Amore criminale storia Luciana protagonista puntata 2 febbraio


Tragica storia di una ragazza di 25 anni strangolata dal fidanzato che, più volte, in passato le aveva usato violenza.


Terza puntata domenica 2 febbraio di Amore criminale che racconta la storia di Luciana. L’appuntamento è su Rai 3 in prima serata alle 21:20 con la conduzione di Veronica Pivetti.

La vicenda ha come protagonista Luciana, una giovane donna di 25 anni di professione parrucchiera.

I nomi di Luciana e Marco sono di fantasia. Nella realtà invece Luciana è Liliana Mimou e Marco è Davide Perseo.

Amore criminale storia Luciana e Marco

Amore criminale storia Luciana strangolata dal fidanzato

La storia di Luciana è molto drammatica. È un femminicidio dai contorni tragici e spaventosi. Un omicidio efferato che ha spezzato la giovane vita di una donna con tanta voglia di vivere.

Luciana è una parrucchiera e vive con la madre e le sorelle in un piccolo centro nella provincia di Milano. La vita di tutta la famigliola è stata duramente segnata da due morti: prima è deceduto il fratello di Luciana in un incidente stradale.

Dopo alcuni mesi scompare anche il padre, a causa di una grave malattia. Queste due perdite segnano profondamente la vita della giovane parrucchiera. Una sera, Luciana esce con i suoi amici di sempre. Nel gruppo è arrivato un ragazzo, Marco, che mostra subito verso di lei una grande attenzione.

La ragazza comincia a sperare che la gentilezza di questo giovane possa lenire il dolore e la solitudine in cui vive da tempo. Trascorrono dei giorni e Luciana capisce che il suo nuovo amico è un ragazzo dal carattere difficile ed irruente. Tra loro c’è un’attrazione reciproca. Ma Luciana viene coinvolta in un rapporto esclusivo fatto di una solitudine ancora maggiore che continua a lasciarla fuori dal mondo. Le viene imposta un’unica presenza: quella del fidanzato.

Luciana comprende che è un rapporto malato e vorrebbe più volte interrompere la relazione. Questo ragazzo però riesce sempre a farsi perdonare o con un sorriso ed un abbraccio, oppure con un semplice regalino. Luciana si illude sempre che tutto possa tornare come prima.

La relazione continua per circa un anno e mezzo. Ma il ragazzo comincia ad aggredire Luciana che, dopo aver subito una serie di violenze, lo lascia in maniera definitiva.

Amore criminale storia Luciana Liliana Mimou

Luciana viene strangolata

Pochi giorni prima della sua morte, Luciana accetta per l’ennesima volta di tornare dal suo ex fidanzato. Questa volta però decide di non comunicare la notizia né ai suoi familiari, né alle amiche.

E così la sera del 10 aprile del 2016, la giovane parrucchiera accetta l’invito di Marco. I due si recano insieme ad una festa di compleanno. Il ragazzo molto presto si ubriaca e scatena una lite violentissima con un amico.

La situazione raggiunge toni altissimi e aggressivi. Stanca di questi comportamenti Luciana si allontana dalla festa. Comincia a passeggiare da sola per alcune ore fino a quando riceve una telefonata dal suo ex ed accetta di rivederlo.

Adesso Luciana è in macchina con lui nel parcheggio del cimitero. Molto presto scoppia tra i due una violenta lite che si conclude con l’omicidio della ragazza.

Luciana viene trovata senza vita con una corda stretta intorno al collo. Il fidanzato è stato condannato in maniera definitiva per omicidio volontario.

Amore criminale domenica 2 febbraio – Luciana e Marco

Amore Criminale – La storia di Luciana –

“Tu non devi lasciare che nessun uomo ti tratti male, anche se quest’uomo è mio figlio è per te che lo dico, per te!”Nella terza puntata di #AmoreCriminale, #VeronicaPivetti ci racconterà la storia di Luciana, strangolata a 27 anni dall’ex-fidanzato. Domenica 21:20 Rai3

Publiée par Amore Criminale sur Jeudi 30 janvier 2020



0 Replies to “Amore criminale storia Luciana protagonista puntata 2 febbraio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*