Connect with us

Informazione

Le Iene show | morte David Rossi | intervista shock ad ex escort

Le Iene show | morte David Rossi | intervista shock ad ex escort che fa delle rivelazioni pesanti. Un uomo confessa all'inviato di aver partecipato a feste e cene private nelle campagne toscane. Alcuni stralci dell'intervista
Redazione

Pubblicato

il

Le Iene show | morte David Rossi | intervista shock ad ex escort che fa delle rivelazioni pesanti. Un uomo confessa all'inviato di aver partecipato a feste e cene private nelle campagne toscane. Alcuni stralci dell'intervista
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

David Rossi, capo della Comunicazione di Monte dei Paschi di Siena, la sera del 6 marzo 2013, è precipitato da una finestra della sede della banca a Rocca Salimbeni, nel capoluogo toscano. In quelle stesse settimane, MPS era al centro di una grande inchiesta basata sull’acquisizione di Antonveneta.

Nel luglio 2017, il gip ha disposto l’archiviazione del fascicolo d’indagine aperto con l’ipotesi di reato d’istigazione al suicidio, accogliendo la richiesta avanzata dalla procura senese e respingendo così l’opposizione avanzata – nel novembre 2015 – dai legali della famiglia Rossi, da sempre convinti che si sia trattato di omicidio. È la seconda archiviazione in questa vicenda: una prima indagine si era chiusa nel marzo 2014.

La moglie di David Rossi Antonella Tognazzi e la figlia della donna Carolina Orlandi, che non credono all’ipotesi del suicidio, sono da anni impegnate per far sì che si continui a indagare sulla morte dell’uomo. Dopo la messa in onda dei precedenti servizi de “Le Iene” sul caso, sono state aperte quattro nuove indagini: due  presso la Procura di Genova (competente a indagare per fatti che riguardano i magistrati senesi) e due presso la Procura di Siena.

Nella puntata de “Le Iene” dell’8 ottobre 2017, in particolare, Antonino Monteleone aveva intervistato Pierluigi Piccini, ex sindaco di Siena ed ex dirigente MPS, il quale – tra le altre cose – aveva affermato: «Non credo che David Rossi si sia suicidato […] C’è un’altra storia parallela… un avvocato romano mi ha detto […] “devi indagare su alcune ville fra l’aretino e il mare… e i festini che facevano lì. Perché la magistratura potrebbe anche avere abbuiato tutto perché scoppia una bomba morale”. Non so se mi sono spiegato? […] Questo avvocato romano mi ha detto: “C’è una villa fra Siena e Arezzo e c’è una villa al mare, dove facevano i festini”. Chi andava in queste feste? Chi ci andava? Ci andavano anche i magistrati senesi ad esempio? Mah. Ci andava qualche personaggio nazionale? Mah. […] La cocaina gira a fiumi in questa città».

Di seguito, alcuni stralci dell’intervista in onda stasera, in cui un uomo racconta di alcuni festini nelle campagne toscane.

Domanda: Perché non puoi usare il tuo nome?

Risposta: Perché ho partecipato come escort ad alcune feste private o cene private che si sono svolte nelle campagne toscane nei dintorni di Siena, Monteriggioni e, a volte, anche nel milanese o comunque anche in altre città d’Italia.

Domanda: Quando hai partecipato a queste feste quanti anni avevi?

Risposta: La prima volta 18 anni.

Domanda: A me fa un po’ effetto associare la parola “escort” a un ragazzo…

Risposta: C’è un grande mondo di escort, gigolò, chiamali come vuoi, che in realtà sono veramente tanti, sono uomini, ragazzi giovani soprattutto.

Domanda: Queste feste che scopo avevano?

Risposta: Di intrattenere degli ospiti di alto profilo che avevano una certa importanza per le persone che organizzavano queste feste.

Io ho deciso di raccontarti questa storia quando è uscito il primo servizio su David Rossi. Quando ho visto la figlia di David fare un appello in televisione dove appunto diceva che tutte le mattine controllava i social, o comunque Facebook o quant’altro, con la speranza di trovare qualcuno che le dicesse “ci dobbiamo vedere, ti devo parlare”. Da lì ho deciso che fosse giusto raccontare questa cosa.

Domanda: Tu come ci sei finito a fare l’”escort”, il “gigolò”, l’”accompagnatore”?

Risposta: Io ci sono finito in un periodo di forte difficoltà economica. Ero abituato ad avere un tenore di vita abbastanza alto e tutto ad un tratto mi sono trovato a non poter più frequentare determinati locali, determinati bar, ristoranti, non poter più andare in vacanza. A un ragazzo che conosco, che so che faceva queste cose, chiesi una mano per poter guadagnare qualcosa e poi lui mi spiegò che in realtà per la maggior parte gli incontri si svolgevano con uomini.

Domanda: Tu sei omosessuale?

Risposta: No. Quando entri nel circolo è difficile smettere, soprattutto per il ricavo che torna indietro.

Domanda: In termini economici?

Risposta: Sì.

Domanda: A proposito di soldi, di che cifre parliamo?

Risposta: È capitato anche 10.000 euro una settimana…

Domanda: 10.000 euro una settimana.

Risposta: Sì, in due o tre giorni di incontri. Beh, diciamo che comunque il fatto di frequentare determinate persone più o meno conosciute, ma comunque con dei ruoli importanti all’interno di società, di banche, del mondo della televisione, del giornalismo, del cinema o anche dell’imprenditoria, dopo costituisci una sorta di – chiamiamola così – minaccia velata. C’era sempre il timore di… le cose che ho visto… le persone con cui sono stato magari possono farmi qualcosa, possono farmi del male, possono trovarmi.

Domanda: Ogni volta era lo stesso giro o erano giri sempre diversi?

Risposta: Allora, principalmente, nella parte della Toscana, di Roma, del litorale romano, era più o meno lo stesso giro: fondamentalmente erano tutte persone di un certo spessore e livello.

Domanda: Hai mai avuto tra i tuoi clienti dei dirigenti o dei dipendenti della Banca Monte dei Paschi?

Risposta: Sì… dirigenti… direttori…

Domanda: Questa cosa tu come la sai?

Risposta: Perché comunque loro questa cosa del potere la ostentavano spesso.

Domanda: Che cosa succede in questi incontri?

Risposta: La maggior parte delle volte c’erano delle cene, poi quando finiva la cena diciamo che avveniva una sorta di selezione. Dopo noi sapevamo che dovevamo andare con una determinata persona.

Domanda: Nel senso che venivi approcciato?

Risposta: Sì, sì.

Domanda: E al momento dell’approccio si concordava il prezzo, la prestazione?

Risposta: No, io sapevo che andavo a Siena per tot euro.

Domanda: Che tu ricordi, nel festino più affollato, di quante persone parliamo?

Risposta: Intorno alle 20 persone circa. Non tutte però si fermavano per lo step successivo. C’erano alcune che andavano via, che tornavano a casa e poi c’era la parte delle camere e quant’altro.

Domanda: Chi ti chiamava per partecipare?

Risposta: Questa persona che mi aveva permesso di poter entrare nel giro.

Domanda: Il tuo reclutatore, chiamiamolo così.

Risposta: Chiamiamolo così.

Domanda: Un uomo?

Risposta: Sì, che anche lui faceva quello che facevo io.

Domanda: E lui aveva qualcuno sopra o era un autonomo?

Risposta: Non so se dietro ci fosse un’agenzia di escort o qualcosa del genere.

Domanda: Parliamo di droga.

Risposta: Sì, ne ho vista. La più consumata erano le canne, poi so comunque del consumo di cocaina.

Domanda: Non si vedeva diciamo…

Risposta: No, non c’erano le strisciate sul tavolo alla “The Wolf of Wall Street”.

Domanda: I rapporti sessuali che si consumavano a queste feste, si consumavano in privato o anche davanti agli altri?

Risposta: La maggior parte delle volte in privato. Parecchie volte è capitato che succedessero come… chiamiamole orge… Però, più o meno, erano chi sul divano, chi magari sul tavolo, chi… cose del genere.

Domanda: A te è mai capitato di fare qualcosa davanti agli altri?

Risposta: Sì.

Domanda: Perché ti è stato chiesto di farlo?

Risposta: Sì.

Domanda: Ma quindi si stava in deshabillé, cioè eravate vestiti o stavate…

Risposta: No, in realtà all’inizio durante la cena vestiti. Una cena normale.

Domanda: Quindi una cena? Si beveva…

Risposta: Sì, si beveva e quello che succedeva, succedeva. […] Poi magari il livello alcolico raggiungeva un certo limite, chi andava in bagno, chi nascosto in qualche angolo a tirar di cocaina. Chi comunque non voleva partecipare a queste cose, sapeva che a un determinato momento doveva prendere e andarsene. Finita la cena, quattro convenevoli e andava via. Non è che erano tantissimi quelli che prendevano e se ne andavano. Se prendevano e se ne andavano la maggior parte delle volte è perché avevano un impegno o perché dovevano tornare a casa dalla famiglia.

Domanda: A casa dalla famiglia?

Risposta: Eh sì. Beh, non erano gay dichiarati o comunque omosessuali, le persone con cui stavamo.

Domanda: C’è gente che aveva la famiglia e figli?

Risposta: La maggior parte sì, avevano famiglia e figli.

Domanda: I tuoi clienti avevano famiglia e figli?

Risposta: Sì.

Domanda: Ma tu vedevi la fede?

Risposta: Sì, sì, la tenevano su.

Domanda: Chi partecipava a questi festini?

Risposta: Io credo di ricordarmi il 99.9% dei clienti con cui sono stato. Poi magari se qualcuno partecipava solo alla cena, magari lo vedo e dico “sì, l’ho già visto”, però non ne ho la certezza al 100%. Però quelli e quelle con cui ho avuto dei rapporti sessuali, me li ricordo perfettamente.

Domanda: Tu ricordi nomi e cognomi dei clienti che te l’hanno detto?

Risposta: I cognomi, mah, forse me l’avrà detto una persona.

Domanda: Qualche nome te lo ricordi? Ce lo dici?

Risposta: Allora, un ***, *** e poi ***, ***. Sì, poi te ne potrei dire altri 10-20. ***, ***, *** (fa un elenco di nomi propri, ndr).

Domanda: Dei soprannomi che ti sono rimasti impressi?

Risposta: “Il carabiniere”.

Domanda: Con “il carabiniere” ci sei stato?

Risposta: Col “carabiniere” sì, una volta.

Domanda: Mi hai detto che le facce te le ricordi.

Risposta: Sì, quelle sfiderei chiunque a dimenticarle. Anche di quelle che magari usavano soprannomi strani, comunque le facce sì.

Domanda: Io ho portato delle foto che adesso vorrei farti vedere. Non ci sono scritti i nomi, te le mostrerò e tu mi dirai se li hai mai visti, se erano tuoi clienti oppure no.

La Iena gli mostra l’immagine di un noto imprenditore di Siena.

Risposta: No, non mi sembra così…

Domanda: Lui è *****.

Risposta: Il nome me lo ricordo.

Domanda: Il nome te lo ricordi. La faccia no.

Risposta: Possiamo fermarci un secondo?

Domanda: Sì. Tutto bene?

Risposta: Ho paura.

Domanda: Ti posso chiedere qual è la tua paura?

Risposta: Innanzitutto che qualcuno mi riconosca, però ho paura di qualcuno di loro. Alla fine sono persone con le quali bisogna stare attenti.

Domanda: Ci sono persone pericolose secondo te?

Risposta: Sì. Hanno il modo per poterlo essere. E secondo me anche qualcuno direttamente. Io ho visto, mi ricordo benissimo, una volta una discussione a Monteriggioni con due persone che litigavano furiosamente e mi ricordo, uno dei due che litigava, che aveva proprio negli occhi uno sguardo che… non da assassino, ma insomma.

Domanda: Tu lo dici anche alla luce di quello che è successo a David?

Risposta: Sì, lui lo avevo sentito nominare. Non lo avevo mai visto ad una festa. Non ho mai avuto un incontro con lui, però, pensando alle persone che c’erano lì e comunque ai legami che avevano… perché c’erano persone appunto legate chi alle forze dell’ordine… addirittura si è parlato che ci fosse qualcuno legato anche a qualche agente dei servizi segreti, robe del genere… Un’ipotesi poteva essere anche quella, che qualcuno lo avesse scaraventato giù dalla finestra.

A questo punto, l’inviato gli mostra nuovamente la foto dell’imprenditore.

Domanda: L’hai visto? È stato un tuo cliente?

Risposta: Una volta sola, sì.

Domanda: Questo dove è successo?

Risposta: Una tenuta fuori Monteriggioni. Ci arrivi tramite una strada sterrata.

Domanda: Era una festa?

Risposta: Una cena, una festa, chiamala come vuoi.

Domanda: Altre volte l’hai visto?

Risposta: No, l’ho visto solo un’altra volta o due al massimo. Non di più.

Monteleone gli mostra una foto di un importante ex dirigente della Banca Monte dei Paschi, ritratto insieme a un’altra persona.

Domanda: Queste due persone? Riconosci qualcuno di loro due?

Risposta: Questo può essere che l’abbia visto sempre in giacca e cravatta. Sì, comunque lui sì, era alle cene.

Domanda: Era alle cene?

Risposta: Sì.

Domanda: Non è stato un tuo cliente?

Risposta: No.

Domanda: Però non lo hai mai visto consumare rapporti sessuali? (La Iena gli mostra un’altra foto dell’ex dirigente MPS, ndr)

Risposta: Questo era quello di prima, sì. Ti confermo quanto ti ho detto prima.

Domanda: E l’hai visto più volte?

Risposta: Sì.

Domanda: In location diverse anche?

Risposta: Sì. L’80% delle volte in Toscana, poi è capitato il litorale romano e una volta a Bologna, sì.

Successivamente, l’inviato gli porge l’immagine di un sacerdote con un incarico di rilievo nella Diocesi di Siena.

Domanda: L’hai visto?

Risposta: Ma non vestito da prete, sì.

Domanda: È stato un tuo cliente?

Risposta: No.

Domanda: Partecipava solo alle cene o si tratteneva anche dopo?

Risposta: Io credo che più di una volta si sia trattenuto ai piani superiori con un altro ragazzo. Però mai visto vestito da prete.

Antonino Monteleone gli fa vedere la foto di un magistrato.

Domanda: Questo con la cravatta chiara?

Risposta: Con la cravatta, sì. Con la giacca perla.

Domanda: L’hai visto alle feste?

Risposta: Sì, visto. È stato una volta un cliente.

Domanda: Tuo cliente?

Risposta: Sì.

Domanda: Tu sei sicuro di questa cosa?

Risposta: Sì.

Domanda: Hai consumato un rapporto sessuale con questa persona?

Risposta: Sì e l’ho visto consumare anche.

La Iena sottopone alla sua attenzione l’immagine di un altro magistrato in compagnia di una persona che non conosciamo.

Domanda: Sono clienti? Li hai visti?

Risposta: Visti più volte.

Domanda: Cene, festa?

Risposta: Visti più volte. Lui mio cliente no.

Domanda: Nessuno dei due?

Risposta: Lui però al 100% ha consumato rapporti omosessuali.

Domanda: Mi confermi lui? (gli mostra un’altra foto dello stesso magistrato, ndr)

Risposta: Sì. Non so chi sia ma è lui.

Domanda: Non hai idea di chi siano queste persone?

Risposta: So che lavorava all’interno di un Ministero, o comunque aveva a che fare con la giustizia ma non so di preciso chi sia. Non l’ho capito.

Domanda: Te l’ha detto lui?

Risposta: L’ho sentito dagli argomenti che trattavano.

Antonino Monteleone esibisce la foto di una persona che ha avuto un importante ruolo politico a Siena.

Risposta: Sì.

Domanda: A una cena o a una festa?

Risposta: Cena, festa, chiamala come vuoi. Erano la stessa cosa.

Domanda: È stato tuo cliente?

Risposta: Ha consumato un rapporto sessuale ma non è mai stato mio cliente.

Domanda: Sei sicuro?

Risposta: Sì, non so chi sia però.

Domanda: Ok, perché è molto importante che tu sia convinto di questa cosa.

Risposta: Sì, era presente a delle cene/feste.

È ora la volta dell’immagine di un giornalista di Siena.

Domanda: L’hai visto?

Risposta: Sì.

Domanda: Perché ci hai pensato?

Risposta: Perché è una delle due persone che… quando ti ho detto della discussione di prima, una delle due era lui.

Domanda: Cioè, quando tu mi hai detto che c’erano due che hanno parlato violentemente…

Risposta: Sì, sì, e uno dei due era lui, sì. Era quello più violento, era quello proprio con la rabbia negli occhi.

L’inviato gli mostra la foto di un ex Ministro della Repubblica.

Risposta: Sì, lo conosco e l’ho visto.

Domanda: L’hai visto a Siena?

Risposta: Sì.

Domanda: È stato un tuo cliente?

Risposta: No.

Domanda: Quando c’era lui, c’era qualcun’altra delle persone che abbiamo visto fino a questo momento?

Risposta: Sì, il giro era sempre più o meno quello.

Domanda: Se uno arrivasse a questo punto e avesse dei dubbi su quello che ci stai dicendo, tu come argomenteresti?

Risposta: Argomenterei che io posso farvi vedere delle mail dove ci stava l’appuntamento per l’incontro, fatta da degli indirizzi di posta elettronica che venivano cambiati frequentemente. Era sempre la stessa persona che mi scriveva.

Domanda: Quando ci siamo sentiti la prima volta, mi hai detto che a un certo punto hai avuto la ragionevole certezza che alcuni di questi incontri…

Risposta: Fossero registrati. Videoregistrati, sì.

Domanda: Me la racconti questa storia?

Risposta: Io più di una volta ho avuto la sensazione che qualcuno registrasse. Qualche giorno dopo uno dei miei ragazzi ha confermato che delle persone stavano discutendo perché erano state fatte delle registrazioni degli incontri. Poi, quando io sono rientrato, qualche cliente sapeva delle cose che erano state fatte all’interno di questi incontri ma non aveva partecipato, e io dubito fortemente che qualcuno di loro vada in giro a raccontare quello che fa o non fa in questi festini.

Domanda: Cioè, tu ti sei convinto che qualcuno registrasse l’incontro?

Risposta: Sì, sì. Non so chi, ma secondo me sì.

Domanda: Come ti senti ora, dopo aver parlato con noi?

Risposta: Ora sono da una parte sollevato per averne parlato, per averlo tirato fuori, e da un’altra parte ho sempre quel sentimento di paura che mi accompagna ormai dai 18 anni e penso che mi accompagnerà per molto tempo.

Domanda: Tu non mi stai dicendo cavolate?

Risposta: Se ti sto dicendo cavolate sono un c******e, sennò non so cosa dirti. Ti sto raccontando quello che so.

Domanda: Però mettiti nei miei panni.

Risposta: Sì, sì, e cosa ti devo dire? Io te lo sto raccontando. Più di questo non so cosa fare.

Domanda: No, te lo chiedo perché è talmente devastante la portata delle cose che dici di sapere che viene giù tutto qua.

Risposta: I castelli se non sono forti prima o poi cadono…

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv martedì 20 aprile 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera martedì 20 aprile 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 20 aprile 2021 Programmazione
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv martedì 20 aprile 2021. La prima serata di Rai 1 trasmette l’ultima puntata di Canzone Segreta. Su Rai 3 va in onda #cartabianca, condotto da Bianca Berlinguer, mentre su Italia 1 Le Iene show.

La programmazione nel dettaglio di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 20 aprile 2021 – programmi Rai

Su Rai 1 alle 21:25 va in onda Canzone Segreta. Il programma Canzone Segreta, condotto da Serena Rossi, termina la prima edizione con un appuntamento dedicato alle vittime della pandemia. La poltrona bianca riserva molte sorprese agli ospiti protagonisti della serata: Adriano Panatta, Max Giusti e Cristina Parodi.

Rai 2 trasmette alle 21.20 Un’ora sola vi vorrei. In onda il programma comico di Enrico Brignano, che si occupa di satira e di costume tramite un’ottica improntata al divertimento. La puntata di questa sera prevede nuovamente la cantante Nina Zilli in qualità di ospite. Fissa la partecipazione dell’attrice Marta Zoboli, a condividere il palco con Brignano.

Su Rai 3 alle 21.20 in onda #cartabianca con Bianca Berlinguer. Nella puntata di stasera la conduttrice affronta le prospettive di riapertura di cinema, teatri, bar e ristoranti previste per il mese di aprile. Inoltre, nel corso della trasmissione Bianca Berlinguer intervista Malika Chalhy, la ragazza di 22 anni cacciata di casa dalla famiglia poiché innamorata di una donna.

Rai 4 trasmette alle 21.25 12 Soldiers. Il film del 2018 ha come protagonista Chris Hemsworth. L’unità speciale Alpha 595, guidata dal Capitano Mitch Nelson, decide di partire per l’Afghanistan in seguito all’attentato dell’11 settembre. I 12 soldati dovranno affrontare una terra ostile, comandata da un intero esercito di talebani.

Rai 5 propone alle 21.15 Quando parla il cuore. La pellicola del 2012 è diretta da Gauri Shinde. Una casalinga, trascurata dal marito e derisa dai figli perché non sa parlare bene inglese, si reca a New York per aiutare sua sorella ad organizzare il matrimonio di sua nipote. Senza menzionare nulla, decide di iscriversi ad un corso di lingua che la aiuterà a guadagnare fiducia in sé stessa.

Stasera in tv 20 aprile 2021 Fuori dal coro

Programmi Mediaset

Su Rete 4 alle 21.20 va in onda Fuori dal coro. Il programma di attualità e approfondimento è condotto da Mario Giordano. Questa sera la trasmissione propone un’inchiesta dedicata all’occupazione abusiva di case private. Nel corso della serata, verranno forniti nuovi dettagli sulle aggressioni ai giornalisti della trasmissione da parte degli occupanti avvenute la scorsa settimana.

Il programma dedica inoltre spazio ad un’analisi sulla comunicazione della pandemia e della campagna vaccinale, spesso contradditoria e confusionaria. Sono previsti gli interventi di Francesco Facchinetti e Vittorio Feltri.

Canale 5 trasmette alle 21.20 Il giorno più bello del mondo. Il film del 2019 di genere commedia è diretto ed interpretato da Alessandro Siani. Arturo Meraviglia lavora in un piccolo teatro di avanspettacolo, ormai destinato al declino. Inaspettatamente, riceve la notizia di un’eredità da riscuotere. Arturo accetta, credendo si tratti di una somma di denaro lasciata da un lontano zio, ma l’eredità consiste nella custodia di due bambini. Proprio i due lo aiuteranno nel risollevare le sorti del teatro.

Italia 1 propone alle 21.20 Le Iene Show. L’appuntamento con Le Iene di stasera martedì 20 aprile è condotto da Alessia Marcuzzi che torna dopo una settimana di assenza, e Nicola Savino. La Gialappa’s Band accompagna la trasmissione con voci fuori campo, mentre interagisce con i conduttori.

La7, Nove, Real Time

In onda su La 7 alle 21.15 l’appuntamento settimanale con diMartedì. Il talk show condotto da Giovanni Floris si occupa di politica e attualità, toccando temi di cultura, costume e società. La puntata di questa sera analizza la reintroduzione delle zone gialle, prevista per la prossima settimana, e la riapertura di ristoranti, musei, teatri e cinema.

Nove propone alle 21.25 Innocenti bugie. Il film del 2011 è diretto da James Mangold ed interpretato da Cameron Diaz e Tom Cruise. La vita di June Havens procede indisturbata, ma l’incontro con il misterioso Roy Miller ne cambia le sorti. Roy è una spia internazionale, ed il suo lavoro finirà per trascinare June in una pericolosa avventura.

Real Time trasmette alle 21.20 un nuovo episodio di Primo Appuntamento. Stasera in tv martedì 20 aprile il conduttore Flavio Montrucchio racconta l’appuntamento al buio di coppie che si incontrano per la prima volta nel Ristorante romano Geco. Nel caso ci sia affinità tra i protagonisti della puntata, la conoscenza continuerà lontano dalla telecamera.

Stasera in tv 20 aprile 2021 Sulla mia pelle

Rai Movie, La 5, Iris

Rai Movie propone alle 21.10 Sulla mia pelle. La pellicola del 2018 è diretta da Alessio Cremonini. Alessandro Borghi interpreta Stefano Cucchi, negli ultimi giorni della sua vita. Il film si basa su eventi realmente accaduti a Roma, nel 2009, quando il trentenne morì durante la custodia cautelare. Nel cast anche Max Tortora, Andrea Lattanzi e Jasmine Trinca.

La 5 trasmette alle 21.10 L’Isola dei Famosi 2021. Si tratta di una puntata in replica, trasmessa in diretta il giorno precedente e condotta, come di consueto, da Ilary Blasi. I famosi concorrenti hanno come scopo principale la sopravvivenza sull’isola.

Su Iris alle 21.00 va in onda Tom Horn. La pellicola di genere western del 1980 è diretta da William Wiard. Alcuni allevatori del Wyoming assoldano Tom Horn (interpretato da Steve McQueen), famoso pistolero, per allontanare i ladri di bestiame. Tom è un cowboy solitario che abita sulle montagne, fedele solo al suo cavallo, con un misterioso passato.

Stasera in tv 20 aprile 2021 Qualunquemente

Stasera in tv 20 aprile 2021 – I film di Sky

Su Sky Cinema Uno propone alle 21.15 Qualunquemente. La pellicola del 2011 ha come protagonista Cetto La Qualunque, interpretato da Antonio Albanese. Dopo un lungo periodo di latitanza all’estero, Cetto torna in Italia con una compagna sudamericana e una bambina. Al suo rientro, tutte le proprietà che possiede, costruite su soprusi e illegalità, risultano a rischio. Per scongiurare il pericolo, Cetto decide di candidarsi a sindaco.

Sky Cinema Family trasmette alle 21.00 Il tesoro dei templari – Il ritorno dal passato. Il film d’avventura del 2007 ha come protagonisti Katrine e i suoi amici Nis, Matias e Fie. Mentre sono in vacanza su un’isola del Mar Baltico, il padre di Katrine viene rapito da una banda di uomini. Sulle sue tracce, i giovani si imbatteranno in una serie di misteri dei Templari, che durante il Medio Evo hanno nascosto un prezioso tesoro proprio sull’isola.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv lunedì 19 aprile 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera lunedì 19 aprile 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 20 aprile 2021 Programmazione
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 19 aprile 2021. Rai 1 trasmette La fuggitiva. Su Rai 3 va in onda Report, mentre su Canale 5 l’appuntamento con L’Isola dei Famosi 2021.

La programmazione, nel dettaglio, di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 19 aprile 2021 – Programmi Rai

Su Rai 1 alle 21.25 va in onda La fuggitiva. La serie, diretta da Carlo Carlei, è di genere thriller ed ha come protagonista Vittoria Puccini. Arianna è una donna ingiustamente accusata dell’omicidio del marito, costretta alla fuga. Assieme al giornalista Marcello (Eugenio Mastrandea) si reca in Svizzera per raggiungere un consulente finanziario, vecchio collega universitario di Marcello.

Rai 2 trasmette alle 21.20 Tutte lo vogliono. Il film commedia del 2015 è diretto da Alessio Maria Federici. Vanessa Incontrada interpreta Chiara, una food designer per conto dell’azienda di famiglia, che si occupa di catering. Enrico Brignani è Orazio, che invece lavora in un negozio di animali. I protagonisti fanno l’uno la conoscenza dell’altro quando Chiara, per una serie di circostanze, scambierà Orazio per un gigolò.

Su Rai 3 alle 21.20 va in onda Report. Stasera 19 aprile torna sul canale il programma di inchieste, condotto da Sigfrido Ranucci. La trasmissione trasmette un’inchiesta sulla campagna vaccinale svolta in Lombardia. La regione ha cambiato ben sei volte il piano di vaccinazione, nonché due volte i portali per la prenotazione. Ulteriore obiettivo del reportage è indagare sul perché si sia sviluppata la variante brasiliana di Sars-Cov-2 e su come si sia propagata in Italia.

Rai 4 trasmette alle 21.20 Revolt. Il film di fantascienza del 2017 è diretto da Joe Miale. Lee Pace interpreta Bo, un soldato americano che soffre di amnesia. Il suo compito è di sconfiggere l’invasione aliena che sta attaccando il pianeta Terra.

Rai 5 propone alle 21.15 Sciarada – Il circolo delle parole. Il programma che si occupa di letteratura dedica la puntata di questa sera a Giovanni Pascoli. Attraverso le lettere spedite al fratello Raffaele, la trasmissione ripercorre i sogni, i desideri, i timori e le malinconie del famoso poeta italiano.

Stasera in tv 19 aprile 2021 Quarta Repubblica

Programmi Mediaset

Su Rete 4 alle 21.20 va in onda Quarta Repubblica. Nicola Porro cura il talk show dedicato all’attualità politica ed economica, sia italiana che internazionale. La puntata di questa sera prevede la partecipazione del leader della Lega Matteo Salvini, da poco rinviato a giudizio a Palermo con l’accusa di sequestro di persona per la questione Open Arms.

Stasera in tv 19 aprile 2021 il “Faccia a faccia” è tra Nicola Porro e Aurelio Picca, poeta e scrittore, autore del romanzo Il più grande criminale di Roma è stato amico mio. Sono inoltre previsti gli interventi dell’europarlamentare Simona Bonafè, dei deputati Matilde Siracusano e Michele Bordo, e del filosofo Stefano Zecchi.

Su Canale 5 alle 21.20 L’Isola dei Famosi 2021. Stasera un nuovo appuntamento con il reality show, condotto da Ilary Blasi. Massimiliano Rosolino, ex campione di nuoto ed ex concorrente di Ballando con le Stelle, è invece l’inviato ufficiale. Figurano nel ruolo di opinionisti Iva Zanicchi, Elettra Lamborghini e Tommaso Zorzi. La puntata di questa sera prevede molteplici sfide per i naufraghi, che puntano alla sopravvivenza.

Italia 1 propone alle 21.20 Fast & Furious 6. Il film del 2013 è il sesto capitolo della saga interpretata da Paul Walker e Vin Diesel. In seguito alla rapina di Rio e alla sconfitta del boss malavitoso, Dom e Brian sono spariti. L’occasione per riunire nuovamente la squadra è fornita da Hobbs (Dwayne Johnson) che, sulle tracce di una pericolosa squadra di piloti mercenari, chiede a Dom di catturare i criminali in fuga.

Stasera in tv 19 aprile Chernobyl

La7, Nove, Real Time

In onda su La 7 alle 21.15 Chernobyl. La miniserie televisiva del 2019 è scritta da Craig Mazin e diretta da Johan Renck per HBO e Sky Atlantic. Le puntate raccontano il disastro di Černobyl’ a oltre 30 anni dall’accaduto. Sono presenti nel cast Jared Harris, Stellan Skarsgård, Paul Ritter Jessie Buckley.

Nove propone alle 21.25 Allarme rosso. Il film del 1995 è diretto da Tony Scott ed interpretato da Denzel Washington. Il comandante Ron Hunter viene promosso primo ufficiale della Marina militare statunitense, con il compito di dirigere un sottomarino in un’offensiva contro un gruppo di nazionalisti russi.

Real Time trasmette alle 21.20 Sorelle al limite. Il reality show segue le vicende di Amy e Tammy Slaton, arrivate a pesare oltre 450kg. Amy e Tammy decidono di iniziare un drastico percorso di dimagrimento.

Stasera in tv 19 aprile 2021 – Tutti i film in onda

Rai Movie propone alle 21.10 L’uomo di Laramie. La pellicola di genere western del 1955 è diretta da Anthony Mann. James Stewart interpreta il ruolo di un ufficiale che si finge un mercante per sventare una vendita di armi agli Apache. Tuttavia, si scontra un con barone locale, proprietario di bestiame.

La 5 trasmette alle 21.10 Rosamunde Pilcher: Fidarsi è bene, innamorarsi è meglio. In seguito alla morte di sua moglie, Ben si trasferisce con la figlia adolescente in Cornovaglia. Nonostante il suo passato criminale, ora conduce una vita tranquilla come capo della sicurezza di una grande azienda farmaceutica. Tutto procede per il verso giusto fino a quando Patty, ex complice ed ex amante di Ben, si presenta in azienda con una richiesta inaspettata.

Su Iris alle 21.00 va in onda La legge della notte. Il film del 2016 è scritto, diretto ed interpretato da Ben Affleck. Joe Coughlin è il figlio di un capitano di polizia di Boston. Dopo essersi trasferito in Florida, l’uomo diventa un contrabbandiere e un trafficante di rum durante il periodo del proibizionismo.

Stasera in tv 19 aprile Siberia Keanu Reeves

I film di Sky

Su Sky Cinema Uno va in onda alle 21.15 Siberia. La pellicola del 2018 è diretta da Matthew Ross ed interpretata da Keanu Reeves. Lucas Hill è un commerciante di pietre preziose americano, che si reca in Russia per vendere dei rari diamanti blu a un gangster, Boris Volkov (Pasha D. Lychnikoff). La transazione si complica quando il contatto di Lucas a San Pietroburgo, custode delle gemme, scompare misteriosamente.

Sky Cinema Family trasmette alle 21.00 Io, lei e i suoi bambini. L’attore e rapper Ice Cube interpreta Nick Persons, un ragazzo scapolo appassionato di sport e auto costose. Le sue abitudini cambiano in seguito all’incontro con Suzanne Kingston (Nia Long), una ragazza con cui scatto il colpo di fulmine. La giovane tuttavia, recentemente divorziata, ha due figli: Kevin, di sette anni, e Lindsey, di undici.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Non è L’Arena 18 aprile ultime su piano pandemico e vaccini, tornano i vitalizi

Tutti gli argomenti di cui si occupa Massimo Giletti e gli ospiti con i quali ne discute. Tornano i vitalizi.
Massimo Luciani

Pubblicato

il

Non è L'Arena 18 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è L’Arena torna questa sera domenica 18 aprile con una nuova puntata. L’appuntamento è con il conduttore e padrone di casa, Massimo Giletti che è in onda in diretta alle 20.30, su La7.

Non è L’Arena 18 aprile il mancato piano pandemico

Riflettori puntati sull’Oms, sul mancato aggiornamento del piano pandemico e sul giallo del dossier della sezione Oms di Venezia. Dopo la pubblicazione delle chat tra Ranieri Guerra e Silvio Brusaferro, a “Non è l’Arena” parla Francesco Zambon il ricercatore che aveva redatto il dossier, pubblicato il 13 maggio 2020 e poi scomparso nel giro di 24 ore. Sono previsti nuovi documenti sulla vicenda. Intervengono Luca Telese, Sandra Amurri e Francesco Borgonovo.
Non è L'Arena 18 aprile - il conduttore

Concorsopoli alla Regione Lazio

Nuove rivelazioni sul caso Concorsopoli alla regione Lazio e non solo.
Mentre il nuovo presidente del Consiglio regionale Marco Vincenzi – subentrato a Mauro Buschini dopo le sue dimissioni – ha annullato in via cautelativa le assunzioni finite sotto i riflettori. Si scopre che la graduatoria del comune di Allumiere è stata utile non solo al consiglio regionale del Lazio ma anche a diversi comuni dell’hinterland orientale della Capitale. Partecipano al dibattito Chiara Colosimo, Vauro e Peter Gomez.

La campagna vaccinale

Si passa poi alle difficoltà della campagna vaccinale nelle Regioni, per capire chi rientra nella categoria “Altro” individuata dal governo nel piano vaccinale che ha creato non pochi problemi dando spazio a furbetti e saltafila.
Ci si sposta poi in Toscana, per parlare anche del caso Scanzi, e successivamente in Sardegna dove si scoprono pranzi clandestini. Ed infine in Calabria dove tra nuovi contagi e piano vaccinale da ultima in classifica la situazione è davvero drammatica. Se ne discute con Vauro, Nunzia De Girolamo, Luca Telese e Jessica Cosenza.

Non è L’Arena 18 aprile tornano i vitalizi

Tra i temi della puntata, una delle battaglie storiche di Non è l’Arena, l’abolizione dei vitalizi. In settimana la Commissione Contenziosa del Senato ha restituito il vitalizio all’ex presidente della Lombardia Roberto Formigoni, cancellando di fatto la delibera che revocava il “privilegio” per i parlamentari condannati a pene detentive superiori ai 2 anni. Interviene Maurizio Paniz.

Le mani della delinquenza sul litorale laziale

Prosegue infine l’inchiesta sui clan che hanno messo le mani sul litorale laziale. Controllo del territorio, spaccio, usura: il sodalizio Travali-Di Silvio procede con gli stessi metodi feroci dei Casamonica, loro parenti. In studio Nello Trocchia e Carlo Marsilli.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it