Paolo Limiti è morto scompare a 77 anni un’icona dell’amarcord

La scomparsa di Paolo Limiti, paroliere, giornalista, conduttore e scrittore, morto all'età di 77 anni.


Paolo Limiti era conosciuto anche per aver scritto canzoni indimenticabili per Mina e negli ultimi anni era stato tra i protagonisti principali dell’amarcord televisivo. Era considerato uno dei personaggi che meglio rappresentava e ricordava la vecchia tv della Memoria.

Era nato a Milano  l’8 maggio del 1940. . Il conduttore è noto soprattutto per i suoi programmi televisivi che sono stati al centro delle attenzioni dei massmedia e per la sua attività di compositore di canzoni per grandi artisti tra cui Mina. Era stato paroliere di 58 canzoni dal 68 al 2015 oltre che scrittore, giornalista, appassionato di cinema. Il suo stile nazional- popolare aveva ispirato Ubaldo Pantani: il comico gli aveva dedicato una parodia all’interno di Quelli che il calcio. Limiti aveva anche ideato la manifestazione Etta Limiti dedicata alla madre che mirava a valorizzare e far conoscere in tv i giovani cantanti lirici italiani.

Ne ricordiamo il matrimonio con Justine Mattera che fu lui a scoprire incontrandola per strada e notandone la grande somiglianza con Marilyn Monroe. Nei pochi anni in cui durò il loro matrimonio, la Mattera fu ospite dei programmi di Limiti. Ma, anche dopo, tra loro restò sempre una grande amicizia.

Paolo Limiti era legato ad uno stile sobrio di conduzione. Di lui ricordiamo il gradimento di programmi come ad esempio Dove sono i Pirenei, Ci vediamo in tv, Alle 2 su Rai1, Paolo Limiti show. Il pomeriggio di Rai1 gli aveva quindi dedicato programmi nei quali si tornava soprattutto alla vecchia televisione del passato di cui lui era un grande esperto. A segnare il suo successo in televisione anche l’incontro nel 1968 con Luciano Rispoli. Limiti era stato direttore artistico di Telemontecarlo negli anni d’oro dell’emittente e fu proprio scoperto da Rispoli che lo portò in video.

È stato poi l’incontro con Mina a rappresentare uno dei momenti più significativi della sua carriera. Per lei ha scritto canzoni come ad esempio che ne hanno segnato il successo immediato. Ma Limiti ha lavorato anche con moltissimi altri cantanti italiani e star tra cui ad esempio Ornella Vanoni e gli stessi Albano e Romina.

Tra i suoi innumerevoli compiti, anche la collaborazione al programma Rischiatutto insieme a Mike Bongiorno. La sua principale cifra professionale era di saper raccontare il passato con garbo, semplicità, ironia, senza mai quella pesante malinconia che faceva pensare al tempo passato che non torna più. Nei suoi programmi  ha sempre mescolato l’amore per il backstage per i retroscena ma lo ha fatto sempre in maniera molto garbata ed elegante.

La sua specialità era quella chiacchiera da salotto sempre però fatta con un certo stile che gli permise anche un’edizione di Domenica In e tantissime partecipazioni a talk show. La sua grande ricchezza era di possedere una memoria veramente formidabile  ed proprio su questo fondò il suo successo in televisione. 



0 Replies to “Paolo Limiti è morto scompare a 77 anni un’icona dell’amarcord”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*