Connect with us

Intrattenimento

Prix Italia 2021 conferenza stampa, la promozione della cultura attraverso i Media

La conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2021 di Prix Italia, il concorso internazionale dedicato alla cultura in Radio, Tv e Web.

Pubblicato

il

Prix Italia 2021 conferenza stampa
La conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2021 di Prix Italia, il concorso internazionale dedicato alla cultura in Radio, Tv e Web.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi, 7 giugno 2021, seguiamo in diretta la conferenza stampa di presentazione di Prix Italia 2021, concorso internazionale dedicato ai programmi di qualità della Radio, Tv e Web. L’appuntamento è alle 11.00 sul sito dell’Ufficio Stampa Rai.

Il tema dell’edizione 2021 è “Rebuilding Culture and Entertainment. Media’s Role for a New Start”. Ovvero, “Ricostruire la cultura e l’intrattenimento: il ruolo dei Media per un nuovo inizio”.

Prix Italia, la settantatreesima edizione, si tiene dal 14 al 18 giugno 2021 a Milano; mentre i giurati si riuniscono online il 7, 8 e 9 giugno per assegnare i premi di categoria ai migliori programmi e progetti. Sono previsti 3 premi per la Radio, 3 per la TV e 3 per il Web. Inoltre, seguendo la tradizione, un premio speciale supplementare è consegnato personalmente dal Presidente della Repubblica.

Partecipano alla conferenza stampa di oggi: Marcello Foa, Presidente Rai, Graham Ellis, Presidente Prix Italia e Annalisa Bruchi, Segretario Generale Prix Italia; e poi Roberto Cecatto, Direttore Produzione Tv, Stefano Bolognini, Assessore allo Sviluppo Città Metropolitana, Giovani e Comunicazione Regione Lombardia e Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura Comune di Milano.

Prix Italia 2021 conferenza stampa

Prix Italia 2021 conferenza stampa, la diretta

Il primo a rilasciare dichiarazioni è Marcello Foa, Presidente Rai. “Spostare le date (solitamente il Prix è in onda a settembre n.d.r.) è stata una felice intuizione. Il tema lo abbiamo deciso a dicembre. Abbiamo deciso di interrogarci su cosa sia la cultura nel nostro paese, dopo un’esperienza di -clausura- che deve mediare con la realtà. Il titolo dunque è stato profetico: vogliamo chiederci quale sia l’obiettivo dei media, a cavallo tra divulgazione, cultura e comunicazione anche digitale.”

Il Prix Italia racchiude i maggiori partner europei e mondiali, e abbiamo avuto adesioni positive. Facciamo gli scongiuri, che vada tutto bene. L’esperienza dell’anno scorso ci ha indotto a credere che giugno potesse essere il periodo migliore per avere del pubblico in sala. L’anno scorso, a settembre, una settimana dopo la chiusura l’Italia è tornata in lockdown. Giugno è un periodo in cui, verosimilmente, potremmo realizzare un evento in presenza. Inoltre, la Lombardia potrebbe tornare zona bianca.”

E ancora: “Abbiamo scelto Milano, seguendo il principio di rotazione delle location. Inizialmente volevamo farlo a Como. Ma a Milano c’è un centro di soluzione stabile, possiamo rispondere più prontamente anche ad eventuali emergenze. C’è esigenza di buona cultura, ma anche di cancellare la brutta immagine di alcune emittenti, che dipinsero l’Italia e la Lombardia come un paese -untore-. L’Italia, invece, vuole essere un paese che propone un rinascimento culturale. Le premesse ci sono tutte.” 

Prix Italia 2021 conferenza stampa, le dichiarazioni di Graham Ellis

Poi tocca a Graham Ellis, Presidente Prix, che risponde da Londra. “Nella mia esperienza i Media sono sempre sotto i riflettori, sia in UK che in altre nazioni. Ancor di più, se parliamo dei media del servizio pubblico, e specialmente durante la pandemia. Perciò, chi lavora nei media sa che è giusto ricevere queste attenzioni, dato che riceviamo sovvenzioni pubbliche dei contribuenti.” 

“La pandemia non ha acceso l’attenzione solo sui media del servizio pubblico, ma più i generale su tutti i servizi pubblici; come gli ospedali. Durante la pandemia il ruolo dei media non è stato solo diffondere notizie sul Covid. Il servizio pubblico radiofonico, televisivo e online ha anche avuto un ruolo educativo, per esempio nella trasmissione di programmi per ragazzi e bambini.”

Infine: “Non dobbiamo dimenticare l’importanza dei nostri programmi in tv e in radio. Hanno donato serenità alle persone, probabilmente spaventate, chiuse in casa. Vedere i programmi e i volti a cui erano abituati in televisione ha contribuito a diffondere in loro un clima di tranquillità. Guardando al futuro ci chiediamo quale sarà l’eredità della pandemia. Che ha accresciuto l’importanza del servizio pubblico a 360 gradi. E’ un cambiamento a breve o a lungo termine? Forse risponderemo a questa domanda già a Milano la settimana prossima”.

Prix Italia 2021 conferenza stampa

Prix Italia 2021 conferenza stampa, Annalisa Bruchi, Segretario Generale Prix Italia

Quindi, parla Annalisa Bruchi, Segretario Generale Prix Italia: “I numeri della pandemia stanno andando bene, speriamo di riuscire a organizzare un Prix degno anche quest’anno. Tutti i broadcaster ci hanno aiutato e ci sono stati vicini. Il Lockdown ci ha abituato a realizzare masterclass bellissimi anche online. Oggi non potevamo mancare questa settantatreesima edizione.”

“L’estate, l’anno scorso, ci aveva dimostrato che i contagi sarebbero stati in calo. Settembre sarebbe stato più rischioso, lo ha dimostrato la scienza. Nel corso dell’evento sarà la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il sindaco di Milano, il presidente Fontana e il ministro Franceschini: tutti insieme per la cultura.”

E ancora: “Le produzioni in quest’anno sono diminuite, anche se sono proseguite. Avevamo paura di ricevere meno adesioni, ma cos non  stato. I prodotti che sono arrivati sono numerosi, spesso parlano di pandemia, ma anche di cambiamento climatico. Ci sono anche due prodotti Rai in finale, molti della BBC. Anche quest’anno, poi, ci sono 66 giurati internazionali, che si sono riuniti online. A tal proposito, vi ricordo che i panel del Prix saranno tutti disponibili su Rai Play.”.

L’intervento di Roberto Cecatto e Stefano Bolognini

Poi interviene Roberto Cecatto, Direttore Produzione Tv:Milano ha dei dream team di produzione eccezionali. Non dimentichiamo che per la produzione televisiva si può remotizzare qualche procedura, ma non tutte. Sotto la pandemia sono state prodotti programmi incredibili: i mondiali di sci, il Giro d’Italia.”

“Riguardo le location, abbiamo la prima  prevista alla Scala. L’allestimento scenografico è garbato e minimale. Poi abbiamo predisposto una capacità produttiva presso l’associazione Stelline, con mezzi dedicati. Infine, sposteremo il team per la chiusura dell’evento presso l’Auditorium della Regione. 

Parla anche Stefano Bolognini, Assessore allo Sviluppo Città Metropolitana, Giovani e Comunicazione Regione Lombardia: “Il ruolo di Milano e della Lombardia nella ripresa è importantissimo. In particolare veicolato attraverso la Scala, luogo di cultura riconosciuto in tutto il mondo. E poi, anche le Stelline sono un’associazione culturale e storica che vede Comune e Regione cooperare da sempre.”

La Rai ha dovuto aumentare le sue produzioni durante la pandemia, contrariamente al resto delle attività. Il giornalista che attraverso il suo volto raggiunge le persone a casa dà infatti un segnale di sicurezza e speranza. E poi, il discorso -comunicazione pubblico e privato- nel periodo pandemico. La Regione e il Comune, le istituzioni ci sono.”

Termina infine: “E’ bello che il 14 giugno segni il ritorno della Lombardia in zona bianca. Il Prix darà un messaggio importante in un contesto di riaperture.”

Per ultimo, interviene Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura Comune di Milano. “La città di Milano riprende la consuetudine della condivisione degli eventi e delle manifestazioni culturali in presenza. E’ un messaggio importantissimo. L’intera città cercherà di riaprire il suo patrimonio culturale, artistico e architettonico a tutti. 

Le domande dei giornalisti

Domanda 1: quali sono le novità di questa edizione? Si può citare qualche prodotto finalista?

Risponde Annalisa Bruchi: “Nei prodotti finalisti la pandemia è ancora centrale. La Rai ha in finale Mental, di Rai Fiction, e La Traviata di Martone, andata in onda su Rai 3. Durante questo Prix si sono fatti vivi anche molti broadcaster che noi definiamo -dormienti-; cioè iscritti al Prix, ma che non partecipavano da molto tempo. Dalla Russia, dal Sud Africa ad esempio. Tutti i prodotti hanno tratti innovativi e un forte carattere crossmediale. Venite a vederli: gli eventi sono aperti alla cittadinanza.”. 

Domanda 2: per Foa, come risponde alle polemiche sul rinnovo dei vertici Rai? E riguardo alle polemiche sul grande centro di produzione Rai al Portello? Come si legano le decisioni sulla location del Prix?

“Tutte le decisioni sul Prix si sono svolte prima che si scatenassero le polemiche che citi. Questa è una bella occasione di mettere in mostra l’Italia e la Rai all’estero. Dove il Prix è conosciuto e stimato più che in Italia. Noi lavoriamo con spirito istituzionale. Ci sta a cuore la Rai e il prestigio che ci viene riconosciuto all’estero.”

“Il Prix Italia ha, appunto, la parola Italia nel nome. Il Prix Italia a Milano nel 2021 può essere un segnale che porta il paese ad essere rivalutato, riconsiderato e ammirato. Specialmente in ambito culturale e artistico.” continua Filippo Del Corno.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Scene da un Matrimonio: Anna Tatangelo racconta le nozze di Ylenia e Matteo da Genzano di Roma

Nel terzo appuntamento protagonista è la coppia di sposi formata da Ylenia e Matteo di Genzano.

Pubblicato

il

Scene da un matrimonio Ylenia e Matteo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sabato 16 ottobre, alle ore 14:10, su Canale 5 terzo appuntamento con “Scene da un Matrimonio” con Anna Tatangelo che racconta il matrimonio di Ylenia e Matteo, da Genzano di Roma.

Scene da un matrimonio Ylenia e Matteo location

Scene da un Matrimonio – Ylenia e Matteo

Ylenia e Matteo si conoscono sette anni fa quando lei aveva 20 anni e lui 21, durante una serata in un pub con alcuni amici in comune. Per Matteo è un colpo di fulmine, Ylenia invece impiega più di un anno prima di comprendere che il sentimento che prova per lui va ben oltre l’amicizia.

Dopo il primo bacio però i due giovani bruciano tutte le tappe. L’anno successivo vanno a convivere, dopo un altro anno nasce Emma, quasi contemporaneamente ottengono il mutuo per comprare casa e appena pochi mesi fa nasce Giulia.

A questo punto i due innamorati decideranno di convolare a nozze nella chiesa di San Salvatore a Genzano, il paese dei Castelli Romani dove vivono. Festeggeranno con amici e parenti presso La Meridiana Resort, un bellissimo agriturismo nel territorio di Lanuvio. Ma il giorno del matrimonio sarà reso ancor più speciale da un ulteriore festeggiamento: il battesimo di Giulia, la piccola di soli cinque mesi.

In un’Italia che ha da poco riaperto alla celebrazione delle nozze dopo l’interruzione dovuta alla pandemia, “Scene da un matrimonio” acquista una nuova contemporaneità.

L’obiettivo è offrire al pubblico uno sguardo sereno sul ritorno alla normalità, di cui la cerimonia dei matrimoni è senz’altro uno dei segnali più tangibili. Poter tornare a festeggiare il giorno più bello insieme alle famiglie emozionandosi insieme assume oggi un valore ancora più alto e completo.

Produzione

La conduttrice Anna Tatangelo raccoglierà con delicatezza i pensieri, le paure e le speranze più intime degli sposi fino ad accompagnarli insieme alle loro famiglie alla cerimonia, religiosa o civile che sia.

Non mancheranno poi il ricevimento, la festa e tutto quello che un vero matrimonio all’italiana prevede. Compresi sorprese e colpi di scena che nemmeno gli sposi si aspettano. Un affresco semplice ed emozionante dell’Italia di oggi, raccontata attraverso una delle tradizioni più amate.

Scene da un Matrimonio” è un format di Gianni Ippoliti prodotto da Pesci Combattenti, la società di produzione di Cristiana Mastropietro, Riccardo Mastropietro e Giulio Testa. La regia del programma è di Aldo Iuliano. Produttore Esecutivo Pesci Combattenti Marianna Capelli. Produttore Esecutivo Mediaset Francesca Gioia.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Bake Off Italia 9 diretta della settima puntata di venerdì 15 ottobre – Matteo eliminato

Le prove della settima puntata del cooking show dedicato alla pasticceria sono a tema selfie

Pubblicato

il

Bake Off Italia 9 puntata 15 ottobre
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, venerdì 15 ottobre, va in onda la settima puntata di Bake Off Italia 9: Dolci in forno su Real Time.

Segui con noi la diretta di Bake Off Italia 9 in onda su Real Time alle ore 21.20.

Nella sesta puntata scorsa, interamente a tema green, il grembiule blu è passato da Patrizia a Simone. Carlotta Perego, esperta di cucina botanica e vegetale, è stata protagonista e ospite durante la prova tecnica, per cui i pasticcieri hanno dovuto preparare una torta vegana. A termine delle tre prove, Marco viene eliminato e lascia il tendone.

Le sfide di questa sera hanno una particolarità portante tutta da svelare: i social.

Bake Off Italia 9 puntata 15 ottobre – Diretta

I giudici danno il via alla settima puntata di Bake Off Italia 9, presentando subito il tema della serata: i social e le challenge.

Nella prima prova creativa dovranno preparare una “Shag Cake” ovvero una torta “a pelo lungo” che va particolarmente di moda sui social. Simone, che ha il grembiule, scopre il suo vantaggio: potrà iniziare 10 minuti prima, e con lui, altri 5 concorrenti scelti da lui. Ovvero Enrico, Natascia, Pedro, Daniela, Gerardo.

Bake Off Italia 9 puntata 15 ottobre Shag Cake

Bake Off Italia 9 puntata 15 ottobre – La prova creativa

Gloria, con una shag cake colorata per ogni strato diverso al proprio interno, riceve i migliori complimenti dai giudici. Peperita presenta un’ottima torta, ma per i giudici pare carente sia di crema che di frutta. La shag a forma di onda di Matteo, internamente è “buonissima”, a detta di Knam, ma non commentabile, a detta di Damiano.

Daniela si emoziona dopo complimenti molto sinceri da parte dei giudici, che le dicono di non aver mai visto una bagna e un pan di Spagna preparati così bene fino ad ora a Bake Off Italia. Al contrario, la torta di Pedro sembra essere la peggiore per il momento. Patrizia, come Peperita e così come Enrico, pecca per non aver inserito frutta all’interno della sua shag.

Roberto, con una versione tricolare della sua torta, continua ancora a colpire i giudici. Il dolce di Simone presenta alcuni problemi tecnici nella sua preparazione. La shag di Lola entusiasma Damiano e Knam, che si complimentano nuovamente con la pasticciera. Gerardo presenta una torta ben presentata ma carente di gusto, così come per Natascia.

Bake Off Italia 9 puntata 15 ottobre Shag

La prova tecnica e l’ospite Luca Perego “Lucake”

Luca Perego o “Lucake” è l’ospite della settima puntata. Il giovane pasticciere si è fatto notare per essere molto social, e presenta oggi, la sua torta che ha ricevuto più like.

I concorrenti dovranno ricrearla con un passaggio misterioso: all’interno dell’inserto troveranno un ingrediente in più, e dovranno scartarne uno facendo attenzione a non eliminare l’ingrediente fondamentale.

Il tempo a disposizione è di 12o minuti.

Bake Off Italia 9 puntata 15 ottobre Gloria

Molti concorrenti capiscono che forse la gelatina, scritta sulla ricetta e tra i papabili ingredienti da eliminare, non è molto idonea per quel tipo di dolce. Dunque, alcuni, per provare a raggirare le regole consapevoli che in ogni caso i giudici avrebbero assaggiato le torte al buio, non hanno tolto completamente la gelatina.

Al termine della gara Luca Perego informa che l’ingrediente da non inserire è proprio la gelatina, così, al momento dell’assaggio Benedetta Parodi ha ritenuto corretto informare i giudici, quali concorrenti hanno inserito la gelatina, seppur poca.

La classifica è così in ordine decrescente: all’ultimo posto Patrizia, segue Simone, Gloria, Matteo, Daniel, Lola e Peperita. Al quinto posto Gerardo, Pedro, Natascia e, infinte, Enrico al secondo e Roberto al primo.

La prova a sorpresa di Clelia

I concorrenti dovranno preparare una torta che li ritrae durante un selfie ed è per questo che sotto le loro cloche, si trova uno specchio per ognuno. La Selfie Torta dovrà somigliare loro il più possibile.

La torta di Natascia è un tiramisù che, soprattutto esteticamente, convince i giudici. Quella di Gerardo è una foresta nera, meno forte sulla decorazione più sul sapore. Simone è riuscito a ricreare i suoi capelli con la pasta di zucchero. Enrico prepara un tiramisù fatto a regola d’arte, a detta dei giudici. Daniela con la sua versione della selfie cake conquista nuovamente i giudici, al contrario per Matteo che, purtroppo, sbaglia alcune preparazioni. La torta di Roberto presenta una mancanza di bagna, dunque troppo asciutta. “Una bomba” – dichiara Damiano sulla torta di Peperita, che si emoziona profondamente.

Il dolce nord europeo di Lola è “proprio come piace a me” – dice Knam. La selfie cake di Patrizia presenta un aspetto impeccabile, esattamente come quella di Gloria. Pedro non riesce a convincere i giudici, nonostante l’idea ben studiata.

Il grembiule blu va a Enrico.

L’eliminato della settima puntata di Bake Off Italia 9 è Matteo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Tale e Quale Show diretta 15 ottobre: vincono ancora I Gemelli Di Guidonia con i New Trolls

Quinto appuntamento dell'undicesima edizione dello show condotto da Carlo Conti. Quarto giudice Vincenzo Salemme.

Pubblicato

il

tale e quale show 15 ottobre Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Venerdì 15 ottobre, alle 21.25, Rai 1 ha mandato in onda la quinta puntata di Tale e quale show con Carlo Conti.

Il cast dell’undicesima edizione è formato da Francesca Alotta, Biagio lzzo, Pierpaolo Pretelli, I Gemelli di Guidonia. E ancora Stefania Orlando, Alba Parietti, Simone Montedoro, Deborah Johnson, Dennis Fantina, Ciro Priello  e Federica Nargi.

Commentano le esibizioni Loretta Goggi, Cristiano Malgioglio, Giorgio Panariello e un quarto giudice a sorpresa. Sette giorni fa ha vinto Pierpaolo Petrelli che ha imitato Clementino.

tale e quale show 15 ottobre Montedoro Venditti

Tale e Quale Show, la diretta di venerdì 15 ottobre

Nella diretta del 15 ottobre Carlo Conti saluta la giuria formata da Loretta Goggi, Cristiano Malgioglio, Giorgio Panariello. Quarto giudice è Vincenzo Salemme.

Prima di dare il via alla gara il conduttore riassume la classifica della scorsa settimana. Ultimi Biagio Izzo, Federica Nargi, Simone Montedoro. Sul podio Deborah Johnson, Dennis Fantina e Pierpaolo Petrelli, che ha vinto la puntata. Nella classifica generale al primo posto per il momento c’è Deborah Johnson.

Il primo ad esibirsi è Simone Montedoro che deve interpretare Antonello Venditti in Notte prima degli esami. I giudici notano che il trucco non è propriamente somigliante all’originale. Nella parte vocale invece c’è stata qualche lieve imperfezione ma è riuscito a riprodurne il timbro.

tale e quale show 15 ottobre Nargi Parisi

Federica Nargi invece è Heather Parisi. Canta Disco Bambina, sigla di Fantastico. Loretta Goggi si complimenta per il trucco. Per Malgioglio è mancata l’energia della Parisi e non ha particolarmente apprezzato l’accento, “più somigliante ad Ollio anziché alla Parisi”.

tale e quale show 15 ottobre petrelli irama

E’ il turno di Pierpaolo Petrelli che questa settimana imita Irama in Arrogante. Goggi, Panariello e Salemme si complimentano per le movenze. Secondo Malglioglio è invece molto distante dall’originale sia nel trucco che nella voce. Durante l’esibizione ci sono state infatti alcune piccole stonature.

tale alotta anastacia

Tale e Quale Show, le altre esibizioni della quinta puntata

Francesca Alotta imita invece Anastacia. Il brano scelto è Left Outside Alone. Prima standing ovation da parte del pubblico. Loretta Goggi ha notato distanza nella voce rispetto all’originale. Gli altri giudici hanno gradito la performance ma mancava quella grinta in più che caratterizza Anastacia.

tale johnson dori ghezzi

Deborah Johnson deve imitare Dori Ghezzi. La particolarità è che duetta, in modo virtuale, con suo padre Wess. Cantano il grande successo Un corpo e un’anima. Standing ovation per lei dal pubblico. E’ finora l’esibizione più emozionante. Secondo i giudici la vera Ghezzi ha però una voce più cristallina e squillante rispetto alla Johnson. Nulla da dire sulla tecnica e sulle emozioni che è riuscita a trasmettere.

tale e quale show 15 ottobre izzo pappalardo

Questa settimana Biagio Izzo è Adriano Pappalardo. Interpreta Ricominciamo. L’esibizione è interrotta dall’incursione di Salemme e Malgioglio. Quest’ultimo boccia pienamente la performance. Secondo la Goggi non ha cantato nella giusta tonalità. Panariello invece sostiene che se si fosse impegnato di più avrebbe fatto una buona performance.

tale gemelli di guidonia new trolls

I Gemelli di Guidonia imitano i New Trolls in Quella carezza della sera. Altra standing ovation della serata. I giudici non esprimono particolari giudizi ma li riempiono di complimenti sia per la somiglianza nel trucco che nell’interpretazione.

tale e quale show 15 ottobre parietti vanoni

Le ultime esibizioni

Ottava protagonista è Alba Parietti che questa settimana deve imitare Ornella Vanoni in Domani è un altro giorno. Loretta Goggi e Giorgio Panariello hanno apprezzato il notevole impegno che ha messo la Parietti per interpretarla. Malgioglio invece boccia la performance.

tale orlando blondie

Stefania Orlando invece imita Debbie Harry dei Blondie. Il brano scelto è Heart of glass. I giudici si complimentano con lei per l’esibizione. Malgioglio ha riconosciuto che non ci sono state stonature ma secondo il suo parere non somiglia nella voce all’originale.

tale e quale show 15 ottobre priello ferro

Ciro Priello deve imitare Tiziano Ferro in Sere nere. Cristiano Malglioglio lo bacchetta sulle stonature, che in alcuni punti sono state evidenti. Per Panariello è mancata la parte “più attoriale”. La Goggi premia invece il suo impegno.

tale e quale show 15 ottobre fantina johnson

Ultimo ad esibirsi è Dennis Fantina. Questa settimana deve imitare Brian Johnson degli Ac/Dc in Back in Black. I giudici hanno apprezzato la grinta e il fatto che è riuscito a riprodurre la sua “voce sporca” anche nelle parti più alte prendendo sempre la nota giusta.

Tale e Quale Show, la classifica finale di venerdì 15 ottobre

Carlo Conti prima di annunciare la classifica finale annuncia i personaggi che i concorrenti devono interpretare la prossima settimana:

  • Simone Montedoro: Julio Iglesias
  • Federica Nargi: Romina Power
  • Pierpaolo Petrelli: Cesare Cremonini
  • Francesca Alotta: Mia Martini
  • Deborah Johnson: Shirley Bassey
  • Biagio Izzo: Angelo Branduardi
  • I Gemelli di Guidonia: Il Volo
  • Alba Parietti: Amanda Lear
  • Stefania Orlando: Cher
  • Ciro Priello: Michael Jackson
  • Dennis Fantina: Riccardo Cocciante

Dopo l’assegnazione dei 5 punti, le preferenze dei giudici e dei social ecco come si compone la classifica finale del 15 ottobre:

  1. I Gemelli di Guidonia con 70 punti
  2. Dennis Fantina (non viene visualizzato in grafica)
  3. Stefania Orlando con 52 punti (ex aequo)
  4. Pierpaolo Petrelli con 52 punti (ex aequo)
  5. Deborah Johnson con 50 punti
  6. Francesca Alotta con 48 punti
  7. Ciro Priello con 46 punti
  8. Simone Montedoro con 40 punti
  9. Federica Nargi con 36 punti
  10. Alba Parietti con 32 punti
  11. Biagio Izzo con 20 punti.

Vincono i Gemelli di Guidonia, per la terza volta, con la loro interpretazione dei New Trolls.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it