Connect with us

Intrattenimento

Allegria, Allegria, Allegria, conferenza stampa di presentazione

Allegria, Allegria, Allegria, la conferenza stampa di presentazione. A 10 anni dalla morte, il 7 e l'8 settembre la Rai dedica la programmazione al compianto Mike Bongiorno. Speciali del TG1, di Techetechetè e di Porta a Porta

Pubblicato

il

Allegria, Allegria, Allegria, la conferenza stampa di presentazione. A 10 anni dalla morte, il 7 e l'8 settembre la Rai dedica la programmazione al compianto Mike Bongiorno. Speciali del TG1, di Techetechetè e di Porta a Porta
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il ricordo inizierà al mattino di sabato 7 settembre con “Il caffè di Rai1 Estate”, seguito dal film “Totò lascia o raddoppia” – in cui recitò lo stesso presentatore – alle 16:45. Poi, “Allegria”, lo Speciale del TG1 curato da Vincenzo Mollica con la partecipazione straordinaria di Fiorello. Subito dopo, alle 21:25, un lungo Techetechetè intitolato “Amici ascoltatori, allegria”.

Bruno Vespa, dal canto suo, ha preparato una puntata straordinaria di Porta a Porta, “Dieci anni senza Mike”, con la moglie Daniela Zuccoli e il figlio Leonardo Bongiorno, oltre ad Amadeus, Carlo Conti, Flavio Insinna, Marco Liorni e tanti altri ospiti.

Rai 3 renderà il suo omaggio alle 13 di domenica 8 settembre con un puntata speciale de “I grandi protagonisti”. RaiStoria, invece, si impegnerà con due appuntamenti. Uno speciale del ciclo “Italiani”, l’8 settembre alle 21:10, intitolato “Michael Nicholas Salvatore Bongiorno, in onda Mike”, curato da Enrico Salvatori e Giuliana Mancini, con il contributo di Aldo Grasso. E “Il giorno e la storia”, un secondo speciale pensato per il day-time. Entrambi realizzati da Rai Cultura.

RaiMovie trasmetterà domenica mattina un altro film in cui Bongiorno è comparso come attore, “Ragazze d’oggi”, mentre dalle frequenze di Radio 1 arriveranno approfondimenti e servizi durante i Gr.

Alla conferenza stampa partecipano la moglie di Mike Bongiorno, Daniela Zuccoli, e il figlio Leonardo, Il Presidente della Rai Marcello Foa, L’Amministratore Delegato Fabrizio Salini, il Dirigente di Rai1 Gianvito Lomaglio e il giornalista Bruno Vespa.

La prima dichiarazione è quella del Presidente della Rai, Marcello Foa: “Mi viene un po’ di nostalgia. Nostalgia per un’Italia diversa, per una Rai spensierata, per l’allegria di Mike. Se la Rai oggi è quella che è lo deve anche a Mike. Fu il primo a capire le potenzialità della televisione di massa e a sfruttarle appieno. Bongiorno è stato il primo a portare la tv alla Rai – la tv che è diventata elemento di compagnia, informazione, intrattenimento – con una professionalità e una capacità di linguaggio che ancora oggi devono far riflettere.

Se è rimasto così tanto sulla cresta, lo deve al fatto che era un grandissimo professionista. Era capace di rimettersi sempre in discussione, di rinnovarsi e migliorare. Un esempio di longevità e di professionalità. È stato anche il primo a portare sugli schermi i cittadini normali, le persone qualunque, che spesso diventarono celebrità. Il suo insegnamento etico e professionale è oggi più valido che mai”.

A stretto giro, prende il microfono l’Amministratore Delegato della Rai, Fabrizio Salini: “Fiorello ricorda come il giovedì sera letteralmente non si uscisse di casa. Ecco, Mike è stato parte fondamentale della storia di questo paese. Raggruppava le famiglie, favoriva la coesione sociale, ha avuto un ruolo fondamentale nella diffusione di un certo linguaggio attraverso il suo modo, di fatto, unico di raccontare storie del nostro paese.

Ha importato in Italia il quiz show, ma forse sarebbe meglio dire che non l’ha realmente portato, l’ha proprio creato. Il quiz di Mike era del tutto particolare, con la sua capacità di fare un passo indietro che rendeva protagonista i concorrenti.
Questi festeggiamenti non sono e non volgiono essere un evento eccezionale. Per la Rai è un piacere ricordarlo, ma soprattutto averlo ogni giorno come punto di riferimento”.

Ora interviene Bruno Vespa, per presentare lo Speciale di Porta a Porta: “Aver avuto Mike in trasmissione è stato un sogno. Per me Mike è soprattutto quello di Lascia o Raddoppia. Perché quella del periodo – la stessa di quando ero bambino io – era l’Italia che cresceva, spensierata, fiduciosa verso il futuro.

Lo celebreremo ripercorrendo la sua storia e le sue trasmissioni, ma pure portando in studio Marco Liorni come “notaio” in un piccolo gioco che coinvolgerà i presentatori di oggi. Da Carlo Conti ad Amadeus a Flavio Insinna. Faremo, poi, un collegamento con Gerry Scotti dallo studio che Mediaset ha appena intitolato a Mike Bongiorno“.

Per chiudere, annuncia che durante Porta a Porta andranno in onda anche le interviste speciali a Matteo Renzi – che fu concorrente de La Ruota della Fortuna – e a Silvio Berlusconi, protagonista della sua storica avventura a Mediaset.

Gianvito Lo Maglio: “Quando la signora Bongiorno è venuta da noi quest’estate e ci siamo messi al lavoro, ci siamo preoccupati. Ricordare Mike Bongiorno non è facile, non è semplice farlo degnamente. Abbiamo chiamato subito Vincenzo Mollica – perché insieme a Fiorello meritavano di uno spazio adeguato – e insieme hanno realizzato un’intervista meravigliosa. Dopodiché, è arrivato Techetechetè, con uno speciale che avevamo pensato di chiamare “Mike e la Rai un amore senza fine”, realizzato con immagini e fuori onda inediti. Poi, non poteva mancare Bruno Vespa. Ma sarà tutta la migliore squadra di Rai1 a lavorare al ricordo. Non poteva che essere così. Inutile dire cosa è stato Mike per l’unificazione del Paese, per l’Italia e gli italiani”.

Daniela Zuccoli, moglie di Mike Bongiorno: “Come moglie di Mike non sono stata mai abituata a parlare troppo in pubblico. Mike forse sarebbe contento di vedere me qui, a parlare di lui. Quello che trovo speciale è tutto ciò che sta avvenendo in questi tre giorni attorno alla sua morte. Non solo con queste 12 ore di trasmissioni Rai. Ovunque, sia sulle reti della concorrenza, sia sui social, per strada.

Immaginavo che quest’anno ci sarebbe stata una rincorsa per avere interviste, disordine e frenesia, una corsa alla realizzazione di un ricordo adeguato. Allora, sono venuta in Rai dicendo: ‘So già che verranno fatte molte cose, le uniche che vi posso portare sono Vincenzo Mollica e Fiorello’ che avevo organizzato personalmente in quei giorni.

L’unica altra cosa che ho chiesto è stata di poter mettere a disposizione un numero per una raccolta di beneficenza per la Fondazione Mike Bongiorno.
Vorrei che non fosse ricordato solo come presentatore di quiz, vorrei fosse ricordato come uomo che ha fatto un po’ di storia d’Italia. Abbiamo un premio in casa che ricorda come abbia ‘venduto la tv agli italiani’. Ha unificato nord e sud, ha unificato la lingua, un merito anche particolare, visto che veniva dagli USA. Tutte le città che vogliono una via intitolata a Mike ora possono averla, viso che sono passati 10 anni dalla sua scoparsa.

Le Reti unificate non si sono mai viste, erano una cosa difficile. Quando la Rai mi ha dato il suo sì, sono andata da Mediaset e anche loro mi hanno dato la massima disponibilità, confermando la volontà di regalare anche loro 12 ore di trasmissione a Mike. Ieri gli hanno anche intitolato uno studio.
Mi viene da dire a Mike, con un pizzico di commozione: ‘Nella vita hai sempre unito tutti e stai ancora unendo tutti: la tua famiglia e le aziende per cui hai lavorato’”.

Adesso, al microfono c’è Leonardo Bongiorno, il più giovane dei figli di Mike Bongiorno: “Innanzitutto, lasciatemi dire che oltre ad un grande papà ho una grande mamma.

Ci tengo a parlare delle borse di studio che metteremo a disposizione con la Fondazione Mike Bongiorno. Nei quiz viene premiato il più preparato e più appassionato. E questo è ciò che abbiamo pensato di trasferire alla fondazione. La filosofia che più rappresenta il lavoro di papà. Gireremo le università di tutta Italia, troveremo gli studenti più meritevoli e con un ISEE basso, gli daremo un’opportunità.

Ho visto in anteprima il prodotto di Rai Cultura e sono rimasto quasi scioccato. Ovviamente, già sapevo al storia di mio padre, ma mi ha permesso di ripercorrere da dove arrivano tutti i valori e gli insegnamenti che mi ha tramandato, anche e soprattutto nella sua vita privata”.

Silvia Calandrelli, Direttrice di Rai Cultura, parla degli speciali curati per l’occasione: “Abbiamo voluto realizzare un film- documentario che racconta Mike. Mike è diventato un aggettivo, un sostantivo che evoca tutto ciò che ha realizzato in maniera unica. Ci premeva di più concentrarci sul sistema di valori che ha trasmesso. Portava nelle case dei italiani la competenza, la conoscenza.

Rai Cultura non poteva non raccontarlo. Dalle origini, pioniere della televisione pubblica, al Mike pioniere di quella commerciale e satellitare. Un uomo da guinness dei primati.
Voglio ringraziare pubblicamente la famiglia Bongiorno per il contributo che hanno dato alla realizzazione del lavoro.
Con Aldo Grasso abbiamo recuperato e digitalizzato documenti straordinari che faremo vedere. Ha curato anche la voce dell’Enciclopedia Treccani dedicata a Mike Bongiorno e il suo contributo è stato fondamentale”.

Arrivano le domande dei giornalisti

L’iniziativa si sposa con il pubblico della Rai. È anche una strategia di comunicazione della tv pubblica? Ci sono altri personaggi su cui si sta lavorando?

Silvia Calandrelli: Rai Storia e Rai Cultura stano realizzando una storia della televisione, con le biografie di tutti i grandi personaggi che hanno fatto la storia di questa azienda. Andrà in onda da novembre.

L’Aministratore Delegato Fabrizio Salini: “Non è una vera strategia. Per il servizio pubblico è un dovere. Non dimentichiamo chi ha fatto la storia della Rai e della televisione”

Daniela Zuccoli: “Più volte ho provato a realizzare un Museo della tv. Ovviamente non solo per Mike. Non sono mai riuscita a farlo, ma ora il Sindaco di Milano mi ha dato la sua disponibilità. Spero che anche la Rai faccia lo stesso”.

Conosciamo tutti il Mike pubblico. Daniela Zuccoli, ci racconta Mike Bongiorno come marito? Era consapevole della sua grandezza?

Daniela Zuccoli: “In questi giorni ho fatto tante interviste. Tutti mi chiedono i lati più privati di Mike. Posso dire che sono stata 40 anni con lui, la vita insieme era magnifica perché lui aveva sempre voglia di vivere. Non lo spaventava nulla, ogni giorno era una sorpresa, non mi sono mai annoiata, eppure mi annoio facilmente. Certo, era molto occupato per lavoro, ma siamo una famiglia fortunata e ringrazio sempre il cielo di essere stata sua moglie. Lo sento vicino tutti i giorni”.

Leonardo Bongiorno: “Papà era di una generazione con i valori di un tempo, un po’ formale nell’atteggiamento. Però, soprattutto quando sono nato io, lui si è sciolto. Con me ha iniziato ad aprirsi ed io ho avuto la fortuna di essere coccolato. Da anziano mi diceva sempre che ero il bastone della sua vecchiaia. In quegli anni sono uscite dolcezza bontà, umanità.

La conferenza stampa di Allegria, allegria, Allegria finisce qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Scherzi a parte 2021 puntata 12 settembre: Orietta Berti vittima in diretta

Torna in prima serata, dopo tre anni di stop, lo show dedicato agli scherzi ai personaggi dello spettacolo condotto da Enrico Papi. Tra le vittime della prima puntata: Arcuri, Elia, Vissani, Roncato.

Pubblicato

il

Scherzi a parte 2021 12 settembre Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica 12 settembre, in diretta dalle 21.25 su Canale 5, va in onda la prima puntata di Scherzi a Parte 2021. La quindicesima edizione è condotta da Enrico Papi che torna in Mediaset a distanza di quattro anni.

Il conduttore è affiancato da alcune presenze femminili che si alternano nelle sei puntate previste. Tra queste Elisabetta Gregoraci, Antonella Fiordelisi, Miss Mondo Estefania Bernal e Miss Italia Carolina Stramare.

Le vittime della prima puntata sono Antonella Elia, Manuela Arcuri, Andrea Roncato e Gianfranco Vissani. I protagonisti sono presenti in studio per commentare il proprio scherzo.

Scherzi a parte 2021 12 settembre studio

Scherzi a parte 2021, la diretta del 12 settembre

Nella diretta del 12 settembre Enrico Papi accoglie in studio le vittime degli scherzi della prima puntata. Sono Antonella Elia, Gianfranco Vissani, Manuela Arcuri ed Andrea Roncato.

Entra in studio anche Carolina Stramare, assistente degli scherzi della puntata d’esordio. Il conduttore annuncia che la troupe di Scherzi a Parte cercherà di fare uno scherzo in diretta anche ad Orietta Berti. 

Il complice è Mario Giordano, che ha telefonato alla Berti per invitarla a Fuori dal coro, in onda eccezionalmente di domenica. La Berti, che ha accettato, è appena uscita dall’hotel in cui soggiorna. Il figlio Otis le spiega però che la macchina non parte. Antonella Elia, facendo finta di essere parte della produzione di Giordano, li rassicura spiegando che manderà loro un’altra auto.

Scherzi a parte 2021 12 settembre vissani

Scherzi a parte 2021, Gianfranco Vissani

La produzione ha scelto di realizzare una candid a Gianfranco Vissani, che come tutti i ristoratori, era contrario alle chiusure prolungate imposte dal Governo in quanto il settore necessitava di ripartire.

Enrico Papi finge di mandare una troupe di Stasera Italia per documentare la riapertura della sua attività, prevista per l’indomani.

Nel corso dell’intervista arriva una squadra della Asl per controllare ogni angolo del ristorante. Vissani si infastidisce ed utilizza un linguaggio molto colorito, insistendo sul fatto che non è lui il titolare, bensì il figlio. Il team però entra lo stesso nel locale per iniziare l’ispezione suscitando l’ira della vittima.

Gli operatori contestano a Vissani di non aver rispettato, ad esempio, il distanziamento tra i posti a tavola.  Ma anche di non aver igienizzato gli ambienti rischiando delle sanzioni. Vissani si tranquillizza quando scopre che si tratta solo di uno scherzo.

Scherzi a parte 2021 12 settembre Orietta Berti

Orietta Berti

Nel frattempo arriva l’auto per Orietta Berti. Una volta salita Manuela Arcuri fa finta di essere l’assistente vocale della vettura tecnologica. L’autista si ferma improvvisamente spiegando che la macchina presenta un guasto. 

L’autista e il manager aprono il cofano per controllare. Chiamano l’assistenza e l’operatore obbliga loro a non toccare un particolare cavo che invece manomettono. Orietta Berti rimane così bloccata nell’automobile che viene caricato dal carro attrezzi.

Poco dopo il carro attrezzi e l’auto in cui si trova la Berti, viene caricata da un secondo carro attrezzi. Interviene in studio il pilota Giancarlo Fisichella che spiega agli spettatori che è raro vedere un carro attrezzi su un altro carro attrezzi e con un’altra vettura. Garantisce che nonostante la situazione complessa si può procedere tranquillamente con lo scherzo.

Scherzi a parte manuela arcuri

Scherzi a parte 2021, Manuela Arcuri

Viene mandato ora lo scherzo a Manuela Arcuri. Il suo agente, complice di Scherzi a parte, telefona all’attrice per proporle un lavoro. E’ stata ingaggiata da un parco divertimenti di Roma per realizzare lo spot della riapertura. Ma anche il video tutorial per spiegare le nuove giostre che hanno realizzato negli ultimi mesi.

L’Arcuri è obbligata ad indossare il costume da coniglio, mascotte della struttura. L’attrice riesce ad estrarre con molte difficoltà la testa. L’attrice deve fare anche un giro sulle montagne russe che detesta.

Durante la registrazione dello spot, il vagone, dapprima fermo, parte improvvisamente. Terminata la corsa, la Arcuri è terrorizzata e vorrebbe qualche minuto di pausa per riprendersi.

Gli addetti ai lavori si scusano con lei per l’accaduto spiegandole che si è trattato di un innesco automatico. Il vagone però parte nuovamente fermandosi dopo pochi metri. Rimane bloccata per molto tempo fino a quando due tecnici la raggiungono a piedi. Durante il soccorso litiga animatamente con uno di loro per la sua maleducazione ed arroganza.

Le montagne russe si azionano nuovamente e al termine del secondo giro Manuela Arcuri scopre che è in realtà uno scherzo.

Scherzi a parte antonella elia

Scherzi a Parte 2021, 12 settembre, Antonella Elia

La terza vittima della prima puntata è Antonella Elia. Si trova in vacanza con il suo fidanzato Pietro in una località di mare dove hanno affittato un villino. Quando decidono di fare un giro in gommone, la loro camera viene messa completamente a soqquadro dalla troupe di Scherzi a parte per mettere in scena un furto.

Antonella Elia scoppia in lacrime perché le hanno rubato anche il cellulare. La coppia si reca immediatamente dal direttore della struttura che li ospita per denunciare l’accaduto. Dalle immagini di sicurezza si rendono conto che il giovane ladro lo avevano visto la sera prima a cena. 

Pietro Delle Piane è inoltre costretto a confessarle che il ragazzo in questione ha anche tentato di baciarlo. La coppia rintraccia il ragazzo ed Antonella Elia gli chiede spiegazioni sul furto. Il giovane risponde che lui e Pietro hanno una relazione da molto tempo ma Pietro non ha mai avuto il coraggio di confessarlo alla compagna. Si tratta però solo di uno scherzo.

Nel frattempo Orietta Berti, che è ancora chiusa nel van, sta iniziando a perdere la pazienza perché vuole scendere. Dopo un’ora e mezza arriva presso gli Studi Mediaset e la avvisano che è su Scherzi a parte. Quando entra in studio, ancora scossa, racconta di aver avuto paura che il veicolo potesse ribaltarsi. All’improvviso le compare la sua sosia.

Scherzi a parte 2021 12 settembre carolina stramare

Lo scherzo di Carolina Stramare

Carolina Stramare ha realizzato uno scherzo ad alcuni tassisti. Dopo aver spiegato loro di essere un influencer registra a bordo dei video per sponsorizzarli ma una volta giunta a destinazione la Stramare scappa sempre via senza pagare la corsa.

Scherzi a parte 2021 12 settembre andrea roncato

Scherzi a parte 2021, Andrea Roncato

Enrico Papi manda in onda lo scherzo ad Andrea Roncato. Ha il desiderio di recarsi a Venezia per il Festival del Cinema come protagonista. Così la produzione di Scherzi a parte gli fa credere di aver ottenuto un riconoscimento alla carriera. 

Roncato e la moglie raggiungono così Venezia. Quando arrivano nell’hotel in cui si svolgerà la premiazione, scoprono di non essere nella lista degli invitati.

Dopo ore di attesa viene contattato dall’organizzatore dell’evento che comunica loro di raggiungere un’altra location. Per arrivare devono affrontare 30 minuti di navigazione. Arrivati a destinazione scoprono di dover tornare indietro.

Tornato al punto di partenza Roncato si confronta con l’organizzatore del premio. Quest’ultimo confessa che il riconoscimento era in realtà per Patrick Ray Pugliese. L’ex gieffino aveva inizialmente rifiutato ma il giorno prima dell’evento aveva cambiato idea. L’organizzatore però si era dimenticato di avvisare Roncato. L’attore è furioso per l’accaduto. Gli animi si placano quando scopre che si trova su Scherzi a parte.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

I Soliti Ignoti – diretta della prima puntata di domenica 12 settembre 2021, gioca Alberto Matano

Tornano questa sera domenica 12 settembre 2021 le nuove puntate del game show condotto da Amadeus

Pubblicato

il

I Soliti Ignoti Il Ritorno
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I Soliti Ignoti Il Ritorno torna con nuove puntate questa sera 12 settembre 2021.

Segui con noi la diretta del game show a partire dalle ore 20:30 su Rai 1.

I Soliti Ignoti Il Ritorno – Le novità delle nuove puntate

I Soliti Ignoti – Il Ritorno” come la scorsa edizione è condotto da Amadeus. Anche per questa nuova stagione è prevista la partecipazione di personaggi famosi in qualità di concorrenti. Il montepremi, infatti, in caso di vincita, andrà totalmente in beneficenza.

Qui alcuni nomi dei concorrenti delle prime puntate: Alberto Matano, Antonella Clerici, Gigi e Ross, Francesca Fialdini, Bianca Guaccero, Cristiano Malgioglio e le sorelle Loretta e Daniela Goggi. 

Quest’anno, inoltre, ci sarà un nuovo aiuto a disposizione dei concorrenti, oltre ai tre indizi e all’incontro ravvicinato. “La fotona” consentirà ai partecipanti di vedere una foto inerente al passato dell’identità ignota da indovinare.

La diretta della prima puntata

Amadeus dà il via alla prima puntata della stagione de I Soliti Ignoti – Il Ritorno presentando il concorrente della serata: Alberto Matano, giornalista e noto conduttore televisivo.

Le identità da indovinare in totale sono otto. 

Alberto Matano I soliti Ignoti

Il primo ignoto a presentarsi è Emma, ventiduenne di Milano. Il giornalista ne riconosce subito la delicatezza e il portamento, ipotizzando che sia un modella manista. L’identità vale 5mila euro e la risposta è corretta.

L’ignoto numero due è Matteo, 25 anni e proveniente da Novara.

Matteo I soliti Ignoti

Matano chiede subito l’indizio: 

Colleziono tutto, dagli scontrini ai sacchetti dei negozi

Per prima cosa scelgono il modello

Una volta ho portato due ragazze a casa mia in due giorni diversi. Mia madre, vedendone una, le ha detto: “ma tu ieri avevi i capelli diversi?” e lei: “No, mai io ieri ero a casa.”

Secondo Matano, il ragazzo confeziona bomboniere. La sua identità ha un valore di 64mila euro ed è corretta.

Il terzo ignoto è Avio, sessantottenne di Roma. Matano deduce che l’ignoto sia un fischiatore. Il valore della sua identità è di 3mila euro e la risposta è corretta. Avio si esibisce in studio per mostrare la sua professione.

Stefania è il quarto ignoto, ha 35 anni e viene da Cellole. Alberto Matano chiede di vedere la Fotona, che la ritrae da bambina intenta a giocare con una paletta. L’indizio gli fa pensare che Stefania riveli i volti dei sarcofagi. La sua identità vale 33mila euro, ma prevede l’imprevisto secondo cui Matano, nel caso di mancata vittoria, perde tutto il montepremi. Non è questo il caso perché la sua intenzione è corretta.

Stefania I Soliti Ignoti Il Ritorno

I Soliti Ignoti Il Ritorno – diretta domenica 12 settembre, gioca Alberto Matano

Il quinto è ignoto è Iole, ventisettenne di Reggio Calabria. Matano deduce che la ragazza personalizzi timbri per ceralacca. 

La ragazza svela il valore della sua identità di 100mila con imprevisto. Purtroppo la risposta non è corretta e Matano perde tutto.

 

La sesta è Alissa, ventiquattrenne di Udine. Il concorrente chiede il secondo indizio:

Ho fatto la figuraccia quella volta che al supermercato ho tentato di pagare con la tessera sanitaria invece che con la carta di credito

Il mio motto è viva il  venerdì

Tutto quello che avanza va messo in frigo

Alissa I Soliti Ignoti Il Ritorno

Il settimo ignoto è Luca, 44 anni di Roma. Matano chiede il terzo indizio:

Vengo soprannominato il vipera perchè alcune volte sto in disparte, ma quando parlo colpisco

Mi capita che quando sono in filia qualche vecchietta mi attacca bottone, raccontandomi tutta la sua storia

I Papi ne erano avidi consumatori

Il concorrente deduce allora che personalizzi timbri per ceralacca. La risposta è esatta e guadagna 24mila euro.

L’ultimo ignoto è Gianluca, venticinquenne di Foggia. Matano chiede l’incontro ravvicinato, dopodiché risponde che il ragazzo noleggia catamarani. La risposta, però, è errata, e in questa maniera perde 15 mila euro.

A questo punto si svela Iole come colei che noleggia catamarani, e Gianluca come colui che coltiva la salicornia.

Il parente misterioso, diretta della prima puntata di domenica 12 settembre

Amadeus fa entrare il parente misterioso: Francesca. 

Matano decide di non raddoppiare il montepremi perché ha intenzione di scoprire il grado di parentela. Francesca è la madre del concorrente ignoto e ha 53 anni.

Francesca I Soliti Ignoti Il Ritorno

Il montepremi attuale è di 30mila euro e il concorrente decide di non consentire l’eliminazione di alcuni ignoti, perché questo comporterebbe la riduzione della somma.

Ciò nonostante la sua intuizione è quella iniziale: pare che Francesca sia la mamma di Iole, l’ignoto numero cinque con cui, precedentemente, aveva perso tutto il montepremi.

Restano solo Iole e Gianluca all’interno dello studio, e Amadeus deve svelare se la risposta di Alberto Matano sia corretta o meno.

L’intuizione del giornalista è corretta. Iole è la figlia di Francesca.

Alberto Matano vince così 30mila euro che andranno in beneficenza alla fondazione Terre des Hommes, che si impegna nella difesa dei diritti dei bambini.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Il Castello delle Cerimonie 10 settembre: Il matrimonio di Maria e Pasquale

Nella seconda puntata della nuova edizione il Castello si prepara ad accogliere Maria e Pasquale che celebrano le loro nozze.

Pubblicato

il

Il Castello delle cerimonie 10 settembre Real Time
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Venerdì 10 settembre va in onda su Real Time, in seconda serata, Il Castello delle Cerimonie 5.

Nella seconda puntata della nuova edizione Donna Imma e Matteo sono pronti ad accogliere al Grand Hotel La Sonrisa Maria e Pasquale che festeggiano il loro matrimonio. 

Il Castello delle cerimonie 10 settembre Maria Pasquale

Il Castello delle Cerimonie, diretta del 10 settembre

Nella puntata del 10 settembre i protagonisti sono Maria e Pasquale, che si sono conosciuti 5 anni fa. All’epoca Pasquale pesava circa 150 kg ma in seguito ad un intervento chirurgico ne ha persi 53.

Nel frattempo Donna Imma e la cugina Annapaola accompagnano un gruppo di bambine nella Notte delle Streghe (tra il 23 e il 24 giugno) a raccogliere delle noci. Si tratta di un antico rituale. Il giorno successivo preparano il Nocino, un liquore tradizionale.

Maria, Pasquale e i familiari intanto arrivano al Castello per discutere con Matteo del menù del pranzo del matrimonio. Oltre ad essere abbondante e variegato di piatti a base di carne e di pesce, deve contenere anche pasta, patate e provola.

Il Castello delle cerimonie 10 settembre prova abito

La prova degli abiti da sposa

Maria viene accompagnata dai parenti in atelier per scegliere l’abito. Il primo, di colore beige con cappellino con dettagli in organza, non viene apprezzato dai presenti.

Il secondo invece è in tulle e seta con dettagli di paillettes con scollo a barca. Nonostante sia bianco, è considerato troppo semplice. Il terzo, sempre bianco e leggermente più pomposo, è adornato di dettagli in pizzo e swarovski, soprattutto nel corpetto. Sarà questo l’abito che indosserà il giorno delle nozze.

Il Castello delle cerimonie 10 settembre nozze castello

Il Castello delle Cerimonie, il matrimonio

Dopo aver celebrato le nozze Maria e Pasquale arrivano al Castello. Vengono serviti due antipasti, di mare e di terra. La sposa però essendo intollerante al pesce dovrà rinunciare ad alcune portate.

Intanto Donna Imma e Matteo raggiungono la sala per salutare i propri ospiti. Come di consueto Donna Imma augura agli sposi: “100 anni di felicità sempre vissuti in buona salute, sempre insieme e come i vostri cuori desiderano”.

Nel corso dei festeggiamenti si esibiscono Lady Sasha e Francesco Merola (figlio di Mario Merola).

Il banchetto prosegue fino a tarda notte. Si arriva infine al classico taglio della torta durante il quale prende il via lo spettacolo dei fuochi d’artificio. Pasquale racconta che tornerà nuovamente al Castello per festeggiare il battesimo del suo primogenito, qualora diventasse genitore.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it