Connect with us

Intrattenimento

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – Bersani crea Movimento dei totani

Dopo i grandi ascolti della scorsa settimana, Maurizio Crozza torna con la nona puntata stagionale del duo spettacolo, in diretta su NOVE. Tutte le parodie, i monologhi e le riflessioni sui fatti politici di questi giorni
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

Fratelli di Crozza 22 novembre - Lo show di Maurizio Crozza in diretta
Dopo i grandi ascolti della scorsa settimana, Maurizio Crozza torna con la nona puntata stagionale del duo spettacolo, in diretta su NOVE. Tutte le parodie, i monologhi e le riflessioni sui fatti politici di questi giorni
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fratelli di Crozza 22 novembre. Questa sera, torna su NOVE l’appuntamento settimanale con Fratelli di Crozza, in diretta dalle 21.25. La settimana politica vista dall’occhio satirico di Maurizio Crozza, raccontata con le sue ormai celebri parodie e i monologhi sferzanti.

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta - Bersani crea Movimento dei totani

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – Bersani crea Movimento dei totani

La diretta di Fratelli di Crozza del 22 novembre ha preso spunto dalla ultime notizie sulle prossime elezioni regionali in Emilia Romagna. Lì dove Matteo Salvini sembrava destinato ad affondare il colpo, è spuntato, invece, il cosiddetto “Movimento delle sardine”.

Negli ultimi dieci giorni, un numero sorprendente di cittadini ha iniziato a riunirsi nelle piazze principali delle città in cui erano previsti i comizi del leader della Lega. L’organizzazione è nata con un tam-tam su internet dall’iniziativa di quattro giovani emiliani e sembra aver sortito i suoi effetti. Matteo Salvini ha perfino cancellato un comizio a Modena, per evitare le contestazioni. Mentre le “Sardine” si stanno organizzando spontaneamente in molte altre città italiane.

Nella parodia di Maurizio Crozza, il PD guidato dall’emiliano Pierluigi Bersani ha creato il Movimento dei totani per tentare di cavalcare la protesta.

Una settimana fa, lo show di Maurizio Crozza si era soffermato su Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. Ne ha riletto le parabole politiche calcando la mano sulle loro convergenze, apparentemente sempre più evidenti. Fino a sostenere la sostanziale sovrapponibilità tra gli obiettivi dei due. Matteo Renzi ed Italia Viva sarebbero pronti, neanche a dirlo, a fagocitare politicamente i gruppi parlamentari e l’elettorato dell’ormai decadente Forza Italia.

La puntata ha fatto segnare ottimi risultati negli ascolti, vicini al record del programma a quota 1,3 milioni di spettatori. In generale, questa edizione di Fratelli di Crozza si sta confermando come programma di punta di NOVE, una scommessa su cui pochi avrebbero puntato.

Fratelli di Crozza 22 novembre - Di Maio commenta il voto su Rousseau e il movimento delle sardine

Fratelli di Crozza 22 novembre – Di Maio commenta il voto su Rousseau e il movimento delle sardine

Apertura di Fratelli di Crozza 22 novembre dedicata al Movimento Cinque Stelle e alle elezioni regionali in Emilia Romagna. Maurizio Crozza dedica la prima parodia della serata a Luigi Di Maio che commenta il risultato del voto sulla piattaforma Rousseau di ieri. Il Movimento aveva chiesto ai suoi iscritti se il partito dovesse o meno organizzarsi per le elezioni in Emilia Romagna.

Sembra un paradosso, ma la realtà è che il partito grillino è in grosse difficoltà. Pesano soprattutto le contraddizioni nelle alleanze politiche e l’assenza di una linea di azione definita. Luigi Di Maio era propenso all’adozione di un basso profilo per le elezioni regionali, ma il suo elettorato ha votato, al contrario, per la partecipazione.

“Uno non fa in tempo a passare dalle piazze alle sedie di governo, che c’è già un altro movimento pronto a contestarti”, punge Crozza. Il riferimento è al Movimento delle Sardine. Creatosi quasi dal nulla nelle ultime settimane, ha portato migliaia di persone in piazza “contro il populismo”. Per Crozza, “Sono degli anti-idiotico”.

“Una sorta di movimento del ‘vaffa day’ che però sembra più il movimento del ‘dindirindina day'”, commenta Crozza, riferendosi al manifesto ultra pacifico delle Sardine.

Fratelli di Crozza 22 novembre - Bersani Cuperlo e Zingaretti il Movimento dei totani come strategia del PD

Fratelli di Crozza 22 novembre – Bersani Cuperlo e Zingaretti il Movimento dei totani come strategia del PD

Intanto, Pierluigi Bersani, Gianni Cuperlo e Nicola Zingaretti discutono nel PD la strategia che dovrebbe adottare il partito. A Fratelli di Crozza 22 novembre siedono al tavolo uno di fianco all’altro, in penombra.

L’ex Segretario Bersani è realmente tornato sotto i riflettori negli ultimi giorni perché ha elogiato più volte la sortita del Movimento delle Sardine, nato nella sua regione di origine.

A molti è sembrato un tentativo di “appropriazione” della protesta. Nonostante i manifestanti abbiano rifiutato l’accostamento a qualsiasi partito.

Dalla riunione tra Cuperlo, Zingaretti e Bersani ne esce l’improbabile “Movimento dei totani”, guidato proprio da Bersani con un grottesco costume da totano. Mentre il Movimento Cinque Stelle sembra tagliato fuori dal vivo della protesta, dunque, il PD prova ad accodarsi.
Anche nell’imitazione di Crozza, le Sardine guardano con scetticismo Piergluigi Bersani e il Movimento dei totani.


Poi, Maurizio Crozza sottolinea – più o meno ironicamente – che Nicola Zingaretti ha realmente detto qualcosa di sinistra, nell’intervento a Bologna in occasione della convention democratica. Ha parlato di ius soli, parità di genere ed equo compenso per i giovani professionisti.

Zingaretti è stato protagonista di un discorso molto appassionato, al punto da sembrare confuso in alcuni passaggi. La breve parodia di Maurizio Crozza gioca proprio su questo.

Fratelli di Crozza - L'ironia su Azione, il nuovo partito di Carlo Calenda

Fratelli di Crozza – L’ironia su Azione il nuovo partito di Carlo Calenda

Ieri, l’ex Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, ha annunciato la nascita di Azione, il suo nuovo movimento-partito di ispirazione liberal-progressista. Maurizio Crozza prende in giro l’iniziativa, ironizzanto sulle sue scarse possibilità di successo politico. Scherza anche sulla prima adesione ad Azione, quella di Matteo Richetti, ex del Partito Democratico.

La parodia di Carlo Calenda parte dal logo di Azione. “Sembra quello di un prodotto per odontotecnici”, dice Crozza. Prosegue sulla possibilità del doppio tesseramento degli iscritti e chiude di nuovo sull’apparente vaghezza dei punti messi in programma.

Fratelli di Crozza 22 novembre - Matteo Salvini su Tik Tok

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – Matteo Salvini profilo su Tik Tok

“In fondo cosa c’è di male nel populismo? Vedi ciò che piace alla gente e glielo dai. Piace Tik Tok? Ti iscrivi a Tik Tok“, apre Maurizio Crozza. Si riferisce alla mossa di Matteo Salvini, che in settimana ha aperto un profilo ufficiale su Tik Tok, il nuovo social network dedicato alla pubblicazione di brevi video che sta spopolando in tutto il mondo. È animato prevalentemente da giovanissimi e il leader della Lega lo ha fatto proprio per avvicinarsi a loro.

Il problema è che finora ha pubblicato solo contenuti piuttosto ridicoli per un adulto. Tanto che molti utenti lo hanno preso di mira chiedendogli più o meno seriamente di lasciare il social network.
“Avrà preso spunto dal maestro…” prosegue Crozza, indicato la foto di Silvio Berlusconi sul videowall.

Qualche giorno fa, Berlusconi è stato protagonista di un intervento a Zagabria, al Congresso del Partito Popolare Europeo. La parodia di Maurizio Crozza a Fratelli di Crozza 22 novembre, punta di nuovo a mettere in risalto le sue uscite piuttosto azzardate. In parte confuse, in parte dettate da un evidente calo fisico.

Alla fine, comuunque, Maurizio Crozza saluta Silvio Berlusconi. Oggi pomeriggio il Cavaliere è caduto, proprio a Zagabria, ed è stato trasportato all’ospedale San Raffaele di Milano. Sulle sue codizioni non si sa molto, ma non sembrano preoccupanti.

Fratelli di Crozza - L'imitazione di Alberto Forchielli

Fratelli di Crozza – L’imitazione di Alberto Forchielli e la teoria della ‘mamma tigre’

Qualche tempo fa, il giornalista Alberto Forchielli si è reso protagonista di uno dei suoi interventi discutibili in un incontro pubblico. Ha detto che i bambini andrebbero terrorizzati nella culla, così da farli crescere pronti ad affrontre le avversità del mondo. L’ha chiamata la “teoria della mamma tigre”.

L’imitazione a Fratelli di Crozza del 22 novembre non fa altro che riprendere l’uscita ed esasperarla. “Mettiamogli i petardi accesi nel biberon. Non vorrei che poi mettessero i preservativi sulla lingua, alla prima limonata” propone Crozza-Forchielli.
Ne ha anche per il ‘Movimento delle Sardine’, a suo dire – ovviamente – pavido e impreparato alle sfide che vuole condurre. A chi dovrebbero ispirarsi? Beh, secondo Forchielli ai movimenti esteri, come sempre.

Fratelli di Crozza - L'imitazione del Governatore De Luca su Napoli terz'ultima per qualità della vita

Fratelli di Crozza – L’imitazione del Governatore De Luca su Napoli terz’ultima per qualità della vita

Brutte notizie per Napoli e per il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Nella classifica delle città italiane per qualità della vita – stilata pochi giorni fa dall’Università la Sapienza con Italia Oggi e Cattolica Assicurazioni – il capoluogo campano è piazzato in terz’ultima posizione.

Non bene per il Governatore De Luca. Da quando si è insediato, promette di far diventare la sua regione “la Montecarlo del sud”. L’imitazione di De Luca a Fratelli di Crozza del 22 novembre mostra un Presidente visibilmente irritato, ma per niente disposto a rivedere i suoi proclami. “La Campania può essere Disneyland, Las Vegas, New York, può competere in efficienza con Amburgo”, rilancia.

Fratelli di Crozza 22 novembre - L'imitazione di Vittorio Feltri in chiusura di puntata

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – L’imitazione di Vittorio Feltri in chiusura di puntata

Il Direttore Vittorio Feltri ha discusso pesantemente con l’Onorevole Michaela Biancofiore, durante l’ultima puntata di Non è l’Arena. Discutevano sul Trentino-Alto Adige (regione della Biancofiore) con implicazioni sul presunto grado di italianità dei trentini. Come capita spesso da mesi a questa parte, Feltri ha poi abbandonato il collegamento.

L’imitazione del Direttore Feltri in chiusura di puntata parte proprio da quel diverbio. “In Trentino sono così crucchi che in compenso i tedeschi sembrano neri venditori di tappeti in spiaggia che cantano le canzoni di Mahmood“, tuona Crozza-Feltri.
E dopo pesanti affondi sulla presunta astinenza sessuale della Biancofiore, prosegue con le discriminazioni territoriali, prendendosela con gli immancabili napoletani, con i calabresi e persino con i tarantini, alle prese con la delicata faccendo Ilva.

Fratelli di Crozza 22 novembre 2019 finisce qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

L’Eredità Monica si riconferma campionessa del game show, ma non vince

La nuova campionessa de L'Eredità, Monica da Roma, tenta di conquistare nuovamente il titolo e vincere il montepremi in palio. Si conferma campionessa, ma anche stasera non vince il montepremi in palio: 15.000 Euro.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

L'Eredità Monica
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 19 aprile 2021 alle 18.45, su Rai 1 Monica, professoressa di Roma, ha difeso il titolo di campionessa del game show L’Eredità per la quinta sera consecutiva. Tuttavia, non ha vinto il montepremi in palio.

Nel corso della puntata de L’Eredità di sabato 17 aprile, Monica era riuscita ad eliminare Francesco Simonetta, più volte campione del game show condotto da Flavio Insinna. Tuttavia, sia il 17 che  il 18 aprile, quando si è riconfermata campionessa, Monica non è riuscita a vincere il montepremi accumulato. Infatti, per due sere consecutive ha sbagliato la risposta del gioco conclusivo la Ghigliottina.

Può tentare nuovamente la scalata al montepremi questa sera, 19 aprile, sfidando nuovi concorrenti nei giochi in sequenza previsti dal format. Giochi che sono: L’una o l’altra, seguito da Le quattro date; e poi ancora i Paroloni, il Triello e, infine, la Ghigliottina.

Vi ricordiamo che potete seguire il game show L’Eredità anche sul sito dedicato RaiPlay.

Eredità Monica

L’Eredità, i concorrenti che sfidano Monica

Inizia la puntata. Monica la campionessa questa sera dice questa sera di voler “centrare l’obiettivo“. Una battuta, dato che la parola da indovinare nel gioco Ghigliottina dell’ultima puntata era proprio obiettivo. Poi sono presentati a giro i concorrenti, nel corso del gioco di apertura degli Abbinamenti, al quale la campionessa non partecipa. Si inizia da Claudia di Roma, laureata in lingue e Project Manager per una società organizzatrice di eventi. Poi c’è Roberto, anche lui Project Manager per un’azienda di telefonia. E’ lui il primo a sbagliare, ottenendo un’ammonizione.

Quindi c’è Benedetta, laureata in archeologia classica, romana e greca. Si prosegue con Ruggero, amante dei gatti tanto da ospitarne ben 7 in casa. E poi c’è Valeria, che confessa di essere più preoccupata dal gioco degli Abbinamenti che dagli altri del game show. Segue Matteo, laureato in ambito economia e marketing internazionale.

Il giro è terminato, e Roberto deve sfidare Claudia, scelta dalla campionessa Monica in quanto nessun altro ha sbagliato la serie di risposte degli Abbinamenti. Alla fine è Roberto a spuntarla, proseguendo nel gioco.

L’eredità Monica, L’una o l’altra

Nel gioco L’una o l’altra i concorrenti devono ora indovinare quale tra due possibili risposte è quella corretta alla domanda fornita dal conduttore. La prima a sbagliare è Benedetta, seguita da Matteo. Anche la campionessa Monica fa subito il suo primo errore. Il giro continua, e anche Valeria accumula un errore. Il primo a cadere nel doppio errore è Matteo, che punta il dito contro Benedetta.

Inizia un nuovo confronto a tempo tra i due concorrenti, per stabilire chi dei due sarà eliminato. Alla fine Matteo viene eliminato, e Benedetta ottiene il suo montepremi da 10.000 Euro.

Le quattro date

Il gioco delle quattro date inizia. I concorrenti devono indicare in che anno si sono svolti determinati eventi scegliendo tra quattro possibilità: 1934, 1947, 1961 o 1989. La campionessa inanella due risposte corrette di seguito. Poi, Roberto è nuovamente il primo a commettere un doppio errore. Così, decide di sfidare in un testa a testa Benedetta, appena uscita vincitrice da un precedente confronto.

A venire eliminato dopo una sfida molto combattuta è Roberto.

Eredità Monica

I Paroloni

Inizia il gioco dei Paroloni. La prima parola di cui i giocatori devono individuare la definizione è Forbotto. Dopo due giri completi nessuno ha ancora indovinato la risposta esatta. Alla fine è la campionessa Monica a indovinare: un Forbotto è un colpo. La parola deriva dal verbo forbottare.

Quindi, la seconda parola con cui i giocatori sono messi a confronto è Tamburlano. Immediatamente, la concorrente Benedetta indovina che il Tamburlano è un asciuga-biancheria. Così, si devono sfidare Ruggero e Valeria, per decidere chi parteciperà al gioco semifinale del Triello. Anche in questo caso la sfida è serratissima, ma Ruggero capitola sul finale, e vanno al Triello la campionessa Monica, Benedetta e Valeria.

Il Triello: Monica si riconferma campionessa a L’Eredità

I montepremi all’inizio del Triello sono i seguenti: 10.000 per Monica, 40.000 per Benedetta e 20.000 per Valeria. Monica la campionessa è la prima a scegliere la materia: Italiano. Indovina la risposta, e sceglie la materia successiva: Letteratura. Dopo tre risposte indovinate di seguito, Monica si porta a 90.000 Euro.

Di rientro da una breve interruzione pubblicitaria, Monica sbaglia la risposta nella categoria Musica, e passa il turno a Valeria. La concorrente raggiunge così i 40.000 Euro, e sbaglia la risposta alla domanda in materia di Curiosità. Anche Benedetta sbaglia, e persino la campionessa Monica non indovina. Così, è di nuovo Valeria a indovinare, accumulando altri 30.000 Euro, per un totale di 60.000 Euro. Valeria prosegue la sua serie di risposte positive, arrivando a 70.000 Euro di montepremi. Sbaglia la risposta, e si passa a Benedetta. Quindi, dopo un altro errore, di nuovo a Monica.

Alla fine, è proprio la campionessa Monica a confermarsi vincitrice del Triello anche questa sera, con un montepremi da 120.000 Euro. Prima di procedere con la Ghigliottina, però, Monica deve indovinare le risposte ad altre due domande. Monica riesce nell’impresa, e resta la campionessa di L’Eredità anche questa sera.

Eredità Monica

La Ghigliottina

Inizia il gioco finale, si gioca per 120.000 Euro. La prima scelta è tra le parole Amica o Fatica. La parola scelta da Monica, Amica, è sbagliata. Segue la scelta fra Museo e Liceo, al che Monica seleziona Museo, indovinando. Quindi, le ultime parole della Ghigliottina di questa sera sono Vincere, Italiana e Pubblico Ufficiale. Monica sbaglia due delle quattro parole a disposizione, portandosi a 15.000 Euro di Montepremi.

Ricapitoliamo le parole che suggeriscono la risposta corretta alla Ghigliottina per questa sera, 19 aprile 2021:

  • Fatica
  • Museo
  • Vincere
  • Italiana
  • Pubblico Ufficiale

Monica ha scritto la parola “Medaglia“. Vincere una medaglia, una medaglia italiana alle olimpiadi. Esiste il museo delle medaglie, spiega Monica. Il pubblico ufficiale, afferma, può attribuire una medaglia. Quanto a Fatica, “Qualcuno che ha faticato tanto da vincere una medaglia” scherza Monica. La parola, spiega subito Insinna, è sbagliata. Infatti, la parola della Ghigliottina di questa sera era RESISTENZA. Resistere alla fatica, il Museo della Resistenza, Vincere la resistenza di qualcuno. E poi la Resistenza Italiana durante la guerra, e resistenza al Pubblico Ufficiale, un reato. Voleva essere una dedica degli autori alla tua Resistenza, e alla Resistenza al dolore e alla malattia che stiamo dimostrando come Paese in quest’anno.”.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Domenica In 18 aprile: tra gli ospiti Sabrina Ferilli e i Ricchi e Poveri, tornano i Coma Cose

Tutti gli ospiti e le anticipazioni sulla trentaduesima puntata della trasmissione condotta da Mara Venier.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Domenica In ospiti 18 aprile Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica in torna in video il 18 aprile, con ospiti in studio ed in collegamento. L’appuntamento con la trentaduesima puntata è su Rai 1 alle ore 14:00. Il contenitore festivo è condotto da Mara Venier e trasmesso in diretta dagli Studi Fabrizio Frizzi di Roma.

Domenica in ospiti 18 aprile Sabrina Ferilli

Domenica In ospiti 18 aprile, Sabrina Ferilli, Rocio Munoz Morales

Nella puntata del 18 aprile Mara Venier accoglie in studio Sabrina Ferilli. Nel corso dell’intervista l’attrice si racconta tra carriera e vita privata, dagli esordi al successo. Oltre ad aver interpretato Svegliati amore mio, serie diretta da Simona Izzo e Ricky Tognazzi, è stata anche la giudice popolare dello show Tu si que vales.

Torna a Domenica In anche Rocio Munoz Morales. L’attrice spagnola presenta in anteprima il suo primo romanzo in uscita il 22 aprile. Ha per titolo Un posto tutto mio e racconta la storia di Camilla, una donna che vive a Madrid. Arriva in Italia per vendere la masseria ereditata dalla madre ed intraprende un viaggio tra ricordi e leggende popolari. La Morales ha inoltre terminato di girare il film Troppa Famiglia e sta preparando la fiction Giustizia per tutti accanto al compagno Raoul Bova.

Domenica In ospiti 18 aprile Ricchi e poveri

Domenica In, Ricchi e Poveri, Coma Cose

Nello spazio dedicato all’intrattenimento musicale Mara Venier ospita in studio i Ricchi e Poveri. Dopo una breve intervista su episodi legati alla carriera, interpretano dal vivo i loro brani più amati. Hanno recentemente partecipato allo show Il Cantante Mascherato nel ruolo del Baby Alieno. E lo scorso 23 febbraio Rai 1 ha dedicato loro uno speciale in prima serata per la reunion con Marina Occhiena, avvenuta nel 2020 sul palco dell’Ariston.

Nella puntata del 18 aprile tornano anche i Coma Cose. Il duo musicale presenta l’ultimo album intitolato Nostralgia che contiene il singolo Fiamme negli occhi. E’ il brano che hanno presentato al Festival di Sanremo e che ha ottenuto la certificazione Disco d’Oro.

E’ prevista anche la presenza di Vincenzo De Lucia che, come ogni settimana, propone l’imitazione di un personaggio femminile del mondo dello spettacolo.

Spazio all’informazione con la campagna vaccinale anti Covid

In apertura di puntata Mara Venier si occupa della campagna vaccinale Anti Covid. Intervengono il Prof. Francesco Vaia, presente in studio, ed il Prof Matteo Bassetti da remoto. Il Direttore Sanitario dell’Istituto Spallanzani e il Direttore della Clinica Malattie Infettive del San Martino di Genova illustrano ai telespettatori gli ultimi dati sui contagi. Ma si soffermano anche sull’andamento della somministrazione dei vaccini e sulle varianti del virus.

Al dibattito partecipano, in collegamento, anche il giornalista Alessandro Sallusti e Letizia Moratti, Vicepresidente della Regione Lombardia e Assessore al Welfare. E’ presente anche Donatella Rettore, che è in attesa del suo turno per il vaccino.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Amici 20, puntata 17 aprile 2021, eliminata Martina

I giovani talenti si sfidano per ottenere il titolo di vincitore guidati dai professori. Ospiti: Loredana Bertè e Raoul Bova
Benedetta Morbelli

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 17 aprile 2021, alle ore 21.20 su Canale 5 andrà in onda una nuova puntata del Serale di Amici 20. La scuola di Maria De Filippi torna in prima serata. I giovani talenti si sfideranno per ottenere il titolo di vincitore, guidati dai professori sempre più agguerriti e determinati.

Ospiti speciali: Loredana Bertè e Raoul Bova.

Amici 20, 17 aprile 2021, ospiti Loredana Bertè e Raoul Bova

Inizia la puntata. Ancora una volta inizia la squadra di Zerbi-Celentano, che sfida quella di Arisa-Cuccarini.

La prima prova è un guanto di sfida Tancredi vs Sangiovanni. I due cantanti propongono la propria versione di “Una donna per amico” di Battisti.

Amici puntata 17 aprile tancredi

La seconda prova è un guanto di sfida di ballo tra Martina e Serena. Elena mostra la coreografia, molto complessa sia tecnicamente che espressivamente. De Martino sottolinea che poche ballerine potrebbero eseguirla come Elena e che dunque la prova è poco adatta ad una ballerina di latinoamericano come Martina. La Prof. Celentano non concorda. Maria interroga i giudici chiedendo loro di decidere se la sfida è equa. Per Stefano non lo è, per Emanuele sì, per Stash no. Il guanto di sfida cambia dunque destinatario, la prova diventa Serena vs Alessandro.

Entrambi eseguono la coreografia con maestria, ma Alessandro è trascinante e convince i giudici.

La terza prova è Deddy vs Raffaele. Maria mette in evidenza il contrasto tra le reazioni dei due professori Arisa e Zerbi alla performance di Raffaele. Osservandoli il telespettatore potrebbe pensare persino di guardare due spettacoli diversi. I giurati preferiscono Deddy.

Vince la prima sfida la squadra Zerbi-Celentano. A rischio eliminazione sono Tancredi, Alessandro e Raffaele. Ad andare al ballottaggio finale è Tancredi.

Amici 20, Tancredi a rischio e seconda manche

Inizia la seconda manche, Zerbi e Celentano sfidano ancora Arisa e Cuccarini. Le professoresse ringraziano gli avversari donando loro due palline stroboscopiche souvenir dell’ormai famigerato “Perla blu” (creato da Rudy Zerbi).

La prima prova è Sangiovanni vs Alessandro.

La seconda prova è un guanto di sfida tributo a Modugno. A confrontarsi sono Deddy e Raffaele. I cantanti hanno scelto il brano da interpretare con l’aiuto dei professori. Raffaele ha scelto “Pasqualino marajà”, un pezzo che spera possa mettere in luce le sue doti interpretative e ludiche. Deddy ha scelto “Tu si ‘na cosa grande”. Stash preferisce Deddy perchè ha proposto un’icona della musica italiana. Emanuele Filiberto ritiene ci sia stata troppa interpretazione, quasi un mimo. Vince Deddy.

La terza prova è un guanto di sfida che diventa comparata. Martina e Serena si mettono alla prova con una coreografia di rumba sulle note di “Versace on the floor”. Vince Serena, che assegna anche la vittoria della manche alla sua squadra.

A rischio eliminazione sono Martina, Raffaele ed Alessandro. Al ballottaggio con Tancredi va Martina. Ora la squadra Arisa-Cuccarini è composta da soli due elementi: Alessandro e Raffaele.

Amici puntata 17 aprile bova

Amici 20, Raoul Bova e terza manche

Entra in studio Raoul Bova, che presenta la sua nuova fiction Mediaset “Buongiorno mamma”. Bova parla del suo personaggio e dona un mazzo di fiori a Maria come omaggio a tutte le mamme.

Raoul viene invitato a restare come “giudice per un attimo”. Bova dovrà decretare i vincitori del Guanto di sfida dei Prof. Arisa e Lorella hanno sfidato infatti Rudy e Alessandra a cantare e ballare “Mi vendo” di Renato Zero.  Alessandra e Rudy sono estremamente autoironici, ma il duo di professoresse è carismatico ed inarrestabile. La vittoria è schiacciante!

Amici 20, 17 aprile 2021 cuccarini arisa

Amici 20, 17 aprile 2021, terza manche

Inizia la terza manche. Celentano e Zerbi stavolta sfidano Pettinelli e Peparini.

La prima prova è Sangiovanni vs Aka7Even. Stash apprezza molto che Sangiovanni riesca ad inserire all’interno delle sue cover riferimenti ai suoi 18 anni. Stefano vota per Aka7Even. Emanuele vota per Sangiovanni.

La seconda prova è Deddy vs Samuele e Giulia in un passo a due.

La terza prova è Giulia vs Sangiovanni. La ballerina danza con la figlia di Veronica Peparini. L’esibizione fa commuovere Veronica ed anche i giurati, in particolare Stash. Maria si complimenta con la bimba, che ringrazia timida. “Ma come fai? Se vedessi mio figlio sul palco me ne dovrei andar via in ambulanza” – esclama Stefano. La Peparini svela di essere stata emozionatissima tutta la puntata in attesa di questa esibizione.

Termina la sfida e vincono Peparini e Pettinelli. A rischio eliminazione sono Serena, Deddy e Sangiovanni. Al ballottaggio con Tancredi e Martina va Deddy.

Amici 20, 17 aprile 2021 peparini

Amici 20, Martina, Tancredi e Deddy all’ultimo scontro

E’ il momento dell’ultimo scontro. Martina, Tancredi e Deddy si esibiscono per conquistare la salvezza.

Il primo ad essere salvato è Tancredi. Deddy e Martina continuano con i loro cavalli di battaglia. Piccolo inconveniente per Martina che durante una coreografia rimane impigliata nel vestito col tacco della scarpa.

I ragazzi tornano in casetta, dove scopriranno il verdetto. Deddy si congeda dai suoi amici ringraziandoli per ciò che ha imparato da loro. Martina piange. E’ proprio lei l’eliminata di questa settimana.

In studio Loredana Bertè canta “Figlia di”, ma durante l’esibizione accade qualcosa. Loredana allontana il microfono per far notare al pubblico che sta cantando in playback. Al termine della performance la Bertè spiega a Maria De Filippi, che è contraria alle promozioni che non siano live perchè ingannano il pubblico.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it