x

Connect with us

x

Informazione

Spot in tv: l’anima della Sardegna di Ichnusa

Analisi di una campagna pubblicitaria attualmente in onda in tv

Pubblicato

il

Analisi di una campagna pubblicitaria attualmente in onda in tv
Condividi su

 {module Pubblicità dentro articolo 2}

La Sardegna ripresa da David Holm non è quella patinata del turismo in Costa Smeralda, non sono le acque cristalline da cartolina. È invece quella dei pescatori, degli ancestrali Mamuthones, dei pastori, dei murales, dei visi segnati dal sole, delle onde che si infrangonoi sugli scogli.

Lo spot si apre in mare aperto, su una barca. Inquadrati i visi dei pescatori a bordo, la telecamera si sposta sui pesci pescati che vengono riversati a bordo: sullo schermo compare la scritta “il nostro sushi”. Ci si sposta quindi sulla terraferma, dove una panoramica su un nuraghe diventa “i nostri  loft”; le vie di Orgosolo invece, caratteristiche per gli spettacolari murales, sono “il nostro vernissage”. La sfilata dei Mamuthones è “il nostro Halloween”, i pastori con le loro barbe “i nostri hipster”, le onde del mare che battono sugli scogli “il nostro sound”, gli amanti del surf “i nostri social”.

L’intero spot è una promozione non solo della birra Ichnusa, quanto della Sardegna intera. Interamente giocato sulla contrapposizione tra le mode del momento e le caratteristiche della Sardegna, lo spot omaggia la terra in cui l’Ichnusa nasce. Un luogo secolare, intriso di fascino e autenticità.
Non è un caso infatti, che la campagna pubblicitaria si conclude proprio sulla birra Ichnusa, la cui bottiglia viene mostrata con le varie etichette siccedetesi negli anni. Anzi: la stessa birra ha più di cento anni, a sottolineare ancora una volta quanto la Sardegna abbia radici antiche, al punto che lo è persino la birra.
Di più: l’Ichnusa diventa “la nostra anima”, a ribadire il legame profondo con i sardi e il radicamento nella loro quotidianità.
Evocativo più di una campagna promossa da un qualsiasi ente per il turismo, lo spot si basa sul contrasto: la fotografia in bianco e nero, la contrapposizione tra le immagini e le scritte che le illustrano, per raccontare una terra anch’essa di contrasti, dove le tradizioni non sono state intaccate dalla contemporaneità.


Condividi su

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it