Connect with us

Informazione

Fuori dal coro, diretta prima puntata con Mario Giordano

Fuori dal coro, diretta prima puntata con Mario Giordano. Inizia una nuova stagione dell'acceso talk di Rete4 sull'attualità politica. Si parlerà di immigrazione, pensioni, politiche economiche e dell'inchiesta sugli affidi dei minori a Bibbiano. Ospite l'ex Sottosegretario Giancarlo Giorgetti

Pubblicato

il

Fuori dal coro, diretta prima puntata con Mario Giordano. Inizia una nuova stagione dell'acceso talk di Rete4 sull'attualità politica. Si parlerà di immigrazione, pensioni, politiche economiche e dell'inchiesta sugli affidi dei minori a Bibbiano. Ospite l'ex Sottosegretario Giancarlo Giorgetti
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tra i piatti forti, un’intervista esclusiva all’ex Sottosegretario Giancarlo Giorgetti, braccio destro dell’ex Vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini. Con lui, Giordano approfondirà le tappe d’insediamento del Governo Conte Bis e i nuovi equilibri parlamentari.

In trasmissione, inoltre, una finestra sulle politiche economiche dei prossimi mesi e sull’indirizzo del nuovo esecutivo sul tema delle pensioni.

Fuori dal coro prova così ad affermarsi da subito anche nella nuova stagione televisiva. Ad oggi, sono previste sette puntate complessive, ma se dovessero essere confermati i buoni risultati d’ascolto della scorsa edizione, non è escluso che la programmazione possa essere estesa.

Seguiamo insieme la diretta della prima puntata di Fuori dal coro.

Con fare esagitato, in apertura Mario Giordano presenta i temi della serata. Si sofferma molto sul caso di Bibbiano, esprimendo il suo grosso turbamento.

Poi, chiama a sé alcuni acrobati per inscenare un piccolo circo. Un modo ironico per introdurre la riscostruzione della crisi di governo consumatasi nel mese di agosto. Un subbuglio politico finito appena due giorni fa con il voto di fiducia del Parlamento al Governo Conte Bis.

Il primo servizio mette alla berlina il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per la sua incoerenza. È seguito da un secondo filmato, sulle dichiarazioni contraddittorie anche da parte di Matteo Salvini.

Un terzo spezzone evidenzia gli insulti intercorsi tra gli esponenti del Movimento Cinque Stelle e quelli del Partito Democratico fino al giorno dell’apertura della crisi.

“D’accordo l’attaccamento alla poltrona ma qui non si vogliono far votare gli italiani. C’è paura nel far scegliere i cittadini”, dice Mario Giordano. Per rafforzare il concetto, ha portato in studio una poltrona.

Il commento del conduttore si conclude con l’allusione al fatto che dietro tutto ciò ci sia l’Unione Europa. Se non direttamente, quantomeno perché simbolo dei poteri forti che richiedono obbedienza.

Finora, Mario Giordano si è mostrato come intrattenitore più che come giornalista e conduttore di talk show.

Dopo il cappello introduttivo, il primo vero tema di Fuori dal coro è l’immigrazione.

Per introdurlo, Mario Giordano manda in onda un video in cui un immigrato irregolare del Togo spintona e fa cadere una donna alla stazione di Lecco. “Potrebbe essere vostra madre, vostra sorella, vostra moglie”, sobilla il conduttore, in vena di demagogia spicciola.

Il suo intento – come chiarisce appena dopo – è quello di avvertire il pubblico: con il nuovo governo, aumenteranno gli arrivi degli immigrati e i profitti delle ONG.


Per suffragarre il suo avvertimento, riporta le accuse alla Onlus “Madre Teresa Giuliani” di Borgo Priolo (Pavia). Nelle scorse settimane, la Guardia di Finanza ha reso note alcune presunte irregolarità contabili e presunti collegamenti con la ‘ndrangheta da parte dell’associazione. In realtà, è una vicenda marginale e le accuse devono ancora essere provate.

Il passaggio successivo prevede sarcasmo sulle ONG che salvano vite in mare. Seguito da un servizio giornalisticamente vago e claudicante ad un singolo – di nuovo, solo presunto – dipendente della ONG spagnola Open Arms. Parla delle mancate condizioni di lavoro dignitose a bordo nave.

Infine, Giordano porta ad esempio la muraglia cinese e le mura vaticane per sostenere la politica dei muri. “Tutte le grandi civiltà nascono dai muri”, si accende. Scelta alquanto bizzarra.

La propaganda continua con la riproposizione del celebre “La rabbia e l’orgoglio”, scritto da Oriana Fallaci. Le sue parole tuonarono dopo l’attacco alle Torri Gemelle di New York, di cui oggi ricorre il 18esimo anniversario.
Un lavoro che viene spesso tirato in ballo in queste occasioni, ma che negli anni è stato ampiamente criticato per palesi forzature.

Subito dopo, ancora propaganda. Stavolta, il tema è quello delle catenine d’oro indossate da alcuni immigrati che sbarcano sulle nostre coste, interpretate come simbolo di opulenza.
Argomento piuttosto risibile, già confutato, ma che evidentemente fa comodo rimettere in circolo di tanto in tanto.

Poi, la questione dei 35€ pagati quotidianamente dalle Prefetture per l’accoglienza dei richiedenti asilo.
Il dubbio sulla destinazione di quei soldi viene insinuato con un nuovo servizio. Parla della vicenda di Don Aimè, un sacerdote del senese, e della società Cassiopea, impegnata nel circuito d’accoglienza.

Nelle tasche del prelato sembrerebbero essere finite indebitamente decine di migliaia di euro destinate ai servizi per i migranti.

Sono tutti casi reali, benché le accuse siano ancora da provare. Il problema è che sono vicende circoscritte e difficilmente generalizzabili per sostenere la necessità di smantellare il sistema. Utilizzarle per le invettive anti-migranti è quantomeno pretestuoso.

Più che portare prove e ricostruzioni fondate, Fuori dal coro sta tentando di alimentare tanti piccoli dubbi nei telespettatori. Dubbi che, messi uno in fila all’altro, finiscono per allarmare il pubblico al di là di ogni fondatezza dei timori.
La giornalista Luisella Costamagna, chiamata al commento in video, parla di “schifo”. Poi, invita ad una certa cautela, per non infangare anche le tante organizzazioni che lavora bene e con risultati, rispettando tutte le norme.

La finestra sull’immigrazione si chiude con Mario Giordano che impugna la cazzuola e un mattone per caldeggiare la costruzione di muri. Uno show.

 

Ora è il momento dell’intervista a Giancarlo Giorgetti. L’ex Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, della Lega, racconta com’è nata la crisi politica che ha portato al cambio di governo.
Quando Matteo Salvini aprì la crisi, l’8 agosto scorso, in molti parlarono di suoi presunti malumori nei confronti del Segretario.

In questa intervista, però, ribadisce la linea del partito: il governo era bloccato e non c’erano più i presupposti per andare avanti. Da tempo, le differenze di vedute erano diventate insostenibili.

“C’è stato un errore, anche solo nelle dichiarazioni?”, chiede Giordano. Secondo Giorgetti no, anche perché molte delle dichiarazioni sono state estrapolate e riscostruite ad arte.

Sul Presidente del Consgilio Giuseppe Conte: “Preparatissimo, un vero professore, molto professore. All’inizio, non aveva una sua dimensione politica, ma l’ha acquisita man mano. Lui, dopo le elezioni europee, ha pensato di porsi al centro”.

Lo stesso Giorgetti, poi, conferma le voci di questi giorni, secondo le quali era destinato al ruolo di Commissario Europeo per gli Affari Economici. Lui dice di aver rinunciato per coerenza: “Chi andavo a rappresentare? Il primo o il secondo Governo Conte?”. Ricordiamo che l’incarico è stato affidato ieri all’ex Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.

Sul Movimento Cinque Stelle dice che “si sta istituzionalizzando”. Mentre, rigetta l’accusa di latitanza della Lega dal Parlaemnto Europeo: “Non ci vogliono perché siamo sporchi e cattivi”. Prudente ma sereno, invece, sul proseguimento dell’esperienza del Centrodestra con Forza Italia e Fratelli d’Italia.

È il momento di parlare delle pensioni. In studio c’è Franco Tunesi, operaio specializzato che aspetta di andare in pensione, nonostante abbia già raggiunto il massimo contributivo previsto.
La sua storia viene portata ad esempio per parlare di tre argomenti specifici: Quota 100, la Legge Fornero e i vitalizi dei Parlamentari.

Mario Giordano paventa l’abolizione di Quota 100 e la reintroduzione della Legge Fornero.
In realtà, il conduttore omette che la Legge Fornero non è stata mai abolita. Il primo Governo Conte, nei 14 mesi di esercizio, pur introducendo Quota 100, non ha abolito la Legge Fornero.

“È giusto che Franco debba aspettare per andare in pensione, dopo aver lavorato 41 anni, quando alcuni politici godono di vitalizi stratosferici dopo aver lavorato pochi anni?”, chiede Giordano, retoricamente, al pubblico. Si dice consapevole della legittimità per legge di tali vitalizi, ma si domanda se sia giusta la legge.

Subito dopo, un servizio parla dei casi degli Onorevoli Luciano Violante, Anna Finocchiaro e Sergio D’Antoni. I quali percepiscono svariate migliaia di euro mensili di pensione.
In chiusura, si collega in video con l’Onorevole siciliana Eleonora Lo Curto, dell’UDC. Le chiede di cosa accade nella Regione Sicilia, dove – a detta del conduttore – si lavora poco, a fronte di una legge regionale sui vitalizi che ancora manca. Lo Curto annuncia che verrà fatta entro l’anno, mentre giudica pretestuose le accuse di scarso impegno lavorativo.

Ora inizia quello che è stato annunciato come il momento clou della trasmissione, dedicato al presunto scandalo di Bibbiano.

Mario Giordano la introduce con un’espressione afflitta, tormentata dal dolore. “Per tutta quest’estate non ho avuto pace”, si sfoga. Non è possibile, dice, strappare i bambini dalle madre e venderli. Non si può attaccare la famiglia per soldi e ideologie, rincara.

In studio ci sono Anna e Franco – i nomi sono fittizi – genitori di Camilla (altro nome fittizio), bambina di due anni.
La piccola sarebbe stata sottratta alla custodia dei genitori con violenza, durante una visita di finte Guardie Zoofile dell’Ente Nazionale Protezione Animali.

Va in onda un video che fa vedere i momenti in cui le finte guardie letteralmente strappano Camilla di genitori. Un video mandato in onda per la prima volta da Chi l’ha visto?, su Rai3.

Ma attenzione: sia l’ENPA, sia la Polizia Locale, sia il Servizio Sociale del Comune di Reggio Emilia hanno proclamato la loro estraneità. Contestualemnte hanno denunciato la coppia per diffamazione. Al momento, dunque, il video è da trattare con molta cautela.
Tuttavia, sia i genitori in studio, sia il loro avvocato confermano che si trattasse di assistenti sociali.

Dal quadro accusatorio relativo al caso di Bibbiano, per ora, emerge un sistema collaudato. Attraverso una serie forzature amministrative e psicologiche, decine di bambini sono stati sottratti alle loro famiglie con accuse false. Il fine era quello di affidarli ad altre persone in cambio di denaro. Il tutto, corroborato da illeciti nell’organizzazione e nella gestione del servizio di assistenza sociale.

Un caso simile a quello di Camilla è quello di Sara (nome fittizio). Mario Giordano racconta di come sia stata portata via dalla famiglia per incuria genitoriale, presunti maltrattamenti e violenza sessuale da parte del padre. Ma, secondo l’inchiesta, le accuse alla famiglia erano state costruite ad arte dagli Assistenti Sociali.

Pare che le confessioni della bambina siano state estorte (o addirittura inventate) durante i colloqui con la psicologa, condotti con modalità a dir poco anomale.

È uno dei casi più conosciuti dello scandalo di Bibbiano. Se ne è parlato molto perché la famiglia affidataria è composta da due donne omosessuali. Dunque, al già delicatissimo tema del caso, si è aggiunto il dibattito sugli affidamenti alle coppie omosessuali.

Con l’aiuto dell’Avvocato Morcavallo, in collegamento video, Mario Giordano sottolinea come tutto ciò sarebbe avvenuto per soldi. Il sistema degli affidi muove un business milionario, tra perizie, consulenze, colloqui, gestione delle case famiglia, affidi veri e propri. Secondo Morcavallo, è questo il motivo per cui i bambini non sono stati ancora riportati alle loro famiglie.

Una tesi tutta da verificare.


Una delle figure centrali dell’inchiesta è Claudio Foti. È il Direttore della Onlus piemontese Hansel e Gretel, considerata dall’accusa il fulcro del sistema illecito. Nel suo ambito, Foti è considerato un grande esperto, ma in questo caso avrebbe alterato il sistema degli affidi per soldi. Fondi pubblici, principalmente, oltre al denaro pagato dalle famiglie affidatarie per mettere in atto la sottrazione.

Una fonte definita segreta, cioè un ex dipendente della Onlus, conferma procedure alquanto dubbie durante il lavoro.
Nel frattempo, un’altra mamma racconta ai microfoni di Fuori dal coro come le è stta aportata via la figlia. Le modalità sono sempre le stesse e prevedono la costruzione di prove fasulle per mettere in cattiva luce i genitori naturali.

La prima puntata di Fuori dal coro finisce qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv giovedì 16 settembre 2021, tutti i programmi in onda

Rai 1 manda in onda il film Sorelle per sempre. Su Canale 5 debutta il nuovo show Star in the Star condotto da Ilary Blasi.

Pubblicato

il

Stasera in tv giovedì 16 settembre 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in Tv giovedì 16 settembre 2021. Su Rai 2 va in onda il film Gli uomini d’oro con Edoardo Leo e Fabio De Luigi. Italia 1 propone il telefilm Chicago Med.

Stasera in Tv giovedì 16 settembre 2021, programmazione Rai

Su Rai 1, alle 21:30, va in onda in prima visione il film drammatico del 2021 Sorelle per sempre con Donatella Finocchiaro e Anita Caprioli. Mazara del Vallo. L’esistenza di due coppie di genitori viene sconvolta quando scoprono che le loro figlie, nate allo stesso giorno e alla stessa ora nella medesima struttura ospedaliera, sono state scambiate nella culla. Tratto da una storia vera.

Rai 2, alle 21:00, manda in onda il film drammatico del 2019, Gli uomini d’oro con Edoardo Leo. Torino 1996. Alcuni impiegati delle poste elaborano un piano per rapinare un furgone portavalori. L’impresa però si rivela più complicata del previsto.

Rai 3, alle 21.25, trasmette il film drammatico del 2017, The children act- il verdetto con Emma Thompson. Fiona Maye, giudice dell’Alta Corte inglese, sta cercando di risollevare le sorti del suo matrimonio. Nel frattempo deve occuparsi del caso di un ragazzo che rischia di morire in quanto non accetta, per motivi religiosi, di sottoporsi a delle trasfusioni di sangue che potrebbero salvargli la vita.

Stasera in Tv giovedì 16 settembre 2021, Programmi, film Mediaset

Rete 4, alle 21.25, trasmette una nuova puntata di Dritto e rovescio. Paolo Del Debbio si occupa, tra gli altri, del green pass, dei no vax e dell’aumento delle bollette. Si sofferma anche sulle prossime scadenze fiscali e sulle cartelle esattoriali. Tra gli ospiti: Maurizio Gasparri, Gianluigi Paragone, Andrea Romano, Giovanni Donzelli e Stefano Fassina.

Su Canale 5, alle 21.25, va in onda la prima puntata di Star in the Star, condotto da Ilary Blasi. Nei sette appuntamenti previsti i vip in gara si trasformano in un cantante, che sarà lo stesso per tutte le puntate. I giudici potranno scoprire le loro vere identità solo una volta eliminati dal gioco.

Italia 1, alle 21.25, propone il telefilm Chicago Med con Brian Tee. Nell’episodio In una valle di ombre Choi e la sua squadra si occupano di una donna che si è recata in ospedale con la propria bambina spiegando di aver appena partorito. Choi scopre però che la neonata non è sua.

In Sono un tuo amico Crockett vorrebbe sottoporre ad un intervento ad un uomo affetto da dolore cronico. Choi però si oppone. Nell’episodio Tutti in famiglia Quando la dottoressa Manning decide di occuparsi di un paziente dovrà fare i conti con delle ripercussioni.

Stasera in Tv, La7, TV8

Su La7, alle 20.35, torna Corrado Formigli con Piazzapulita. Nella prima puntata della nuova edizione si occupa, tra gli altri, del Green pass. Propone anche inchieste e reportage su quanto sta accadendo in Afghanistan.

Su Tv8, alle 21.25, va in onda X Factor- audizioni. Prende il via la nuova edizione del talent. Le prime tre puntate sono dedicate alle audition per selezionare gli artisti che intraprenderanno il percorso artistico. Al timone l’attore Ludovico Tersigni.

I film stasera su Iris, La5

Iris, alle 21.00, trasmette il film drammatico del 1989, Sorvegliato speciale con Sylvester Stallone. Frank Leone, a pochi mesi dalla propria scarcerazione, viene trasferito in una prigione di alta sicurezza. Il direttore che gestisce la struttura ha però dei conti in sospeso con lui da risolvere.

Su La5, alle 21.10, va in onda il film commedia del 2009, The rebound-ricomincia dall’amore con Catherine Zeta Jones. La quarantenne Sandy si trasferisce a New York con i propri figli dopo aver scoperto i tradimenti del marito. Un giorno conosce un venticinquenne che decide di assumere come baby sitter e…

Stasera in tv giovedì 16 settembre 2021 Horizon Line

I film trasmessi su Premium

Premium Cinema 1, alle 21.15, trasmette il film thriller del 2020, Horizon Line-Brivido ad alta quota con Allison Williams. Quando un pilota aereo ha un attacco di cuore durante il volo viene sostituito da Sara, che non sa pilotarlo. Farà comunque di tutto per sventare la tragedia.

Su Premium Cinema 2, invece, alle 21.15, va in onda il film drammatico del 2014, The Judge con Vera Farmiga. L’avvocato Hank Palmer torna nella sua città natale per il funerale della madre. Quando il padre viene accusato della morte della moglie, Hank decide di difenderlo legalmente.

Premium Cinema 3, infine, alle 21.15, propone il film commedia del 2008, Finalmente una favola con Gerry Scotti. Gigi e Alice decidono di provare a vivere con soli 1.000 euro rinunciando ad alcuni privilegi per seguire l’esempio di una coppia che hanno da poco conosciuto.

Stasera in tv giovedì 16 settembre 2021 Ricchi di fantasia

Stasera in Tv giovedì 16 settembre 2021, film in onda su Sky

Sky Cinema Uno, alle 21.15, propone il film commedia del 2018, Ricchi di fantasia con Sabrina Ferilli. Sergio e Sabrina, lui sposato e lei convivente, sono amanti. Quando credono di aver vinto tre milioni alla lotteria partono per un avventuroso viaggio.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, va in onda il film drammatico del 2019, Yalda con Sadaf Asgari. Una ventiduenne iraniana uccide accidentalmente il marito. Quando viene accusata della morte del coniuge sessantacinquenne, rischia la pena di morte.

Su Sky Cinema Family, alle 21.15, è previsto il film drammatico del 2020, Lady Driver- veloce come il vento con Grace Van Dien. Elli decide di intraprendere un viaggio solitario per riscoprire le proprie radici. Si ritrova protagonista di una gara automobilistica che le cambierà l’esistenza.

Sky Cinema Action, alle 21.00, manda in onda il film thriller del 2019, Running with the devil- la legge del cartello con Nicolas Cage. Quando un carico di cocaina scompare misteriosamente tra Messico e Stati Uniti, uno spietato boss incarica alcuni uomini fidati per recuperare la merce. Nel frattempo indaga anche la polizia.

Su Sky Cinema Suspance, infine, alle 21.00, va in onda il film horror del 2019, Doctor Sleep con Ewan McGregor. Dan, che ha sviluppato una dipendenza dell’alcol non riesce ancora a superare alcuni traumi infantili. La sua esistenza cambia quando incontra una ragazza dotata di poteri magici.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Chi l’ha visto? 15 settembre: novità su Denise Pipitone, intervista a Guglielmo Belmonte

Federica Sciarelli si occupa del caso di Denise Pipitone e del ventiquattrenne salernitano Guglielmo Belmonte ritrovato in Emilia Romagna.

Pubblicato

il

chi l ha visto 15 settembre Rai 3
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 15 settembre, dalle 21.25 su Rai 3, va in onda una nuova puntata di Chi l’ha visto?.

Federica Sciarelli si occupa del caso di Denise Pipitone, la bambina scomparsa a Mazara Del Vallo nel 2004. La Tv russa sarebbe riuscita a rintracciare la nomade che era con Olesya.

Viene inoltre mandata in onda l’intervista al ventiquattrenne salernitano Guglielmo Belmonte, che dopo l’appello televisivo, è stato ritrovato a Bologna. Spiega ai telespettatori le motivazioni del suo allontanamento.

chi l ha visto 15 settembre guglielmo belmonte

Chi l’ha visto?, la diretta del 15 settembre

Nella diretta del 15 settembre Federica Sciarelli apre la puntata con un’emergenza. Paolo Vacca, 25 anni di Montalto di Castro, è scomparso a Roma lo scorso 6 settembre. E’ irreperibile perché il cellulare è spento. La zia Monica racconta di aver contattato tutti i suoi amici senza risultati.

Chi l’ha visto? ha intervistato Guglielmo Belmonte. E’ il ventiquattrenne di Salerno, scomparso il 3 settembre, che è stato ritrovato a Bologna. A lanciare l’appello la scorsa settimana erano stati i suoi amici e familiari. Il giovane racconta di essere andato via perché non era lucido. Guglielmo ha scelto di prendersi maggior cura del fratello, affetto da una grave forma di autismo ma non è più riuscito a gestire la pressione.

Racconta che il giorno della scomparsa si è allontanato a piedi senza cellulare e senza denaro. Delle telecamere lo avevano ripreso ad Amalfi. Era anche senza documenti. Per mangiare si recava presso la Caritas e la notte dormiva in spiaggia. 

chi l ha visto 15 settembre denise pipitone

Chi l’ha visto?, Denise Pipitone

La trasmissione torna ad occuparsi del caso di Denise Pipitone, la bambina scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo. Viene intervistata Elena, infermiera russa, che vive da moltissimi anni in provincia di Bergamo.

Cinque mesi fa aveva lasciato un messaggio in redazione per segnalare la storia di Olesya. E’ la ragazza russa che cercava la propria madre e che poteva essere Denise. E’ cresciuta in una comunità rom ed è stata poi trasferita in orfanotrofio. Il test del Dna ha però confermato che non si tratta della bambina di Mazara del Vallo.

La Tv Russa è tornata sul caso invitando Olesya ed Elena in trasmissione. Gli opinionisti hanno attaccato duramente l’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta, che ha bloccato il loro “show mediatico” per rispetto nei confronti di Denise e della sua assistita.

I giornalisti russi hanno rintracciato Valentina Rota, la nomade che ha cresciuto Olesya prima che la Polizia la portasse via. La Rota in collegamento al programma russo racconta che Olesya sarebbe la figlia dell’ex moglie di suo figlio, nata da una precedente relazione. L’ex nuora le avrebbe consegnato la figlia senza più tornare.

L’ex pm Maria Angioni che diresse le indagini per meno di un anno, è intervenuta in una diretta su Instagram del blog Conoscere. La Angioni si sofferma sugli errori commessi durante le indagini.

chi l ha visto anna lucia lupelli

Chi l’ha visto?, Anna Lucia Lupelli, Claudio Aresu

Federica Sciarelli cambia argomento raccontando la storia di Anna Lucia Lupelli. E’ la signora di 81 anni di Bari trovata senza vita nella propria abitazione. E’ stata uccisa con numerose coltellate tra domenica e lunedì. La vicina di casa la descrive come una signora garbata e perbene. Secondo le prime ipotesi avrebbe aperto la porta al proprio assassino. Del caso se ne occupano gli inquirenti.

Claudio Aresu invece è l’escursionista cagliaritano scomparso lo scorso 23 agosto da Supramonte di Baunei. L’inviato di Chi l’ha visto? assieme al fratello di Aresu e la cognata cercano di ripercorrere il sentiero battuto da Claudio. La strada, in alcuni punti, è percorribile preferibilmente da esperti.

Quel giorno Claudio è stato visto da alcuni testimoni. Stava osservando il mare prima di tornare indietro. I familiari non hanno più sue notizie da quando il suo cellulare si è scaricato. I parenti credono che sia ancora vivo e faranno di tutto per trovarlo.

chi l ha visto daniela molinari

La storia di Daniela Molinari

Chi l’ha visto? torna sulla storia di Daniela Molinari. L’infermiera comasca, abbandonata alla nascita, aveva fatto appello alla madre biologica per ottenere la propria storia genetica in quanto ammalata di cancro. La signora ha accettato di effettuare il prelievo di sangue per curare la figlia mai conosciuta.

Daniela Molinari era pronta a partire per Houston, in Texas, per sottoporsi ad una terapia sperimentale presso il Cancer Center. La Molinari però ha avuto un ictus improvviso. Al momento non riesce a camminare e non è più del tutto autonoma. Dovrebbe però iniziare la prima parte della cura in Italia. Rimane in lei il forte desiderio di conoscere la madre naturale.

chi l ha visto lamin

Chi l’ha visto?, 15 settembre, Lamin

La trasmissione racconta la storia del ventitreenne Lamin Ben Yahia, che era riuscito a realizzare il sogno di diventare carabiniere. La madre è napoletana mentre il padre ha origini tunisine. E’ l’ultimo di tre figli.

Il ragazzo era stato trasferito in Lombardia per prendere servizio presso la Caserma di Vobarno, in provincia di Brescia. Un giorno però ha commesso in buona fede un grave errore.

Aveva fatto firmare una denuncia di furto al padre della vittima e non alla figlia stessa. Per tale ragione il Maresciallo doveva disporre nei suoi confronti un provvedimento disciplinare. Il 16 agosto 2019 Lamin viene trovato morto. Si sarebbe tolto la vita con un colpo di pistola. I familiari però non credono alla versione del suicidio. Lotteranno per avere verità e giustizia.

Emanuel è scomparso lo scorso 27 luglio da Buttigliera D’Asti. Una signora ha contattato la trasmissione perché incontra quotidianamente nel parco, che frequenta con la propria cagnolina, un uomo che potrebbe essere lui. Alle telecamere di Chi l’ha visto? racconta di non essere Emanuel. Si chiama Nicola. Ha pagato il suo debito con la giustizia per un reato ma da quando è uscito di prigione non ha più un posto dove andare. Vive infatti ora nel parco dormendo in una tenda.

E’ figlio di imbianchini, ha lavorato 20 anni come decoratore edile e spera solo di avere un lavoro. Non ha familiari che lo aiutano e lancia un appello per chiedere aiuto. Ha anche una figlia di 21 anni.

chi l ha visto 15 settembre denis bergamini

Chi l’ha visto?, Denis Bergamini, Nicolas, Rossi

Denis Bergamini è il centrocampista del Cosenza, trovato morto il 18 novembre 1989. Il ventisettenne si sarebbe ucciso lanciandosi sotto un camion in corsa. Ma dalle immagini Bergamini ha i vestiti perfettamente intatti. La perizia ha infatti confermato che Bergamini sarebbe morto per soffocamento.

All’epoca aveva una relazione con Isabella, che secondo i racconti dei familiari, era una ragazza troppo gelosa e possessiva. Dopo 32 anni è accusata di omicidio volontario. 

Si passa poi alla storia del ventiseienne Nicolas, scomparso da Varese. Il ragazzo dovrebbe trovarsi a Roma ma di lui non si hanno più notizie. Era stato avvistato presso l’ex Mattatoio, al quartiere testaccio, ma si è rivelato un falso allarme. I genitori sperano di trovarlo. Qualora si sia allontanato volontariamente sono pronti a rispettare la sua scelta ma lo esortano a mettersi in contatto con loro.

La trasmissione si occupa anche della morte di una donna di cui non si conosce l’identità. E’ stata rinvenuta in un campo tra San Vincenzo e Campiglia marittima. Il cadavere, giacente lì da almeno due giorni, era coperto da un telo azzurro.

Nella puntata del 15 settembre il programma si occupa anche di Martina Rossi, la ragazza precipitata dal balcone di Hotel a Palma di Maiorca dove si trovava in vacanza con delle amiche. La sentenza di Cassazione, prevista per il 22 luglio è slittata al 26 agosto. E’ stata poi rinviata nuovamente al 7 ottobre. Sul banco degli imputati due ragazzi accusati di omicidio colposo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv domenica 12 settembre 2021, tutti i programmi in onda

Su Raiuno, la docu-fiction Sul tetto del mondo che racconta l’amore tra l’alpinista Walter Bonatti e l’attrice Rossana Podestà. Su Canale 5 torna Scherzi a parte con Enrico Papi.

Pubblicato

il

Stasera in tv domenica 12 settembre 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv domenica 12 settembre 2021. Raitre propone il film Martin Eden con Luca Marinelli. Tv8 invece trasmette il talent Masterchef  Italia.

Stasera in tv domenica 12 settembre 2021, Rai

Su Raiuno, alle 21.25, la docu-fiction Sul tetto del mondo. 1981: l’attrice Rossana Podestà (Nicole Grimaudo) rilascia un’intervista in cui racconta che scapperebbe su un’isola deserta con Walter Bonatti (Alessio Boni). Il grande alpinista la legge e le chiede un appuntamento. Nasce così la storia d’amore ripercorsa in questo film diretto da Stefano Vicario.

Su Rai 5, alle 2015, Concerto per Milano. Torna la musica in Piazza del Duomo di Milano con il concerto diretto da Riccardo Chailly. In scaletta la Sinfonia Italiana n. 4 in La magg. Op. 90 di Mendelssohn, il Capriccio Italiano di Ciajkovskij e la suite da Romeo e Giulietta di Prokofiev.

Programmi Mediaset, La7, Tv8

Su Rete 4, alle 21.50, serata di sport: Pressing Prima Serata. Massimo Callegari e Monica Bertini propongono i gol, le immagini e i commenti della terza giornata del campionato di Serie A, che riprende in questo weekend dopo due settimane di pausa. Tra le partite in programma, Milan-Lazio, Sampdoria-Inter, Roma-Sassuolo e Cagliari-Genoa.

Su Canale 5, alle 21.20, la nuova stagione del varietà Scherzi a parte. A tre anni dalla precedente edizione torna lo storico show in onda con successo dal 1992. Al timone debutta Enrico Papi, affiancato questa sera da Carolina Stramare. Le “vittime” degli scherzi della prima puntata sono Orietta Berti, Andrea Roncato, Manuela Arcuri e Gianfranco Vissani.

Su La7, alle 21.25, l’attualità con Atlantide. Il programma condotto da Andrea Purgatori si sposta alla domenica. La puntata di stasera si intitola “Sindrome Afgana” e ripercorre le varie fasi della guerra in Afghanistan, iniziata il 7 ottobre 2001 dopo l’attentato alle Torri Gemelle.

Su Tv8, alle 21.30, il talent Masterchef Italia. Giorgio Locatelli, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri danno il via alla terza puntata. Il tema dell’Invention Test sono i prodotti unici in Italia come la Figata di Ripalta (formaggio caprino fresco), originario di Cartoceto (Pesaro Urbino).

Stasera in tv domenica 12 settembre 2021 Martin Eden

I film di questa sera domenica 12 settembre 2021

Su Raitre, alle 21.20, il film drammatico del 2019, di Luca Marcello, Martin Eden, con Luca Marinelli. Napoli: Martin Eden (Luca Marinelli) è un marinaio pieno di voglia di vivere. L’incontro con una ragazza di buona famiglia (Jessica Cressy), con cui nasce l’amore, lo spinge a migliorare la sua cultura e a cercare di coronare il sogno di diventare scrittore. Inizia così un percorso tra successi e delusioni.

Su Rai 4, invece, alle 21.20, il film giallo del 2017, di Gilles Paquet-Brenner, Mistero a Crooked House, con Max Irons. Charles Hayward, giovane investigatore privato, viene incaricato da Sophia, una vecchia fiamma, di indagare sulla morte del nonno Aristides Leonides. Sembra si tratti di un infarto.

Su Rai Movie, alle 21.10, il film d’avventura del 2011, di Paul W.S. Anderson, I tre moschettieri, con Logan Lerman. Porthos, Athos e Aramis prendono D’Artagnan sotto la loro ala protettrice. Insieme devono affrontare una pericolosa missione: sventare un complotto che minaccia il sovrano.

Su Italia 1, invece, alle 21.20, il film d’azione del 2016, di Babak Najafi, Attacco al potere 2, con Gerard Butler, Aaron Eckhart. Tutti i leader del mondo occidentale si recano a Londra per partecipare ai funerali del Primo Ministro britannico, morto in circostanze misteriose. L’agente del Secret Service americano Mike Banning (Gerard Butler) dovrà salvare il presidente degli Stati Uniti Benjamin Asher da un attacco terroristico.

Su Nove, alle 21.25, il film commedia del 2013, di Paul Feig, Corpi di reato, con Sandra Bullock, Melissa McCarthy. La metodica agente dell’ Fbi Sarah Washburn collabora con Shannon Mullins, poliziotta senza mezze misure di Boston. Insieme dovranno catturare uno spietato narcotrafficante.

Stasera in tv domenica 12 settembre 2021 we were soldiers

Stasera in tv domenica 12 settembre 2021, Iris, Paramount, Sky

Su Iris, alle 21.00, il film di guerra del 2002, di Randall Wallace, We were soldiers – Fino all’ultimo uomo, con Mel Gibson. Vietnam, 1965. Il colonnello Harold Moore guida i suoi uomini in una cruenta battaglia contro i vietcong nella valle di La Drang. Ma le perdite saranno terribili.

Su Paramount Network, invece, alle 21.10, il film thriller del 1985, di Peter Weir, Witness – Il testimone, con Lukas Haas, Harrison Ford. Un bambino della comunità Amish di Filadelfia è testimone di un omicidio. Quando il piccolo indica un poliziotto come l’assassino, l’ispettore Book riceve l’incarico di proteggerlo.

Su Sky Cinema Due, infine, alle 21.15, il film drammatico del 2017, di Sean Baker, Un sogno chiamato Florida, con Brooklynn Prince. In una zona degradata di Orlando (Florida), la piccola Moonee e i suoi amici trascorrono le giornate all’insegna della spensieratezza. Gli adulti, invece, si confrontano con mille difficoltà.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it