Connect with us

Intrattenimento

Le Iene Show | puntata del 14 aprile 2019 | Strage di erba : Rosa Bazzi parla dal carcere

Va on onda alle 21.25 il consueto appuntamento della domenica con Le Iene Show. Nel programma si tornerà a parlare della strage di Erba e del chirurgo a luci rosse Gianfranco De Lorenzis
Avatar

Pubblicato

il

Va on onda alle 21.25 il consueto appuntamento della domenica con Le Iene Show. Nel programma si tornerà a parlare della strage di Erba e del chirurgo a luci rosse Gianfranco De Lorenzis
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella puntata di oggi si tornerà a parlare, dopo l’intervista de Le Iene ad Olindo Romano, della Strage di Erba, avvenuta l’1 dicembre del 2006, nella quale morirono Youssef Marzouk, la madre Raffaella Castagna, Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini e per la quale vennero condannati all’ergastolo Olindo Romano e la moglie Rosa Bazzi.

Dopo essere tornati a riepilogare la vicenda sulla Blackout Challenge grazie a Matteo Viviani, si comincia subito con lo scherzo fatto a Marco Mengoni

Marco dopo aver incontrato un finto professore, in Italia, ritrova la stessa persona una volta partito per Berlino da dove avrebbe dovuto cominciare il suo tour.

Marco fin da subito rimane piuttosto esterrefatto per la comparsa del professore ma non immagina minimamente cosa accadrà da li in avanti.

Successivamente infatti, Mengoni viene raggiunto da un altro professore, amante del cantante e con lo stesso desiderio di suonare insieme a lui.

A questo punto parte una zuffa tra i due insegnati per chi dovrebbe suonare con Mengoni.

Il cantante inizialmente si spaventa ma poi cerca di dividere i due fin quando non gli viene rivelato che si tratta di uno scherzo.

Gaetano Pecoraro si occupa del servizio che va in onda dopo la prima pausa pubblicitaria.

La iena analizza , mettendo a confronto, l’operato di un ospedale del nord, precisamente di Milano e quello di uno del sud, situato in Calabria.

A Milano ogni chiamata al centralino del pronto soccorso viene gestita bene ed i soccorso aggiungono in tempo sul posto permettendo il salvataggio delle varie persone.

Al sud la situazione è quasi disastrosa. nell’ospedale dove vengono portati i pazienti mancano sia le attrezzature che gli specialisti e spesso i pazienti devono attendere più di due ore per essere visitati.

Prosegue la storia del dottor De Lorenzis, soprannominato “il molestatore”.

Giulio Golia nel secondo servizio dedicato alla vicenda torna dal dottore dopo il processo che lo ha avuto come protagonista.

Nella prima parte del servizio viene riassunta tutta la vicenda e vengono nuovamente riportate tutte le testimonianze delle pazienti ed il filmato realizzato grazie ad una complice andata in visita dal dottore.

Nella seconda parte del servizio di Golia assistiamo ad un nuovo confronto tra il dottore ed il giornalista nel quale De Lorenzis cerca di sfuggire ma viene costantemente tampinato da Giulio che prova a far rendere conto della gravità dei fatti il dottore ma senza successo.

De Lorenzis infatti non perde mai il suo solito ghigno da sbruffone.

Il prossimo servizio è realizzato da Cizco.

La Iena ha un compito molto arduo, riuscire a far avere al comico, Simone Barbato un rapporto sessuale attivo.

Simone è ancora vergine nonostante abbia 40 anni.

Cizco cerca di farsi raccontare un po’ cosa non ha permesso a Simone di avere rapporti e scopre che per il comico unirsi con una donna non è il suo desiderio primario ed addirittura sembra intimorito mentre parla della situazione.

Cizco ben presto scopre che è solo una maschera quella di Barbato e dunque convince l’uomo a fare un viaggio ad Amburgo con lui per  cercare di sbloccarsi definitivamente.

In Germania Simone parla con una psicologa che lo convince a fare un massaggio tantrico che riesce almeno in parte a sbloccare Bastioni.

Cizco il giorno dopo, decide di portare il suo compagno di viaggio in un night club dove socializza con delle ragazze.

Successivamente la iena riesce a chiudere Simone in una stanza con una ragazza spagnola che prova a provocarlo in tutti i modi ma senza successo.

Il giorno successivo Cizco e Simone tornano a casa sconfitti ed abbatuti.

Dopo un esperimento sociale realizzato da Alice Martinelli che ha messo alla prova l’onestà di alcune persone s passa al prossimo servizio.

Cristian è un ragazzo disabile costretto da diversi anni sulla sedia a rotelle.

La carrozzina del ragazzo si è usurata dopo diversi anni ed ora Cristian sta cercando di richiederne una nuova.

Grazie a Silvio Sghembri, il ragazzo disabile riesce a contattare il signor Zungri che potrebbe fornire la sedia a rotelle.

L’uomo però avrebbe cercato di guadagnare ben 4.500 euro chiedendo molto di più del vero valore della carrozzina.

Il signor Zungri smentisce tutto quando Sghembri sbugiarda in toto l’uomo.

Finalmente, nonostante le tante peripezie, Cristian riesce ad ottenere i documenti utile i per cambiare fornitore.

Nel prossimo servizio, Andrea Agresti smaschera un Maresciallo della Marina militare che vende rolex falsi a tantissimi compratori.

L’uomo sfruttando anche la sua professione, si vanta con un complice de Le Iene di fare affari in tutto il mondo grazie ai suoi contatti e soprattutto ai suoi rolex.

Quando Andre smaschera il Maresciallo, quest ultimo resta quasi pietrificato ed implora la iena di chiudere in fretta la questione.

Agresti però prosegue cercando di sensibilizzare il più possibile il militare.

Antonino Monteleone riesce ad entrare nel carcere di Bollate per poter intervistare con le telecamere, Rosa Bazzi per cercare di completare un nuovo quadro sulla situazione, cominciato circa sei mesi fa con l’intervista realizzata con Olindo.

La donna dopo cinque minuti di chiacchierata si ferma perchè dice di non riuscire ad andare avanti.

Antonino pazienta e finalmente riesce a ricominciare l’intervista.

Monteleone si ostina a proseguire perchè dopo aver studiato bene il caso e seguito le varie vicende è convinto che esista una possibilità molto grande che i due coniugi arrestati non siano i colpevoli e stiano scontando un ergastolo ingiustamente.

L’intervista prosegue e Rosa dice di non avere assolutamente più fiducia nella giustizia italiana per questo non credono di poter essere salvati da ulteriori indagini.

Le risposte di Rosa iniziano ad essere sicuramente più lunghe e date in maniera più spigliata.

La donna non perde occasione di ripetere che lei e suo marito non hanno commesso alcun reato.

La Bazzi spiega come i due siano quasi stati spinti dal Maresciallo Gallorini e da altri Carabinieri ad ammettere la loro colpevolezza.

Rosa dice che sarebbe stato impossibile per loro uccidere un bambino di due anni e mezzo solo per dei litigi con i due genitori.

Proprio il padre del bimbo ucciso, disse a Monteleone di sapere chi è il vero colpevole ma lo dirà solo nella sede corretta.

La moglie di Olindo afferma di non aver mai parlato con Gallorini in casa sua perchè secondo lei il Maresciallo non è mai entrato in casa perchè consapevole dei microfoni presenti nell’abitazione.

L’intervista proseguirà nelle prossime puntate poichè mancano ancora le testimonianze dei protagonisti chiamati in causa dalla donna.

Dopo gli aggiornamenti dati da Giulia Innocenzi, termina la puntata.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista che nel corso degli anni si è cimentato negli ambienti di : calcio, spettacolo e Wrestling. So relazionarmi con tutti e sono sempre disponibile ad ascoltare l'opinione degli altri. Ho avuto esperienze organizzative e mi sono trovato a mio agio. Direttore,News broadcaster ed editorialista per un sito di Wrestling.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Dritto e Rovescio 6 maggio 2021, il dibattito sul Ddl Zan, ospiti Salvini e Renzi

Dritto e Rovescio, il talk condotto da Paolo Del Debbio su Rete 4 è in onda questa sera, 6 maggio 2021. Ospiti Matteo Salvini e Matteo Renzi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Dritto e Rovescio 6 maggio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rete 4 propone questa sera, 6 maggio 2021, il consueto appuntamento del giovedì con Dritto e Rovescio. Dalle 21.25 il conduttore Paolo Del Debbio accoglie in studio i suoi ospiti, per dialogare con loro su argomenti di stringente attualità.

Il dibattito ancora accesissimo sul noto Ddl Zan contro l’omotransfobia è l’argomento cardine della puntata. Del Debbio ne parla con il leader della Lega Matteo Salvini, in seguito al discorso del cantante Fedez tenutosi sul palco del Concerto del primo maggio 2021. 

E poi, si torna a parlare di economia e ripresa, Covid e vaccini. La variante indiana del virus preoccupa gli esperti, ed è ormai stata diagnosticata a diversi pazienti sul suolo nazionale. L’avanzamento della campagna vaccinale procede a rilento, e il futuro delle imprese, costrette a riaperture parziali e al famigerato coprifuoco delle 22.00, è in bilico.

Infine, Del Debbio propone un’intervista esclusiva a Matteo Renzi, leader del giovane partito Italia Viva, e un focus sul caso Grillo con l’intervento di Mauro Corona.

Vi ricordiamo che potete seguire Dritto e Rovescio anche in streaming su internet, tramite il sito dedicato MediasetPlay.

Dritto e Rovescio 6 maggio, la diretta

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Amore Criminale 2021: la storia di Rosa, uccisa dal marito Ciro

Stasera, 6 maggio, la nuova edizione di Amore Criminale prosegue con la storia di Rosa, uccisa da suo marito Ciro prima del divorzio.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’attrice e conduttrice Veronica Pivetti racconta la tragica storia di Rosa Landi in Amore Criminale, trasmesso dalle 21.20 su Rai 3 questa sera, 6 maggio 2021.

Il programma, di genere docufiction, è realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri, e con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le storie di femminicidio narrate in Amore Criminale sono presentate tramite docu-fiction basate sul vero materiale di repertorio di ognuno dei casi trattati, e con le interviste ai testimoni diretti dell’accaduto.

Vi ricordiamo che potete seguire le puntate della nuova edizione di Amore Criminale 2021 anche in streaming, sul sito RaiPlay.

Amore Criminale, la storia di Rosa Landi

La nuova edizione di Amore Criminale giunge alla terza puntata, dedicata alla storia di Rosa Landi. Come di consueto, purtroppo, la narrazione non è a lieto fine: il marito di Rosa, Ciro Vitiello, uccide la moglie nella notte del 19 marzo 2016.

Vitiello è un uomo autoritario e tendente alla violenza, così lo descrive chi lo conosceva. Amici e parenti, infatti, sanno quanto Rosa fosse succube di quell’uomo intrattabile. Per anni Rosa Landi sopporta il trattamento che Vitiello le riserva, prima per amore dei suoi figli, poi quasi per abitudine. Ma una sera, scopre in un marsupio del marito una scatola di preservativi, e chiede spiegazioni.

L’uomo le rivela così di averla tradita, e non solo una volta, ma ripetutamente. Arriva a dirle che in quarant’anni di matrimonio non le è mai stato fedele. Così, Rosa Landi decide di allontanarsi da lui, e chiede il divorzio. Vitiello non accetta la decisione, ma soprattutto non può sopportare di aver perso il controllo di sua moglie, fino a quel momento una donna arrendevole.

Così, nella fatidica notte del 19 marzo 2016, mentre Rosa è al telefono con suo figlio trentasettenne, si presenta di fronte a lei con una pistola, e spara cinque colpi.

Dopo l’omicidio

La brutalità di Ciro Vitiello è da subito evidente. L’uomo chiama la polizia alle 22.16 del 10 marzo 2016, autodenunciandosi. Le sue parole, tuttavia, non lasciano trasparire alcun pentimento.

Sentite, ho ammazzato mia moglie. Non potevo più vivere, questioni di separazioni. Ho perso la testa e ho separato a mia moglie con la pistola“ dichiara al telefono con un poliziotto della Questura di Genova.

Così, avviene l’irruzione in casa della Landi e di Vitiello. Il corpo di Rosa è rinvenuto là dove il marito le ha sparato, vicino al telefono; è riversa sul pavimento in una pozza di sangue.

Dopo l’arresto Vitiello non vuole nemmeno più parlare con i suoi figli, che lo descrivono come un padre aggressivo.

Infine, l’uomo è condannato a scontare una pena pari a 18 anni di carcere.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Eurovision Song Contest 2021, ecco chi sono i conduttori italiani

Tutte le notizie e le anticipazioni sull'edizione del Festival della Canzone Europea. I Maneskin in gara per l'Italia.
Federica Simonetti

Pubblicato

il

Eurovision-2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna l’Eurovision Song Contest nell’edizione 2021. Sabato 22 maggio alle 20:40 ritorna l’appuntamento con il festival della Canzone Europea in diretta da Rotterdam. Si tratta della sessantacinquesima edizione.

Ricordiamo che l’Eurovision song contest torna nella sua formula originale dopo che nel 2020 era stato cancellato e sostituito da una serata celebrativa senza alcuna competizione. Adesso è stata anche annunciata la presenza del pubblico alla Ahoy Arena di Rotterdam che rappresenta anche un segnale di speranza e di ripartenza per il mondo dello spettacolo gravemente penalizzato dalla pandemia.

Eurovision song contest 2021 arrivano Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio.

Novità dell’edizione 2021 è la presenza di una coppia assolutamente inedita di commentatori. Si tratta di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio che sostituiscono Flavio Insinna e Federico Russo al timone della manifestazione lo scorso anno.

Saranno Corsi e Malgioglio a raccontare al pubblico italiano quanto accade sul palco della Ahoy Arena di Rotterdam.

Ricordiamo inoltre che il palinsesto Rai per l’Eurovision song contest 2021 inizia con la cronaca delle due semifinali in programma su Rai 4 e in contemporanea su Rai Radio. I giorni deputati sono martedì 18 e giovedì 20 maggio in prima serata a partire dalle 20:45. La cronaca su Rai4 è affidata a Saverio Raimondo ed Emma Stoccolma, mentre la radiocronaca su Rai Radio2 è affidata alla stessa Ema Stoccolma in compagnia di Gino Castaldo.

I Maneskin per l’Italia

A rappresentare l’Italia sul palcoscenico internazionale di Rotterdam è il gruppo dei Maneskin che partecipa con la canzone Zitti e buoni. Il brano è stato presentato alla scorsa edizione di Sanremo 2021 dove si è aggiudicata la vittoria. I Maneskin sono stati però invitati a eliminare dalla loro canzone tutte le parolacce e le volgarità inserite nel testo italiano. Ricordiamo inoltre che il gruppo è anche reduce dalla conquista del disco d’oro per  l’ultimo album Teatro d’Ira volume 1. Il trofeo del Eurovision song contest manca in Italia da oltre 30 anni ovvero dal 1990.

Chi sono i conduttori

Ecco chi sono i conduttori di Eurovision Song Contest 2021.

Gabriele Corsi torna su Rai 1 dopo aver condotto nel 2018 il programma estivo della fascia preserale della rete Reazione a catena. E’ una presenza fissa insieme al Trio Medusa su Radio Deejay. E attualmente è al timone del programma dell’access prime time del canale NOVE del digitale terrestre dal titolo Deal with it Stai al gioco.

Cristiano Malgioglio non ha bisogno di presentazioni. Molto noto sui canali Mediaset approda per la prima volta alla conduzione dell’Eurovision Song Contest è apprezzato soprattutto per la sua grande capacità di cantautore e autore di testi. Ma anche come polemista in molti salotti televisivi soprattutto Mediaset.

Inoltre Carolina Di Domenico attrice Vj conduttrice televisiva e radiofonica avrà il compito di annunciare in diretta Europea il risultato del voto della giuria italiana.

Il pubblico di casa nostra potrà votare il brano preferito ma non può esprimere pareri sulla canzone italiana.

Lo slogan ufficiale dell’evento resta Open Up, il medesimo pianificato per l’edizione annullata.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it