Nemo – Nessuno Escluso, 20 aprile 2018, puntata in diretta


La puntata del 20 aprile 2018 di Nemo - Nessuno Escluso, programma di Rai 2 condotto da Enrico Lucci e Valentina Petrini, in tempo reale.


Questa sera, venerdì 20 aprile 2018, andrà in onda una nuova puntata di Nemo – Nessuno Escluso, il programma di Rai 2 condotto da Enrico Lucci e da Valentina Petrini, della quale vi abbiamo già fornito le anticipazioni riguardanti i servizi.

Di seguito, seguiremo la puntata in tempo reale, a partire dalle ore 21:20.

La puntata di stasera è iniziata con Enrico Lucci e Valentina Petrini che hanno presentato gli ospiti in studio: Pigi Battista, Mia Ceran e Francesco Montanari.

Il primo servizio andato in onda è stato realizzato da Enrico Lucci in Molise in vista delle imminenti elezioni regionali.

Lucci ha provato ad intervistare Maria Stella Gelmini. Successivamente, ha raggiunto Alessandro Di Battista, oramai solo attivista del Movimento 5 Stelle: “Qualunque cosa buona per questo paese non si può fare con Berlusconi”.

Enrico Lucci si è recato anche al comizio di Matteo Salvini. Il segretario della Lega: “Se continueranno i veti, vado avanti da solo. O cadono i veti o si vota”.

Enrico Lucci, dopo il servizio: “Berlusconi ha detto che i 5 Stelle possono solo pulire i cessi a Mediaset. Io li ho visto i cessi a Mediaset e sono sempre pulitissimi. Forse era un complimento…”.

Nello Trocchia era in collegamento da Campobasso, durante il comizio di Luigi Di Maio. Trocchia ha intervistato la senatrice pentastellata Paola Taverna: “La sentenza di oggi e le dichiarazioni di Berlusconi hanno chiuso ogni probabilità di governo con il centrodestra”.

Alessandra Ghisleri, sondaggista, ha fatto il proprio ingresso in studio: “La gente non ha capito che i partiti che hanno detto di avere vinto non hanno i numeri per fare un governo. Se andassimo a votare domani, non cambierebbe nulla”.

Pigi Battista: “Salvini ha un posto un veto al veto del Movimento 5 Stelle”. Mia Ceran: “La figura di Berlusconi è quella più interessante al momento”.

Dopo la prima pausa pubblicitaria, Fabrizio Moro ha fatto il proprio ingresso in studio e ha parlato delle periferie: “Vengo da una periferia romana, San Basilio. In periferia, alcune case hanno le sbarre e ti sembra di stare in galera. O sconti la pena o evadi”.

Il secondo servizio è stato realizzato a Corviale, quartiere di Roma, dove Papa Francesco ha celebrato messa recentemente. Un bambino di nome Emanuele ha rivolto una domanda al Pontefice (“Caro Papa, mio papà è morto ed era ateo. Oggi dov’è?”).

Daniele Piervincenzi si è occupato della storia di Emanuele. Alcune dichiarazioni di Emanuele: “Ci penso quasi sempre a papà ma non riesco a piangere, non riesco ad esprimermi”. La mamma di Emanuele, madre anche di un ragazzo autistico, sta rischiando di perdere la casa.

E’ andato in onda il momento in cui Papa Francesco ha abbracciato Emanuele.

Mia Ceran, dopo il servizio: “Mi ha stupito la portata della domanda che questo bambino ha fatto al Papa”. Pigi Battista: “Una domanda teologicamente di una complessità assoluta, anche per il Papa”.

Il terzo servizio, realizzato da David Gallerano, ha riguardato il modo per far successo con i social network. Gallerano ha intervistato l’imprenditore Mirko Scarcella, “creatore” del successo di Gianluca Vacchi.

E’ stato realizzato un esperimento: trasformare un semplice cameriere di 60 anni, Enzo Di Marco, in una star del web.

Dopo il servizio, Enzo Di Marco ha fatto il proprio ingresso in studio. Enzo Di Marco: “Ho ancora i piedi per terra e sto lavorando…”.

Lucci: “Faremo la stessa cosa con Pigi Battista!”.

E’ andato in onda anche un servizio riguardante il Mose, il sistema di dighe mobili che dovrebbe proteggere Venezia dal rischio dell’acqua alta, costato 5,5 miliardi di euro e che ha portato a 46 arresti.

L’ultimazione dell’opera necessiterebbe altri soldi. Si è parlato anche delle criticità dell’opera che sarebbero state ammesse dagli stessi realizzatori.

Dopo il servizio, è entrato in studio Carlo Cottarelli, economista, che ha parlato degli sprechi riguardanti le opere pubbliche incompiute. Valentina Petrini: “Cottarelli è uno dei tecnici più corteggiati dalla politica”. Cottarelli: “E’ difficile mettere in atto le cose promesse in campagna elettorale”.

Enrico Lucci ha realizzato un servizio anche durante la settimana della moda a Milano.

Lucci ha intercettato e intervistato le persone più stravaganti.

Tra i vip, Lucci ha incontrato Paola Cortellesi, Bar Rafaeli, Michelle Hunziker e Filippa Lagerback.

Dopo il servizio, abbiamo trovato in studio Guillermo Mariotto: “Fernanda Gattinoni mi ha sempre detto che l’eleganza non ha leggi ma regole, regole che si possono trasferire anche sulle persone”.

Guillermo Mariotto ha vestito Virginia Raggi per la prima del Teatro dell’Opera di Roma.

Montanari: “Come concetto di look, mi piace l’eleganza dell’anonimato”.

Marco Maisano si è recato in Messico per occuparsi del rischio estinzione della Vaquita, detta anche il “panda del mare”.

La Sea Shepherd si occupa di contrastare la pesca illegale della Vaquita e della Totoaba, il pesce più caro del mondo le cui viscere sono vendute in Cina in campo medicinale.

Dopo questo servizio, è entrata in studio Francesca Santoro, commissione oceanografica dell’Unesco, che ha parlato del rischio inquinamento: “La nostra vita dipende dal mare, l’acqua che beviamo, l’ossigeno che respiriamo… Ecco perché dobbiamo occuparcene. I rischi sono gravissimi e non riguardano solo oceani lontani ma anche i mari vicini a noi”.

E’ andato in onda un servizio dedicato ad un bordello clandestino di Parigi dove i clienti possono intrattenersi con delle bambole di silicone ad altezza naturale.

Dopo il servizio, è intervenuta Pamela Prati: “Una bambola non potrà mai essere la tua compagna di vita”.

Mia Ceran: “Io preferirei le corna vecchio stile piuttosto che questa cosa qui…”. Francesco Montanari: “Se fossi una donna, non spenderei energie per fare battaglie femministe”.

Enrico Lucci: “Si potrebbe fare un governo di bambole ma Berlusconi nel consiglio dei ministri… non va bene”.

E’ seguito un ultimo collegamento con Nello Trocchia da Campobasso che ha parlato delle nuove critiche di Silvio Berlusconi indirizzate al Movimento 5 Stelle.

La puntata è terminata qui.



0 Replies to “Nemo – Nessuno Escluso, 20 aprile 2018, puntata in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*