Connect with us

Intrattenimento

Chi l’ha visto? 12 maggio 2021, la testimonianza della vicina di Anna Corona

Stasera a Chi l'ha visto, 12 maggio 2021, il caso Pipitone, con la nuova testimonianza della ex vicina di casa di Piera Maggio: Anna Corona.

Pubblicato

il

chi l'ha visto stasera 12 maggio
Stasera a Chi l'ha visto, 12 maggio 2021, il caso Pipitone, con la nuova testimonianza della ex vicina di casa di Piera Maggio: Anna Corona.
Condividi su

Questa sera, 12 maggio 2021, va in onda alle 21.20 su Rai 3 una nuova puntata di Chi l’ha visto?. A seguire tutti i casi di scomparsa trattati, i ritrovamenti, e le indagini della redazione del programma condotto da Federica Sciarelli.

Il programma condivide stasera ulteriori aggiornamenti sul caso di Denise Pipitone, scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo in circostanze mai chiarite. Dopo la smentita sull’identità di Olesya Rostova, ragazza russa che si credeva potesse essere proprio Denise Pipitone, l’attenzione mediatica sul caso si è riaccesa più viva che mai. Inoltre, il 5 maggio 2021 i Carabinieri hanno svolto una perquisizione nella ex abitazione di Anna Corona. La donna fu una delle principali indiziate nel 2004, ma è stata scagionata da tutte le accuse.

La perquisizione, però, ha insospettito i legali di Piera Maggio, la madre di Denise, che hanno richiesto chiarimenti alle forze dell’ordine. Inoltre, nel frattempo sono emerse nuove testimonianze. Infatti, questa sera a Chi l’ha visto? la ex vicina di casa di Anna Corona rilascia dichiarazioni inedite sulla vicenda.

Vi ricordiamo che potete vedere la puntata di Chi l’ha Visto? anche in streaming su internet, tramite il servizio gratuito RaiPlay.

Chi l'ha visto stasera 12 maggio

Chi l’ha visto stasera 12 maggio, la diretta

Wangwei Qiu è scomparso dall’ospedale Fatebenefratelli di Milano nella notte di ieri, 11 maggio 2021. La figlia lancia un appello, chiedendo aiuto per rintracciarlo il prima possibile. L’uomo, infatti, è a torso nudo, senza documenti ed effetti personali.

Segue un collegamento con l’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazitta. L’avvocato commenta le dichiarazioni di Francesco Lombardo, un carabiniere che racconta di aver ricevuto minacce nel 2004, quando stava indagando sulla scomparsa di Denise Pipitone. Lombardo racconta che in uno dei biglietti minatori trovò scritto “non è una faccenda di pedofilia o traffico organi, ma familiare. Pensate alle vostre famiglie, e smettete di indagare”.

Poi, aggiornamenti su Battista Della Chiave, che nel 2004 rilasciò dichiarazioni confuse sulla presenza di una bambina nelle vicinanze di casa sua. Che, si credette all’epoca, potrebbe essere stata Denise. Inoltre, il nipote dell’uomo, Giuseppe, potrebbe essere coinvolto. Chi l’ha visto? ha interpellato due esperti di linguaggio dei segni, per valutare se la traduttrice della procura che si occupò di porre le domande a Della Chiave abbia compreso quello che l’uomo voleva comunicarle.

Gli esperti di Chi l’ha visto? concludono che Della Chiave abbia detto chiaramente alla traduttrice che due uomini abbiano portato via Denise superando un cavalcavia, fino a una barca. Dove la piccola sarebbe stata nascosta con delle coperte. Ma, affermano, è altrettanto chiaro che la traduttrice non stia capendo ciò che Della Chiave le comunica.

Addirittura, Della Chiave descrive i due uomini che avrebbero rapito la bambina, ma l’interprete non comprende.

Chi l’ha visto stasera 12 maggio, la perquisizione della casa di Anna Corona

Anna Corona, vicina di Piera Maggio, è stata da subito una delle principali indiziate per la scomparsa di Denise Pipitone. La Maggio, infatti, dichiarò immediatamente alle forze dell’ordine che tra la Corona e lei non correva buon sangue.

All’epoca della scomparsa, i carabinieri interrogarono la Corona. Ma la donna, si scoprì in seguito, non mostrò alle forze dell’ordine la sua abitazione; bensì, quella della vicina di casa al piano terra.

“I carabinieri sapevano che quella non era casa della Corona, ma casa mia. C’era la foto incorniciata di un mio parente, che i carabinieri conoscevano.” racconta la ex vicina di casa di Anna Corona.

“Oggi pomeriggio è arrivata al mio studio una lettera anonima. Gli elementi che abbiamo letto nella lettera li stiamo riscontrando: non sono mai stati rivelati prima. Pensiamo sia credibile.” afferma l’avvocato Frazitta.

Chi l’ha visto stasera 12 maggio, nuovi casi di scomparsa: Riccardo Giuliani

Questa sera, 12 maggio, è giunto una nuova segnalazione di scomparsa alla redazione di Chi l’ha visto?. Riccardo Giuliani ha 35 anni, ha un posto fisso e un ottimo rapporto con i genitori. Riccardo vuole sposarsi e avere dei figli, si sarebbero sposati il 29 maggio. La futura moglie di Riccardo è sotto shock: l’uomo sparisce il 24 aprile 2021, un giorno prima del pranzo di prova per testare il menù scelto per la festa di nozze. L’ultimo a vedere Riccardo è suo padre Gianni. 

Alle 2.30 di notte tra il 24 e il 25 aprile, la macchina di Riccardo non si ferma all’Alt di un posto di blocco. Contattato dalla madre, lui afferma che non sia possibile. Dopo quella telefonata, nessuno ha più avuto sue notizie. Inoltre, Riccardo ha bisogno di un farmaco salvavita che non avrebbe con sè, dato che lo ha lasciato a casa.

Chi l'ha visto stasera 12 maggio

Il caso di Paola Casali

Paola Casali è una donna scomparsa da Licata il 20 febbraio 2011. Ad oggi non è stata ritrovata, così la redazione di Chi l’ha visto? ha tentato di contattare un amico della Casali, che però non ha voluto rispondere alle domande. “E’ tutto archiviato” afferma. Ma recentemente, in realtà, il caso è stato riaperto in seguito al rinvenimento di nuove prove. I legali della famiglia Casali ne sono certi: non si tratta di una semplice sparizione.

Prima di sparire, la Casali aveva confessato ad amici e parenti di essersi innamorata di un uomo sposato originario della Toscana, al quale spediva regolarmente soldi. La figlia della Casali è in studio con la conduttrice per commentare la vicenda. “Tutti gli atti sono collegati all’amante della mamma.” conferma.

Segue il caso della scomparsa di Paola Landini. Le ossa rinvenute nei boschi di Sassuolo potrebbero essere proprio i suoi resti. Stranamente, però, nel luogo del rinvenimento le ricerche non avevano dato esito nove anni fa. Gli inquirenti avevano inizialmente supposto che qualcuno possa aver spostato i resti in loco di recente. Oppure, le ricerche non furono sufficientemente approfondite, come affermano i parenti della Landini.

All’epoca, si sospettò di un uomo che la stalkerava, e che la polizia arrestò per possesso di armi. Possibile che sia stato lui a ucciderla?

La scomparsa di Alessandro Venturelli, il caso di Manuel

Alessandro Venturelli ancora non si trova. I genitori, convinti che Venturelli sia vivo, lanciano un nuovo appello a chiunque lo stia aiutando ad allontanarsi. “Basterebbe una telefonata per dire di non cercarlo, ma che sta bene” dichiara il padre.

Manuel Giovannelli, quarantaduenne marchigiano scomparso nel 2020, è ritrovato morto a Malta. Lavorava come veterinario per un istituto di controllo qualità delle carni bianche europee. La madre racconta che Manuel voleva tornare in Italia, ma non aveva modo di licenziarsi. 

La notte della scomparsa, l’uomo ha scritto a sua madre poco prima di iniziare a lavorare. La mattina dopo, però, non si presenta a un meeting programmato. La sua auto viene ritrovata giorni dopo presso le scogliere di Dingli. All’interno c’è un biglietto, con su scritto solo “Basta“. Purtroppo, il corpo di Manuel è rinvenuto qualche giorno dopo presso Malta, probabilmente spostato dalle correnti. L’uomo, quindi, si sarebbe gettato dalle scogliere di Dingli.

La madre di Manuel non si dà pace, ed è convinta che suo figlio non possa essersi suicidato.

Michele Dichio da Bernalda

L’anziano Michele Dichio è scomparso da Bernalda, in Basilicata, il 3 febbraio 2021, e ad oggi nessuno ha sue notizie. Poco prima di sparire, avrebbe dovuto comprare un’automobile, per la quale aveva già versato un acconto. Tuttavia, chi lo conosce si chiede come avesse potuto accumulare la somma necessaria. Dichio non era benestante, e viveva in una rimessa. La sorella dell’uomo pensa che qualcuno possa averlo rapinato, sapendo che si stava dirigendo con i suoi risparmi a comprare un’auto.

Intanto, arrivano segnalazioni sul caso di Wangwei Qiu, raccontato a inizio puntata. Un macchinista potrebbe aver avvistato l’uomo a Milano, presso la stazione di San Donato Milanese.

 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it