Fratelli di Crozza 15 novembre – Renzi il nuovo Berlusconi


La diretta dell'ottava puntata stagionale dello show di Maurizio Crozza su Nove. I temi, le parodie e le riflessioni sulla settimana politica appena conclusa


Fratelli di Crozza 15 novembre. Questa sera, alle 21:25 su Nove, va in onda l’ottava puntata stagionale di Fratelli di Crozza. Il comico genovese torna ad occuparsi di attualità politica a suon di satira e con le sue celebri parodie.

Fratelli di Crozza 15 novembre - La diretta dello show su Nove

Fratelli di Crozza 15 novembre – La diretta dello show su Nove

Fratelli di Crozza della scorsa settimana si era concentrato sulla vicenda Ilva. L’addio della multinazionale ArcelorMittal da Taranto aveva acceso la discussione attorno al futuro dell’acciaieria.
Si era parlato anche di neofascisti e della tassa per scoraggiare l’utilizzo della plastica.

Lo show in diretta di questa sera si occuperà, verosimilmente, dell’acqua alta a Venezia e dei danni del maltempo a Matera. Senza trascurare, tuttavia, la decisione di assicurare la scorta alla Senatrice Liliana Segre, a causa delle minacce ricevute. Temi che hanno monopolizzato il dibattito politico per via delle implicazioni polemiche sulla loro gestione.

Fratelli di Crozza 15 novembre 2019 - La parodia di Vittorio Feltri

Vedremo, soprattutto, se sarà l’occasione per introdurre nuove parodie. Ferma restando quella del Direttore Vittorio Feltri, ormai fissa in chiusura di puntata.

Fratelli di Crozza 15 novembre - Maurizio Crozza apre con l'imitazione di Alberto Giacomo Forchielli

Fratelli di Crozza 15 novembre – Maurizio Crozza apre con la parodia di Alberto Giacomo Forchielli

La prima parodia della serata è quella dell’imprenditore e giornalista Alberto Giacomo Forchielli. Dandogli la voce, Maurizio Crozza commenta l’acqua alta a Venezia e torna sulla questione Ilva. Lo stile è quello classico di Forchielli, abituato ad uscite tranchant e talvolta grossolane. Per lui, tutto o quasi, in Italia, fa ridere rispetto ai Paesi esteri più virtuosi, che lui giro per lavoro.

Tolti i panni di Forchielli, Crozza inizia il suo monologo. Per prima cosa, chiama il pubblico ad un abraccio ai veneziani. Poi, se la prende con il MOSE, il complesso sistema di paratoie mobili che – almeno nelle intenzioni dei progettisti – dovrebbe proteggere Venezia dalle maree. “Oggi serve solo per far defecare i gabbiani”, dice Crozza.

I lavori per realizzarlo sono iniziati più di quindici anni fa, sono costati miliardi di euro e ancora non sono finiti. Inoltre, ha generato grossiiscandalo legati alla corruzione.

Fratelli di Crozza 15 novembre - Maurizio Crozza su Berlusconi

Fratelli di Crozza 15 novembre – Maurizio Crozza punzecchia Berlusconi, ormai confuso

Tra i tanti che hanno fatto passerella a Venezia in questi giorni, c’è stato anche Silvio Berlusconi. È il tema ponte per parlare di lui. Dopo anni da leader politico di primo piano, sembra essere diventato la copia sbiadita di se stesso. Inoltre, in tanti lo stanno progressivamente abbandonando, mentre si susseguono accuse e processi sulle sue presunte malefatte.

L'imitazione di Berlusconi

Nel frattempo, anche le sue uscite pubbliche si fanno più improbabili. Nell’imitazione di Maurizio Crozza parla a ruota libera, facendo confusione e lasciandosi scappare pure battute e dichiarazioni sconvenienti.

Fratelli di Crozza 15 novembre - La parodia di Matteo Renzi

Fratelli di Crozza 15 novembre – La parodia di Matteo Renzi

Maurizio Crozza ne ha anche per Matteo Renzi. “Il Messner delle ideologie politiche. Dopo aver scalato il PD, ora taroccherebbe il DNA pur di passare per figlio di Berlusconi” tuona il comico genovese. In effetti, nelle ultime settimane sta accarezzando molti esponenti di Forza Italia per convincerli ad entrare nei Gruppi Parlamentari di Italia Viva. “Vuole distruggere il PD, ma allo stesso tempo pretende che i lPD non lo critichi”, accusa crozza.

La parodia calca la mano proprio sulla giravolta politica delle ultime settimane. Renzi è arrivato addirittura a chiedere scusa a Berlusconi “le cui leggi ad personam erano scherzi rispetto a quelle di Matteo Salvini”.
L’avvicinamento di Renzi a Forza Italia e ai suoi Parlamentare si sublima nella richiesta implorante all’Onorevole Mara Carfagna: “Mara, amami come hai amato lui”.

Crozza-Renzi parla anche della forzista Lara Comi, arrestata due giorni fa per tangenti. Somiglia talmente tanto a Berlusconi che accusa le “toghe rosse” di giustizia ad orologeria, si lascia andare ad allusioni sessuali ed ha anche il suo personalisismo Mariano Apicella (un cantante conosciuto per essere l’interprete dele canzoni di Berlusconi).

Fratelli di Crozza - Torna la parodia dello scrittore Mauro Corona, conro il 5G

 

Fratelli di Crozza – Torna la parodia dello scrittore Mauro Corona, conro il 5G

Maurizio Crozza fa un nuovo, breve monologo sul 5G. Inizia dalla rivoluzione prevista per le trasmissioni televisive sul digitale terrestre: dal 2022 tutti gli apparecchi televisivi dovranno essere adeguati ai nuovi standard. Il motivo è che le frequenze radio devono essere liberate per il 5G.

Il comico si chiede se la velocità del 5G sia una reale necessità dell’uomo, oppure solo un bisogno indotto dalle multinazionali tecnologiche.
Per rafforzare il concetto, a Fratelli di Crozza torna la parodia dello scrittore Mauro Corona. Da sempre cantore della vita a contatto con la natura, verace, lontana dalle ossessioni tecnologiche.

Fratelli di Crozza 15 novembre - Crozza nei panni del Presidente Mattarella

Fratelli di Crozza 15 novembre – Crozza nei panni del Presidente Mattarella scrive a Napalm 51

Negli ultimi giorni, a Bologna, due esponenti di Fratelli d’Italia hanno fotografato numerosi citofoni delle case popolari per fare propaganda razzista, mostrando quanti cognomi stranieri ci fossero. “I fascisti si sentono talmente a loro agio, che ripropongono apertamente le schedature che i nazisti facevano delgi ebrei”, dice Maurizio Crozza.

Insulto sono arrivati anche al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La notizia degli ultimi giorni è piuttoso curiosa: una donna 68enne è stata intercettata ed accusata formalmente dalla DIGOS per aver rivolto gravi insulti al Presidente.

Crozza propone la parodia del Presidente Mattarella. All’inizio, incerto e troppo formale per i social network. Vuole rispondere ai suoi haters addirittura con una classica lettera. All’improvviso, però, si lascia andare ed inizia a scriverecon il tipico linguaggio rissoso usato da molti su internet. Scrive persino a Napalm 51 (il famoso odiatore ideato dallo stesso comico genovese).

Entra talmente tanto nel meccanismo dell’odio in rete, che indossa i RayBan di Napalm51 e finisce per diventare lui stesso un hater. Arriva a farsi intercettare dalla DIGOS, finché gli agenti non arrivano ad arrestarlo nel suo ufficio.

Fratelli di Crozza 15 novembre 2019 - Parodia di Vittorio Feltri

Fratelli di Crozza 15 novembre 2019 – Parodia di Vittorio Feltri

Fratelli di Crozza del 15 novembre si avvia alal chiusura con la parodia del Direttore Vittorio Feltri. Inizia dalla questione Ilva, contestando il maltrattamento degli imprenditori da parte del regime fiscale italiano. Poi, passa alle invettive contro gli indiani (i co-proprietari di ArcelorMittal sono indiani). Dopo un lungo volo pindarico che lo porta a New York – ovviamente brutta rispetto ala sua Bergamo – finisce per dileggiare gli abitanti del sud Italia, come sempre.

Al momento dei saluti, Maurizio Crozza rivolge un saluto ad Ilaria Cucchi e si congratula con lei. Ieri, a più di dieci anni dalla morte del fratello Stefano, i Giudici hanno condannato a 12 anni i carabinieri responsabili del pestaggio.

La diretta di Fratelli di Crozza del 15 novemrbe finisce qui.



0 Replies to “Fratelli di Crozza 15 novembre – Renzi il nuovo Berlusconi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*