Ballata per Genova | diretta 14 giugno | tutte le esibizioni


Ballata per Genova | Amadeus, Clerici, Cuccarini, Luca e Paolo e tanti altri ospiti insieme per Genova


A tra poco con la diretta.

Inizia il programma. Luca e Paolo declamano i testi di Fabrizio De Andrè ed introducono l’esibizione del figlio, Cristiano.

Al termine della performance Luca e Paolo spiegano ad Amadeus alcuni modi di dire genovesi. Il presentatore cambia poi registro e ricorda le 43 vittime del terribile crollo del ponte Morandi.

La raccolta solidale di questa sera mira a realizzare il Parco del Mare, un’area verde per grandi e piccini.

Salgono sul palco Umberto Tozzi e Raf. I due cantanti interpretano “Gente di Mare”. Questo brano è la prima canzone in Italiano cantata da Raf, che agli esordi preferiva interpretare pezzi in Inglese. Tozzi e Raf propongono poi un medley dei loro brani più celebri.

Amadeus ricorda tutti i grandi personaggi nati a Genova, culla di esploratori e navigatori (come Colombo) e di grandi musicisti (Mameli) e cantanti (Bindi, De Andrè, Tenco).

Arriva Antonella Clerici, co-conduttrice della serata. E’ la prima volta che lei ed Amadeus sono al timone di una trasmissione insieme. Antonella racconta che Genova è molto importante per lei, perchè le ricorda le prime estati, le amicizie, i primi amori ed anche il più recente, visto che il compagno è nato proprio in questa città.

E’ il momento di Gino Paoli, accompagnato al pianoforte da Danilo Rea.

“Il cielo in una stanza” e”Sapore di sale”, Paoli emoziona con i suoi intramontabili brani. Parla poi con Antonella, raccontandole la sua Genova e quella dei suoi amici, i cantautori della scuola genovese per l’appunto. “Umberto era una persona buona, meravigliosa, l’hanno trattato male in maniera stupida. Meno male che ci ha lasciato le sue canzoni” – afferma riferendosi a Bindi e ricorda poi Tenco con uno dei suoi brani: “Vedrai vedrai”.

Si passa a parlare di calcio e si celebrano le due squadre di Genova: la Sampdoria ed il Genoa. Salgono sul palco Roberto Mancini e Roberto Pruzzo. Vengono mandati gli highlights dei loro gol più belli ed i due grandi campioni parlano della loro carriera e palleggiano.

Amadeus chiama sul palco Lorella Cuccarini, che lancia un appello per raccogliere fondi per il Parco del Mare. E’ poi il momento di Laura Pausini e Biagio Antonacci, che non hanno potuto prendere parte alla serata perchè impegnati nelle prove del tour, ma che si esibiscono in collegamento, regalandoci un medley dei loro brani più belli.

Renzo Piano parla dei progetti di ricostruzione. Parla del ponte, un ponte che unisce, e del quartiere che sorge intorno, che rinasce e deve rinascere ancor più bello di prima. “Genova è detta la superba, per la virtù di essere fiera e silenziosa” – chiosa.

Sale sul palco Gigi D’Alessio che interpreta la sua “Non mollare mai”, spronando Genova a risorgere.

D’Alessio interpreta poi – in esclusiva per questa serata – “Don Rafaè” di De Andrè. Genova è una città di mare, come la sua città (Napoli) e Gigi chiede al pubblico di mandare un messaggino per aiutarla. “Se ne sprecano tanti di messaggi: ‘Sono arrivato’, ‘Compra questo’..mandiamone uno per il Parco del Mare” – dice.

Tocca poi ai The Kolors e ad Elodie. La loro “Pensare male” è già una hit estiva e promette di diventare un vero e proprio tormentone. Loro stessi si dicono stupiti del consenso ricevuto. “Non sono sonorità che appartengono al mondo nuovo, si ispirano agli anni ’70-’80, quindi siamo molto contenti che sia stato apprezzato” – afferma Stash.

Elodie lancia anche il suo nuovo singolo, “Margarita”, featuring Marracash.

Salgono sul palco rappresentanti dei New Trolls, dei Matia Bazar e dei Ricchi e Poveri ed è subito medley! Il pubblico canta entusiasta i brani cult della musica italiana.

A sorpresa, sulle note di “Vacanze romane” dei Matia Bazar, sale sul palco Arisa, che si esibisce insieme a loro. Anche la cantante è originaria di Genova ed emozionata sprona il pubblico a mandare un sms solidale.

“Arisa è un patrimonio della musica” – afferma Franco dei Ricchi e poveri.

Tornano Luca e Paolo, che propongono una gag su un Osama Bin Laden genovese. Una versione decisamente più sardonica dell’originale, parla di donne, canta e balla.

Tocca poi a Lorella Cuccarini, che danza un sensuale tango con Miguel Angel Zotto. La Cuccarini è in splendida forma e mostra ancora una volta il proprio talento. “E’ una bellissima dedica a questa città e non avrei mai pensato di avere l’onore di ballare con uno dei più importanti ballerini di tango al mondo” – rivela Lorella. Zotto racconta che fu proprio un genovese a creare la bandiera argentina.

Arisa sale nuovamente per cantare “Il nostro concerto” di Bindi. Dopo qualche incertezza iniziale, la cantante “accorda” il suo incredibile “strumento vocale” sulla stessa tonalità del piano e parte, trasportandoci in un’altra dimensione.

I The Kolors propongono la loro versione de “La mia banda suona il rock” e fanno ballare la piazza. E’ poi il momento di Irama, che canta il suo nuovissimo singolo “Arrogante”. Ritmi freschi ed estivi, due note e siamo in spiaggia con il cocktail in mano.

Torna poi Arisa che presenta il suo nuovo brano “Tam tam”. Arriva poi Cristiano De Andrè che chiude la serata interpretando “Il pescatore”, celeberrima canzone del padre.



0 Replies to “Ballata per Genova | diretta 14 giugno | tutte le esibizioni”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*