Connect with us

Intrattenimento

Voyager, la puntata dell’11 dicembre

Irene Natali

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 {module Google ads}

Il terreno di Napoli si caratterizza per il tufo, ideale per scavare: tra cunicoli e cisterne quindi, Napoli esiste anche come città “di sotto”. Sotto la “città che appare” esiste una dimensione in cui passato e presente si fondono: la Galleria Borbonica, realizzata come passaggio per i soldati, venne infatti utilizzata in molte altre maniere, sia come deposito giudiziario di vetture e motociclette che come via di fuga durante la seconda guerra mondiale.

Giacobbo si introduce in una sala chiamata “la Cattedrale”, un’antica cisterna, per poi proseguire nei vecchi acquedotti. Durante la guerra, alcuni vennero adattati a bagni per l’esercito.

Ci spostiamo ora in superficie, nella chiesa di San Giorgio Maggiore. Qui un dipinto di ben 40metri quadri, rappresenta San Giorgio che uccide il drago. Ma sotto il dipinto è stato trovato uno strato bianco: è stato campionato, segno che qualcuno aveva coperto un’opera d’arte con un’altra. Ed infatti, il conduttore ci mostra il dipinto che si trova sotto: nei lavori di ristrutturazione si è costruito un sopporto di ferro per la seconda tela, in modo da poterla tirare aprendola come un finestra, e vedendo sotto.

Con Mariah Carey in sottofondo che canta All I want for Christmas, mentre scorrono le imamgini dei mercatini di Natale, si passa a un altro argomento: il conte Dracula. Senza però dimenticare che, pare, proprio a Napoli sia stata trascritta per la prima volta Cenerentola.

Il conte Vlad, cui Bram Stoker si è ispirato per creare il vampiro, detto l’ “impalatore” per la sua crudeltà, sarebbe stato tumulato nella tomba della famiglia Ferrillo: il suo seppellimento sarebbe stato voluto dalla figlia, adottata a sette anni dalla nobile famiglia napoletana. Quando arriveranno i permessi per aprire il marmo, si saprà la verità: intanto, alcuni segni sulla superficie lo lasciano intuire, come ad esempio un’ipotetica croce di Satana. A dirlo, un giornalista de Il mattino.

Si cambia argomento: il Cimitero della Fontanelle, che nasce come cava e diviene luogo di sepoltuta in seguito a carestie, epidemie, terremoti. Le leggende sono molte, am quel che è certo, è che qui avveniva il commercio delle “grazie pezzentelle”: una pratica andata avanti fino al 1968, quando si poteva “adottare” un teschio, ripulirlo, e aspettare che l’anima magnanima del defunto facesse una grazia. In caso contrario, si riportava e il teschio e lo si cambiava. Nel 1968 il cimitero delle Fontanelle venne chiuso al pubblico.

Tappa successiva, il “tunnel dell’imperatore”. Quindi la villa dello spietato Pollione: liberto che riscuoteva le tasse e che, secondo il racconto di Giacobbo, non a caso arricchitosi. La sua era la “casa più bella dell’impero”: una villa lussuosissima in cui venne ospitato anche Nerone.

Della costa napoletana vediamo anche i fondali, grazie alle immersioni dei cameraman. Il conduttore invece, a causa di un infortunio, rimane in barca. Nel frattempo ci viene raccontata la storia della villa maledetta, i cui inquilini sono andati incontro a sciagure una più sfortunata dell’altra.

A bordo di un elicottero della Guardia Costiera, Giacobbo sorvola i crateri dall’alto e la conformazione del territorio. A terra, si ripercorre la vicenda della villa di Augusto a Somma Vesuviana, scoperta grazie agli scavi di un team giapponese. Fino ad ora, gli archeologi hanno disseppellito 2500metri quadrati. Può davvero essere questa la villa dove l’imperatore si è spento nel 14 d.C? Le testimonianze presenti nel sito non lo provano, anzi: è stata seppellita da un’eruzione molto successiva a quella che cancellò Pompei ed Ercolano, non quella del 79 (che invece avrebbe investito la villa di Augusto).

Ed eccolo, finalmente, “sua maestà” il Vesuvio. Si tratta di un vulcano che ha cambiato aspetto nei secoli, perciò ci si chiede se glia ntichi romani lo avessero conosciuto nella forma odierna. Giacobbo sale verso la cima, che raggiunge i 1300 metri. Nel giro di circa cento anni, il cratere è salito di molto: il conduttore, dalla vetta, ci mostra il vecchio cratere.

L’attività del vulcano è costantemente monitorata dall’ Osservatorio Vesuviano: il Vesuvio è infatti uno dei cinque vulcani più pericolosi e più potenti al mondo. Lo spiega il professor Di Natale: vengono controllati i movimenti del suolo, anche di pochi centimetri, grazie all’apporto di satelliti e droni.

Un affresco precedente l’eruzione del 79 ce lo mostra come un altopiano alla base del monte Somma: è quidni possibile che chi lo abbia ritratto vedesse un alto panorama. Stando così le cose quindi, all’epoca gli abitanti non sapevano la sua devastante natura vulcanica.

Prima di chiudere la puntata, il “tesoro nascosto” dell’Abbazia di Montevergine. Qui è contenuto un trono che sarebbe appartenuto a Federico II. Non è però questo il mistero  a cui ci vuole introdurre Giacobbo: arrivata infatti in una cassa infatti nel più totale, “inseguita” dai nazisti in cerca di reliquie, i monaci hanno protetto la Sindone. Dopo la proclamazione della Repubblica, la Sindone fu riportata a Torino: in quell’occasione, i monaci chiesero una breve ostensione.

La puntata si conclude qui, appuntamento a venerdì prossimo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Maurizio Costanzo show 14 aprile: intervista a Malika Chalhy, reunion Zorzi-Orlando-Oppini

Tutti gli ospiti e le anticipazioni della quarta puntata dello show condotto da Maurizio Costanzo. Presenti, tra gli altri, Arisa ed Alberto Urso, Caterina Balivo e Rita Rusic.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Maurizio Costanzo Show 14 aprile Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 14 aprile, in seconda serata su Canale 5, va in onda la quarta puntata del Maurizio Costanzo Show. Il conduttore affronta il tema sui rapporti tra uomini e donne e prosegue la sua battaglia contro l’omofobia.

Maurizio Costanzo Show 14 aprile Malika Chalhy

Maurizio Costanzo Show 14 aprile, Malika Chalhy

Nella puntata del 14 aprile Maurizio Costanzo continua ad occuparsi di casi di omofobia. Sette giorni fa aveva ospitato Jean Pierre Moreno, vittima di un’aggressione in una stazione della metropolitana di Roma per un bacio scambiato con il suo compagno.

Questa settimana invece ha realizzato un’intervista esclusiva a Malika Chalhy. Si tratta della 22enne di Castelfiorentino che è stata cacciata di casa dai propri genitori per aver confessato di essersi innamorata di una ragazza.

Malika Chalhy ha ricevuto centinaia di messaggi di solidarietà da persone comuni e da personaggi dello spettacolo. Hanno preso le sue difese, tra gli altri, Fedez, Alessandra Amoroso ed Eloide che ha anche sostenuto la raccolta fondi organizzata dalla cugina di Malika. La ragazza racconta le difficoltà che ha dovuto affrontare dopo il coming out. La sua storia può essere d’esempio per i giovani che non trovano il coraggio di rivelare ai genitori la propria omosessualità.

Maurizio Costanzo Show, i docenti di Amici, Balivo, Federica Angeli

Nella quarta puntata del Maurizio Costanzo Show il presentatore ospita Rudy Zerbi ed Arisa, attualmente docenti di canto ad Amici 2021. Arisa duetta con il tenore polistrumentista Alberto Urso, vincitore di Amici 18, in Guarda che Luna di Fred Buscaglione. E dedica a Malika Chalhy Sincerità, con il quale vinse nella categoria Nuove Proposte a Sanremo 2009.

A loro si uniscono Caterina Balivo che ha partecipato come giudice all’ultima edizione dello show Il Cantante Mascherato. Ma anche Giuseppe Cruciani, conduttore de La Zanzara su Radio 24.

Torna la giornalista di cronaca giudiziaria Federica Angeli. Vive sotto scorta dal luglio 2013 a causa delle sue inchieste sulla criminalità organizzata a Roma, in particolare ad Ostia, dove continua a risiedere con la propria famiglia. Da qualche tempo anche i suoi figli vivono sotto protezione.

Salta invece la presenza del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha declinato l’invito per altri impegni lavorativi.

Maurizio Costanzo Show 14 aprile trio Zorzi Orlando Oppini

 

Zorzi, Orlando con Francesco Oppini

E’ presente ancora una volta Tommaso Zorzi per una reunion con Stefania Orlando e Francesco Oppini, con i quali ha condiviso l’esperienza del GF Vip 5.  A loro si unisce anche un’ex gieffina dell’edizione precedente, la produttrice cinematografica Rita Rusic. Secondo le anticipazioni Zorzi ed Oppini duettano in Your song di Elton John.

In apertura di puntata invece si esibisce sul palco anche la Banda Musicale della Polizia di Stato. Il Corpo di Polizia celebra il 169° anniversario della sua Fondazione.

Il Maurizio Costanzo show è prodotto da Fascino P.g.t. per Mediaset ed è trasmesso dagli Studi De Paolis di Roma. Le puntate già andate in onda sono disponibili sulla piattaforma Mediaset Play.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Game of games 14 aprile 2021 ospiti e giochi della terza puntata

Tutti gli ospiti e i giochi che si alternano nella terza puntata del programma condotto da Simona Ventura.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Game of Games 14 aprile Simona Ventura
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mercoledì 14 aprile, Simona Ventura conduce il terzo appuntamento con Game of Games – Gioco Loco. L’appuntamento è in prima serata su Rai 2.

Il grande lunapark della trasmissione si accende per una nuova serata. E si prepara ad accogliere 6 concorrenti NIP (Non Important Person) che, puntando sulle abilità di altrettanti valorosi VIP, faranno di tutto per cercare di conquistare il montepremi in palio.

Game of games gioco loco

Game of games 14 aprile 2021 gli ospiti

Gli ospiti che intervengono nella puntata sono: Jody Cecchetto, Max Giusti, Elettra Lamborghini, Enzo Miccio, Franceska Pepe e Scintilla. Sei personaggi noti del patinato mondo dello spettacolo che presentano caratteristiche molto diverse tra loro. Ma tutte fondamentali per superare le prove che il game show, prodotto da Blu Yazmine, ha in serbo per loro.

Ai concorrenti, l’arduo compito di scegliere con chi schierarsi per affrontare il gioco stabilito dal sorteggio. Mai dimenticare, infatti, che l’accesso all’ambita Sedia Musicale avviene solo per lo sfidante che saprà riconoscere il VIP più prestante per la specifica prova che dovrà affrontare.

D’altra parte, come i telespettatori hanno constatato nel corso delle puntate andate in onda, in Game of Games – Gioco Loco l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Basta dare una risposta errata o toccare un pulsante sbagliato, per scatenare reazioni improvvise quanto rapide delle macchine del grande lunapark, che porteranno il giocatore a finire acqua, “volare via” o precipitare in una botola.

Chi riuscirà ad arrivare al gioco finale per tentare di vincere il montepremi in palio? Lo scopriremo solo questa sera, mercoledì 14 aprile in prima serata su Rai2.

Gli ascolti del programma

Gli ascolti non hanno premiato finora il programma condotto da Simona Ventura. I risultati dell’Auditel, infatti, si sono rivelati molto al di sotto delle aspettative della vigilia. La prima puntata si è fermata a 1.267.000 telespettatori con 5.1% di share disilludendo chi si attendeva di più da un programma che è la versione italiana dello show statunitense condotto da Ellen deGeneres.

La seconda puntata ha fatto registrare un vero e proprio crollo. Il grande luna park di Rai 2 si è fermato al 3.7% di share. Un risultato che ha fatto intuire come esiste ed è reale, la possibilità di una ulteriore discesa. Il problema è che Game of Games, Gioco loco è un programma adatto al pubblico americano ma molto meno a quelli italiano. Infatti la platea italiana, dopo la curiosità della prima puntata, ha del tutto abbandonato il luna park per altri lidi televisivi.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Fuori tema 13 aprile, la prima puntata, tutti gli sketch proposti

La prima puntata di Fuori Tema, lo show comico ideato dal duo Ale e Franz. Tutti gli sketch e i personaggi proposti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Fuori tema 13 aprile michele bravi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nuovo show comico Fuori Tema è al suo esordio oggi, 13 aprile 2021, in seconda serata su Rai 2. L’appuntamento con il duo comico Ale e Franz è trasmesso alle 22.50, subito dopo il one man show Un’ora sola Vi vorrei, di Enrico Brignano.

Come ribadito nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, Ale e Franz considerano Fuori Tema il coronamento del loro percorso artistico finora effettuato. Pertanto, gli sketch che hanno realizzato sono un mix di classici estratti dal loro repertorio e di contenuti completamente innovativi. Sono previste in tutto 8 puntate di Fuori Tema, in onda ogni martedì sempre su Rai 2 a partire da questa sera.

Vi ricordiamo che potete seguire Fuori Tema anche in streaming online, visitando il sito RaiPlay.

Fuori tema 13 aprile

Fuori tema 13 aprile, la diretta

Inizia il programma, Ale e Franz entrano in studio a ritmo di musica, suonando rispettivamente la chitarra e la tastiera. Mentre il numero musicale continua, raccontano alcune battute. Come:Ricordiamoci che i comandamenti sarebbero stati di più, se Mosè avesse avuto un PC anziché doverli incidere uno ad uno nella pietra!”.

Poi inizia il primo sketch della serata, a tema Poliziotto Buono e Poliziotto Cattivo. “Perchè devo sempre farlo io il poliziotto cattivo? Io scrivo poesie, sono sensibile, non mi va più di fare il poliziotto cattivo. Canto nel coro della chiesa!” afferma Ale-poliziotto. Segue uno degli sketch ricorrenti nel corso delle varie puntate di Fuori Tema: i due padri che guardano i figli giocare a calcio. Solo che per dimostrare la validità dei loro pargoli, inventano storie impossibili a loro supporto. “Mio figlio quando c’è un temporale coi fulmini gioca con una spranga di ferro in mano, per mettere più pepe alla partita” afferma Franz-padre.

Quindi, un grande classico di Ale e Franz: la conversazione tra due uomini seduti su una panchina.

Dopo una breve interruzione pubblicitaria inizia un nuovo sketch con protagonisti un anziano e un agente della sezione artificieri alle prese con una bomba in un bagno. Il problema è che l’anziano continua a impicciarsi e impedisce all’agente di lavorare per spegnere l’ordigno.

Michele Bravi ospite di Fuori Tema

Il primo ospite di Fuori Tema questa sera, 13 aprile, è il musicista e cantante Michele Bravi. Ale e Franz chiacchierano con lui in una sorta di intervista, ma molto rilassata. Poi, lui si esibisce in uno dei suoi brani originali: intitolato Il diario degli errori. 

Quindi inizia un nuovo sketch. I personaggi sono due amici che prendono un caffè insieme. Solo che uno dei due, Ale, insiste affinchè l’altro condisca il caffè con la sambuca, poi con del latte, anche se lui è allergico. Segue la trasmissione del “Good night show” il late night fittizio con ospiti assurdi provenienti dalla storia dell’umanità. In questa prima puntata di Fuori Tema, ad esempio ci sono Gesù (interpretato da Franz) e Giuda Iscariota (interpretato da Ale).

“Ci siamo incrociat- ehm, intendevo incontrati… stamattina. Scusa Gesù” afferma Giuda-Ale. I due battibeccano continuamente. L’obiettivo del presentatore, nella finzione dello sketch, è riappacificarli; e alla fine, riesce nell’impresa, almeno finchè Gesù-Franz non scopre il piano di Giuda-Ale.. “Vabbè, ma è fintissima questa storia, ci sono trentamila euro di compenso? Ma Lui mi ha fatto firmare una liberatoria! Traditore!” esclama Gesù.

Segue un altro degli sketch ricorrenti della trasmissione, con protagonisti due cani che parlano male dei loro padroni. Subito dopo, proseguono con un omaggio a Romeo e Giulietta, che Ale e Franz avrebbero dovuto rappresentare in teatro in questo periodo. Ale è Giulietta, Franz è Romeo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it