Connect with us

Informazione

Scene da un matrimonio, la recensione

Riflessioni sul ritorno di Davide Mengacci su Retequattro con gli sposi di oggi e di ieri

Pubblicato

il

Riflessioni sul ritorno di Davide Mengacci su Retequattro con gli sposi di oggi e di ieri
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 Mengacci è al sopra del tempo e delle mode: lui procede tra paesaggi bucolici che sembrano cartoline di un passato lontano e vi inserisce i personaggi di oggi: uomini e donne che si preparano a pronunciare il fatidico “si”. Storie di un’umanità varia che ha affrontato dolori e sofferenze familiari e personali prima di arrivare all’altare e sperare in un avvenire sereno con la persona scelta.

Mengacci attraversa le storie con discrezione non scevra, però, di determinazione. Con i personaggi coinvolti nella cerimonia nuziale si mostra disponibile ad ascoltare, ad aiutare, a dare un aiuto concreto. Da 25 anni, da quando arrivò per la prima volta sugli schermi di Retequattro, ha dalla sua soltanto due ingredienti: le telecamere che immortalano le nozze e la sua presenza da “zio di paese” interessato al racconto di ogni pur minimo episodio.

{module Google ads}

E’ una serena e antica nazional- popolarità quella che, da sempre, ostenta Mengacci e non ne fa mistero. Gli sposi del programma sono sempre appartenuti e appartengono ancora ad una umanità vicina al grande pubblico generalista. Sono persone comuni, anche alquanto kitch a volte, ma che non riversano mai sul telespettatore quell’ondata di trash che invece caratterizza altri programmi del genere.

Nessun legame con il Boss delle cerimonie, anche se il pensiero corre spesso a Don Antonio e al suo castello incantato nell’hinterland napoletano che Real Time ha portato sul piccolo schermo.

I matrimoni che presenta Mengacci sono popolari e popolani, abbracciano strati sociali differenti. Le telecamere danno il medesimo spazio a tutti i protagonisti che, agli occhi del conduttore hanno la medesima importanza. l’amico della sposa, la lontana cugina, il parente tornato dopo anni per l’occasione, il piccolo paggetto: tutti sono accomunati in un racconto corale che ha come fulcro gli sposi.

La preparazione della cerimonia viene vissuta lentamente, i personaggi si prendono i propri tempi, anche Mengacci si sofferma su ogni particolare, senza timore di poter annoiare.

25 anni, però, non sono trascorsi invano: Mengacci sa che oggi le ferrere regole dell’audience impongono determinati clichè. Ed eccolo fare qualche concessione alla vecchia retorica con i suoi comportamenti da signore d’altri tempi che deve in qualche modo prendere atto dei cambiamenti intorno a lui.

Non chiedete a Mengacci di cambiare: lui è immutabile. E a noi va bene così.

E non bolliamo Scene da un matrimonio come un flop: il 3,33% di share e i 631.000 telespettatori, Mengacci se li è conquistati uno per uno. Adesso deve cercare di non farseli sfuggire.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista, esperta di spettacoli, in particolare di televisione. È stata per dieci anni critico televisivo de Il Giornale d’Italia con la direzione di Luigi D’Amato. Dal 1997 si occupa per il quotidiano Il Tempo di spettacoli, soprattutto di tv. Si occupa di cultura per il sito di Panorama. Ha collaborato in passato con le maggiori testate nazionali, tra cui Il Sole 24 ore, Il Mattino, Il Giornale. Ha ricoperto il ruolo di docente di Teorie e tecniche della critica televisiva nel master per laureati in Scienze della Comunicazione, organizzato dall’Università La Sapienza di Roma. Ha vinto il dattero d’argento al Salone Internazionale dell’umorismo di Bordighera. É stata titolare per tre anni della rubrica “Dietro le quinte” su Il Giornale d’Italia, analizzando, ogni settimana, un evento di cronaca, di politica o di spettacolo sotto la lente dell’umorismo.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Marta – Il delitto della Sapienza, il documentario tv tra segreti e cronaca il 21 ottobre su Rai 2

Non solo il fatto di cronaca, ma anche il racconto privato della vita di Marta Russo, grazie a materiali inediti ed ai suoi preziosi diari segreti.

Pubblicato

il

Marta il Delitto della Sapienza cover ufficia
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marta – il delitto della Sapienza è il documentario in prima visione che va in onda giovedì 21 ottobre alle 21.15 su Rai2.  Un racconto su due livelli, quello privato e della cronaca giudiziaria dell’omicidio della studentessa, che si intrecciano per restituire l’identità a Marta Russo, uccisa la mattina del 9 maggio del 1997 mentre percorreva i viali del suo ateneo, senza ancora un perché.

Marta il Delitto della Sapienza Marta Russo

Marta – Il delitto della Sapienza il documentario: notizie e data messa in onda

Nell’immaginario collettivo fino ad oggi Marta Russo ha rappresentato non solo un cruente fatto di cronaca nera, ma anche una foto. Tiziana, la sorella, ha trovato per caso i diari della studentessa all’interno di un armadio.  Ed è grazie al loro contenuto e alle testimonianze di amici e parenti che è stato possibile far diventare Marta nuovamente una persona. 

Per la prima volta quindi si parlerà della studentessa partendo dalle sue parole e dai suoi scritti. Quest’opera di narrazione è stata  sapientemente ricostruita e riproposta in video dal regista Simone Manetti. Il documentario che ne è scaturito è in onda giovedì 21 ottobre in prima visione tv alle 21.15 su Rai 2 e disponibile in streaming anche su Rai Play.

Marta – Il delitto della Sapienza” è una coproduzione Rai Documentari e Minerva Pictures, ed è prodotta da Gianluca Curti e Santo Versace. I testi sono scritti da  Emanuele Cava, Gianluca De Martino e Laura Allievi, con la partecipazione di Silvia D’Amico che dà la voce a Marta e la supervisione di Fabio Mancini. 

Il documentario su Marta Russo: il fatto di cronaca ed il materiale utilizzato per la ricostruzione 

La narrazione , dunque, si sviluppa su due piani di racconto. Il primo legato ai fatti di cronaca e alla ricostruzione meramente giudiziaria del caso Russo, mentre il secondo è strettamente privato. Emerso grazie ai pensieri che Marta era solita annotare nei suoi diari tra il 1985 e il 1996. 

Scopo del documentario è quindi quello di restituire alla giovane studentessa la sua identità. Chi era Marta prima della sua morte? Ed è questo racconto dolceamaro che la famiglia ha voluto condividere con il pubblico televisivo. “Voglio essere felice in questa vita, e non in futuro, ma nel presente, per ogni attimo che vivo. Perché non so quanto potrò vivere e cosa ci sarà dopo” parole queste estrapolate dal diario di Marta Russo

Ad arricchire la narrazione è anche il prezioso materiale di repertorio, inedito. Significativa anche la documentazione reperita presso gli archivi della Corte d’Assise di Roma e della Polizia di Stato, come intercettazioni ambientali e telefoniche, filmati di interrogatori con testimoni chiave dell’inchiesta, fascicoli fotografici della Polizia Scientifica, e l’inedita telefonata al 113 avvenuta al momento dello sparo.

Tasselli di un immenso puzzle che hanno portato poi a scoprire ed assicurare alla giustizia i veri colpevoli del delitto di Marta Russo. Vi si aggiunga anche il repertorio messo a disposizione da Rai Teche. Telegiornali, interviste ai testimoni chiave, e soprattutto ore e ore di filmati del processo a Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro.  

Marta – Il delitto della Sapienza il documentario: i diari di Marta Russo

Marta il Delitto della Sapienza pagine diario Marta Russo

Per quanto concerne invece la ricostruzione della parte privata della giovane studentessa romana, il materiale a disposizione è costituito da 9 quaderni, circa 700 pagine scritte in quasi 11 anni. In aggiunta alcuni video ed oggetti che adornavano la camera da letto di Marta. Preziose anche le testimonianze ed i racconti diretti di amici e parenti.

Un racconto parallelo quindi, in cui la linea narrativa emotiva e personale si unisce a quella fredda, logica e oggettiva dell’inchiesta. Lo spettatore viene accompagnato dall’inizio alla fine dalla voce narrante di Marta. Nella speranza che si possano dare oggi delle risposte a domande insolute da 2 anni.

Ci sono infatti ancora tanti perché che non hanno trovato una motivazione. Primo fra tutti:  perché è stata uccisa Marta Russo? Il documentario Marta – Il delitto della Sapienza è il primo appuntamento di Crime Doc, un nuovo ciclo di cinque prime serate di Rai Documentari dedicate ai grandi casi di cronaca che hanno segnato il nostro Paese.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv giovedì 21 ottobre 2021, tutti i programmi in onda

Su Rai 1 proseguono gli episodi della fiction Fino all’Ultimo Battito. Su Rete 4 Paolo Del Debbio conduce una nuova puntata di Dritto e rovescio.

Pubblicato

il

Stasera in tv giovedì 21 ottobre 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in Tv giovedì 21 ottobre 2021. Su Rai 2 va in onda Marta- Il delitto della Sapienza. Canale 5 invece propone il film Fast and furious- Hobbs & Shaw.

Stasera in Tv giovedì 21 ottobre 2021, programmazione Rai

Rai 1, alle 21:30, manda in onda la fiction Fino all’ultimo battito con Marco Bocci. Nel primo episodio: gli uomini di Cosimo prelevano Diego nel giorno delle nozze con Elena. Cosimo lo aggredisce ma poco dopo ha un malore. Diego anziché scappare decide ancora una volta di aiutarlo.

Nel secondo episodio: l’intervento chirurgico di Vanessa è fortunatamente riuscito. Nel frattempo Diego, che sta preparando la sala operatoria per Cosimo, è costretto a rubare dall’ospedale un macchinario. Quando Elena e Diego stanno finalmente per celebrare il matrimonio, una telefonata interrompe la cerimonia.

Rai 2, alle 21:00, trasmette Marta. Il delitto della Sapienza. Viene raccontata la tragica vicenda di Marta Russo. La ragazza morì il 9 maggio 1997 dopo aver trascorso cinque giorni in ospedale. Fu gravemente ferita da un colpo di pistola all’interno della Sapienza a Roma. Nel 2003 è stato condannato in via definitiva Giovanni Scattone, allora assistente di Filosofia del Diritto.

Su Rai 3, alle 21.25, va in onda Lui è peggio di me con Giorgio Panariello e Marco Giallini. Anche nell’ultimo appuntamento si alternano sketch, momenti musicali e di intrattenimento. Ospiti della puntata: Fiorella Mannoia, Simona Molinari, Massimiliano Bruno, Francesca Reggiani, Maria Di Biase e Corrado Nuzzo, Umberto Maria Giardini.

Stasera in Tv giovedì 21 ottobre 2021, Programmi, film Mediaset

Rete 4, alle 21.25, manda in onda una nuova puntata di Dritto e rovescio. Paolo Del Debbio si occupa, tra gli altri, del Green Pass diventato obbligato nei luoghi di lavoro. Ma anche delle terapie alternative finalizzate a contrastare il Covid 19. Tra gli ospiti della puntata: Daniela Santanché, Licia Ronzulli,  Gianfranco Librandi e Giulio Granato.

Canale 5, alle 21.25, trasmette il film azione del 2019, Fast and furious- Hobbs & Shaw con Jason Statham. L’organizzazione criminale guidata da Hattie Shaw ha intenzione di impadronirsi di un pericoloso virus. L’agente segreto Hattie Shaw decide di iniettarselo nelle vene per poi fuggire. Quando viene braccato, Deck e Luke Hobbs decidono di difenderlo.

Italia 1, alle 21.25, manda in onda il commedia del 2000, Chiedimi se sono felice con Aldo, Giovanni e Giacomo. I tre protagonisti stanno preparando uno spettacolo teatrale. Hanno infatti intenzione di portare in scena il Cyrano de Bergerac. La situazione però si complica quando Giacomo e Giovanni si innamorano della stessa donna, l’hostess Marina.

Stasera in Tv, La7, Nove

Su La7, alle 20.35, va in onda Piazzapulita. Corrado Formigli si occupa dei temi più rilevanti di politica, economia ed attualità. Tra questi il Green Pass, le proteste dei No vax e coloro che hanno deciso di vaccinarsi.

Nove, alle 21.25, trasmette la terza puntata de Il contadino cerca moglie. Prosegue la convivenza tra i cinque protagonisti e le rispettive ragazze che scelto di cimentarsi con i ritmi faticosi della vita di campagna tra sintonie, scontri e incomprensioni.

I film stasera su Rai Movie, La5

Rai Movie, alle 21.00, manda in onda il film thriller del 1999, Gioco a due con Pierce Brosnan. L’investigatrice Catherine Banning deve occuparsi di un caso di furto. E’ stato infatti sottratto un quadro dal Metropolitan di New York. Nel corso delle indagini scopre che si tratta del miliardario Thomas Crown. Catherine però finirà per innamorarsi di lui.

La5, alle 21.10, trasmette il film commedia del 2004, Che Pasticcio Bridget Jones con Renée Zellweger. Bridget e Mark sono fidanzati da circa un mese ma loro relazione inizia già a vacillare. Oltre alla ricomparsa di Daniel, Bridget è gelosa di una collega di Mark.

Stasera in tv giovedì 21 ottobre 2021 atomica bionda

I film trasmessi su Premium

Premium Cinema 1, alle 21.15, manda in onda il film azione del 2017, Atomica Bionda con Charlize Theron. L’esperta di intelligence Lorraine Broughton deve indagare sul decesso dell’agente M16, morto in circostanze misteriose. M16 era a conoscenza di importanti informazioni segrete.

Su Premium Cinema 2, invece, alle 21.15, va in onda il film avventura del 2000, Space Cowboys con Clint Eastwood. La Nasa ha deciso di richiamare quattro anziani piloti per una missione. Devono impedire che un satellite degli anni Settanta in avaria precipiti sulla Terra, creando conseguenze irreversibili.

Premium Cinema 3, infine, alle 21.15, trasmette il film commedia del 1991, Abbronzatissimi con Alba Parietti. Durante l’estate a Rimini si intrecciano le storie di alcuni protagonisti. Il pianista Billy Damasco si innamora della titolare del complesso turistico dove lavora. Quest’ultima lo ingaggia per eliminare il marito. Due operai invece fingono di essere benestanti per trovare due donne ricche da sposare.

Stasera in tv giovedì 21 ottobre 2021 film XXX

Stasera in Tv giovedì 21 ottobre 2021, film in onda su Sky

Sky Cinema Uno, alle 21.15, trasmette il film azione del 2002, XXX con Vin Diesel. Xander Cage, campione di sport estremi, accetta di diventare un agente segreto. Il suo compito è di neutralizzare un gruppo di spietati criminali.

Sky Cinema Due, alle 21.15, propone il film biografico del 2017, Edison-l’uomo che illuminò il mondo con Benedict Cumberbatch. Thomas Alva Edison, già celebre per l’invenzione della lampadina, è diventato un noto imprenditore. Quando l’inventore della corrente alternata George Westinghouse gli propone di lavorare insieme Edison decide di rifiutare ma…

Su Sky Cinema Family, alle 21.15, è previsto il film drammatico del 2016, Red Dog- L’inizio con Levi Miller. Quando l’undicenne Mick viene mandato dai nonni in Australia stringerà un forte legame con un cucciolo di pastore australiano Kelpie.

Su  Sky Cinema Action, alle 21.00, va in onda il film drammatico del 2015, Creed-Nato per combattere con Michael B. Jordan. Adonis Creed, che ha scelto di diventare un pugile come suo padre, parte per Philadelphia. Vuole convincere Rocky Balboa a diventare il suo allenatore in vista di un importante incontro di pugilato.

Sky Cinema Suspance, infine, alle 21.00, propone il film thriller del 2020, L’uomo invisibile con Elisabeth Moss. Cecilia, stanca della sua relazione malsana con lo scienziato Adrian, scappa facendo perdere le proprie tracce. Dinanzi al suo gesto l’uomo si toglie la vita lasciandole una cospicua eredità. Con il passare del tempo però Cecilia inizia ad avvertire strane presenze. Inizia a credere che Adrian in realtà non sia mai davvero deceduto.

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Chi l’ha visto? diretta 20 ottobre: le novità sul caso Pedri, la storia di Viviana e Gioele

La trasmissione torna ad occuparsi del caso dell'ex impiegata del comune di Pescara e del pugile Alessio Zangrilli.

Pubblicato

il

chi l ha visto 20 ottobre
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 20 ottobre su Rai 3 è andata in onda una nuova puntata di Chi l’ha visto?.

Federica Sciarelli torna sul caso, già affrontato la scorsa settimana, di Giovina (Gioia) Mariano. E’ l’ex impiegata del Comune di Pescara scomparsa quattro anni fa da Moscufo.

Si sofferma anche su Alessio Zangrilli, il pugile trentacinquenne sparito da Roma domenica 10 ottobre.

chi l ha visto 20 ottobre giuseppe brichi

Chi l’ha visto?, la diretta del 20 ottobre

La diretta del 20 ottobre inizia con un’emergenza. Federica Sciarelli accoglie in studio Roberto, il figlio di Giuseppe Brichi. Il signore, 85enne, è scomparso questa mattina dall’ospedale San Camillo di Roma tra le 7:30 e le 10:00.

La trasmissione poi si occupa di quanto è accaduto a Stefano Pressello, Assistente Capo della Polizia Penitenziaria. Durante la manifestazione del 9 ottobre a Roma un uomo, presumibilmente un poliziotto in borghese, ha picchiato selvaggiamente dei presenti.

Alcuni utenti sui social hanno insinuato che fosse Pressello. Per tale ragione sta ricevendo minacce, insulti e diffamazione sul web. L’aggressore però non è lui ma un uomo che al momento non è stato ancora identificato.

chi l ha visto 20 ottobre alessio zangrilli

Chi l’ha visto?, Alessio Zangrilli

Federica Sciarelli torna sul trentacinquenne Alessio Zangrilli, campione di pugilato. E’ scomparso dal quartiere San Cleto di Roma domenica 10 ottobre. Figlio unico, Alessio vive solo con la madre in quanto il padre è deceduto. Sta vivendo un periodo difficile in quanto al causa del Covid ha perso il lavoro. Non ha però mai smesso di frequentare la palestra che si trova nel quartiere San Lorenzo.

La sua fidanzata Daniela lo aveva visto l’ultima volta il giovedì prima della scomparsa. Avevano avuto una banale discussione che si era  subito risolta. La madre è disperata e spera di avere presto notizie del figlio. Il campione di pugilato Clemente Russo ha registrato un videomessaggio per invitarlo a tornare a casa. Gli ha anche promesso che qualche volta potranno allenarsi insieme.

chi l ha visto 20 ottobre sara pedri

Chi l’ha visto?, Sara Pedri

La conduttrice accoglie in studio i genitori e la sorella di Sara Pedri, scomparsa lo scorso 4 marzo da Cles, in provincia di Trento. Assieme a loro Nicodemo Gentile, Presidente dell’Associazione Penelope. La novità è che due persone sono state iscritte nel registro degli indagati per maltrattamenti. La ragazza infatti era stata cacciata selvaggiamente dalla sala operatoria dove si era consumata una violenta discussione. Ma è solo uno di molteplici episodi.

Sara Pedri aveva già manifestato ad amici e familiari di non vivere un clima sereno in ospedale. Oltre a non avere il tempo neanche per mangiare, doveva fare i conti con i ritmi serrati dal reparto ma anche con le umiliazioni da parte dei suoi superiori. Si sentiva anche in colpa per non riuscire a dedicare tempo ed attenzioni al fidanzato. Voleva inoltre andare via dall’ospedale Santa Chiara di Trento perché aveva vinto il concorso per lavorare a Cles.

Alcune colleghe di Sara, che preferiscono non farsi riprendere, hanno spiegato che in quell’ospedale “cercano di sminuirti e metterti in difficoltà” per qualsiasi motivo. Tutti hanno “paura di sbagliare e di parlare perché non ci si fida di nessuno”. Una in particolare avrebbe preferito addirittura “avere un incidente, rompersi un gamba, rimanere paralizzata per non andare più a lavorare in quell’istituto ospedaliero”.

chi giovina gioia mariano

Il caso di Giovina Gioia Mariano

La conduttrice torna sul caso di Giovina Mariano, conosciuta da tutti con il nome di Gioia. La signora è scomparsa quattro anni fa da Moscufo, in provincia di Pescara. Era l’8 marzo del 2017. Il fratello, che vive a Fallo in provincia di Chieti, fece denuncia dai Carabinieri come allontanamento volontario. Sono state effettuate delle ricerche ma senza esito.

I cugini di Giovina Gioia Mariano, che sono molto uniti, raccontano che il fratello di Giovina ha raccontato loro che aveva deciso di trasferirsi al Nord in una località imprecisata con le amiche perché voleva cambiare vita. Ma i cugini non hanno mai creduto a tale versione.

Dopo la scomparsa il nipote, che spesso veniva ospitato con la fidanzata dalla zia, rimane a vivere a Moscufo fino al 2019 quando la casa viene venduta all’asta. Giovina Gioia Mariano aveva deciso di lasciare volontariamente il lavoro nel 2000 per prendersi cura amorevolmente dei genitori in quanto anziani e malati.

chi polina

Chi l’ha visto? 20 ottobre, Polina, Alessandro Venturelli

Chi l’ha visto? racconta nuovamente la storia della trentacinquenne Polina Kochelenko. Laureata in Giurisprudenza e criminologa aveva una grande passione per i cani. Per tale ragione aveva anche scelto di diventare istruttrice cinofila.

Il suo corpo senza vita è stato rinvenuto in un canale a Valeggio, in provincia di Pavia. Quel giorno aveva con sé sei cani. Due pastori tedeschi però non sono stati più trovati. La madre di Polina si occupa amorevolmente dei cani della figlia.

chi l ha visto 20 ottobre alessandro venturelli

La trasmissione ha raggiunto a Pescara Antonio Razzi, diventato una star su Tik Tok dove è seguito da moltissimi giovani. Concede a tutti dei selfie e sul suo profilo ha pubblicato una foto, risalente a questa estate, in cui è presente un ragazzo molto somigliante ad Alessandro Venturelli.

Il ventenne è scomparso da Sassuolo lo scorso 5 dicembre. I genitori di Venturelli hanno visionato la foto e a colpo d’occhio sembrava essere lui. Analizzando però alcuni dettagli si sono resi conto che purtroppo non è Alessandro. Il figlio che ha avuto un gravissimo incidente nel quale ha rischiato di morire. Per tale ragione ha una visibile cicatrice all’altezza della trachea. Altre segnalazioni sono arrivate da Padova.

chi l ha visto 20 ottobre viviana e gioele

Chi l’ha visto?, Viviana e Gioele, Saverio Sansolino

Si cambia poi argomento con la morte di Viviana e del figlio Gioele. Il caso rischia l’archiviazione perché, secondo le ipotesi, Viviana avrebbe ucciso il figlio e si sarebbe poi tolta la vita. Il marito Daniele Mondello non crede a questa versione e la loro morte è ancora avvolta nel mistero.

La madre e la sorella di Viviana raccontano che nel periodo di lockdown aveva iniziato a leggere ossessivamente la Bibbia ed era convinta che la sua famiglia era in pericolo. Era stata ricoverata due volte in ospedale. Un medico aveva redatto un verbale nel quale è riportato che Viviana era in preda ad un’agitazione psicomotoria.

Lo scorso 3 agosto aveva avuto un incidente con la propria auto. Nel tamponamento è coinvolto anche un furgoncino di alcuni operai. Il suo corpo è stato trovato sotto un cespuglio 5 giorni dopo.

chi l ha visto 20 ottobre saverio sansolino

La trasmissione torna anche sul caso di Saverio Sansolino. E’ il 52enne scomparso da Ginosa il 7 novembre 2014. La sorella ha avuto numerose segnalazioni che però non hanno portato a nulla in quanto nella maggior parte dei casi erano solo depistaggi.

Il caso è stato archiviato ma i familiari sperano di far ripartire le indagini. Una delle ipotesi è che Saverio avrebbe avuto una relazione con una donna che è moglie o fidanzata di un criminale. Per tale motivazione potrebbe essere stato punito.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it