Chi l’ha visto, 29 luglio 2020, ultima puntata, casi, scomparse, omicidi


L'ultima puntata della stagione si concentrerà sul caso del serial killer Zakaria Ismaini


Questa sera, 29 luglio 2020, alle ore 21.15 su Rai 3 andrà in onda l’ultima puntata di questa stagione di Chi l’ha visto. Il programma di approfondimento si concentrerà sul caso del serial killer Zakaria Ismaini.

Chi l’ha visto, 29 luglio 2020, diretta ultima puntata

Inizia il programma. Il primo caso è quello di Alessio Vinci, un giovane che ha perso la vita a Parigi. Il suo corpo è stato ritrovato ai piedi di una gru. Poco prima di morire Alessio aveva mostrato al nonno Vincenzo una ricevuta che dimostrava che il ragazzo aveva vinto 150000 euro al Casinò.

Il nonno racconta di averlo visto felice, euforico. Nel pc del ragazzo gli inquirenti hanno però trovato il modello con il quale aveva creato la ricevuta mostrata al nonno, era falsa. Forse Alessio stava cercando di creare una giustificazione credibile per una grossa somma di denaro di cui sarebbe venuto in possesso.

Nella camera d’albergo in cui Alessio ha trascorso i suoi ultimi giorni è stata ritrovata una lettera in cui il ragazzo chiede di rendere pubblico un messaggio: “E.T.P. JE SAIS (io so)” ed un codice alfanumerico, scritti al contrario. Cosa voleva comunicarci Alessio? Cosa sapeva?

Chi l’ha visto, Maria Chindamo scomparsa perchè troppo libera?

Sembra ormai certo che dietro la scomparsa e l’omicidio di Maria Chindamo ci sia la Malavita. La figlia Federica racconta che la madre era una donna libera, che probabilmente ha infastidito qualcuno per questo. Il giorno della scomparsa di Maria, un operaio che aveva appuntamento con lei chiamò il fratello della donna dicendo di aver visto la macchina di Maria accesa ed insanguinata, ma che di lei non c’era traccia. Arrivato sul luogo il fratello capì subito che qualcuno aveva aggredito la sorella. Non si sa chi abbia aggredito Maria, ma i sospetti sono ricaduti su Salvatore Ascone – pregiudicato invischiato con la ‘Ndrangheta.

chi l'ha visto 29 luglio maria

Chi l’ha visto, 29 luglio 2020, l’omicidio di Patrizia 

Il cadavere di Patrizia Attruglia è stato ritrovato rannicchiato in un baule nella sua casa. Secondo il medico legale la donna è morta di morte violenta. Patrizia viveva con Enza, l’affittuaria, e Giuseppe, il fidanzato della Attruglia. I due hanno vissuto due giorni con il cadavere dentro casa. Enza ha poi confessato di averla uccisa per sbaglio durante un litigio. Il medico legale dubita però della confessione perchè non coincidono i tempi. Perchè Enza si sarebbe però dovuta incolpare se era innocente?

Enza aveva avuto un’infanzia difficile, era cresciuta in un istituto di monache perchè la madre aveva tanti figli e non poteva crescerla, aveva problemi di apprendimento. Era poi stata adottata da una famiglia di contadini. La sua vita era cambiata con l’arrivo di Giuseppe, di cui si era innamorata, A lui aveva dato tutti i suoi soldi e da lui era stata picchiata e costretta ad azioni umilianti (lavargli i piedi insieme a Patrizia ad esempio). E forse per lui ha confessato un omicidio che non ha commesso. Enza svela questa verità al cugino. Solo molto tempo dopo, Giuseppe ammette di essere stato lui ad uccidere Patrizia.

Chi l’ha visto, 29 luglio 2020, il serial killer Zakaria Ismaini

Zakaria Ismaini ha una doppia vita: fa il cameriere, l’animatore nei villaggi turistici, lavora in una casa di cura, ma al contempo si propone per sesso a pagamento su tutto il territorio italiano (nonostante sia sposato).

E’ uno spietato serial killer, le sue vittime sono persone sole, con un passato difficile. Oggi è stato arrestato, ma c’è ancora molto da capire riguardo il suo modus operandi. Non si è certi nemmeno che siano stati scoperti tutti gli omicidi compiuti dall’uomo.

Sappiamo che Zakaria ruba sempre gli effetti personali delle sue vittime, per tentare di sviare le tracce. Cancella i profili social, fa telefonate dal cellulare della vittima dopo la sua morte, ruba vestiti e macchine. Spesso brucia i cadaveri per eliminare elementi organici riconducibili a lui.

chi l'ha visto 29 luglio killer

Chi l’ha visto, la scomparsa di Fabrizio ad Assisi

Fabrizio è scomparso quando aveva solo 19 anni. Sono trascorsi 15 anni da allora, ma sua madre ancora spera di riabbracciarlo e scrive un diario perchè lui possa, in caso di ritrovamento, scoprire cosa è accaduto mentre non c’era.

Il ragazzo si era trasferito ad Assisi per frequentare un corso di musicoterapia. Un giorno non si è però presentato a lezione, si ipotizza fosse andato a passeggiare su un percorso francescano, ma non è mai più tornato. E’ stata ritrovata la sua borsa nei paraggi e dopo qualche tempo anche la sua chitarra, ma a molti km di distanza.

Che si sia voluto spogliare dei suoi beni come San Francesco?

Chi l’ha visto, 29 luglio 2020, che fine ha fatto Luigi?

Luigi Turolla abita a Goro, è sposato ed ha una figlia. Dopo la fine del matrimonio scompare. Il fratello Max teme che lui possa essere finito in acqua, dentro al fiume, con la macchina. L’automobile non è mai stata ritrovata.

Luigi è affetto da Sindrome di Tourette, ma sorride sempre, è una persona positiva. Si teme però che possa essere diventato la vittima di qualche malintenzionato.

Chi l’ha visto, Iolanda truffata per amore

Jolanda Bonino è una signora ipovedente dal carisma inarrestabile. La donna è però stata truffata da un uomo, Desire, che l’ha sedotta su Facebook e che le ha dato appuntamento all’aeroporto, ma non si è mai fatto vivo. “E’ stato uno schiaffo enorme” – racconta. Jolanda è stata la prima vittima Italiana di truffa sentimentale che ha denunciato e “c’ha messo la faccia”. La Bonino ha costituito un’associazione per coloro che sono vittime dello stesso malefico tranello.

L’uomo che l’ha sedotta l’aveva studiata, aveva raccolto informazioni su di lei, e sapeva benissimo come toccare le corde del suo cuore. Il truffatore è riuscito ad estorcerle del denaro con la promessa di attenzioni ed amore. Il suo profilo era ovviamente falso e la foto era stata rubata ad un ignaro signore belga.

Dal momento in cui ha scoperto la verità sulla truffa, Jolanda non è più riuscita a fidarsi degli uomini e commossa svela di essere sola.

chi l'ha visto 29 luglio jolanda

Chi l’ha visto, la sanguigna di Leonardo

E’ scomparso un disegno a sanguigna che si ritiene fosse un bozzetto preparatorio di Leonardo. Il disegno ritraeva San Giovanni Battista, non è autografo ma è ritenuto autentico. L’opera è stata rubata da un museo di Varese. Il furto è probabilmente avvenuto su commissione, perchè altrimenti sarebbe molto difficile iniziare una trattativa per venderlo.

Con questo mistero termina l’ultima puntata di questa stagione di Chi l’ha visto.

chi l'ha visto 29 luglio leonardo



0 Replies to “Chi l’ha visto, 29 luglio 2020, ultima puntata, casi, scomparse, omicidi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*