Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – Bersani crea Movimento dei totani

Dopo i grandi ascolti della scorsa settimana, Maurizio Crozza torna con la nona puntata stagionale del duo spettacolo, in diretta su NOVE. Tutte le parodie, i monologhi e le riflessioni sui fatti politici di questi giorni


Fratelli di Crozza 22 novembre. Questa sera, torna su NOVE l’appuntamento settimanale con Fratelli di Crozza, in diretta dalle 21.25. La settimana politica vista dall’occhio satirico di Maurizio Crozza, raccontata con le sue ormai celebri parodie e i monologhi sferzanti.

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta - Bersani crea Movimento dei totani

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – Bersani crea Movimento dei totani

La diretta di Fratelli di Crozza del 22 novembre ha preso spunto dalla ultime notizie sulle prossime elezioni regionali in Emilia Romagna. Lì dove Matteo Salvini sembrava destinato ad affondare il colpo, è spuntato, invece, il cosiddetto “Movimento delle sardine”.

Negli ultimi dieci giorni, un numero sorprendente di cittadini ha iniziato a riunirsi nelle piazze principali delle città in cui erano previsti i comizi del leader della Lega. L’organizzazione è nata con un tam-tam su internet dall’iniziativa di quattro giovani emiliani e sembra aver sortito i suoi effetti. Matteo Salvini ha perfino cancellato un comizio a Modena, per evitare le contestazioni. Mentre le “Sardine” si stanno organizzando spontaneamente in molte altre città italiane.

Nella parodia di Maurizio Crozza, il PD guidato dall’emiliano Pierluigi Bersani ha creato il Movimento dei totani per tentare di cavalcare la protesta.

Una settimana fa, lo show di Maurizio Crozza si era soffermato su Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. Ne ha riletto le parabole politiche calcando la mano sulle loro convergenze, apparentemente sempre più evidenti. Fino a sostenere la sostanziale sovrapponibilità tra gli obiettivi dei due. Matteo Renzi ed Italia Viva sarebbero pronti, neanche a dirlo, a fagocitare politicamente i gruppi parlamentari e l’elettorato dell’ormai decadente Forza Italia.

La puntata ha fatto segnare ottimi risultati negli ascolti, vicini al record del programma a quota 1,3 milioni di spettatori. In generale, questa edizione di Fratelli di Crozza si sta confermando come programma di punta di NOVE, una scommessa su cui pochi avrebbero puntato.

Fratelli di Crozza 22 novembre - Di Maio commenta il voto su Rousseau e il movimento delle sardine

Fratelli di Crozza 22 novembre – Di Maio commenta il voto su Rousseau e il movimento delle sardine

Apertura di Fratelli di Crozza 22 novembre dedicata al Movimento Cinque Stelle e alle elezioni regionali in Emilia Romagna. Maurizio Crozza dedica la prima parodia della serata a Luigi Di Maio che commenta il risultato del voto sulla piattaforma Rousseau di ieri. Il Movimento aveva chiesto ai suoi iscritti se il partito dovesse o meno organizzarsi per le elezioni in Emilia Romagna.

Sembra un paradosso, ma la realtà è che il partito grillino è in grosse difficoltà. Pesano soprattutto le contraddizioni nelle alleanze politiche e l’assenza di una linea di azione definita. Luigi Di Maio era propenso all’adozione di un basso profilo per le elezioni regionali, ma il suo elettorato ha votato, al contrario, per la partecipazione.

“Uno non fa in tempo a passare dalle piazze alle sedie di governo, che c’è già un altro movimento pronto a contestarti”, punge Crozza. Il riferimento è al Movimento delle Sardine. Creatosi quasi dal nulla nelle ultime settimane, ha portato migliaia di persone in piazza “contro il populismo”. Per Crozza, “Sono degli anti-idiotico”.

“Una sorta di movimento del ‘vaffa day’ che però sembra più il movimento del ‘dindirindina day'”, commenta Crozza, riferendosi al manifesto ultra pacifico delle Sardine.

Fratelli di Crozza 22 novembre - Bersani Cuperlo e Zingaretti il Movimento dei totani come strategia del PD

Fratelli di Crozza 22 novembre – Bersani Cuperlo e Zingaretti il Movimento dei totani come strategia del PD

Intanto, Pierluigi Bersani, Gianni Cuperlo e Nicola Zingaretti discutono nel PD la strategia che dovrebbe adottare il partito. A Fratelli di Crozza 22 novembre siedono al tavolo uno di fianco all’altro, in penombra.

L’ex Segretario Bersani è realmente tornato sotto i riflettori negli ultimi giorni perché ha elogiato più volte la sortita del Movimento delle Sardine, nato nella sua regione di origine.

A molti è sembrato un tentativo di “appropriazione” della protesta. Nonostante i manifestanti abbiano rifiutato l’accostamento a qualsiasi partito.

Dalla riunione tra Cuperlo, Zingaretti e Bersani ne esce l’improbabile “Movimento dei totani”, guidato proprio da Bersani con un grottesco costume da totano. Mentre il Movimento Cinque Stelle sembra tagliato fuori dal vivo della protesta, dunque, il PD prova ad accodarsi.
Anche nell’imitazione di Crozza, le Sardine guardano con scetticismo Piergluigi Bersani e il Movimento dei totani.


Poi, Maurizio Crozza sottolinea – più o meno ironicamente – che Nicola Zingaretti ha realmente detto qualcosa di sinistra, nell’intervento a Bologna in occasione della convention democratica. Ha parlato di ius soli, parità di genere ed equo compenso per i giovani professionisti.

Zingaretti è stato protagonista di un discorso molto appassionato, al punto da sembrare confuso in alcuni passaggi. La breve parodia di Maurizio Crozza gioca proprio su questo.

Fratelli di Crozza - L'ironia su Azione, il nuovo partito di Carlo Calenda

Fratelli di Crozza – L’ironia su Azione il nuovo partito di Carlo Calenda

Ieri, l’ex Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, ha annunciato la nascita di Azione, il suo nuovo movimento-partito di ispirazione liberal-progressista. Maurizio Crozza prende in giro l’iniziativa, ironizzanto sulle sue scarse possibilità di successo politico. Scherza anche sulla prima adesione ad Azione, quella di Matteo Richetti, ex del Partito Democratico.

La parodia di Carlo Calenda parte dal logo di Azione. “Sembra quello di un prodotto per odontotecnici”, dice Crozza. Prosegue sulla possibilità del doppio tesseramento degli iscritti e chiude di nuovo sull’apparente vaghezza dei punti messi in programma.

Fratelli di Crozza 22 novembre - Matteo Salvini su Tik Tok

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – Matteo Salvini profilo su Tik Tok

“In fondo cosa c’è di male nel populismo? Vedi ciò che piace alla gente e glielo dai. Piace Tik Tok? Ti iscrivi a Tik Tok“, apre Maurizio Crozza. Si riferisce alla mossa di Matteo Salvini, che in settimana ha aperto un profilo ufficiale su Tik Tok, il nuovo social network dedicato alla pubblicazione di brevi video che sta spopolando in tutto il mondo. È animato prevalentemente da giovanissimi e il leader della Lega lo ha fatto proprio per avvicinarsi a loro.

Il problema è che finora ha pubblicato solo contenuti piuttosto ridicoli per un adulto. Tanto che molti utenti lo hanno preso di mira chiedendogli più o meno seriamente di lasciare il social network.
“Avrà preso spunto dal maestro…” prosegue Crozza, indicato la foto di Silvio Berlusconi sul videowall.

Qualche giorno fa, Berlusconi è stato protagonista di un intervento a Zagabria, al Congresso del Partito Popolare Europeo. La parodia di Maurizio Crozza a Fratelli di Crozza 22 novembre, punta di nuovo a mettere in risalto le sue uscite piuttosto azzardate. In parte confuse, in parte dettate da un evidente calo fisico.

Alla fine, comuunque, Maurizio Crozza saluta Silvio Berlusconi. Oggi pomeriggio il Cavaliere è caduto, proprio a Zagabria, ed è stato trasportato all’ospedale San Raffaele di Milano. Sulle sue codizioni non si sa molto, ma non sembrano preoccupanti.

Fratelli di Crozza - L'imitazione di Alberto Forchielli

Fratelli di Crozza – L’imitazione di Alberto Forchielli e la teoria della ‘mamma tigre’

Qualche tempo fa, il giornalista Alberto Forchielli si è reso protagonista di uno dei suoi interventi discutibili in un incontro pubblico. Ha detto che i bambini andrebbero terrorizzati nella culla, così da farli crescere pronti ad affrontre le avversità del mondo. L’ha chiamata la “teoria della mamma tigre”.

L’imitazione a Fratelli di Crozza del 22 novembre non fa altro che riprendere l’uscita ed esasperarla. “Mettiamogli i petardi accesi nel biberon. Non vorrei che poi mettessero i preservativi sulla lingua, alla prima limonata” propone Crozza-Forchielli.
Ne ha anche per il ‘Movimento delle Sardine’, a suo dire – ovviamente – pavido e impreparato alle sfide che vuole condurre. A chi dovrebbero ispirarsi? Beh, secondo Forchielli ai movimenti esteri, come sempre.

Fratelli di Crozza - L'imitazione del Governatore De Luca su Napoli terz'ultima per qualità della vita

Fratelli di Crozza – L’imitazione del Governatore De Luca su Napoli terz’ultima per qualità della vita

Brutte notizie per Napoli e per il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Nella classifica delle città italiane per qualità della vita – stilata pochi giorni fa dall’Università la Sapienza con Italia Oggi e Cattolica Assicurazioni – il capoluogo campano è piazzato in terz’ultima posizione.

Non bene per il Governatore De Luca. Da quando si è insediato, promette di far diventare la sua regione “la Montecarlo del sud”. L’imitazione di De Luca a Fratelli di Crozza del 22 novembre mostra un Presidente visibilmente irritato, ma per niente disposto a rivedere i suoi proclami. “La Campania può essere Disneyland, Las Vegas, New York, può competere in efficienza con Amburgo”, rilancia.

Fratelli di Crozza 22 novembre - L'imitazione di Vittorio Feltri in chiusura di puntata

Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – L’imitazione di Vittorio Feltri in chiusura di puntata

Il Direttore Vittorio Feltri ha discusso pesantemente con l’Onorevole Michaela Biancofiore, durante l’ultima puntata di Non è l’Arena. Discutevano sul Trentino-Alto Adige (regione della Biancofiore) con implicazioni sul presunto grado di italianità dei trentini. Come capita spesso da mesi a questa parte, Feltri ha poi abbandonato il collegamento.

L’imitazione del Direttore Feltri in chiusura di puntata parte proprio da quel diverbio. “In Trentino sono così crucchi che in compenso i tedeschi sembrano neri venditori di tappeti in spiaggia che cantano le canzoni di Mahmood“, tuona Crozza-Feltri.
E dopo pesanti affondi sulla presunta astinenza sessuale della Biancofiore, prosegue con le discriminazioni territoriali, prendendosela con gli immancabili napoletani, con i calabresi e persino con i tarantini, alle prese con la delicata faccendo Ilva.

Fratelli di Crozza 22 novembre 2019 finisce qui.



0 Replies to “Fratelli di Crozza 22 novembre diretta – Bersani crea Movimento dei totani”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*