x

Connect with us

x

Intrattenimento

Boss in Incognito diretta 21 giugno: ultima puntata, Max Giusti a Gorizia con Gerardo Acampora

Nell'ultima puntata Max Giusti incontra l'amministratore delegato di un'azienda che produce pizze artigianali.

Pubblicato

il

Boss in incognito 21 giugno Rai 2
Nell'ultima puntata Max Giusti incontra l'amministratore delegato di un'azienda che produce pizze artigianali.
Condividi su

Martedì 21 giugno è andata in onda su Rai 2 la quarta ed ultima puntata di Boss in Incognito, il docu-reality con Max Giusti. 

In questo appuntamento ha incontrato Gerardo Acampora, amministratore delegato di Megic Pizza, che è specializzata nella produzione di pizza fresca da banco destinata alla grande distribuzione. Produce quotidianamente trentamila pizze artigianali che vengono poi distribuite anche all’estero. La sede centrale si trova nella zona industriale di Gorizia.

Boss in incognito 21 giugno Gerardo Acampora

Boss in Incognito, diretta 21 giugno, Megic Pizza

Nella diretta del 21 giugno Max Giusti si trova a Gorizia per incontrare Gerardo Acampora. E’ l’amministratore delegato di Megic Pizza; che si occupa della produzione di pizze artigianali. La gestisce da oltre vent’anni.

Le loro pizze, sia nella versione fresca che surgelata, hanno il classico bordo alto alla napoletana. Iniziando da circa 50/ 60 pizze al giorno, oggi l’azienda arriva a produrne quotidianamente trentamila con oltre 100 farciture, esportandole anche all’estero. I dipendenti lavorano su turni, anche di notte.

Gerardo Acampora è sposato da 15 anni con Michela. La moglie spiega che lui è in grado di tenere separati lavoro e vita privata. Quando infatti torna a casa non discute mai con lei delle problematiche che ci possono essere in un’impresa.

Boss in incognito 21 giugno Acampora Luca

Boss in Incognito, Acampora diventa dipendente dell’azienda

Il Boss viene radicalmente trasformato, diventando biondo, senza barba e indossando degli occhiali da vista.  Fingendo di chiamarsi Luca, inizia a lavorare in azienda partendo dal turno serale. Racconta ai dipendenti di essere il nuovo apprendista.

Lo accoglie Tatiana che gli mostra già come gestire gli ingredienti e lo obbliga a mantenere l’ambiente sempre perfettamente pulito. Il Boss spiega agli spettatori che Tatiana spiega le mansioni in maniera troppo frettolosa trasmettendogli ansia.

Durante la pausa Acampora ne approfitta per scoprire qualcosa di più sulla vita privata di Tatiana. Ha lasciato la sua città natale, Genova, appena maggiorenne e si è trasferita a Gorizia. Ha cresciuto una figlia da sola dopo il divorzio dal marito ed ama molto il suo lavoro. Oggi ha un nuovo compagno.

Boss Max Giusti

Max Giusti diventa Pasquale

E’ giunto il momento anche per Max Giusti di cambiare identità. Indossando una parrucca ed un paio di occhiali da vista finge di essere Pasquale, che viene da Napoli.

Lo accoglie Alessandro che gli spiega con calma tutti passaggi della preparazione dell’impasto, dall’utilizzo dei macchinari alle dosi degli ingredienti. Non mancano però anche dei rimproveri perché Giusti è troppo lento.

Nel corso della pausa Alessandro riesce ad aprirsi al nuovo arrivato. Prima di questo mestiere, faceva il pescatore lavorando su un peschereccio con il padre. Ha un figlio di 18 anni che vive con lui da quando ne aveva 7, in seguito alla separazione con la madre. Alessandro ha una grande passione per la musica e suona in una band, che al momento è ferma.

Con Dorotea invece Max Giusti lavora alla farcitura delle pizze, iniziando dalla classica margherita. Incontra però alcune difficoltà sulle dosi di ingredienti e sulla velocità nella mansione.

Nel corso della pausa la donna racconta la sua storia personale. Dorotea è nata in Sicilia e si è trasferita a Gorizia con l’ex marito che aveva trovato lavoro in questa città. E’ separata da sei anni ed ha due figli grandi. E’ diventata anche nonna. Da tre anni e mezzo ha un nuovo compagno che si chiama Mario.

Boss Megic Pizza confezionamento

Acampora continua il suo percorso con Pina e Alexandru

Il programma torna ad occuparsi di Luca, ovvero Gerardo Acampora. Pina gli insegna le fasi del confezionamento delle pizze. Luca è un po’ impacciato e rischia più volte di farsi male con i macchinari.

Pina racconta a Luca di essere nata a Napoli ma si è trasferita a Gorizia con i due figli, un maschio ed una femmina. Il figlio Lucio ha lavorato, prima di lei, in Megic Pizza fino a quando ha scoperto di essere affetto da leucemia. Sono seguite numerose cure, anche a Milano, ma il ragazzo purtroppo non è riuscito a sopravvivere.

Ciò che accomuna tutti i dipendenti è la riconoscenza nei confronti del titolare, di Acampora appunto.

Insieme ad Alexandru invece il Boss impara la metodologia corretta per stendere la pizza, sul piano da lavoro. Si passa poi alla fase finale della produzione, lo scatolamento. Le pizze idonee vengono etichettate e poi riposte nelle scatole. Acampora spiega che Alexandru non si rivela molto preciso e professionale, forse a causa dell’emozione dovuta alla presenza delle telecamere. E’ infatti il “nuovo arrivato” a notare i difetti delle varie pizze.

Alexandru è nato in Romania ma ha origini russe. E’ arrivato in Italia dieci anni fa all’età di 24 anni con la madre e la sorella. I genitori si sono separati ed il padre vive in Romania. La sorella invece sta lottando contro un tumore al cervello. Ha già eseguito un intervento ma deve sottoporsi presto ad un altro. La ragazza ha appena 30 anni. Alexandru ha una grande passione per il longboard.

Boss in incognito incontro finale

Boss in Incognito 21 giugno, Acampora incontra i dipendenti

Gerardo Acampora convoca singolarmente tutti i dipendenti al termine dell’esperimento. Richiama Tatiana in quanto si è mostrata troppo ansiosa. Ha spiegato i passaggi in maniera troppo frettolosa per un ultimo arrivato. Non mancano però anche piccoli elogi. Prima di andare il titolare le regala una crociera.

Con Pina invece si commuove ricordando Lucio, al quale Acampora era molto affezionato perché era un ragazzo perbene e un gran lavoratore. Acampora le regala alcune rate della macchina che Lucio desiderava prima di morire. Pina ha deciso di tenerla con sé anche se le restano ancora quattro anni da pagare per saldare le rate. Le dona anche una collanina con la lettera L.

Il Boss rimprovera un po’ Alessandro perché è stato poco paziente con Pasquale, Max Giusti, ma non potrebbe mai rinunciare ad una risorsa come lui. Allo stesso tempo ha trasmesso a Pasquale l’amore per questo mestiere e per l’azienda. Il titolare gli regala due biglietti per il concerto dei Rolling Stones.

Ad Alexandru fa notare di non essere stato attento e scrupoloso durante l’affiancamento. E’ riuscito però a trasmettere la passione per questo mestiere al “nuovo dipendente”. Il Boss gli regala il viaggio in Slovenia dove può partecipare con il suo sport preferito. Per lui anche un corso di pizzaiolo in quanto Alexandru ha il desiderio di crescere nel settore.

Elogi anche per Dorotea, alla quale regala un carnet di viaggi per andare in Sicilia a trovare il fratello che non vede da molto tempo. Ma anche un corso di ballo per lei e il suo compagno. Riceve inoltre il videomessaggio da parte dei suoi due figli.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Luglio 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it