x

Connect with us

x

Informazione

Linea Bianca 19 febbraio: con Alberto Tomba sull’appennino emiliano

Tra le tappe in Emilia Romagna, il Corno alle Scale, un ranch dove vengono allevati i Quarter Horse. Spazio anche alla storia con la Linea Gotica, risalente alla Seconda Guerra Mondiale.

Pubblicato

il

Linea Bianca 19 febbraio Rai 1
Tra le tappe in Emilia Romagna, il Corno alle Scale, un ranch dove vengono allevati i Quarter Horse. Spazio anche alla storia con la Linea Gotica, risalente alla Seconda Guerra Mondiale.
Condividi su

Sabato 19 febbraio Rai 1 trasmette una nuova puntata di Linea Bianca. Il programma condotto da Massimiliano Ossini è in onda dalle 15:20. Come ogni settimana è affiancato da Giulia Capocchi e dalla guida sciistica Lino Zani.

Sette giorni fa Massimiliano Ossini era in Trentino Alto Adige. Oggi invece raggiunge l‘Emilia-Romagna. 

Linea Bianca 19 febbraio, Corno alle Scale, Alberto Tomba

Nella puntata del 19 febbraio Massimiliano Ossini e Lino Zani affrontano la scalata sulla parete ghiacciata dei Balzi dell’Ora, per riuscire a raggiungere la cima del Corno alle Scale. Si trova a quota 1945 metri dal livello del mare. Ad aiutarli nell’impresa c’è Daniele Betti del Soccorso Alpino.

In un rifugio caratteristico costruito vicino le piste da sci, il conduttore incontra Alberto Tomba. Nel corso dell’intervista il campione ripercorre i momenti più emozionanti della propria della carriera, attraverso ricordi ed aneddoti. Insieme a Massimiliano Ossini augura inoltre ai nostri atleti italiani e a Flavio Roda, Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, di avere grandi risultati alle Olimpiadi Invernali di Pechino.

Linea Bianca 19 febbraio Sestola

Linea Bianca, Sestola, Fanano, il ranch

Massimiliano Ossini raggiunge poi Sestola. E’ un paesino di oltre 2400 abitanti che si trova in provincia di Modena. Si sofferma sul vecchio castello che sorge uno sperone roccioso ma anche sulle potenzialità dell’impianto sciistico del Cimone.

Si sposta poi a Fanano dove incontra Stefano e Sara. La coppia si prede cura del bosco, degli asini e dell’accoglienza degli ospiti. Con i Carabinieri Forestali Ossini affronta il tema dell’emergenza nazionale della peste suina.

Il conduttore raggiunge anche un meraviglioso ranch sempre nella provincia di Modena. In questo piccolo angolo di west americano sono allevati alcuni esemplari della razza Quarter Horse. Sono quadrupedi che hanno avuto origine dall’incrocio di Mustang e Purosangue Inglesi.

La trasmissione dedica spazio anche al Cutting. Si tratta della disciplina a cavallo che era nata dall’esigenza dei guardiani di suddividere i capi all’interno del brano.

La Linea Gotica

Nella puntata del 19 febbraio Massimiliano Ossini si occupa anche della Linea Gotica. E’ l’opera difensiva fortificata che realizzò l’Esercito Tedesco nell’Italia centro – settentrionale durante la Seconda Guerra Mondiale.

Raggiunge Rocca Corneta, in una vallata al confine tra le province di Modena e Bologna. Qui racconta la fedele ricostruzione dellOperazione Encore, lanciata dalla 10° Divisione da Montagna Americana. Nella notte tra il 18 e il 19 febbraio 1945 l’area venne liberata dalle difese tedesche.

Ultima tappa del viaggio in Emilia-Romagna è Palagano. Il conduttore visita Palazzo Pierotti, costruito nel 1741 per volere dei Conti Sabbatini di Fanano.

Nella residenza avevano fatto realizzare anche altri due edifici. Uno utilizzato come scuderia, l’altro invece come abitazione per la servitù. Spazio infine ai preziosi segreti per la realizzazione e la farcitura dei Ciacci. Rappresentano una delle specialità dell’Appennino modenese.

 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it