Chi l’ha visto? Federica Sciarelli torna su Rai 3 con Pablo Trincia

Tutte le novità inerenti la nuova edizione del programma di Rai 3 dedicato alle persone scomparse, ma anche alle grandi inchieste sul sociale e sull'attualità.


All’esordio la 32esima edizione dello storico programma di servizio di Rai 3, Chi l’ha visto?

La nuova edizione accompagna i telespettatori fino a luglio 2020. La Sciarelli sarà tutti i mercoledì su Rai 3 con i consueti appuntamenti nel corso dei quali si occupa delle persone scomparse e delle emergenze legate a chi non dà più notizie di sé.

Inoltre come i telespettatori sanno ogni sette giorni ci sono aggiornamenti sulle situazioni trattate in precedenza.

Ma Chi l’ha visto? è anche molto di più: vengono realizzate grandi inchieste e proposti servizi in esterna anche su argomenti di interesse sociale. Ricordiamo ad esempio la lunga campagna effettuata contro le truffe romantiche. Il programma torna ad occuparsi di tre grandi tematiche: storie di adolescenti in fuga, violenza sulle donne e la solitudine delle persone anziane.

Nella precedente stagione la Sciarelli si è occupata anche di inchieste molto delicate come ad esempio i bambini in affidamento, all’interno dell’inchiesta Angeli e Demoni.

Il programma va in onda come sempre in diretta dallo Studio 2 di via Teulada. Naturalmente anche in questa edizione il pubblico potrà interagire in diretta con la redazione del programma attraverso tutti i canali di comunicazione, sia quelli tradizionali che i social.

Quest’anno in particolare Chi l’ha visto? sarà ancora più legato al web. Ricordiamo che già dalle precedenti edizioni Federica Sciarelli aveva introdotto il numero di WhatsApp che è il seguente: 3453131987. Ma è possibile anche riferirsi agli indirizzi di posta elettronica ed al centralino, che sono rispettivamente 8262@rai.it e 068262.

Una delle novità dell’edizione ai nastri di partenza è l’entrata nella grande squadra di Chi l’ha visto? di un inviato speciale: si tratta di Pablo Trincia. Lo stesso conduttore infatti, attraverso i suoi profili social, ha fatto sapere che sarà nel programma condotto da Federica Sciarelli proprio nel ruolo di inviato. Una nuova esperienza quindi per la ex Iena che ha abbandonato Mediaset nel 2014 iniziando una nuova esperienza su La7. E adesso riparte da Rai 3.

Ricordiamo inoltre che Chi la visto? ha anticipato la messa in onda ad oggi che rappresenta dunque la data del debutto di questa nuova edizione. La striscia quotidiana ha già fatto il proprio esordio ieri 10 settembre a partire dalle 11:30 su Rai 3.

Chi l’ha visto? | i casi della puntata dell’11 settembre

Il primo argomento di cui si occupa Federica Sciarelli è l’omicidio di Piacenza. È stato infatti etichettato così il caso della morte di Elisa Pomarelli, la ventottenne uccisa e sepolta in provincia di Piacenza in Emilia Romagna. Ad ucciderla è stato Massimo Sebastiani, amico della donna, che è stato arrestato con l’accusa gravissima di omicidio e occultamento di cadavere.

Federica Sciarelli fa il punto sugli ultimi sviluppi delle indagini con testimoni e documenti inediti. I carabinieri del reparto operativo di Piacenza ricostruiscono tutti gli eventi accaduti fino all’arresto di Sebastiani.

Un altro argomento di cui si occupa il programma è l’inchiesta di Bibbiano che, come sappiamo, riguarda i bambini strappati alle loro famiglie. Anche qui la Sciarelli propone documenti inediti e rivelazioni da parte di nuovi testimoni che daranno un contributo importantissimo per la comprensione di quanto è accaduto.

Chi l’ha visto? | contatti con il programma

Per assistere al programma in diretta dallo studio: telefono 06.8262  o posta elettronica 8262@rai.it.

Per contatti: facebook: www.facebook.com/chilhavisto/

twitter @chilhavistorai3  sito: www.chilhavisto.rai.it

WhatsApp 345 313 1987



0 Replies to “Chi l’ha visto? Federica Sciarelli torna su Rai 3 con Pablo Trincia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*