Storie Maledette | polemica sull’intervista a Ciontoli | la Leosini risponde


Storie Maledette | È già polemica sull'intervista ad Antonio Ciontoli. La conduttrice e scrittrice torna su Rai 3 con un caso che ha fortemente impressionato l'opinione pubblica.


Il caso di cui si occupa la Leosini questa sera è la morte assurda di Marco Vannini, un giovane di soli 20 anni che è stato assassinato nella villetta della fidanzata Martina Ciontoli dove si era recato una sera a cena. Questo caso ha colpito profondamente l’opinione pubblica italiana ed è stato al centro delle attenzioni di moltissimi programmi televisivi, da Quarto Grado a Chi l’ha visto? sono stati proposti nel corso degli anni approfondimenti da ognuna di queste trasmissioni.

Questa sera domenica 30 giugno, Franca Leosini proverà a ricostruire tutti gli eventi che sono realmente accaduti quella maledetta sera del 17 maggio del 2015 a Ladispoli, nei pressi di Roma.

Il caso sulla morte di Marco Vannini ha subìto molte variazioni per le testimonianze di alcune persone informate sui fatti. La principale riguarderebbe l’accusa di falsa testimonianza e di favoreggiamento dell’ex comandante della stazione di Ladispoli.

Franca Leosini incontra dunque Antonio Ciontoli che in questi quattro anni, dal 2015 ad oggi, non ha mai parlato con nessuno e si è sempre rifiutato di fornire notizie su quanto era accaduto.

Fatto sta che Marco Vannini fu colpito da un proiettile sparato contro di lui che lo colpì al polmone perforandolo, ed è stata questa la causa della sua morte.

Antonio Ciontoli, nella prima puntata in onda questa sera, darà la propria versione dei fatti e svelerà davvero quanto è accaduto in quella villetta alle porte di Roma in una tranquilla serata di tarda primavera. Naturalmente non ci vengono anticipati i contenuti di quanto dirà.

Ricordiamo inoltre che c’è stata una versione secondo la quale a sparare sarebbe stato il figlio di Ciontoli e quindi il fratello di Martina, la fidanzata. Ciontoli si sarebbe autoaccusato per salvare la reputazione ed il futuro del figlio. Vedremo questa sera quale sarà la versione di Ciontoli.

L’intervista di Franca Leosini, ha suscitato una dichiarazione di Federica Sciarelli, conduttrice storica di Chi l’ha visto?

La Sciarelli infatti ha colto l’occasione di sottolineare come, sia lei stessa che la squadra del suo programma, abbiano sempre cercato di avvicinare Antonio Ciontoli, ma non vi sono mai riusciti. La Sciarelli si chiede come mai questa così attesa intervista sia stata concessa soltanto alla Leosini e non alla squadra di Chi l’ha visto?

Questa affermazione è stata commentata dalla signora di Storie Maledette, che tra l’altro è molto amata dai giovani ed ha un gruppo di fan molto attivo identificato come #leosiners. La risposta è stata: «non commento, ma quello che cerco da sempre è la verità».

Un’altra polemica ha coinvolto i genitori di Marco Vannini che erano completamente all’oscuro dell’intervista realizzata da Franca Leosini e ne sono rimasti stupiti. La madre di Vannini avrebbe saputo che Ciontoli chiederebbe perdono a tutta la famiglia per la morte del giovane. E la signora ci ha tenuto a sottolineare con forza che lei e tutta la sua famiglia non daranno mai il perdono l’uomo che ha ucciso il loro figlio.



0 Replies to “Storie Maledette | polemica sull’intervista a Ciontoli | la Leosini risponde”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*