Connect with us

Intrattenimento

Le Iene Show – 10 ottobre – Indagato il presidente della Multiservizi

Quarta puntata de Le iene show in onda alle 21.10 Alla conduzione torna il trio Roma, Golia e Viviani
Avatar

Pubblicato

il

Le Iene Show – 10 ottobre
Quarta puntata de Le iene show in onda alle 21.10 Alla conduzione torna il trio Roma, Golia e Viviani
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna l’appuntamento con le Iene Show, questo giovedì con inchieste irriverenti  ma anche con servizi basati sull’attualità e sulle innumerevoli ingiustizie perpetrate da un capo all’altro d’Italia. Questa è la cifra caratteristica che contraddistingue il programma creato da Davide Parenti

Le Iene Show – 10 ottobre – diretta della puntata

La puntata parte con un rapido servizio sui bandi di medicina.

Secondo una ricerca de Le Iene molti partecipanti ai bandi per entrare a medicina imbrogliano.

Nel servizio è spiegato come attraverso un auricolare si riesca a ricevere dei consigli indispensabili per superare la prova.

Ospedali da sogno

Si torna nell’eccellenza romana nella cura dei bambini.

Gaetano Pecoraro attraverso gli ambulatori dell’ospedale scopre una cura che potrebbe rivelarsi molto importante per la cura di alcune leucemie.

Il professor Locatelli racconta e spiega di una cura che agisce direttamente con e sulle cellule chiamata Car-T.

La iena fa visita ad alcuni bambini ed ai loro genitori per capire come si vive in queste difficili situazioni.

La grande “monnezza”

Le Iene Show – 10 ottobre - La grande monnezza

Filippo Roma torna a parlare de “La grande Monnezza” la storia dei disservizi sull’immondizia a Roma.

Martedì avevamo visto l’intervista al presidente della Roma Multiservizi che dopo il servizio è stato indagato.

Nella seconda parte dell’inchiesta assistiamo ai discorso tra Filippo Roma ed alcuni ristoratori del centro di Roma.

Purtroppo la iena ascolta le serie problematiche dei commercianti che raccontano la catena senza fine che sta creando questo problema.

I ristoratori infatti vengono danneggiati dall’AMA che multa loro se lasciano l’immondizia oltre l’orario stabilito ma in realtà i sacchi sono la perchè gli addetti non passano a ritirare nulla.

Filippo Roma riesce ad avere un confronto più diretto con la sindaca Raggi che accusa la redazione di non avergli fornito il materiale.

Le ulteriori pressioni fatte sulla Raggi hanno portato la sindaca a portare il caso in procura.

Le Iene Show – 10 ottobre – Il mistero dei Bronzi di Riace

A distanza di una settimana Le Iene tornano a parlare del caso dei Bronzi di Riace.

Con l’aiuto dello studioso Giuseppe Braghò, L’inviato de Le Iene continua ad indagare sul presunto ritrovamento di un un terzo bronzo di Riace munito di uno scudo ed una lancia.

Braghò è convinto del ritrovamento di un terzo bronzo e per avvalorare la tesi, in questo servizio, la iena va ad intervistare l’ispettore responsabile del recupero dei bronzi, Giovanni Guzzo.

L’ispettore dice più volte di essere stato piuttosto confuso al termine della compilazione ed invita gli interessati a parlare con l’autore del ritrovamento, Mariottini.

Quattro fratelli strappati ai genitori

Roberta Rei si occupa di un caso molto spinoso: si tratta di quattro fratelli strappati durante la loro infanzia per un grosso malinteso.

L’unica femmina dei quattro fratelli vene violentata dal vicino di casa  ed a causa di ciò denunciò insieme a sua mamma il fatto.

Da questo fatto increscioso nacquero una sere di malintesi; i fratelli della ragazza, interrogati dagli agenti, subirono le pressioni dell’interrogatorio, dicendo alcune bugie riguardanti un comportamento mai assunto dei loro genitori.

I coniugi sono stati sottratti dei loro figli per delle accuse di pedofilia e nemmeno quanto finalmente vennero assolti la situazione si risolse completamente.

Infatti i veri genitori dei ragazzi non sono mai riusciti ad ottenere la patria podestà sui loro ragazzi, nemmeno ora che sono riusciti a riunirsi tutti quanti.

Adesso i quattro ragazzi ed i loro genitori vivono insieme ma i giovani non possono riprendere il cognome dei genitori a causa di un cavillo

La morte di Peppino Impastato diventa un affare

Ismaele La Vardera si occupa del casolare dove fu ammazzato Peppino Impastato, che sta diventando oggetto di speculazione.

Il povero Peppino fu ucciso dalla mafia dentro al casolare e poi venne fatto esplodere sulle rotaie.

Quel bene ormai è diventato famoso non solo a Cinisi ma in tutta Italia.

Il casolare appartiene al farmacista del paese che lo ha comprato ma anche abbandonato.

Il fratello di Peppino vuole salvare quello che sta diventando un vero e proprio rudere ma ne lui ne il sindaco riescono ad acquistarlo a causa delle cifre spropositate chieste dal proprietario.

Dopo il servizio de Le Iene pare essere stata avallata l’ipotesi dell’espropiazione da parte dello stato, resta da vedere come proseguirà la vicenda.

Le Iene Show – 10 ottobre – Chi ha ucciso Angelo Vassallo?

L’omicido del sindaco Angelo Vassallo è ancora ad oggi qualcosa di irrisolto.

L’uomo che veniva soprannominato “il sindaco pescatore” per il suo mestiere precedente, era tanto amato e tanto odiato, stando a quanto dicono i conoscenti.

L’uomo fu ritrovato morto dentro la sua vettura morto a causa di una scarica di proiettili sparati da una pistola molto piccola.

L’unico indagato è un ex Carabiniere ma probabilmente c’è ancora altro da scoprire.

Giulio Golia cerca di scoprire il più possibile sulla vicenda anche attraverso le dichiarazioni dei figli della vittima.

Il principale indiziato sembra essere il colonnello Cagnazzo costretto a trasferirsi a Frosinone dopo le accuse mosse nei suoi confronti.

Nella dichiarazione rilasciata dal Carabiniere il mandante dell’omicidio dovrebbe essere un brasiliano appartenente ad una banda di spacciatori del posto.

Giulio Golia rintraccia e raggiunge Cagnazzo e cerca di capire la sua versione dei fatti.

Dopo il solito riepilogo dei servizi andati in onda termina la puntata

 

 


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista che nel corso degli anni si è cimentato negli ambienti di : calcio, spettacolo e Wrestling. So relazionarmi con tutti e sono sempre disponibile ad ascoltare l'opinione degli altri. Ho avuto esperienze organizzative e mi sono trovato a mio agio. Direttore,News broadcaster ed editorialista per un sito di Wrestling.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Avanti un altro 2021 da lunedì 8 marzo su Canale 5

Torna Paolo Bonolis affiancato dalla sua spalla storica Luca Laurenti. Molti i personaggi confermati, altri sono nuovi.
Stefano Della Felce

Pubblicato

il

Avanti un altro 2021
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Avanti un altro 2021 arriva su Canale 5 a partire da lunedì 8 marzo. L’appuntamento è nella fascia preserale, alle ore 18.45, su Canale 5. Il programma festeggia i suoi primi 10 anni di esistenza sul piccolo schermo. Paolo Bonolis, storico mattatore del programma, torna alla guida del preserale più bizzarro della TV, come sempre affiancato dalla sua spalla Luca Laurenti.

Avanti un altro 2021 da lunedì 8 marzo personaggi confermati

Come da tradizione, in ogni puntata una lunga fila di concorrenti prova a giocarsi il tutto per tutto per aggiudicarsi vittoria e montepremi, in un clima di allegria e leggerezza. Il tutto in linea con le misure sanitarie anti-Covid.

Sempre presente il mitico salottino, l’ex minimondo, popolato da persone comuni ma originali, che pongono ai concorrenti domande scelte in base alle proprie passioni e interessi.

L’affollato living è capitanato da Miss Claudia (Claudia Ruggeri). Già vista nei ruoli di Poliziotta e di Supplente, prima di assumere questa nuova identità.

Tra le figure storiche sono confermati la dottoressa Maria Mazza, lo iettatore Franco Pistoni, il bonus Daniel Nilsson, la bona sorte Francesca Brambilla e la regina del web Laura Cremaschi. Spicca, infine, la bonas Sara Croce. Ma non mancheranno nuovi, originali, personaggi.

La sfida che incoronerà il campione della puntata è, come consuetudine, tutta al contrario: nel gioco finale – negli anni assurto a vero cult – il concorrente, per vincere, dovrà dare 21 risposte, ma tutte rigorosamente sbagliate.

Avanti un altro: dettagli del game show

La prima puntata andò in onda il 5 settembre del 2011. Da allora il format ideato da Bonolis e Stefano Santucci è stato esportato in tutto il mondo. Dalla Spagna all’Albania, Ungheria, Bulgaria, Polonia, Turchia, a Brasile, Cile, Canada, Paraguay e Vietnam.

Un successo internazionale, determinato anche dalla cura con la quale i personaggi dello show – nati dalla mente del conduttore e degli autori – sono stati scovati tra le migliaia di candidature ricevute.

In Italia, in particolare,  sono stati fondamentali i casting di SDL2005, società che fin dalla prima edizione se ne è occupata, ricercando lungo l’intera penisola concorrenti, cast e pubblico.

Inoltre prossimamente lo show avrà alcune puntate trasmesse in prima serata, sempre su Canale 5.

Avanti un altro 2021 è prodotto da Endemol Shine Italy e Mediaset.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo, tutte le dichiarazioni

Ultimo incontro di Amadeus con la Stampa per un bilancio sulla 71° edizione del Festival. Tutte le dichiarazioni degli intervenuti.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alle 12.00 di oggi, domenica 7 marzo 2021, si tiene l’ultima conferenza stampa di Sanremo 2021. Amadeus risponde alle domande dei giornalisti presenti in sala ed in collegamento per un bilancio di questa edizione del Festival.

Nella serata finale della kermesse sono stati eletti vincitori i Maneskin con Zitti e Buoni. Secondi Francesca Michielin & Fedez con Chiamami per nome. Ermal Meta, che era dato come super favorito, si è classificato invece al terzo posto con Un milione di cose da dirti. Nella quinta ed ultima serata del Festival è tornato ad esibirsi anche il vincitore della categoria Nuove Proposte. Si tratta di Gaudiano con la sua canzone Polvere da sparo.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo conferenza

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo, la diretta

Inizia la diretta. Sono presenti l’Amministratore delegato Rai Fabrizio Salini, l’Amministratore Delegato Rai Pubblicità Giampaolo Tagliavia, il Direttore di Rai 1 Stefano Coletta ed il suo Vice Claudio Fasulo. E ancora il Direttore di RaiPlay Elena Capparelli, l’Assessore sanremese al turismo Giuseppe Faraldi ed il Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri.

Il primo ad intervenire è Alberto Biancheri: “Ci tengo a ringraziare Amadeus, Fiorello e la Rai per essere riusciti a realizzare un’edizione così complicata in un momento delicato per il nostro Paese. Un ringraziamento va anche a voi giornalisti perché comprendo le difficoltà che siete stati costretti ad affrontare”.

Prende la parola Amadeus: “Sono felicissimo per questa edizione del Festival. Non mi riferisco solo agli ascolti ma per tutto ciò che siamo riusciti a realizzare. Voglio ringraziare tutti gli artisti che hanno partecipato e sono certo che molti di loro saranno i super Big di domani. Un ulteriore grazie lo rivolgo a Fiorello perché ha portato allegria e felicità nelle case degli italiani. E’ stato difficile fare intrattenimento con un teatro vuoto. Dopo il senso di smarrimento della prima sera, siamo riusciti comunque a concludere il Festival nel migliore dei modi. Sono cinque serate che non dimenticheremo mai. Voglio ringraziare anche Lucio Presta, che mi è stato di supporto, il mio ufficio stampa, i miei collaboratori e anche la mia famiglia”.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo Coletta

Sanremo 2021 conferenza stampa, Direttore di Rai 1 Coletta, Capparelli

E’ il turno del Direttore di Rai 1 Stefano Coletta: ” La serata di ieri sera dimostra che sono entrati nel nostro vocabolario musicale ed emozionale anche artisti che fino ad una settimana fa forse neanche conoscevamo. Ringrazio i 650 colleghi che sono stati coinvolti nell’organizzazione di Sanremo, sia in presenza all’Ariston sia in altre sedi extra-Sanremo. E’ stato un evento nel quale abbiamo rispettato tutti i protocolli sanitari vigenti per garantire che il Festival potesse svolgersi in sicurezza. Ringrazio Amadeus perché ha sempre mantenuto equilibrio e pazienza anche nei momenti più complessi.”

Il Direttore si occupa poi degli ascolti della serata finale. La prima parte ha registrato il 49,95% di share mentre nella seconda parte il Festival ha sfiorato il 63%. I picchi di ascolto si sono registrati con il ricordo di Dante e l’omaggio a Little Tony da parte di Fiorello, e durante l’esibizione degli Urban Theory.

Nel corso della conferenza interviene anche Elena Capparelli, Direttore di RaiPlay: ” Secondo i dati delle piattaforme digitali, Sanremo 2021 è stata l’edizione più social di sempre. Su RaiPlay vi è stata una crescita del 30% di fruizione di contenuti sanremesi. Abbiamo pubblicato 550 clip ed oltre 2.000 post. E’ stato un grande lavoro di squadra che ha portato un alto gradimento digitale di pubblico”.

Sanremo 2021, interventi Fasulo, Tagliavia

Prende la parola Claudio Fasulo: “Sul podio sono arrivate le canzoni più apprezzate dal pubblico. E siamo felici di essere riusciti a portare a termine questa edizione nonostante le difficoltà.  Ma oltre alla competizione canora, lq sfida ancor più straordinaria è stata quella contro il Covid. I protocolli imposti dalla Rai si sono rivelati efficaci ed il nostro modello sarà riprodotto anche da altre aziende. Ci tenevamo a realizzare il Festival come segno di ripartenza.” Illustra poi tutti i dati riguardati il numero di mascherine, gel igienizzanti e tamponi utilizzati nel corso della kermesse.

Segue l’intervento di Giampaolo Tagliavia: “Il mercato ha creduto molto in Sanremo 2021 ed in molti hanno voluto partecipare. Le aziende si sono addirittura confrontate prima del Festival con l’intento di realizzare qualcosa insieme. Abbiamo ottenuto un ottimo riscontro e i dati registrati sono simili a quelli dello scorso anno”.

Fiorello in collegamento telefonico

E’ presente anche Fiorello, in collegamento telefonico:” Mando un saluto a tutta la Sala Stampa che ha un colpo d’occhio dal punto di vista televisivo straordinario. Potremmo anche inventare un nuovo format nel quale Amadeus viene massacrato dai giornalisti” spiega ironicamente. Ed aggiunge: “Sanremo è stata l’esperienza più importante della mia vita e lo ricorderò per sempre. Sono inoltre felice di aver ricevuto messaggi di solidarietà da parte di molti colleghi comici, che hanno compreso le difficoltà oggettive nel far ridere senza avere un pubblico davanti”.

L’ultimo intervento è dell’Amministratore delegato Rai Fabrizio Salini: “Senza lo sforzo, il contributo e la dedizione di tutti, Sanremo 2021 non sarebbe stato possibile. Oltre ad Amadeus e Fiorello, ha avuto un ruolo fondamentale anche la macchina organizzativa che c’è dietro il Festival. L’aspetto più complicato è stato non avere il pubblico in platea perché i protagonisti delle serate, tra artisti ed ospiti, non potevano ricevere alcun feedback. Voglio ringraziare anche i giornalisti che hanno lavorato in condizioni difficili. Voglio infine aggiungere che nonostante Amadeus non voglia realizzare un Ama ter, spero di rivederlo con Fiorello anche il prossimo anno.”

Sanremo 2021 giornalisti

Sanremo 2021 conferenza stampa, le domande dei giornalisti

Terminati gli interventi, è il momento delle domande dei giornalisti. Ecco la prima domanda. Ho letto il post di Roby Facchinetti sul fatto che non ci sia stato tempo ieri di fare un omaggio a Stefano D’Orazio che era previsto in scaletta. Per quale motivo non sono stati trovati tre minuti di tempo di commemorazione?

“Mi scuso personalmente per quanto accaduto. Era previsto un intervento di me e Fiorello per ricordare un amico. Ma per motivi televisivi non ci sono sti i tempi per inserire il suo ricordo”. (Amadeus)

Seconda domanda per Amadeus: Il giorno dopo le sue dichiarazioni sull’Ama Ter, ha cambiato idea? vorrebbe realizzare la terza conduzione? “Ciò che ho detto nella conferenza stampa di ieri, è stato fatto in maniera assolutamente consapevole. Ribadisco che il prossimo anno io e Fiorello non ci saremo”.

Il terzo quesito è ancora incentrato su Amadeus. Anche se non sarà il conduttore della terza edizione, le piacerebbe mantenere il ruolo di Direttore Artistico?

“Non ho mai preso in considerazione questa ipotesi in quanto credo che non sarei in grado di fare il Direttore Artistico, rimanendo solo dietro le quinte. Necessito infatti di vivere un show nella sua interezza”.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo sala stampa

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo, le altre domande

Una giornalista in collegamento ha due quesiti da porre al conduttore e al Direttore di Rai 1: Amadeus ha provato fastidio leggere in questi giorni già i nomi di alcuni suoi potenziali sostituti a Sanremo?

Direttore Coletta quali sono stati i costi precisi del Festival? 

“Non ho provato assolutamente alcun tipo di fastidio, ed ero inoltre molto assorbito dall’organizzazione dell’evento. ” (Amadeus)

“Non abbiamo ancora avuto modo di pensare al sostituto di Amadeus per il prossimo anno, perché eravamo troppo concentrati quotidianamente sui dati epidemiologici affinché potessimo realizzare il Festival. La responsabilità penale della Salute ricade infatti sul Direttore di Rete ma fortunatamente la kermesse si è conclusa senza incidenti. Ho trovato ingiusto da parte di alcuni giornalisti il fatto di fossilizzarsi eccessivamente sugli aspetti contabili” (Stefano Coletta)

Amadeus cosa pensa di Zlatan Ibrahimovic al termine della kermesse?

“Non conoscevo personalmente Ibrahimovic. Ma quando abbiamo pensato di averlo al Festival, ha accettato la proposta con sorpresa ed entusiasmo perché non lo immaginava. La nostra idea era di avere all’Ariston un campione dello sport ancora in attività. Ibrahimovic si è rivelato un ragazzo fantastico, attento, e che ha fatto di tutto per essere presente anche quando era rimasto bloccato per colpa dell’ incidente stradale”.

Sanremo 2021 conferenza stampa 7 marzo ultime domande

Sanremo 2021, proseguono le domande dei giornalisti

Altra domanda di un giornalista in collegamento da remoto:  Il dato più interessante dei dati è il televoto. I Maneskin hanno ottenuto circa il doppio di voti nonostante sui social abbiano meno follower di Fedez e Ferragni…

“Posso assicurare che i dati del televoto sono assolutamente veritieri. E non sono stati in alcun modo modificati. Tutte le giurie hanno espresso liberamente le proprie preferenze e ci siamo solo limitati a riportare i dati”. (Stefano Coletta)

Seguono altre curiosità da parte dei cronisti. Alla luce del termine della kermesse, quali aspetti sono mancati, e quali non siete riusciti a realizzare?

“E’ sicuramente mancata la componente pubblico, che ha un peso rilevante nello svolgimento di una kermesse così importante. Non siamo inoltre riusciti ad avere alcuni ospiti che avremmo voluto fortemente all’Ariston.” (Stefano Coletta)

Amadeus, continuerà a seguire il percorso discografico dei Maneskin, che hanno vinto al Festival?

“Assolutamente sì perché si instaura con i ragazzi un legame molto forte perché lavoriamo per molti mesi insieme prima dell’evento. Seguirò i Maneskin e farò il tifo per loro. Sono felice che abbiano vinto perché sono molto giovani e meritano il successo che stanno avendo”. ed aggiunge “Rimanendo su Sanremo mi piacerebbe realizzare una sorta di Sanremo Estate, che avevo condotto circa 20 anni fa. Al centro dello show non vi è competizione ma solo un clima di festa, per regalare al pubblico altri momenti di leggerezza in tempi così difficili.”

Il Vescovo Suetta ha molto criticato l’assegnazione del Premio Città di Sanremo a Fiorello, con l’accusa di blasfemia… Quali sono le vostre opinioni a riguardo?

“Fiorello non ha assolutamente offeso nessuno, tantomeno Nostro Signore e la Chiesa in generale. Ha mantenuto una comicità sobria nel rispetto di tutti, quindi trovo che le accuse siano infondate”. (Amadeus).

Amadeus irritato dall’ultima domanda da parte dei giornalisti

L’ultima domanda di un giornalista ha particolarmente irritato Amadeus. Si tratta dello stesso cronista che nella conferenza di ieri si era lamentato del fatto che la Rai fornisse troppo tardi alla Stampa le notizie.  Ed ha ribadito il concetto anche nell’incontro finale.

“La scelta di fornire tardi i dati non è responsabilità del Direttore Coletta, bensì mia perché ho realizzato una scaletta che ci ha portato fino alle due di notte. Io vi chiedo scusa se vi ho arrecato difficoltà, ma desidero avere lo stesso rispetto perché proprio il tuo giornale ha definito Flop una delle edizioni più forti del Festival. Noi cerchiamo di fare il possibile per garantirvi di lavorare al meglio. Ma come io mi sono scusato con la Stampa, se anche il tuo giornale ricambia le scuse, allora siamo pari.” (Amadeus)


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Domenica in speciale Sanremo 2021, gli ospiti e gli opinionisti

Tutte le notizie sulla puntata speciale dedicata alla kermesse canora che si appena conclusa su Rai1. In diretta dall'Ariston
Serena Angelucci

Pubblicato

il

Domenica in speciale Sanremo 2021
Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’dedicato a Sanremo 2021 la puntata speciale di Domenica In in onda domenica 7 marzo. L’appuntamento è in onda in diretta eccezionalmente dal Teatro Ariston di Sanremo. Qui si trova Mara Venier che ha come protagonisti tanti ospiti in studio e in collegamento.

Domenica in speciale Sanremo 2021 

Oggi è prevista, come tradizione, una puntata speciale del contenitore festivo dedicata alla 71esima edizione del ‘Festival di Sanremo. La particolarità è anche rappresentata dalla durata: Domenica in con la Venier, è in onda straordinariamente dalle ore 15.30 alle ore 20.00. Non sono previsti, dunque nè Da noi …a Ruota libera con Francesca Fialdini, nè la puntata del preserale di L’Eredità con Flavio Insinna.

In oltre quattro ore di diretta la padrona di casa ed i suoi ospiti raccontano la settimana del Festival condotta da Amadeus con la partecipazione di Rosario Fiorello. La Venier va ad occupare il palcoscenico lasciato libero solo da poche ore, visto che anche la finale della kermesse canora si è conclusa molto oltre la mezzanotte.

Riascoltiamo oggi tutti e 26 i cantanti in gara che si sono confrontati per cinque sere consecutive. Sono suddivisi in gruppi. In studio a commentare opinionisti e giornalisti. Ecco i particolari.

Gli ospiti musicali e gli opinionisti

Innanzitutto è presente a ‘Domenica In – Speciale Sanremo’ il vincitore della settantunesima edizione e tutto il cast dei cantanti che hanno preso parte a questa edizione. Ogni interprete ripropone la sua canzone portata al successo nelle cinque serate del Festival 2021.

Non solo: nel corso della puntata speciale interviene anche Achille Lauro con una sorpresa.

Il giovane artista, infatti, è presente con un quadro speciale realizzato appositamente per Mara Venier dal titolo ‘Marilù’.

Come accade ogni anno, è presente anche il vincitore della categoria Nuove Proposte che quest’anno è stato Gaudiano. Il giovane artista è stato laureato primo in classifica nella serata di venerdì, come tradizione della kermesse canora.

In studio a commentare i protagonisti della kermesse saranno presenti Cristiano Malgioglio, Pino Strabioli, Roberto Poletti, Francesca Barra e Claudio Santamaria.

Ospite d’eccezione anche la giornalista Giovanna Botteri che solo poche ore prima era stata accanto ad Amadues nella serata finale del Festival di Sanremo 2021.

Gli altri ospiti

Non manca neppure Vincenzo De Lucia divenuto oramai una presenza fissa del contenitore domenicale condotto da Mara Venier. Anche oggi intrattiene il pubblico con ironia attraverso un’imitazione molto credibile della grande Ornella Vanoni.

E per lo spazio dedicato alle fiction da reclamizzare, in studio anche l’attrice Tecla Insolia. Il fine è presentare la fiction Rai ‘La bambina che non voleva cantare’. La pellicola per il piccolo schermo è dedicata alla vita artistica e personale di Nada Malanima che vinse nel 1969 la gara canora sanremese con Che freddo fa.


Condivi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Ultime news Sanremo 2021

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it