Chi l’ha visto? | 25 aprile | nuova pista sul caso Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

Chi l'ha visto? | puntata 25 aprile | nuova pista sul caso Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Federica Sciarelli dedica uno spazio consistente alla riapertura delle indagini sulla morte dei due giornalisti del Tg3 avvenuta a Mogadiscio il 20 marzo del 1994. Inoltre ci si occupa anche della ragazza pakistana uccisa dalla famiglia.


Se ne occuperà questa sera Federica Sciarelli all’interno dell’appuntamento con il programma dedicato agli scomparsi. Su Rai 3 alle 21:15 verrà spiegato il motivo del rinvio a giugno della discussione per la richiesta di archiviazione dell’omicidio. Infatti esistono delle nuove intercettazioni tra due somali che potrebbero avere un significato molto importante e indurre alla riapertura delle indagini. Insomma si profilano nuove piste che potrebbero finalmente far scoprire la verità soprattutto sul mandante o sui mandanti del duplice omicidio.

Federica Sciarelli ripercorrerà tutte le fasi che si sono succedute nel corso degli anni all’indomani della morte dei due giornalisti. Inizialmente in carcere era finito Hashi Omar Hassan. L’uomo, che aveva reso una falsa testimonianza, era stato condannato a 26 anni. Successivamente in una seconda fase di giudizio era stato assolto dopo però avere già scontato 17 anni.

Federica Sciarelli metterà in evidenza che il programma Chi l’ha visto? ha contribuito in maniera determinante alle indagini sul duplice omicidio. Ilaria Alpi era una giornalista e fotoreporter, Miran Hrovatin il suo cineoperatore. Morì a 33 anni proprio perché stava indagando su un traffico di rifiuti in Somalia. Il loro omicidio era stato programmato e fortemente voluto da chi aveva interesse a non far trapelare quanto i due avevano scoperto.

Dopo aver riproposto tutto quanto accadde in Somalia, Federica Sciarelli ricorderà che Hashi ha ottenuto alcuni giorni fa un risarcimento di oltre € 3.000.000 perché è stato riconosciuto vittima di un errore giudiziario. Chi l’ha visto? questa sera cercherà di fare luce su queste nuove intercettazioni e tenterà di capire in che modo possano dare un contributo alla riapertura del caso. A spingere in tale direzione, c’è la battaglia ultraventennale dei genitori di Ilaria Alpi che si battono da sempre per la scoperta finalmente della verità.

Intanto Federica Sciarelli ricorderà che alla giornalista è stato intitolato il Premio Ilaria Alpi e la sua drammatica storia è stata immortalata in alcuni documentari trasmessi da Rai 3. Anche il grande schermo si è interessato alla giornalista con il film “Ilaria Alpi – il più crudele dei giorni“. La pellicola arrivò nelle sale nel 2003. Il 29 febbraio del 2017 a Desenzano del Garda è stato inaugurato, in memoria della giornalista, addirittura un parco comunale.

La seconda parte di Chi l’ha visto? questa sera si occupa anche della storia di Sana, la ragazza bresciana fidanzata con un italiano che, originaria del Pakistan, si era recata nel suo paese ma se ne erano perse le tracce. L’ipotesi più accreditata su cui stanno lavorando gli inquirenti è che la giovane sia stata uccisa dalla famiglia perché si era rifiutata di sposare l’uomo a cui il padre, il fratello e lo zio l’avevano destinata. Qualche giorno dopo la scomparsa, purtroppo è stata accertata la morte della giovane.

Chi l’ha visto? | numero WhatsApp e centralino per intevenire in diretta

Nel corso di tutta la puntata sarà attivo come sempre il centralino al numero 06.82.62. I telespettatori potranno fare segnalazioni di nuovi casi di scomparsa oppure dare indicazioni su alcune persone che avrebbero individuato. Oltre che al centralino ci si può rivolgere al numero WhatsApp 345.31.31.987.



0 Replies to “Chi l’ha visto? | 25 aprile | nuova pista sul caso Ilaria Alpi e Miran Hrovatin”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*