Connect with us

Intrattenimento

Il Volo concerto 5 giugno, il tributo a Ennio Morricone dall’Arena di Verona

Sabato 5 giugno 2021, il primo concerto in diretta televisiva della stagione 2021 all'Arena di Verona: l'esibizione del gruppo Il Volo.

Pubblicato

il

Il volo concerto 5 giugno
Sabato 5 giugno 2021, il primo concerto in diretta televisiva della stagione 2021 all'Arena di Verona: l'esibizione del gruppo Il Volo.
Condividi su

Questa sera, 5 giugno, Il Volo si esibisce live dall’Arena di Verona, con un concerto in tributo al compositore Ennio Morricone. 

L’evento è trasmesso in prima serata su Rai 1, a partire dalle 21.25. Il concerto è proposto in diretta anche negli Stati Uniti, dove Il Volo vanta moltissimi fan e follower, dal rinomato network PBS. Si tratta, inoltre, del primo concerto in diretta televisiva per i tre componenti de Il Volo: Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble.

L’Arena di Verona inaugura così la stagione 2021 ripercorrendo  le iconiche sonorità, musiche e colonne sonore che hanno reso celebre il Maestro Ennio Morricone.

Il direttore d’orchestra per la serata è il Maestro Marcello Rota. E’ infine prevista la partecipazione di numerosi ospiti nel corso del concerto. Fra cui, Stefano Bollani, Salvatore Cascio, Laura Chiatti; e poi Riccardo Cocciante, Marco Giallini e Andrea Griminelli.

Il Volo concerto 5 giugno

Il Volo concerto 5 giugno, la diretta

Inizia la diretta dall’Arena di Verona. Marco Giallini scherza con i componenti de Il Volo dietro le quinte. Poi, il concerto comincia. Il primo brano scelto da Il Volo è la colonna sonora di Il buono, il Brutto e il Cattivo. 

“Siamo felici di tornare, dopo un anno e mezzo di silenzio, a cantare. Siete i nostri ospiti d’onore” esclamano i componenti del gruppo dal palco al pubblico presente. “Questo è il momento più alto della nostra carriera. Siamo onorati di interpretare il repertorio del Maestro Ennio Morricone. Ringraziamo Andrea Morricone e tutta la famiglia per la fiducia accordataci.”. 

Quindi il concerto prosegue, con il brano Once Upon a Time in West, da C’era una volta il West. Poi, cantano il Nessun Dorma, estratto da Turandot

Subito dopo introducono sul palco il primo ospite della serata: Laura Chiatti. “Sono sconvolta dalla vostra esibizione, e onorata di essere la vostra musa” afferma l’attrice. Che quindi lancia un filmato estratto dall’intervista a Morricone rilasciata per Che tempo che fa. “Ennio Morricone ha musicato anche brani Pop.” continuano i tre de Il Volo. Poi, cantano proprio uno di quei brani: Se telefonando, che il Maestro ha scritto per la voce di Mina.

Il Volo concerto 5 giugno, ospiti Riccardo Cocciante, Nina Zilli, Marco Giallini

“Ignazio è quello che a un concerto a Vienna ha esordito con Buonasera Berlino. Si dimentica anche le calze” scherzano Piero e Barone. Poi, cantano Il Mondo di Jimmy Fontana. A metà canzone, si unisce a loro Riccardo Cocciante.

“Ricordo la mia esperienza lavorativa con Morricone, divenuta un’amicizia. Lo vorrei omaggiare per ciò che ci ha lasciato” afferma poi Cocciante. Che subito dopo si esibisce al pianoforte nella sua canzone Quando finisce un amore. 

Terminato il brano, sale sul palco Marco Giallini. “Ti possiamo chiamare zio Marco?” chiedono scherzosamente i tre de Il Volo a Giallini”. Poi, tocca a un nuovo ospite: Salvatore Cascio, detto Totò Cascio. Che da bambino ha recitato nel film di Giuseppe Tornatore Nuovo Cinema Paradiso; la cui colonna sonora è proprio di Ennio Morricone.

Infine, insieme a Nina Zilli, accompagnati al piano da Raphael Gualazzi, il Volo canta Metti una sera a Cena, scritta da Morricone per l’omonimo film del 1969 diretto da Giuseppe Patroni Griffi.

Il Volo concerto 5 giugno

Le esibizioni soliste dei membri de Il Volo

Dopo una breve interruzione pubblicitaria, Il Volo torna sul palco e canta O sole mio, di Enrico Caruso. E poi, “Il brano che ha segnato un punto di svolta nella nostra carriera” afferma Piero. E’ Grande Amore, cantato da Il Volo al Festival di Sanremo nel 2015.

Torna quindi sul palco Marco Giallini, per un monologo su Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti. E, in senso più ampio, sulla discriminazione. “Sono vittime di un’ingiustizia. Sono già colpevoli quando li arrestano. E la storia si sta ripetendo.” afferma Giallini. Dopo, Il Volo canta Here’s to You di Ennio Morricone, dedicata proprio a Sacco e Vanzetti.

Segue l’esibizione di E più ti penso.  Il brano fu scritto da Tony Renis insieme a Mogol per Il Volo su un medley delle colonne sonore dei film C’era una volta in America e Malèna, di Ennio Morricone.

Subito dopo, solo sul palco, Gianluca Ginobile canta Your Song di Elton John. A seguire fanno lo stesso anche gli altri due componenti: Piero Barone è accompagnato dal flautista Andrea Griminelli, e canta No piede Ser, di Placido Domingo. Infine, tocca a Ignazio, che si esibisce con Listen di Beyonce. Con lui sul palco il giovanissimo  Julian Fiorentino Iorio, sassofonista di otto anni. 

Il concerto continua

Marco Giallini introduce attraverso aneddoti della vita di Morricone i brani che, subito dopo, Il Volo canta. Così, i tre cantanti si esibiscono con Gabriel’s Oboe, scritto da Ennio Morricone per il film Mission, candidato all’Oscar come miglior colonna sonora nel 1986. Andrea Griminelli li accompagna con il flauto.

Dopo un’interruzione pubblicitaria, il concerto prosegue, e Il Volo si esibisce con “Nel Blu Dipinto Di Blu” (Volare) di Domenico Modugno. Nel corso dell’esibizione, i tre de Il Volo scendono tra il pubblico dell’Arena.

Infine, Laura Chiatti chiede ai cantanti di esibirsi nel brano Un Amore così grande, che in passato hanno cantato anche con Barbra Streisand. Subito dopo cantano My Way, di Frank Sinatra.

“E’ incredibile sentir risuonare la musica di mio padre attraverso la vostra voce, grazie a tutti” commenta Andrea Morricone, figlio del Maestro Ennio Morricone, sul palco. Poi, Il Volo si esibisce con I colori dell’amore, scritto proprio da Andrea Morricone per il trio di cantanti.

Il concerto volge al termine, prima di concludere il collegamento dall’Arena di Verona Il Volo si esibisce in un ultimo brano. E’ Libiamo ne’ lieti calici, estrapolato da La Traviata, di Giuseppe Verdi.

 

 

 


Condividi su

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Seguici su:
Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it