Linea Blu 11 luglio 2020: Donatella Bianchi al Parco Nazionale del Cilento


Donatella Bianchi visita il Parco Nazionale del Cilento. E racconta le origini delle Dieta Mediterranea.


Sabato 11 luglio, alle ore 14:00 su Rai 1, Donatella Bianchi torna con un nuovo appuntamento di Linea Blu. La conduttrice si trova in Campania per visitare il Parco Nazionale del Cilento. E racconta le origini della Dieta Mediterranea, nata nel territorio salernitano.

Linea Blu 11 luglio Parco Nazionale del Cilento

Nella puntata di sabato 11 luglio, Donatella Bianchi visita il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Istituito nel 1991, è il secondo parco più grande d’Italia. E si estende per 181.048 ettari. Dal 1998 è Patrimonio dell’ Unesco. E nel 2010 ha ottenuto il riconoscimento come geoparco per la presenza di un ricco patrimonio geologico. Il parco infatti possiede numerose successioni di rocce sedimentarie e calcaree.

Linea Blu 11 luglio parco

Per quanto riguarda la vegetazione, nel Parco Nazionale del Cilento convivono circa 1.800 specie di piante. Nell’area costiera i visitatori posso trovare, tra gli altri, distese di gigli marini, garofani e campanule. Mentre nell’area più interna, dove si trovano i boschi, sono presenti castagni,aceri, cerri e rovorelle ed altre specie di alberi.

Le Aree Marine Protette del Parco

Oltre a raccontare la storia del parco, Donatella Bianchi si occupa anche delle sue Aree Marine Protette. La prima è quella di Santa Maria di Castellabate, una zona incontaminata che si trova in corrispondenza del promontorio del Tresino. Mentre l’altra è l’area marina protetta della Baia Infreschi e della Costa della Masseta. Essa è situata nel tratto di mare compreso tra la Punta dello Zancale, a Camerota, e la Punta Spinosa, a San Giovanni di Piro.

Il tratto di costa, caratterizzato da un fascino indiscutibile, presenta anche molte fragilità. Infatti è in continuo mutamento a causa degli agenti atmosferici. E le praterie di posidonia che vivono nei fondali, rischiano di scomparire per colpa della pressione antropica. La conduttrice racconta ai telespettatori quali misure gli esperti stanno mettendo in atto per tutelare tale patrimonio naturalistico.

Linea Blu 11 luglio spiaggia

Inoltre la spiaggia di Ascea, è uno dei luoghi preferiti delle tartarughe Caretta Caretta per deporre le loro uova in quanto trovano un clima ideale per la nidificazione. La trasmissione si occupa dello stato di salute di questa tartaruga, tutelata dal WWF, e del nostro mare.

Linea Blu le origini della dieta mediterranea

Donatella Bianchi si occupa anche di gastronomia. Il Cilento è la terra natia della Dieta Mediterranea, che fu ideata dal fisiologo statunitense Ancel Keys. Nella cornice della Certosa di Padula (o di San Lorenzo), costruita all’inizio del Trecento, la conduttrice ne racconta le origini e le caratteristiche.

Inoltre a Pioppi, nella frazione di Pollica (SA), è stato realizzato un museo vivente che omaggia questo modello nutrizionale. Qui i visitatori possono trovare alcune installazioni sensoriali dedicate al gusto, al tatto e all’olfatto

Infine questa settimana anche Fabio Gallo si trova nel Cilento per esplorare le Grotte di Pertosa-Auletta, le uniche in Italia dove è possibile percorrere un fiume sotterraneo.



0 Replies to “Linea Blu 11 luglio 2020: Donatella Bianchi al Parco Nazionale del Cilento”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*