Le Iene | puntata del 2 aprile 2019 | il pericoloso fenomeno della Blackout challenge

Martedì 2 aprile 2019 in prima serata su Italia 1, appuntamento con Le Iene Show. Conducono Alessia Marcuzzi e Nicola Savino


Alessia Marcuzzi e Nicola Savino aprono la puntata, introducendo il trio della Gialappa’s band.

Il primo servizio della puntata è di Andrea Agresti che ha viaggiato fino in Brianza per denunciare la situazione disastrosa di alcune abitazioni.

Vediamo delle case distrutte dalla muffa che non permettono agli abitanti degli immobili di vivere civilmente in casa loro.

Le persone hanno deciso di non pagare l’affitto per protesta fin quandola situazione non cambierà.

Il secondo servizio tratta del pericolo delle sfide macabre del web che istigano i ragazzi al suicidio.

Matteo Viviani nel suo servizio riepiloga tutta la battaglia de Le Iene contro la Blue Whale Challenge e contro chi accusava il programma di raccontare fandonie.

Infatti personalità come Matteo Renzi e Selvaggia Lucarelli hanno esplicitamente detto che la Blue Whale Challenge non esisteva.

Il fenomeno si è interrotto ma ora esiste un altra sfida, chiamata Blackout Challenge

Il gioco consisterebbe nel legare un cappio al collo fino allo svenimento.

Questa stupida sfida ha portato il giovane Igor alla morte.

Matteo Viviani intervista il papà del giovane che spiega quanto fosse giudizioso suo figlio e che mai si sarebbe immaginato che potesse fare una sciocchezza simile.

Il padre di Igor, Ramon dopo la morte di suo figlio, ha cercato sulla cronologia del computer se il ragazzo avesse fatto delle ricerche spasmodiche su queste sfide ma senza trovare niente.

L’unica ricerca del ragazzo è stata fatta poco prima della sua morte.

Ramon aggiunge che i genitori sembrano ignari della situazione e per questo ora sta andando in giro per tenere seminari ed allertare madri e padri.

Dal servizio si evince che il Blackout Challenge è una sfida conosciuta a livello mondiale con tanti nomi. Anche negli Stati Uniti è piuttosto diffusa ed è chiamata “Choking Game”.

Ascoltiamo delle chiamate disperate fatte dai parenti delle vittime ai centralini di primo soccorso che spiegano bene la situazione causata da questo tipo di “gioco”.

Nella seconda parte del servizio, interviene anche la madre di Igor che racconta del loro incontro con Selvaggia Lucarelli che dopo essere intervenuta nella vicenda sul web ha avuto un confronto con i famigliari del ragazzo scomparso.

La mamma ed il papà di Igor raccontano la superbia con la quale Selvaggia Lucarelli si sia posta.

Secondo il programma si stanno sviluppando due metodi, quello attuato da persone come Selvaggia che evitano di ammettere l’esistenza del fenomeno e non ne parlano e quello del presidente Mattarella che cerca di convincere tutti a parlare di questa situazione, specialmente nelle scuole per far comprendere la pericolosità della sfida.

Dopo la pausa pubblicitaria assistiamo allo scherzo de Le Iene.

La vittima di questa puntata è la quarta classificata de L’isola dei famosi, Sarah Altobello.

Lo scherzo è stato diviso prima e dopo la partenza della donna per il reality.

Grazie alla complicità del suo agente, Tony Toscano, viene fatto credere alla show girl che lei è stata scelta dal consolato americano per sostituire Melania Trump per la sua somiglianza con la First Lady.

Infatti viene raccontato alla Altobello che Melania e Donald non vanno più d’accordo e servirebbe una sostituta per Trump. Dopo aver realizzato diverse storie su Instagram, finalmente Sarah incontra la console americana che la ritiene idonea per incontrare il presidente.

Sarah entra in una stanza nella quale viene messa in contatto in maniera fittizia con Donald Trump.

La verità è che Le Iene hanno fatto partite il vecchio video di un discorso del presidente, tradotto in italiano in maniera sbagliata per far credere alla Altobello che Donald le stia chiedendo delle informazioni per diventare la sostituta di Melania.

Dopo il discorso Sarah firma il contatto e finalmente può partire per l’Isola dei famosi.

Al rientro in Italia la donna viene subito portata a conoscere Donald dentro ad un garage ma a questo punto viene svelato lo scherzo.

Fortunatamente Sarah non se la prende troppo.

Dopo le dichiarazioni rilasciate da Luca Barbareschi in radio riguardanti una presunta aggressione di Filippo Roma allo stesso politico, durante un tentativo di intervista la iena cerca di scoprire la verità.

Roma sarebbe stato accusato anche di aver fatto cadere a terra la figlia di Barbareschi.

Filippo cerca di capire in due occasioni perchè il politico abbia mentito ma quest ultimo si dimostra minaccioso ed anche intenzionato ad usare la figlia per tenere lontane le telecamere.

Filippo Roma intercetta Barbareschi in teatro ma viene tenuto lontano dalla sicurezza e non riesce a far ammettere al politico che ha detto una bugia.

Nina Palmieri torna ad occuparsi di Nonna Momi,

la signora che è stata segregata in casa da alcuni dei suoi parenti, contro la volontà della donna e della figlia.

Nina già si era occupata della storia a febbraio ma dopo essersi accorta che nessuno stava facendo nulla per liberare Momi è intervenuta nuovamente.

La iena Nina è andata a parlare con tutti gli addetti che avrebbero dovuto far qualcosa ed è riuscita a velocizzare il processo che ha permesso il trasferimento di nonna Momi in una struttura nella quale verrà accudita. Il prossimo passo ora è far tornare la donna in casa propria.

Nel prossimo servizio, Veronica Ruggeri torna a parlare con i genitori di Eleonora, la bambina danneggiata dalla manovra di Kristeller, utilizzata per farla venire al mondo.

Come avevamo appreso dal precedente servizio sulla vicenda, le ginecologhe, colpevoli del danno non hanno mai ammesso nulla ma la famiglia è riuscita ad ottenere un risarcimento.

Poco tempo fa i genitori della bambina sono stati danneggiati nuovamente perché qualche tempo fa i colpevoli della vicenda hanno chiesto di ricevere indietro parte del risarcimento perché secondo loro la bambina avrà vita breve.

Veronica cerca di contattare il responsabile dell’Antitrust, Martinelli.

L’uomo tramite i suoi assistiti comunica di non voler rilasciare dichiarazioni.

La iena si rivolge al signor Compostela il direttore generale dell‘Ulls Rovigo che però ammette in maniera chiava di sostenere l’azienda e dice che per lui nell’ospedale si sono comportati correttamente.

Antonino Monteleone attraverso un nuovo sevizio torna ad occuparsi del caso di David Rossi.

Dopo tutte le scoperte fatte da Antonino, la iena riesce ad intervistare due volte la signora Chaouqui una delle impiegate collegate alla commissione che sa chi sono gli intestatari dei conti presenti nello IOR.

Antonino mostra alla donna un documento, facente parte di un’indagine che però viene sequestrato dall’impiegata la quale promette che lo presenterà alla gendarmeria vaticana per interrompere tutta questa storia

L’ultimo servizio della puntata è dedicato al gioco di Mary Sarnataro, Tinder e sorpresa.

La complice di oggi è la porno attrice Malena.

Mary e Malena realizzano un finto profilo su Tinder attribuito ad una fantomatica Flo.

La donna attira tre uomini in casa sua e con delle bizzarre trovate riesce a farli cadere nella trappola che viene svelata da Mary al termine dello scherzo.

La puntata termina dopo il classico riepilogo dei servizi precedenti, realizzato da Giulia Innocenzi.



0 Replies to “Le Iene | puntata del 2 aprile 2019 | il pericoloso fenomeno della Blackout challenge”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*