Realiti – Siamo tutti protagonisti | diretta 17 luglio | con Siffredi, Malgioglio e Marta Flavi


Realiti - Siamo tutti protagonisti | diretta 17 luglio | il Truman Show dell’informazione condotto da Enrico Lucci.


Un format originale ideato da Umberto Alezio targato Rai 2, scritto con Dario Tajetta, Paolo Gioia e Igor Artibani, e la super consulenza di Sal Mineo. Prodotto in collaborazione con Fremantle.

La diretta sta per iniziare, seguiamola insieme.

Tra i cinque inconsapevoli concorrenti che si sfideranno a colpi di contenuti social, questa volta ci sono il pornodivo  Rocco Siffredi, il vip Cristiano Malgioglio, la conduttrice televisiva Marta Flavi, la influencer Follettina Creation, e Elenoire Ferruzzi.

Come nelle puntate precedenti, a vincere sarà chi conquisterà la giuria popolare, formata da dieci esperti di Facebook e Instagram, e non solo, i concorrenti dovranno, anche, convincere i tre saggi in studio.

Primo concorrente della serata, Marta Flavi, 68 anni di Roma, pazza di Instagram dispensa consigli alle amiche. Non ha paura dell’età che avanza. Asia Argento, dichiara di aver sempre pagato lei, e di aver mantenuto un marito per ben 5 anni, perciò, invita gli uomini a mantenere la galanteria di una volta. Picca, uomo d’altri tempi, avvilito, non ha mai permesso ad una donna di pagare il conto. Luchè è d’accordo con i due giudici, ma pare che a Londra abbia visto la maggior parte delle donne offrire al proprio compagno.

Marta Flavi conquista 57 punti.

Secondo concorrente, Rocco Siffredi che dopo 30 anni di porno, ha creato un corso academy per migliorare la sessualità, e  la sicurezza nei giovani. Per Asia ci sono mille problemi legati a questo argomento, a causa dell’assenza di una prevenzione nelle scuole. Abbattere il tabù, non ha fatto altro che aumentare il desiderio, questo è il pensiero di Luchè.

Rocco ottiene 54 punti.

Il reporter Mauro Casciari incontra i  Puppies players, uomini e donne che amano travestirsi e comportarsi come cuccioli di cane. Un cucciolo non può parlare, ed ognuno di loro possiede una medaglietta con numero e nome di riconoscimento. Il gioco nasce dall’istinto intimo di poter interpretare un cucciolo, ossia qualcosa di tenero per avere libertà di movimento, e distaccarsi dalle problematiche quotidiane. In base alla caratteristica caratteriale o di colore, ognuno si raffigura in una razza. Luca Ozzeni, Puppy player, sostiene che ciò è un modo ottimo per svagarsi. Cristina Bellocchio, psicoterapeuta, afferma che in questo caso non è necessario un intervento psicoterapeutico, se il fatto è consenziente tra adulti e non si ripercuote nella vita quotidiana. Asia Argento confessa di aver baciato un cane per un film, e di aver avuto una forte attrazione per questo tipo di attività.

La terza concorrente della serata è Follettina Creation, 39 anni originaria di Palermo, vive in provincia di Udine, ed il suo canale ha 57 milioni di visualizzazioni. Regina di YouTube racconta la sua quotidianità, diventato un vero e proprio lavoro, riconosciuto a tal punto da pagare le tasse. Secondo Asia, lei fa parte degli influencer trash: forse la vera stranezza è diventata la normalità. Ad Aurelio suscita molta tenerezza.

Follettina conquista 66 punti.

Il conduttore Lucci intervista dietro la famigerata porta rossa un personaggio molto noto: Emilio Fede, ex direttore del tg4. Il giornalista racconta aspetti di sé in un modo diverso dal solito, svelando aspetti poco conosciuti della propria vita. Come la condanna definitiva in seguito alla vicenda ad Arcore, per favoreggiamento alla prostituzione, e la morte di una ragazza marocchina Imane Fadil. L’ex direttore aveva dichiarato durante un processo di averla contattata come sua testimone, per affermare la sua estraneità ad eventi di tale portata.

Il quarto concorrente è Cristiano Malgioglio, erede di Marylin Monroe, diva della televisione, che questa sera ha scelto di partecipare inconsapevolmente al realiti, anziché al salotto di Barbara D’Urso. Per Aurelio Picca, ciò che lo ha reso famoso è la capacità di rimanere se stesso, come nella canzone da lui interpretata l’importante è finire, di Mina, e Mi sono innamorata di tuo marito. Per Asia Argento, il pubblico è più interessato alla vita privata dell’artista che alla sua capacità di interpretare il personaggio. Luchè: è un dono essere artista, ha saputo reiventarsi.

Malgioglio ottiene 82 voti.

Il conduttore Enrico Lucci introduce i suoi consueti reportage. Questa volta il tema del servizio è sugli animali. Va alla scoperta del mondo delle galline ciuffate. Il giornalista incontra chi le alleva, per poi farle partecipare a dei concorsi in cui si elegge la gallina più bella.

Secondo i giudici, si è liberi di seguire le proprie passioni, Aurelio: siamo tutti irreggimentati dentro un hobby, che è diventato un secondo lavoro.

La quinta concorrente è Elenoire Ferruzzi, che ha sdoganato la diversità. Essere diversi per attirare l’attenzione, è sbagliato, Luchè sostiene: la vera diversità è ciò che manca a questo paese. Può essere un concetto d’arte, un gesto. Asia fa riferimento a Vladimir Luxuria, che ha trasformato la sua diversità in una battaglia per i diritti omosessuali. 

Elenoire ottiene 76 punti.

Siamo giunti al momento cruciale della serata. La busta rossa. Chi vincerà tra i concorrenti della serata?

Al quarto posto Rocco Siffredi

Al terzo Marta Flavi

Al quinto posto l’eliminato della serata, Follettina Creation.

A contendersi il primo posto sono Malgioglio ed Elenoire Ferruzzi.

I due hanno molto in comune, una certa delicatezza femminile che li contraddistingue, ma diversi in trucco e parrucco. Il vincitore della serata è Malgioglio, il suo essere diverso è diventato per lui uno stile di vita.



0 Replies to “Realiti – Siamo tutti protagonisti | diretta 17 luglio | con Siffredi, Malgioglio e Marta Flavi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*