Connect with us

Intrattenimento

Detto Fatto 26 ottobre 2020, il ritorno del factual show in tv

La prima puntata della nuova edizione. Conduce Bianca Guaccero, affiancata anche quest'anno da Carla Gozzi, Jonathan Kashanian e Gianpaolo Gambi.

Pubblicato

il

Detto Fatto 26 ottobre
La prima puntata della nuova edizione. Conduce Bianca Guaccero, affiancata anche quest'anno da Carla Gozzi, Jonathan Kashanian e Gianpaolo Gambi.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna Detto Fatto a partire dal 26 ottobre su Rai 2. Il factual propone guide e tutorial per risolvere i problemi di tutti i giorni, in compagnia della conduttrice Bianca Guaccero. Non mancano momenti talk, per intrattenere con leggerezza i telespettatori. Molte le novità della nuova edizione, a cominciare dall’orario di messa in onda: le 14.55, non più le 14.00. Ecco le altre.

Presente il nuovo spazio chiamato A tu per tu(torial).  In ogni puntata un personaggio famoso diverso si mette in gioco con un tutorial proposto dalla conduttrice. La prima ospite di questo pomeriggio è Orietta Berti.

Il secondo format misto talk-tutorial si chiama “Il teuccio delle 5”, durante il quale lo chef new entry Natale Giunta propone, fra l’altro, una merenda che richiede poco spazio per essere realizzata: giusto un carrello portavivande. Diverte il richiamo e la voluta assonanza fra “il caffeuccio”, diventato virale anche su internet, di Barbara d’Urso, e “il teuccio” di Bianca Guaccero.

Infine, l’esperta di moda curvy Elisa D’Ospina e Justine Mattera parlano del problema degli haters su internet, e di body shaming; mentre Yvonne Sciò collabora al tutorial sulla moda realizzato dal make-up artist dei vip Simone Belli.

Seguiamo adesso la diretta della puntata.

Detto Fatto 26 ottobre, la diretta

“Cercheremo di alleggerirvi un po’ il cuore” esclama la conduttrice Bianca Guaccero in apertura. Poi, introduce la prima tutor, Elisa D’Ospina. “Ho il cuore che mi batte a mille, nemmeno nella prima edizione ero così emozionata” afferma la D’Ospina.

L’esperta di moda e la conduttrice si spostano nello spazio dedicato ai talk: il giardino d’inverno, come lo chiama la Guaccero. E iniziano a parlare del tema della giornata: il body shaming. Alcune delle foto della bellissima Elisa scattate questa estate sono state colpite dagli haters, i cosiddetti odiatori del web. Oggetto del contendere “le forme” di Elisa D’Ospina, che non è di certo la prima donna vittima dell’odio del Web. Come lei, tantissimi uomini, donne, ragazzi e ragazze sono oggettificati/e e criticate perché non rientrano nei canoni di bellezza comuni.

Sara è una giovane ragazza ospite del programma, che si è rivolta sui social a Elisa per avere consigli e migliorare il proprio guardaroba. Inizia una sfilata con vari abiti che la D’Ospina ritiene starebbero benissimo a Sara.

Poco dopo, Sara racconta la sua esperienza con il bullismo e il body shaming. Per la prima volta, racconta anche di una brutta esperienza vissuta qualche anno fa. Un uomo di cui era innamorata e con cui aveva una relazione l’ha picchiata in un eccesso di gelosia. “All’inizio la sua gelosia mio faceva sentire desiderata. Poi ha esagerato” racconta Sara. Che poi si allontana per un po‘ e si cambia d’abito, scegliendo un capo tra quelli proposti per lei da Elisa D’Ospina.

Detto Fatto 26 ottobre

Detto Fatto 26 ottobre, il Cambio Look di Carla Gozzi

“Come Cenerentola ha la sua fatina, io ho la mia Caracaracaracarla Gozzi!” esclama la conduttrice dando il benvenuto in studio a Carla Gozzi. Oggi l’esperta di moda cura il cambio look di Elena, una giovane aspirante speaker radiofonica che vorrebbe “acquisire più sicurezza in sè stessa”. Non solo: Andrea Delogu e SIlvia Boschero di Radio 2 hanno invitato Elena in Radio per fare con loro un lancio in diretta. Elena si mostra davvero entusiasta.

Mentre Elena si cambia, entra in studio Simone Belli, al suo quinto anno con la trasmissione Detto fatto. Belli si occupa, prendendo le dovute precauzioni, del make up dell’attrice Susanna Messaggio. “Solo la Rai poteva convincermi a entrare in studio senza trucco” afferma la Messaggio. “Sei stupenda, piena di luce” risponde la Guaccero.

Mentre Belli trucca l’attrice, Susanna Messaggio e la conduttrice conversano. La Messaggio racconta di come la sua carriera in tv sia iniziata per un’incomprensione: un “misunderstanding”. All’epoca era una studentessa di lingue che doveva consegnare una traduzione, ma fu scelta per partecipare a un programma dopo un fortuito incontro con gli autori in ascensore.

Detto Fatto 26 ottobre, il fidanzato misterioso: Gianpaolo Gambi

L’ospite successivo è un misterioso “fidanzato misterioso”. Entra in studio con una lunga parruca in testa, vestito di pelle nera e marrone. “Sono il fidanzato della Regina d’Inghilterra. La chiamo Reginella. Mentre canto però di solito dorme, che prende le pasticche.” scherza. Ovviamente, è tutto uno sketch: si tratta di Gianpaolo Gambi con un costume. “140 anni di differenza non sono poi così tanti dai. Nell’intimità è una sporcacciona… le piacciono le offese.” afferma.

Poi, torna in collegamento Carla Gozzi, per commentare i look da Red Carpet del festival del Cinema di Roma. “E’ la prima puntata, sii buona” la esorta la conduttrice. Ma la Gozzi non si risparmia, e critica tutte e tutti senza riserbo. “Sembra stia andando a un funerale” dice del sindaco di Roma Virginia Raggi.

Quindi, inizia il momento tanto atteso dei consigli di Carla Gocci per un perfetto abito da Red Carpet. “Niente nero, colori sgargianti monocolore, tono su tono. La scarpa deve scomparire sotto kilometri di abito. Non rinunciate ad una tasca nell’abito, va molto di moda” dichiara la stilista.

Detto Fatto 26 ottobre, la ricetta dei paccheri “Ro Malu Tempu” con Natale Giunta

Un altro dei momenti più attesi del programma è quello delle ricette di Detto Fatto. La new entry Nicola Giunta propone una ricetta tipica siciliana e invernale, che chiama “Ro Malu Tempu”, letteralmente del brutto tempo. Infatti, la ricetta è ideale, a suo dire, quando c’è brutto tempo. Sono dei paccheri conditi con broccoli e sarde fresche.

Mentre cucina, Giunta racconta di come ha iniziato la sua carriera. “Avevo delle zie e due genitori innamorati della cucina. Mi mettevano a tavola, e ai tempi i nostri social erano aiutare a preparare biscotti, pasta, ricette.” racconta lo chef. Poi, elargisce un consiglio: “Se volete eliminare l’odore del broccolo cotto potete realizzare dei profumatori per ambiente con erbe aromatiche essiccate. Il rosmarino per esempio” afferma Giunta.

Detto Fatto 26 ottobre

Almanacco di Detto Fatto

Dopo aver mostrato un video di repertorio di Riccardo Cocciante che canta Bella senz’anima, la conduttrice si esibisce con lo stesso brano, mentre Gianpaolo Gambi balla spogliandosi, e rivelando un paio di boxer leopardati. Lo sketch è un nuovo format che diventerà un’abitudine a Detto Fatto, chiamato momento Almanacco.

Segue il momento delle risposte si Giovanna Civitillo. Manuela fa la meccanica di professione, e vorrebbe rendere la sua mise lavorativa più sexy e provocante. “Prima di tutto ho dovuto osservare Manuela sul suo posto di lavoro, per capire come aiutarla” afferma la Civitillo. “Anzitutto dovresti maneggiare gli attrezzi con più eleganza” le dice la Civitillo.

Il teuccio delle cinque

Nel nuovo spazio inaugurato dalla conduttrice con tutte le co-conduttrici e tutor, il teuccio delle cinque, vengono innanzitutto rivelati i risultati dei sondaggi pubblicati sui social. Ed emerge, ad esempio, che la maggior parte dei telespettatori racconta di non aver mai subito body shaming. Ma è una “piccola maggioranza”: 57% contro 43%.

Carla Gocci parla poi di come indossare mascherine eleganti per ogni occasioni. Lo fa fornendo esempi di diverse attrici e personalità di spicco che hanno indossato mascherine d’autore molto curate e rifinite. Fra gli esempi anche la curiosa mascherina di Lady Gaga, fornita di due corna. “Per lei diventa un accessorio artigianale, che esalta il look” afferma Gocci.

Nel frattempo, al centro dello spazio del teuccio capeggia un trono con un cartonato a grandezza naturale della Regina Elisabetta.

Detto Fatto 26 ottobre

Parlando di teuccio, la conduttrice offre un piatto di pasticcini, una merenda, alle sue ospiti. Pasticcini preparati dallo chef Natale Giunta, che nuovamente presente in studio mostra i passaggi della ricetta ai telespettatori.

La superclassifica di Jonathan

Immediatamente dopo, torna oggi, 26 ottobre, a Detto Fatto la superclassifica di Jonathan Kashanian. “Il momento più atteso dai vip e dai loro avvocati” lo introduce la conduttrice. La classifica di oggi, la prima di quest’anno, è dedicata a 7 personaggi giudicati Sex Symbol, pur senza appiattirsi sui soliti canoni di bellezza. “Alcuni hanno la pancetta, altri il nasone” afferma Jonathan.

Al settimo posto c’è Giancarlo Magalli. “Ha una voce sexy” commenta Jonathan. Al sesto il cantante Nino d’Angelo. “Negli anni ’80 è stato un sex symbol per il suo modo di cantare, e per il caschetto ossigenato” racconta Jonathan. Alla posizione 5 c’è Pupo. “Nella botte piccola c’è il vino buono, 1.65 di altezza. Ha un segreto, un rialzino interno alla scarpa. Gestisce da anni una relazione con due donne, che sanno l’una dell’altra: la moglie e la fidanzata”.

Posizione 4 per una donna: Rossy de Palma. “Soprannominata la Dama Picasso per via dei suoi lineamenti irregolari”.

Medaglia di bronzo per Cristina d’Avena. “La corteggiamo da un anno per averla ospite in trasmissione. Nei prossimi giorni verrà a trovarci, occhio a quello che dici!” avvisa la conduttrice.

Al secondo posto Alberto Angela. “Piace a tutte, nonne, mamme, figlie. Ha un fan club, le Angelers, che ha stilato un decalogo per far parte del gruppo.”.

Infine, il primo classificato: l’attore Luca Zingaretti. “Pochi peli intesta, ma tanto testosterone” commenta Jonathan.

Detto Fatto 26 ottobre

La puntata si conclude con il risultato del cambio look di Elena, l’aspirante speaker radiofonica. “Mi sento molto più sicura di me” afferma felicissima la ragazza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

What They Had film Canale 5 – trama, cast, finale

La malattia di una madre di famiglia è l'occasione per fare i conti con rancori mai sopiti e problematiche tra parenti.

Pubblicato

il

What They Had film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Canale 5 propone oggi il film dal titolo What They Had. Si tratta di una pellicola di genere drammatico datata 2018.

La produzione degli Stati Uniti d’America, la durata è di un’ora e 38 minuti.

What They Had film attori

What They Had film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Elizabeth Chomko. Personaggi principali sono Bridget Ertz e Nicky interpretati rispettivamente da Hilary Swank e Michael Shannon. Nel cast anche Robert Forster nel ruolo di Burt.

Le riprese si sono svolte negli Stati Uniti, in particolare a Chicago nello stato dell’Illinois. Alcuni set hanno avuto come location la città di Los Angeles. La produzione è della Unified Pictures in collaborazione con Bona Fide Productions e Look to the Sky Films.

Il titolo originale coincide con il medesimo scelto per la distribuzione a livello internazionale.

What They Had film dove è girato

What They Had – trama del film in onda su Canale 5

La trama ha come protagonista Bridget Ertz che torna nella sua città natale per aiutare suo fratello Nicky a convincere il padre a mettere la moglie Ruth in una casa di cura perché è malata di Alzheimer.

L’uomo non si fa convincere perché non vuole affrontare la fine della sua lunga storia d’amore. Ma l’aggravarsi della malattia della madre Ruth rende questa decisione improrogabile.

La donna infatti in seguito alla malattia da molti mesi continua a vagare per la città e i figli avvertiti dal padre corrono in suo aiuto per ritrovarla. È accaduto anche durante la notte di Natale quando Ruth si è trovata a vagare in una bufera di neve. Adesso in famiglia ci sono discussioni sul futuro della donna.

Nicky discute con il padre Norbert perché è riuscito ad assicurarsi un posto in una delle prime strutture di assistenza nella città di Chicago. Norbert invece insiste che solo lui può fornire le migliori cure alla moglie Ruth.

Spoiler finale

Nicky così chiede aiuto a Bridget. Ma il tempo trascorso lontano dai suoi genitori rende questa sfida molto difficile da affrontare. Tra l’altro Bridget è alle prese con i suoi problemi familiari, in particolare con la patologia di sua figlia che soffre di ansia ed ha dovuto così smettere di frequentare le lezioni al college.

Le discussioni sul futuro di Ruth saranno per tutti un’occasione per fare i conti con alcuni rancori mai sopiti all’interno della famiglia.

What They Had film finale

What They Had – il cast completo

Di seguito il cast del film What They Had e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Hilary Swank: Bridget Ertz
  • Michael Shannon: Nicky
  • Robert Forster: Burt
  • Blythe Danner: Ruth
  • Josh Lucas: Eddie
  • Taissa Farmiga: Emma
  • Aimee Garcia: dott. Zoe
  • Jay Montepare: David
  • Jennifer Robideau: Rachel

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Conta su di me: trama, cast, finale del film in onda su Canale 5

Un trentenne viene obbligato dal padre a prendersi cura di un'adolescente che ha una malformazione al cuore. Tra i due nascerà un forte legame.

Pubblicato

il

conta su di me film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi su Canale 5 va in onda il film Conta su di me. La pellicola tedesca, di genere commedia ma dalle atmosfere drammatiche, è arrivata nelle sale il 22 novembre 2018. La durata è un’ora e 46 minuti. E’ tratto dall’omonimo romanzo di Lars Amend e Daniel Meyer.

conta su di me film attori

Conta su di me: regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Marc Rothemund. Protagonisti principali del film sono Elyas M’Barek che interpreta Lenny Reinhard e Philip Noah Schwarz nel ruolo di David Müller. Nadine Wrietz e Uwe Preuss, invece, sono rispettivamente Betty Müller e il Dottor  Reinhard.

Le riprese si sono svolte interamente in Germania. Il film infatti è stato girato a Berlino, Bavaria e Monaco di Baviera.

Le musiche sono di Johnny Klimek. Maggie Peren e Andi Rogenhagen si sono occupati della sceneggiatura mentre Christof Wahl ha curato la fotografia. Il montaggio è di Simon Gstöttmayr.

Il film è prodotto da Constantin Film in collaborazione con Olga Film. E’ infine distribuito da M2 Pictures. Il titolo originale è Dieses bescheuerte Herz.

conta su di me film dove è girato

 Conta su di me: trama del film in onda su Canale 5

ll film racconta la storia del trentenne Lenny, figlio di un celebre cardiologo di Monaco.  Ha da tempo abbandonato gli studi di medicina ma riesce ad avere una vita lussuosa grazie al denaro del genitore.

Una notte però accade un evento inaspettato che costringe il padre a bloccargli la carta di credito. Lenny infatti dopo essere rientrato da una serata in discoteca, in cui ha consumato una quantità eccessiva di alcol, è sprofondato con la propria auto nella piscina della loro villa.

Lenny potrà però riottenere la carta di credito e tutti i privilegi solo se si prenderà cura di uno dei giovani pazienti del padre. Si tratta del quindicenne David che è affetto da una grave malformazione cardiaca. Ha già subito molteplici operazioni al cuore ma secondo il parere dei medici potrebbe restagli poco tempo da vivere.

Dopo l’iniziale ritrosia Lenny, decide di accettare la proposta del padre. Quando incontra David, con sua madre, scopre che il ragazzo deve portare sempre con sé uno zaino. Contiene una bombola d’ossigeno da utilizzare durante le sue crisi respiratorie.

Il finale del film 

Dopo essersi conosciuti Lenny chiede a David di stilare una lista dei suoi desideri da esaudire prima del suo sedicesimo compleanno.

Tra questi uno shopping sfrenato e un viaggio in limousine. Ma il più importante è di vedere di nuovo felice sua madre, che gli è stata sempre accanto. Lenny cerca in ogni modo di realizzare i suoi sogni ma un giorno David collassa improvvisamente e viene ricoverato d’urgenza. Deve subire un’ulteriore operazione al cuore.

Nel finale David, dopo l’intervento, festeggia il suo compleanno in famiglia mentre Lenny decide di riprendere gli studi di medicina che aveva abbandonato tempo prima.

conta su di me film finale

Conta su di me: Il cast completo del film

Ecco il cast del film Conta su di me ed i relativi personaggi interpretati:

  • Elyas M’Barek: Lenny Reinhar
  • Philip Noah Schwarz: David Müller
  • Nadine Wrietz (Amore a tacchi alti): Betty Müller
  • Uwe Preuss: Dr. Reinhard
  • Lisa Bitter: Dr. Julia Mann
  • Jürgen Tonkel: Herr Petry
  • Bruno Sauter: Kellner Bruno
  • Max Alberti: Ingegnere del suono
  • Lu Bischoff: Nick
  • Stephan Buschmann: ospite della festa
  • Sebastian Gerold: medico
  • Kim Girschner: passante
  • Jo Kern: Mutter Hannah & Sarah
  • Tesha Moon Krieg: Sarah
  • Lena Meckel: Barbara
  • Coco Möller: Maike

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Ti sento Rai Radio2, il programma di Pierluigi Diaco diventa radiofonico per l’estate

Ti sento Rai Radio2, il programma condotto dal giornalista Pierluigi Diaco diventa radiofonico per l'estate 2021, dal 28 giugno.

Pubblicato

il

Ti sento Rai Radio2
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dal 28 giugno 2021 Ti sento, il programma del giornalista Pierluigi Diaco, diventa radiofonico e va in onda dal lunedì al venerdì su Rai Radio2.

Ti sento Rai Radio2, il format

Ti sento ha avuto il suo esordio su Rai 2, condotto sempre da Pierluigi Diaco. Con una media di share del 4.6%, toccando punte del 6%, il programma è stato accolto favorevolmente dal pubblico.

Al centro del format c’è il suono, in tutte le sue possibili manifestazioni. “L’occhio è superficiale, l’orecchio è profondo”, affermava Robert Bresson, regista e sceneggiatore francese. Sviluppando questa citazione Diaco accoglie ospiti diversi ogni giorno, e percorre con loro un’esperienza “sonora” basata sulla musica, ma non solo.

L’obiettivo del conduttore è infatti far riaffiorare negli ospiti ricordi ed emozioni, per raccontare aneddoti e storie di vita, anche personali.

Su Radio2 dunque, a partire dal 28 giugno fino a fine luglio, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, Ti sento è in diretta dalle 20 alle 21 in versione radiofonica. Infatti, quale  mezzo è migliore della Radio per veicolare sensazioni attraverso il suono? afferma Diaco

Tuttavia, Ti sento su Rai Radio 2 rappresenta anche una anticipazione estiva, in vista della ripartenza autunnale del programma in chiaro su Rai 2. Per ora, però, Ti sento sarà in esclusiva audio su  Radio2 e in diretta streaming audio su RaiPlay Radio. Ma è anche disponibile sugli account social di Rai Radio2: Facebook, Instagram, Twitter e Telegram. Proprio sui social, il programma vanterà diversi contenuti extra e speciali.

Infine, Ti sento sarà fruibile anche in video streaming su RaiPlay.

Ti sento Rai Radio2

Il conduttore: Pierluigi Diaco

Pierluigi Diaco è un veterano di Radio2. Il giornalista ha iniziato la sua carriera proprio come speaker radiofonico, conducendo i programmi Chiamate Roma 3131, La Cantina, Maglioni Marroni con Niccoló Fabi e Il Pittore con Ivano Fossati.

Tuttavia, aveva cominciato ancor prima, negli studi di via Asiago; dove da giovanissimo ha intrapreso la sua carriera radiofonica.

Come giornalista, invece, Diaco esordisce infatti nel 1995, non ancora maggiorenne. In Radio su TMC conduce il programma TMC: giovani-vecchi. Nella stagione 1995-1996 conduce poi il programma Generazione X, che prima ancora di andare in onda genera una polemica riguardo titolo del programma. Generazione X, infatti, era un titolo usato nella stessa fascia oraria e nella stessa stagione televisiva per un differente programma in onda sulle reti Mediaset, condotto da Ambra Angiolini.

Diaco si trasferisce poi sulle reti Rai, per le quali conduce vari programmi; tra cui La cantina nel 1997 e Maglioni marroni nel 1999.

Inoltre, dal 2013 ogni lunedì dalle 19 alle 21 affianca in radio su RTL 102.5 il Radio Costanzo Show, con Maurizio Costanzo e Jolanda Granato. Dal gennaio 2014 Diaco conduce su RTL 102.5 Onorevole Dj – Signoria Vostra con il Conte Galè ed Emanuele Filiberto di Savoia.

Nel frattempo, dal 17 giugno 2019 conduce ogni pomeriggio su Rai 1 il talk Io e te.

Infine, il 10 marzo 2021, dopo 18 anni di carriera radiofonica, lascia RTL 102.5 per passare a Rai Radio 2; proprio per condurre, a partire dal 28 giugno, Ti sento.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it