluto subito iniziare e annuncio che ci sarà un format in cui è presente anche Grillo. A maggio sono certo di avere un palinsesto più definito. Ritengo che Povera patria possa riportare Rai 2 al centro dell’informazione perché è una grande risorsa della Rai.

Freccero: “Durante il festival di Sanremo, ci sarà una programmazione di film d’autore scelti personalmente da me. Desideravo avere Povera Patria anche durante Sanremo ma “Sanremo è Sanremo””.

Freccero: “Tutti i reportage realizzati avranno una seconda chance di messa in onda, magari con una nuova impaginazione. Il programma è pensato come una fiction, in evoluzione.

Freccero: “Io vorrei che queste conferenze diventassero un format dove io sono la vostra vittima!”.

Freccero: “Il format di Ultimo tango verrà ripetuto. Avrei voluto parlarne molto di più e sono stato tagliato a mia insaputa. Stasera, The Eichmann Show sarà presentato da Enrico Mentana”.

Freccero riceve una domanda su Asia Argento: ma non risponde invitando i giornalisti a fare una domanda agli altri conduttori.

La conferenza finisce qui



0 Replies to “Povera Patria con Annalisa Bruchi su Rai 2 | la conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*