Improvviserai | Prima puntata 18 luglio 2019 | Con Magalli e Tognazzi

Improvviserai | Prima puntata 18 luglio 2019 | Con Magalli e Tognazzi. Esordio su Rai2 per Ale e Franz con un nuovo programma dedicato all'improvvisazione, a metà tra teatro e sitcom. Con loro, Gigi e Ross, Maria Di Biase e Alessandro Betti. Ospiti Giancarlo Magalli e Gainmarco Tognazzi


Saranno affiancati in tutte le puntate da Gigi e Ross, Maria Di Biase e Alessandro Betti, ma a loro si aggiungeranno anche gli ospiti che di serata in serata diventeranno protagonisti dello show.
Al primo atto hanno fatto capolino Giancarlo Magalli e Gianmarco Tognazzi, mentre gli altri ad essere stati annunciati finora, sono Matilde Gioli, Elisabetta Gregoraci, Stefania Rocca, J-Ax, Adriano Panatta e Nina Zilli.

Improvviserai è uno spettacolo animato dall’improvvisazione: niente copione da seguire, solo un canovaccio abbozzato, a metà tra teatro e sitcom. Il resto lo fanno i comici-attori, che devono elaborare all’istante e mettere in scena i suggerimenti ricevuti in cuffia, con l’obiettivo di dar vita a situazioni comiche.

Di fatto, Ale e Franz hanno portato su Rai2 un remake di Buona la prima!, uno dei loro programmi più longevi, andato in onda per anni su Italia 1, fino al 2017, con un aggiornamento del format.

Un ritorno che ne ha confermato il doppio volto: da un lato le potenzialità dell’idea per un piacevole intrattenimento, dall’altro una formula che rende molto complicato raggiungere l’efficacia comica. L’improvvisazione rende difficile riuscire a tirar fuori battute davvero divertenti o anche solo a sviluppare in maniera interessante gli spunti del suggeritore di turno.

Il risultato è stato qualche sorriso stiracchiato, sempre più rado man mano che l’orologio avanzava verso le due ore abbondanti di show.

Di seguito potrete ripercorrere la diretta della prima puntata di Improvviserai.

Apre la serata Federico Russo, che oltre ad introdurre lo show si presenta come suggeritore.

Subito dopo, il primo incipit: Ale e Franz sono stati appena ingaggiati per girare un film e hanno bisogno di una preparazione anche fisica.

Il suggerimento inviato da Federico Russo prevede che nell’ammettere la scarsa forma fisica i due comici inseriscano il maggior numero possibile di nomi di Stati.

Suona il campanello ed entra Maria Di Biase, che dice di provenire da un matrimonio. Anche lei è stata scritturata, come barista di infima categoria.
Franz, intanto, deve fare sfoggio di particolari doti in fatto di dizione.

Secondo trillo alla porta: entra Sandro (Alessandro Betti). Ha saputo del film e cerca di ricavarsi una parte parlando attraverso frasi celebri di film.

L’idea alla base dello spettacolo si conferma potenzialmente divertente, ma finora le vere risate sono state poche.

Mentre il film rischia di naufragare per la scarsa attitudine di Ale e Sandro, ai comici viene chiesto di richiamare Hansel e Gretel e Cappuccetto Rosso.


Di nuovo un suono alla porta. Ale e Franz devono andae ad aprire come in un film romanticissimo, ma ad arrivare sono Gigi Ross.
Dicono di non voler disturbare, però mettono sottosopra la casa.

Poi, diventano giornalisti spietati, fanno domande insistenti ed irridenti. Infine, Franz si trasforma in Forrest Gump.

Bussano alla porta e si palesa Sandro che è tornato come venditore porta a porta di cose del tutto inutili. Ale è un anchorman del TG1 che dà solo buone notizie, Franz un barman acrobatico ispirato a Tom Cruise e Sandro cerca di farsi adottare pensando alla prospettiva di un futuro nell’opulenza da parte dei due padroni di casa.

Infine, da Federico Russo arriva l’input di trasformarsi Vasco Rossi, Jovanotti ed Angelo Branduardi.

Fino a quando il campanello annuncia Gianmarco Tognazzi, il pignolo regista moscovita del film.
Cerca di capire chi può realmente far parte del cast.

Franz prova ad ingraziarsi il direttore e delegittima i suoi colleghi, ma non funziona e Tognazzi si orienta su Sandro.
SUbito dopo inizia ad insultare tutti gli aspiranti attori.

“La situazione può essere risolta solo da una riunione di condominio”, suggerisce Federico Russo negli auricolari. E allora l’appartamento di Ale e Franz diventa teatro delle tipiche discussioni tra condomini.

Per i tre attori, comunque, non ci sono grosse prospettive. Il regista non è affatto contento di loro e sta per lasciarli, quando gli concede un ultimo tentativo. Ale sta per agguantare un posto con un provino intenso, ma all’ultimo perde tutti  icrediti maturati.

La fase con Tognazzi sembra essere stata più compiuta e piacevole delle precedenti, per quanto il tasso di comicità sia rimasto basso.
Il rifiuto fa precipitare Franz nello sconforto e sale sul cornicione per buttarsi di sotto. Lo salva Sandro nei panni di un vigile del fuoco.

Finisce così la prima parte di Improvviserai, evidentemente registrata come una vera e propria puntata a sé, con i titoli di coda in chiusura.

La seconda inizia con Gabriele Corsi come suggeritore al posto di Federico Russo.


Ale e Franz
sono in casa e si preparano a ricevere amici per una festicciola, con tanto di torta da offrire.
La prima ad arrivare è Maria Di Biase, che però è gravata dagli influssi di una vena particolarmente pessimista.
Dopo aver inscenato un Paradiso terrestre, con Adamo, Eva, il serpente e la mela. Franz confessa il suo amore a Maria, scoperto grazie alle suggestioni di un sogno piccante.

Mentre i presenti si trasformano in artisti di un circo russo, arriva Sandro. Come un protagonista del programma “Malattie imbarazzanti”, inizia a preoccuparsi delle possibili fonti infettive o di malessere.
Arriva lo stesso il momento del brindisi, in rima.

Dalla festa in casa si passa ai giardini pubblici, dove Ale e Franz, Maria Di Biase e Sandro sono quattro baby sitter.

Tornati in casa, mentre la Di Biase e Sandro escono a comprare del vino, Gigi e Ross si palesanonei panni di un prete e del suo chierichetto, impeganti in una benedizione.

Ad un certo punto, Gigi e Ross assumono il ruolo di conduttori di Made in Sud – lo sono realmente stati fino a poche edizioni fa – e in casa inizia una puntata fittizia del comedy show.

Fino a quando l’ambiente cambia e il salotto diventa un coffee shop in cui i presenti assumono droghe leggere e poi un gruppo di adolescenti discute animatamente.

Mentre Ale e Franz sono impegnati con Sandro nel fantomatico ufficio di un commercialista, suona alla porta Giancarlo Magalli.

Porta in regalo delle piccole candele su consiglio di Gigi e Ross e poi cerca di farsi applaudire in tutti i modi. “Talmente simpatico che potrebbe lavorare in televisione”, dicono Ale e Franz.

Vanno verso la chiusura della puntata interpretando una serie tv decisamente di serie b, alla fine della quale Giancarlo Magalli diventa un tassista romano.

L’epilogo è segnato da un festeggiamento per l’arrivo di un nuovo anno.

La prima puntata di Improvviserai finisce qui.



0 Replies to “Improvviserai | Prima puntata 18 luglio 2019 | Con Magalli e Tognazzi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*