Open space, gli ospiti del 1 novembre



 Oggi, domenica 1 novembre, alle ore 21.25 su Italia 1, va in onda il quarto appuntamento con “OpenSpace”, spin off de Le iene show curato dalla redazione stessa de Le Iene e condotto da Nadia Toffa. Nel corso del programma viene consentito ai telespettatori di rivolgere la propria domanda ai personaggi che sono ospiti settimana dopo settimana.

In questa puntata, ospite in studio è Enzo Palmesano, giornalista campano licenziato per ordine di un boss camorrista. Nadia Toffa, inoltre, intervista Roberto Saviano, il primo a denunciare la vicenda.

Tra gli altri temi affrontati, mafia e professionisti dell’anti-mafia. Si instaura una discussione con il direttore di Telejato Pino Maniaci, vittima di aggressione e oggetto di minacce per le sue inchieste, e Santi Palazzolo, un pasticcere che rischia di perdere il suo locale per aver denunciato la richiesta di una tangente.

E ora che mangio? C’è chi mangia solo frutta, chi vuol tornare all’era dei cavernicoli seguendo la “paleo-dieta” e chi non ingerisce cibo ma si nutre di energia del cosmo: a OpenSpace un “fruttariano”, un “paleo nostalgico” e un “respiriano”.

In studio a discutere di diete alternative, nuove tendenze a tavola, alimentazione e salute anche una star della ristorazione, Joe Bastianich, e il rugbista Mirco Bergamasco, vegano per ragioni etiche. Nel corso del programma, lo sportivo si mette alla prova cucinando una sua specialità, la tarte tatin di mele, che verrà assaggiata e giudicata dai presenti.

E ancora, storie di ragazze musulmane e d’integrazione nel nostro Paese. In studio Amani El Nasif, autrice del libro “Siria mon amour”, e Serena, italiana convertita all’Islam. Infine, Aurora, una giovane italo-marocchina vittima di bullismo a scuola perché considerata “cattiva” musulmana da coetanee di origini marocchine.

La conduttrice intervista, infine, Mara Venier, che racconta la sua vita e la sua carriera, a pochi giorni dall’uscita della propria autobiografia.



0 Replies to “Open space, gli ospiti del 1 novembre”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*