Connect with us

Informazione

Che ci faccio qui | 9 e 10 maggio | Una biblioteca su tre ruote | Cristina Cattaneo frammenti di identità

Che ci faccio qui | 9 e 10 maggio | Una biblioteca su tre ruote | Cristina Cattaneo frammenti di identità. Le due storie che concludono la prima settimana di programmazione del docu- reality di Domenico Iannacone.

Pubblicato

il

Che ci faccio qui Domenico Iannacone
Che ci faccio qui | 9 e 10 maggio | Una biblioteca su tre ruote | Cristina Cattaneo frammenti di identità. Le due storie che concludono la prima settimana di programmazione del docu- reality di Domenico Iannacone.
Condividi su

L’appuntamento è su Rai 3 in access prime time, alle 20.20 con Domenico Iannacone, ideatore, autore, regista e narratore della nuova serie.

Una biblioteca su tre ruote | anticipazioni

Nel tempo di Internet e dei social network, dove tutto corre veloce, Iannacone ci porta dentro una storia che sembra arrivare da un’altra epoca. Il conduttore ci fa conoscere un uomo, un umile maestro in pensione che ha deciso di prendere le parole stampate sui libri di carta e di portarle in giro, facendole arrivare in posti sconosciuti e dimenticati.

Quali motivazioni spingono Antonio La Cava a fare centinaia di chilometri per portare gratuitamente libri a ragazzi e anziani quasi analfabeti che vivono nei paesi meno accessibili della Basilicata? Domenico Iannacone sale con lui sul suo mezzo a tre ruote.

Il reportage è stato presentato in anteprima al Salone del Libro di Torino il 9 maggio.

Cristina Cattaneo, frammenti di identità | anticipazioni

Un’altra storia particolare viene presentata venerdì 10 maggio alle 20.20 su Rai3. Domenico Iannacone nella nuova puntata di “Che ci faccio qui” affronta il tema dei morti senza nome.

 Attraversare il mare sfidando l’ignoto in condizioni disumane. Portarsi dietro solo pochi oggetti come memoria delle proprie radici. Una pagella nascosta tra le pieghe dei jeans di un ragazzino è diventata simbolo di tante speranze spezzate. Con lui, ad essere inghiottiti dal mare, altri ottocento esseri umani in quello che è stato definito il più grande naufragio di migranti nel Mediterraneo: era il 18 aprile del 2015 e un barcone si inabissa col suo carico di disperati. Chi sono? Da dove vengono? Qual è la loro storia?

Cristina Cattaneo è il medico legale che, analizzando le poche tracce rimaste di quei corpi, ha deciso di riconsegnare l’identità alle vittime per dare una risposta a centinaia di famiglie superstiti.La Cattaneo è un noto e preparato medico legale che si è occupata anche dei casi di Sara Scazzi e Yara Gambirasio. Iannacone la incontra nello studio, quello che lui definisce “la caverna di Platone”.

Che ci faccio qui è la nuova trasmissione condotta da Domenico Iannacone e prodotta da Hangar TV di Gregorio Paolini, in onda alle 20.20 dal lunedì al venerdì su Rai3.

 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Seguici su:
Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it