Connect with us

Intrattenimento

Dantedì conferenza stampa, tutte le iniziative e i programmi Rai

La conferenza stampa di presentazione di tutte le iniziative Rai in occasione del Dantedì, il giorno dedicato a Dante Alighieri.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Dantedì conferenza stampa
La conferenza stampa di presentazione di tutte le iniziative Rai in occasione del Dantedì, il giorno dedicato a Dante Alighieri.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi, 23 marzo 2021, alle 12.00 la Rai presenta in conferenza stampa tutte le iniziative previste in occasione del Dantedì, la giornata dedicata al poeta Dante Alighieri. Il Dantedì è stato istituito nel 2020 dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministro Dario Franceschini. La data scelta per la ricorrenza è il 25 marzo, che gli studiosi riconoscono come la data di  inizio del viaggio di Dante nella Divina Commedia. 

L’edizione del 2021 è particolarmente significativa, in quanto coincide con il settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta. Come già accaduto nel 2020, la Rai ha in programma diverse iniziative per omaggiare l’immortale autore della Divina Commedia.

Inoltre, sul sito del Ministero della Cultura è disponibile l’intervento di presentazione del ministro Franceschini; nonchè tutte le informazioni sulle principali iniziative patrocinate dal Comitato per le celebrazioni presieduto dal Professor Ossola. Infine, tutte le proposte dei Musei, degli archivi e delle biblioteche dello Stato e dalle Città di Dante.

Dantedì conferenza stampa, la diretta

Il primo a prendere la parola dopo la proiezione del promo per il Dantedì Rai è Marcello Ciannamea, Direttore Distribuzione Rai. “Rai ha costruito sin dall’ottobre scorso un grande racconto articolato su diversi generi editoriali multipiattaforma; un grande affresco che racconta Dante Alighieri in tutte le sue sfaccettature. Anche attraverso i programmi di rete quali Uno Mattina in famiglia, che contiene uno spazio dedicato al Professor Sabatini. Ma anche con la partecipazione di tutte le testate, come accaduto con lo speciale del TG1 di gennaio scorso prodotto per Rai Cultura.

Continua, poi. “Racconteremo Dante con i documentari, ma vorrei citare alcuni prodotti in particolare: Dante Confidential, un documentario che ci restituisce una narrazione contemporanea della vita di Dante Alighieri. E ancora, un progetto internazionale ambizioso, chiamato semplicemente Dante. Infine, un documentario intitolato Dante, un sogno di un’Italia libera, previsto per il prossimo autunno. Celebreremo Dante anche attraverso la musica e i concerti, ce ne saranno tantissimi entro il 2021. E poi racconteremo Dante attraverso il teatro.”

Conclude ricordando l’offerta specifica per il 25 marzo: “Da Rai 1 ci sono spazi di approfondimento in tutti i programmi della giornata. E la sera, in diretta dal Quirinale, la celebrazione dell’anno dantesco alla presenza del Presidente della Repubblica. In quella sede, Roberto Benigni leggerà il venticinquesimo canto del Paradiso, presentato da Serena Bortone. E poi sarà trasmesso un documentario in esclusiva Rai Play, intitolato Dante e il potere. Rai 2, quindi, propone approfondimenti, così come Rai 3; dove in più è prevista una puntata di Maestri interamente dedicata a Dante. Su Rai 3 si conclude con il quinto canto dell’Inferno, letto da Roberto Benigni con Corrado Augias. Infine c’è Rai Cultura, che prevede tantissimi appuntamenti a tema Dante Alighieri.”. 

Dantedì conferenza stampa, Silvia Calandrelli

Si esprime quindi anche Silvia Calandrelli, Direttrice Rai Cultura. “Raccontare Dante è un grande divertimento anche per la televisione. Dante ha ispirato la televisione, il teatro, il cinema. Il linguaggio televisivo, del resto, deve essere accessibile a tutti come lo era quello di Dante. Abbiamo lavorato tutto l’anno per dedicare un anno intero a Dante Alighieri. Stiamo anche preparando una sorpresa a settembre, che non posso ancora rivelarvi. Per ora, Rai 5, Rai Storia e Rai Scuola sono i nostri canali portanti per l’offerta dell’anno dantesco.

Continua, poi: “Tengo particolarmente a tre appuntamento che va in onda il 25 marzo. Nicola la Gioia su Rai 5 racconterà la contemporaneità di Dante. Su Rai Storia, poi, oltre alla prima serata con Alessandro barbero, andremo in un altro museo fiorentino, il museo del Bargello, con una puntata viaggio che omaggia Firenze. Mostreremo in esclusiva il ritratto di Dante nel paradiso attribuito alla scuola di Giotto. Per Rai scuola, infine, abbiamo realizzato cento microfilm che saranno disponibili sulla piattaforma online di Rai Cultura, uno per ogni canto della Divina Commedia.”. 

Dantedì conferenza stampa

L’intervento di Roberto Sergio, direttore di Rai Radio

Interviene Roberto Sergio, direttore di Rai Radio. “In radio vogliamo omaggiare il padre della lingua e del saper raccontare. Radio 1 celebrerà il centenario con tre programmi, Prima Fila, Radio Anch’io e Linguacce. Radio 2 apre con il Ruggito del Coniglio, Social Club, Caterpillar, non è un paese per vecchi, ciascuno con interventi a tema Dante. Infine, negli spazi del teatro di Radio 3 ci saranno tantissimi ospiti e interventi. E ancora Radio 3 classica, Isoradio, Radio Techetè; tutte le emittenti offrono contenuti nei giorni della ricorrenza, tutti scaricabili come podcast dopo la trasmissione.”

Tocca poi a Eike Schmidt, il Direttore delle Gallerie degli Uffizi parlare. Racconta la mostra virtuale A riveder le stelle, organizzata dagli Uffizi. La mostra verrà video-raccontata da Rai Pubblica Utilità, per chi non ha possibilità di leggere. “Gli Uffizi quest’anno dedicano numerose iniziative a Dante Alighieri. Per renderle accessibili a tutti era indispensabile utilizzare il Web, con le scansioni istoriate di tre cantici della Divina Commedia, con tanto di trascrizioni e indicazioni ad opera di Federico Zuccari. Abbiamo avuto più di 180.000 visualizzazioni. Chi non può vedere le immagini, potrà goderne grazie a Rai Pubblica Utilità.” 

Dantedì conferenza stampa

La provocazione di Corrado Augias sul titolo Dante Confidential

Seguono le dichiarazioni di Corrado Augias, che introdurrà la lettura di Roberto Benigni per la prima serata di Rai3 Il Quinto dell’Inferno. “Con Aldo Cazzullo, Giorgio Zanchini avremo una serata complessa. Ci saranno sorprese, e la conversazione con Benigni. Importante non solo per la suq qualità dei contenuti, ma per la qualità comunicativa di un Benigni al massimo del suo potenziale. Faremo un viaggio nell’Italia di Dante, per scoprire quanto assomiglia ancora alla nostra Italia contemporanea.

Augias conclude con una provocazione diretta al titolo di uno dei documentari presentati: Dante Confidential. Afferma, infatti: “Devo fare un ultimo appunto: non mi è piaciuto il titolo del documentario Dante Confidential. Anche ammesso che sia ironico, bisognava dargli un titolo in italiano, lui è il padre della lingua. Forse avrei dovuto tacere, ma non ho saputo trattenermi.”

Intervengono poi anche Giorgio Zanchini e Aldo Cazzullo; proprio a Cazzullo viene posta una domanda: qual’è il ruolo della donna nelle serate dedicate a Dante e nella Divina Commedia? “Vorrei attirare l’attenzione su un verso: Caina attende a chi vita si spense. Nel nostro paese per anni fu in vigore la legge del diritto d’onore, e i femminicidi non venivano puniti.” dichiara. E ancora, “C’è una mala bolgia apposta per chi fa del male alle donne secondo Dante, e una per i Ruffiani, che sfruttano le donne e le abbandonano. In un’epoca in cui ci si domandava se le donne avessero un’anima, nella Divina Commedia la donna salva Dante. Beatrice, la Madonna, Santa Lucia. Giovedì sera approfondiremo il concetto.”.

Le domande dei giornalisti

Si giunge al momento delle domande dei giornalisti in occasione della conferenza stampa per il Dantedì.

Domanda 1: si parlerà della religiosità di Dante nella serata di Giovedì?

Risponde Augias: “Certo, lo affronteremo. Tenendo conto che Dante vive sotto l’egida scolastica, ma da spirito libero si prende molte libertà.” Risponde anche Cazzullo: “Per Dante senza fede Cristiana non ci si salva. Ciononostante, Dante mette tre eroi non cristiani fra le grandi anime. Il poeta arriva a prevedere che molti si salveranno pur non avendo mai conosciuto Gesù, in quanto anime virtuose.”.

Domanda 2: c’era un progetto di una miniserie di Pupi Avati su Dante, è ancora valido? 

Risponde Marcello Ciannamea: “Un progetto su Dante era in studio, penso sia ancora in realizzazione. Ma non so se sia quello di Pupi Avati, credo avesse a che fare con Rai Cinema.”

Domanda 3: qual è il tratto più importante che Dante ci ha lasciato, la sua eredità?

Risponde dapprima Eike Schmidt: “Sarebbe limitativo cercare di vedere una sola eredità. Ci sono appunti anche concreti e precisi del lascito non solo linguistico di Dante.”.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Amore Criminale 2021: la storia di Manuela uccisa dal marito Fabrizio

Al via la nuova edizione di Amore Criminale. Storie vere di violenza e femminicidi dalle 21.20 su Rai 3, con Veronica Pivetti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Amore Criminale storia Manuela
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Veronica Pivetti conduce la nuova edizione di Amore Criminale su Rai 3 e propone la storia di Manuela. L’appuntamento è per questa sera, 22 aprile 2021 alle 21.20. L’attrice, oltre che padrona di casa è anche la voce narrante della serie di docu-fiction basate su vere storie di violenza e femminicidio dal 2018.

Nella nuova edizione che inizia questa sera, sono raccontate per sei giovedì consecutivi altrettante vicende di donne vittime di violenze. Nella maggior parte dei casi, gli abusi sono avvenuti e avvengono all’interno delle mura domestiche. E i carnefici sono compagni, mariti, padri o parenti a volte insospettabili. Dal 2007, inoltre, quando andò in onda la primissima edizione del programma, la redazione di Amore Criminale accoglie le numerose richieste di aiuto inviate da donne in difficoltà e le smista presso i vari Centri Antiviolenza situati in ogni regione italiana.

La prima puntata racconta la tragica storia di Manuela, 35 anni da Brescia. Manuela è impiegata al Caf locale, dove conosce e si innamora di Fabrizio, 48 anni. Non sa che, fin dal loro primo incontro, l’uomo le mente sulla sua condizione familiare. Infatti, Fabrizio è sposato con due figli. Per tre anni i due trascinano una relazione clandestina, che termina tragicamente il 28 luglio 2018, con il ritrovamento del corpo esanime di Manuela. Dalle indagini, emerge il sadico piano di Fabrizio, condannato infine a 16 anni di reclusione con rito abbreviato. 

Amore Criminale storia Manuela, la diretta

“Torniamo in onda dopo un anno difficile. Tante donne durante la pandemia sono state costrette a convivere con i loro carnefici” esordisce la conduttrice Veronica Pivetti. Quindi, inizia immediatamente il racconto della vicenda di Manuela, uccisa nel 2018. Il suo corpo fu rinvenuto il 28 luglio 2018, là dove il suo assassino aveva tentato di nasconderlo.

La Pivetti inizia il racconto leggendo la deposizione dell’assassino, un uomo di nome Fabrizio Pasini, rilasciata al momento dell’arresto. Poi, la parola passa ad Anna Bailo, la sorella di Manuela. “Lui l’ha ingannata, e lei non riusciva più a sostenere quel rapporto malato” commenta.

Poi, è l’ex capo di Manuela a raccontare di lei. “Era una donna semplice, solare, sempre con il sorriso. Una professionista a lavoro sempre presente, che ad oggi non siamo riusciti a rimpiazzare.”.

Fabrizio Pasini, l’assassino: chi era?

Chi era Fabrizio Pasini, l’assassino di Manuela Bailo? Al momento del loro primo incontro Manuela è fidanzata, ma decide di lasciare l’uomo per impegnarsi con Pasini. Tuttavia, non rivela a nessuno la fine della sua relazione, e rimane a vivere con l’ex fidanzato per tutta la durata del rapporto con Pasini.

Pasini è un uomo sposato con due figli. Manuela lo sa, ma spera sempre che lui un giorno possa abbandonare la famiglia per andare a vivere con lei. Lui la incoraggia in tal senso, ma fin dall’inizio non ha mai avuto intenzione di divorziare. Per lui, Manuela è solo un’amante.

Come di consueto per la trasmissione Amore Criminale, la storia di Fabrizio e Manuela è raccontata attraverso ricostruzioni girate con attori.

Per raccontare dettagli più specifici sula vicenda, intervengono gli avvocati delle due parti in causa all’epoca del rinvenimento del corpo di Manuela.

Amore Criminale storia Manuela, la scoperta del tradimento

A giugno del 2017, la moglie di Pasini scopre il tradimento dell’uomo, ma non conosce il nome dell’amante. Al che, Fabrizio è costretto a tornare a vivere a casa di sua madre. L’uomo, infatti, non ha nessuna intenzione di lasciare definitivamente sua moglie. Ma non vuole nemmeno interrompere la relazione con Manuela.

“Non accettate che chi vi ama vi racconti bugie. Il mondo è grande, non meritiamo di sentire nemmeno una singola menzogna” commenta la sorella di Manuela, visibilmente commossa. “Manuela era innamorata del suo assassino. Per questo si è giunti al tragico epilogo. Fa male, perchè una persona innamorata è anche indifesa” afferma poi Michele Radici, l’avvocato di parte civile.

La notte dell’omicidio: sabato 28 luglio 2018

Fabrizio intanto si è riappacificato con sua moglie, ma continua a vedere Manuela. Sempre più in difficoltà, l’uomo non riesce più a gestire la sua doppia vita. Le sue bugie iniziano a farsi più evidenti e Fabrizio commette diversi errori; dimentica alcuni impegni presi con gli amici, e una fatidica sera, si trova con Manuela nella casa della madre, in viaggio fuori città. Quella sera, Pasini finge di essersi fatto male cadendo, e si fa accompagnare da Manuela in ospedale.

Fabrizio racconta alla moglie, che si è presentata all’appuntamento preso con i loro amici, di stare aiutando un altro amico che lei non conosce, e che si trova in grave difficoltà. Sia lei che Manuela sono in balia delle menzogne di Fabrizio. Entrambe si preoccupano per lui, che imperterrito pensa solo al piano che sta maturando nella sua mente.

In piena notte, Fabrizio viene dimesso, e torna con Manuela a casa della madre di Pasini. “Il passaggio in ospedale non si spiega, se non come un tentativo di costruire un alibi prima di uccidere Manuela” afferma Radici, l’avvocato di parte civile. Tornati a casa della madre, scoppia una violenta lite tra Manuela e Francesco. Lui racconterà che la donna è scattata dopo aver scoperto di un nuovo tatuaggio che l’uomo si è fatto, e che riporta i nomi dei suoi figli. In realtà, probabilmente Manuela scopre quella sera che Fabrizio sta per partire in viaggio con la moglie, e non ha alcuna intenzione di lasciarla.

La litigata termina in tragedia: Fabrizio colpisce Manuela e la tramortisce. Quindi, le taglia la gola.

Dopo l’omicidio

Dopo aver ucciso Manuela, Fabrizio ne occulta il corpo usando un sacco della spazzatura. Quindi, nasconde il cadavere in una cascina, dentro un baule ben sigillato. Con assoluta freddezza e lucidità, raccontano le forze dell’ordine, Fabrizio cancella le tracce dell’omicidio. 

“Ha messo il corpo di mia sorella in un sacchetto della spazzatura. Lei era così minuta… ho visto quando l’anno estratta dal baule. Era piccolina, l’hanno riconosciuta per il tatuaggio di un cuore che aveva sul dito” ricorda tra le lacrime la sorella di Manuela.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Matrimonio a prima vista Italia 6 diretta 21 aprile, le scelte finali

La diretta dell'ottava puntata di Matrimonio a prima vista Italia 6, trasmessa su Real Time in prima serata questa sera, 21 aprile 2021. Le coppie comunicano le loro decisioni finali.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Matrimonio a prima vista Italia 6 diretta 21 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Seguiamo in diretta l’ottava e ultima puntata del reality-esperimento Matrimonio a Prima vista Italia 6, che Real Time trasmette questa sera, martedì 21 aprile, in prima serata.

A partire dalle 21.20 le coppie partecipanti si avvicendano di fronte agli esperti Nada Loffredi, Fabrizio Quattrini e Mario Abis, per comunicare le loro decisioni finali. Quali coppie scoppieranno, e quali invece resteranno unite anche dopo la trasmissione?

Salvatore e Santa, ad esempio, dopo un inizio che sembrava promettente non sono più riusciti a comunicare. La loro decisione finale, quindi, parrebbe essere già scritta. Fabio e Clara, invece, sembrerebbero la coppia più affiatata, anche a fronte di momenti difficili superati grazie a un feeling evidente sin dal fatidico sì. Infine, anche i romani Francesco e Martina potrebbero decidere di proseguire la loro vita insieme. Anche se nel corso della settima puntata un aspro litigio potrebbe aver messo a rischio la decisione finale.

Vi ricordiamo che potete seguire Matrimonio a prima vista Italia anche in streaming tramite il sito dedicato discovery+.

Matrimonio a prima vista Italia 6 diretta 21 aprile

Francesco e Martina si confrontano riguardo la litigata della sera precedente. Entrambi ritengono di non aver ricevuto dall’altro il rispetto dovuto. “Se vuoi parlare di noi parli quando ci siamo tutti e due, insieme. Parliamo insieme e decidiamo cosa deve restare privato, tra noi, e cosa no” dice Martina. Francesco, però, ritiene che Martina abbia esagerato, e abbia iniziato una litigata per futili motivi. “Hai scaricato tutto su di me, mi hai ferito. Per quello ho reagito male” afferma Francesco. Ma anche il confronto mattutino diventa una litigata. Fortunatamente è una litigata breve, dato che subito si riappacificano comprendendo ciascuno le ragioni dell’altro.

Salvatore e Santa, invece, non sono proprio riusciti a trovare un accordo. “La salita che ho affrontato è diventata un muro verticale. Non sono riuscito a scalarla.” afferma Salvatore.

Nel frattempo, Fabio e Clara partecipano a una Escape Room. Il loro rapporto non è mai stato così solido. Si baciano spesso, e sembrano divertirsi davvero molto risolvendo gli enigmi proposti nelle stanze.

Anche Francesco e Martina si divertono guardando un calendario che hanno stampato usando alcune delle loro foto del viaggio di nozze. “Se ci lasciamo, io prendo le foto da gennaio a giugno, e lei da giugno a dicembre” scherza Francesco. “Adoro che lui scherzi sempre con me, io sono quella pesante della coppia. Avevo bisogno di leggerezza e spensieratezza” confessa Martina.

“Mi dispiace, perchè credo che avrei potuto dare di più, essere un buon marito.” dice Salvatore. Santa sta tornando a casa propria, allontanandosi da lui. E afferma alle telecamere del programma “L’essere moglie non mi si addice.”. L’esperto Quattrini commenta che “Non ci hanno mai nemmeno provato, per questo la sconfitta è più cocente”.

Le decisioni finali delle coppie: Fabio e Clara

I primi a pronunciare le proprie decisioni finali sono Fabio e Clara. “Ci siamo confrontati perchè la fine della trasmissione era vicina. Abbiamo piccole paure che dobbiamo affrontare. Vorrei alcune certezze, riguardo gli animali da compagnia di cui ho bisogno in casa, ad esempio.” commenta Clara di fronte gli esperti. “Il nostro punto di forza è saperci confrontare senza scannarci” continua Fabio. 

“Io voglio continuare. Sarei stupida a dire di no, ogni coppia ha aspetti negativi nè positivi. Per me quelli positivi sono di più.” afferma Clara. “La discussione che abbiamo avuto mi ha fatto pensare. Ma ora ho la conferma che posso contare sempre su di lei, che mi ascolta. Ovvio che voglio continuare. “ continua Fabio.

“Fabio mi piace perchè non si nasconde. Se deve piangere lo fa, se deve sorridere lo fa, è vero e sincero.” dice Clara. Al che, Fabio si commuove. “Lei mi ha capito, e pochi mi capiscono” dichiara.

Santa e Salvatore

Santa e Salvatore sono evidentemente distanti fin da subito. “C’è qualcosa di me che lui non ha mai visto. Sento di essermi messa in mostra, ma lui da me voleva di più.” commenta Santa. La ragazza non ha nemmeno voglia di guardare Salvatore faccia a faccia. “Lei dice che io la attacco, ma non è così. Ma da quando hai messo su un muro, non ti sono andato più bene. Se io non abbasso la testa, non ti vado bene, sei abituata così” risponde Salvatore. “Non farmi passare per il mostro della situazione” continua. “Santa vuole essere trattata come una principessa, ma non per questo può maltrattare chiunque” conclude Salvatore.

“Ho vissuto questa esperienza, sono orgogliosa di me perchè sono rimasto me stessa. Non è un fallimento.” termina Santa. “Io ho capito che non mi devo spegnere. Qualunque cosa accada, chiunque hai di fronte non devi perdere lo spirito” commenta invece Salvatore.

Entrambi i partecipanti sono concordi: non c’è modo di andare avanti insieme. Santa, addirittura, si allontana in lacrime, accusando Salvatore di infangarla continuamente. “Finalmente è finita” commentano entrambi.

Francesco e Martina

L’ultima coppia, il cui responso è attesissimo, è quella composta da Francesco e Martina. “Ho scoperto lati di me che non sapevo di avere. Non sapevo di essere così paziente” dice Francesco. “Mia mamma stamattina ha scritto a Francesco se è sicuro di voler stare ancora con me” scherza poi Martina. “Francesco è una persona su cui posso contare. Mi basta poco per mettere in mostra la vera me stessa, vorrei dargli di più.” continua.

“Di Martina non mi piace che a volte non riesce a capire che non posso essere sempre la sua valvola di sfogo.” commenta Francesco. “Ma mi piace che mi lasci essere me stesso” termina.

Sorridendo, Francesco e Martina comunicano di aver deciso di restare insieme. Stanno anche per fare un nuovo viaggio in Sardegna, per confermare il loro rapporto.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Primo Appuntamento 5 Real Time: le coppie dell’ultima puntata di martedì 20 aprile 2021

Martedì 20 aprile 2021, va in onda su Real Time la quindicesima e ultima puntata di Primo Appuntamento 5. Ecco le coppie partecipanti e le loro storie.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Primo Appuntamento 20 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 20 aprile 2021, Real Time propone la quindicesima e ultima puntata di Primo Appuntamento 5, il reality sugli incontri al buio condotto da Flavio Montrucchio.

Come di consueto, quattro coppie cenano in altrettanti appuntamenti al buio organizzati al ristorante Geco di Roma, nella speranza di trovare l’anima gemella. A partire da Silvia, 31 anni, che festeggia il suo compleanno nel locale durante l’appuntamento. Ha già partecipato al format in passato. Silvia cena con Fabio, 37 anni da Roma. Fabio è diventato virale sul web dopo la pubblicazione del video in cui, durante il lockdown del 2020, ha urlato “Ce la faremo!” dal balcone di casa sua.

E poi, ci sono Sara e Simone, rispettivamente 25 e 27 anni da Asti e Milano. Sara ama scrivere, ma è molto introversa. Anche Simone, di professione geologo, ha un carattere un po’ chiuso, e spera di poter incontrare una ragazza con la quale “possa sistemarmi” afferma. La terza coppia partecipante è composta da Francesco, 42 anni, e Chiara, 40 anni. Lui è un artista: ” “Suono, canto dipingo, scrivo anche canzoni e creo sculture. Posso suonare dappertutto, non c’è un luogo fisso. Mi definisco un ecclettico, multi tasking” afferma. Lei, invece, è una modella pin up, e il suo nome d’arte  è Crudelia.

Infine, Riccardo, 51 anni, cena con Rosalie, 42 anni.  “Le mie passioni sono la moto, i tatuaggi e gli amici. Ho 13 tatuaggi piuttosto impegnativi” racconta Rosalie. Riccardo, invece, apparentemente è un uomo molto posato.  “Gioco a tennis e a golf. Posso regalare grandi sorprese dal punto di vista della simpatia.” ammette candidamente.

Tutte le quindici puntate della quinta edizione sono già visibili agli abbonati al servizio Discovery+.

Primo Appuntamento 20 aprile, la diretta

La prima ad arrivare nel locale è Sara, venticinquenne timidissima. “Quando entro in un posto, cerco sempre di capire se qualcuno mi sta guardando o fissando” racconta. Per lei c’è Simone, geologo altrettanto agitato e timido. “Non dico che non farei il primo passo, ma vorrei che mi si facesse capire che devo farlo” confessa Simone. Piano piano, però, i due “timidoni” iniziano a rompere il ghiaccio e confidarsi.

Quindi, tocca a Francesco, artista a 360 gradi: musicista, pittore e scultore. “Cerco una persona che sappia ricevere tutto ciò che sono. Ho voglia di dare tanto, ma anche di ricevere.” afferma. Cena con Chiara, che ama definirsi una pin up. “Essere pin up è un modo di vivere. Devi avere forme burrose, morbide.” dice lei. “Passerò la serata a provocare e stuzzicare il mio appuntamento, per vedere se tiene il mio ritmo” continua. Dopo breve tempo i due iniziano a parlare dei loro sofferti trascorsi amorosi, e Chiara racconta a Francesco di quando le fu diagnosticata la fibromialgia, ma il suo ex non la supportò a sufficienza.

Arriva infine anche Fabio, autista di Roma divenuto famoso sul web dopo il video girato durante il lockdown nel quale gridava “Ce la faremo!” dal suo balcone. Fabio è entusiasta di partecipare all’appuntamento. Per lui arriva Silvia, una veterana della trasmissione. La prima esperienza non andò affatto bene, mentre la seconda non fu traumatica, ma nemmeno pienamente soddisfacente.

Primo Appuntamento 20 aprile, gli appuntamento proseguono

Sara e Simone si confrontano su alcuni traumi vissuti in passato. Sara racconta di quando a causa di un incidente rimase gravemente ustionata; e a causa dei segni rimasti sulle sue braccia è stata spesso discriminata. Anche Simone, a causa del suo cognome straniero, è stato vittima di bullismo ai tempi della scuola. Poi, però, Simone si trova in bagno a mandare un messaggio a un amico, in cui specifica che “non è il mio tipo credo… ma ci devo pensare” continua.

Arriva la fine della cena, e Simone afferma che “mi è piaciuto il suo carattere, e il fatto che abbia diviso il dolce con me. Ci sono stati un po’ di silenzi, ma per colpa mia”. A Silvia l’appuntamento non è rimasto indifferente. “Anche se è sembrato un po’… braccino. Tirchio” continua. Alla fine, decidono di vedersi nuovamente. “Continuiamo la nostra conversazione al colosseo?” propone lui. Silvia accetta.

La cena tra Fabio e Silvia a Primo Appuntamento questa sera, 20 aprile, intanto, sta per cominciare; ma prima, lei rivela che oggi è il giorno del suo compleanno; e ha deciso di festeggiarlo in modo unico a Primo Appuntamento. Una volta al tavolo, i due legano rapidamente.

E poi, ci sono Francesco e Chiara: l’animo artistico di lui e lo spirito focoso di lei sembrano essere in sintonia. Specialmente quando Francesco scolpisce una piccola rosa con la mollica di pane, e la regala a Chiara.

L’ultima coppia della serata

Manca ancora una coppia questa sera: quella composta da Riccardo e Rosalie. Il primo ad arrivare nel locale è Riccardo, avvocato dal carattere un po’ “rigido“, almeno in apparenza. Rosalie è una donna decisamente più attiva ed entusiasta. Amante della moto e dei tatuaggi, Rosalie è una donna frizzante e allegra, indipendente e forte. Durante tutta la cena, Rosalie cerca più volte di scuotere Riccardo con delle provocazioni. 

Arriva la conclusione dell’appuntamento: ma Riccardo non è stato abbastanza autoironico e sciolto per Rosalie. “Non ci sono stati spunti per slanciarsi” dice Rosalie. I due sono d’accordo: non vogliono rivedersi.

A Francesco e Chiara arriva infine il conto. Lei è rimasta colpita da Francesco, “però ci sono degli aspetti di lui che io considero fragilità. Non credo sia una persona di polso. Penso che potrei metterlo in difficoltà” afferma Chiara. “A me piacerebbe rivederti” confessa Francesco. Chiara, invece, fa la sostenuta, ma alla fine capitola di fronte a Francesco e alla sua chitarra. “Ma devo capire se posso trovare quel non so che in più” continua Chiara. Alla fine, quindi, decidono di rivedersi.

Nel frattempo, Fabio e Silvia chiacchierano al loro tavolo. Fabio, però, è un po’ logorroico, così Silvia gli chiede di descrivere l’amore secondo lui in una frase. “L’armonia tra due persone sotto uno stesso tetto” risponde Fabio.

Primo Appuntamento 20 aprile

Tutte le conclusioni 

Manca solo una conclusione questa sera: quella della cena tra Fabio e Silvia. Al loro tavolo arriva una torta di compleanno a sorpresa a fine pasto, ma forse Fabio è stato fin troppo energico per Silvia. Nonostante questo, alla fine Fabio non le dispiace. Fino alla fine Fabio ride e scherza con Silvia. E la decisione comune è che una cena non è bastata: vogliono rivedersi.

Rosalie e Riccardo non si sono più visti nè sentiti.

Fabio e Silvia, nonostante tutto, non si sono mai sentiti. Fabio non ha mai contattato Silvia.

Chiara e Francesco stanno organizzando il loro prossimo appuntamento.

Sara e Simone si sentono spesso, e presto si rivedranno di nuovo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it