x

Connect with us

x

Informazione

Porno & Libertà sabato 20 gennaio 2018 su Cielo alle 23:00

Porno & Libertà va in onda sabato 20 gennaio 2018 su Cielo alle 23:00. Si tratta di un docu-film che racconta l'inizio della pornografia nell'Italia degli anni 70. Trasmesso in seconda serata contiene molte testimonianze di personaggi, come Ilona Staller, che hanno vissuto quegli anni.

Pubblicato

il

Porno & Libertà va in onda sabato 20 gennaio 2018 su Cielo alle 23:00. Si tratta di un docu-film che racconta l'inizio della pornografia nell'Italia degli anni 70. Trasmesso in seconda serata contiene molte testimonianze di personaggi, come Ilona Staller, che hanno vissuto quegli anni.
Condividi su

Porno & Libertà | a trama

Siamo negli anni 70, un’epoca che è stata permeata da un forte senso del pudore, nonostante andassero per la maggiore i cosiddetti B movie, basati su un erotismo esplicito e di bassa maniera. Un gruppo di ribelli comincia la propria personale battaglia contro la censura servendosi della pornografia.

Il docufilm vuole analizzare l’Italia degli anni 70 e l’origine della pornografia made in Italy. Si va da quanto raccontavano i giornali all’epoca fino alle pellicole cinematografiche. In particolare quegli anni furono segnati dall’elezione di Ilona Staller a membro del Parlamento italiano. La prima pornodiva ad essere eletta.

L’Italia degli anni 70 era un paese ancora prigioniero dell’ipocrisia sul sesso. E proprio per questo l’arrivo di Ilona Staller al Parlamento fece scalpore e riuscì a far impensierire la politica, le istituzioni ma anche la Chiesa. Chiamata “Cicciolina“, la pornostar fu eletta nelle fila del Partito Radicale.

Il docufilm racconta dunque la liberazione dell’erotismo. Tra i personaggi di cui si parla nel film non poteva naturalmente mancare Riccardo Schicchi che era l’icona dell’industria cinematografica hard in Italia. Schicchi è stato il compagno di Eva Henger, attuale concorrente dell’Isola dei Famosi 2018. E parlerà anche l’italiano Lasse Braun che ha sdoganato il porno in tutto il mondo.

La domanda che molti critici cinematografici si sono posti è la seguente: perché realizzare un documentario sul sesso e la pornografia proprio oggi? Infatti con l’avvento di Internet tutto è diventato estremamente facile, all’insegna di una libertà infinita e neanche controllata. La pornografia è diventata dunque un comportamento sociale di massa.

Basti pensare per esempio alle numerosissime pellicole che recentemente sono approdate sul piccolo e grande schermo. Tra queste “Cinquanta sfumature di grigio“, “Nynphomaniac” e “The Smell of us“. La risposta a queste domande è una sola: Porno & Libertà vuole stabilire un dialogo tra gli anni 70 e il presente. Probabilmente il linguaggio utilizzato è troppo legato a quegli anni e diventa addirittura obsoleto. Ma tutto è intriso di una nostalgia didascalica che spinge a frugare tra i materiali d’archivio alla ricerca di reperti, anche inediti, che raccontano come, negli anni di piombo, la pornografia cominciò ad assumere il significato di ulteriore sovversione.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it